Home Analisi tecnica e strategie di trading online Analisi Tecnica – Intermarket

Analisi Tecnica – Intermarket

L’analisi tecnica intermarket si pone l’obiettivo di analizzare le interrelazioni tra i mercati e, quindi, di determinare le conseguenze che hanno i movimenti dell’uno sugli altri.

Ad esempio esiste un legame tra il mercato obbligazionario e quello azionario. Quando i tassi d’interesse scendono i prezzi delle obbligazioni salgono e il mercato azionario sale. Perché? In due parole se i tassi d’interesse scendono significa che le obbligazioni esistenti sul mercato hanno dei tassi più vantaggiosi di quelli di nuova emissione e, quindi, valgono di più; nel mercato azionario, invece, tassi bassi significano maggiore facilità per le imprese a finanziarsi e, quindi a crescere.

Tuttavia non va tralasciato un altro effetto importante il cd fly to quality ossia quel fenomeno per cui se gli operatori percepiscono che le economie stanno andando male vendono azionario e comprano obbligazionario (ritenuto più sicuro).

Un altro legame molto importante è quello tra il mercato azionario e quello delle commodities. I prezzi delle commodities sono percepiti come i tassi d’interesse nel senso che, se salgono, peggiorano i costi attesi per le imprese e quindi i loro utili a meno che non si tratti di imprese petrolifere.

Non è un caso, infatti, se nell’ultimo periodo una discesa del petrolio e di altre materie prime ha coinciso con una crescita dell’azionario.

Un indice che ci misura quanto due mercati siano tra di loro “correlati” è la Forza Relativa Relative Strenght (da non confondersi con l’RSI che è sì un indice di forza ma relativo a se stesso!).

E’ molto semplice da costruire perché è sufficiente dividere il costo di un asset per quello di un altro: quando questo ratio sale significa che il prezzo che abbiamo messo al numeratore cresce più di quello che abbiamo messo al denominatore.

Questo “oscillatore” ci permette di decidere se un certo mercato è in salita rispetto ad un altro e, quindi, sovrappesare uno rispetto all’altro.

Selezione Migliori Broker Forex Trading

In primo luogo vogliamo fornirvi una lista dei broker regolamentati. La tabella di cui sotto mostra i migliori broker online ad oggi sicuri e garantiti, con certificati CySEC.

BrokersCaratteristiche*Leva*Conto Demo*
Bdswiss forex tradingConto Vip Gratis
Conto Esclusivo
Recensione BDSwiss forex
CySEC: 199/13
1:400Prova una Demo Gratuita!
Broker forex 24FXUno dei broker
più utilizzati al mondo!

Recensione 24FX
CySEC 207/13
1:400Prova una Demo Gratuita!
broker etoroOttimo broker forex
Recensione eToro
CySEC 109/10
1:400Prova una Demo Gratuita!
plus500Uno dei broker
più affidabili

Recensione Plus500
CySEC 250/14
1:294Prova una Demo Gratuita!
broker Markets.comPiattaforma intuitiva
Recensione Markets.com
CySEC 092/08
1:200Prova una Demo Gratuita!
LCG London Capital GroupBroker sicuro
Recensione LCGH
1:300Prova una Demo Gratuita!
broker-avatradeSicuro e professionale
Recensione Avatrade
CBI: C53877
1:400Prova una Demo Gratuita!
ironfxAffidabile al 100%
Recensione IronFX
CySEC 125/10
1:500Prova una Demo Gratuita!

* Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading di opzioni binarie

* Importo da accreditare a conto in caso di commercio di successo.

N.B.: Tutti i Broker elencati sono certificati e autorizzati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Premi in denaro: il valore percentuale massimo di guadagno che i Brokers offrono nel caso di negozio “In The Money”.
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Trade minimo: Il valore minimo di denaro accettato dal broker per aprire una transazione di mercato.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.