Home Analisi tecnica e strategie di trading online Analisi Tecnica – I ritracciamenti di Fibonacci

Analisi Tecnica – I ritracciamenti di Fibonacci

I ritracciamenti di Fibonacci

I Ritracciamenti di Fibonacci consistono in nove intervalli orizzontali corrispondenti ai livelli di Fibonacci dello 0%, 23.6%, 38.2%, 50%, 61.8%, 100%, oppure, come estensioni, al 161.8%, 261.8%, 423.6% di un range di prezzi.

Il range di prezzi che bisogna utilizzare è quella che va da un massimo ad un minimo importante del prezzo di un certo titolo.

Quest’analisi è importante ed utilizzata quando un prezzo è in un trend laterale perché ci può aiutare a definire i punti di resistenza e supporto di un certo asset.

fibonacci

Come vedete partendo dal massimo e minimo più importanti del range è possibile tracciare queste linee orizzontali che ci possono fornire un livello di resistenza/supporto per i movimenti successivi del prezzo. EURUSD, ad esempio, ha “rimbalzato a metà giugno proprio sul ritracciamento del 50% di Fibonacci costruito con il massimo ed il minimo dell’ultimo biennio.

Particolare attenzione va posta quando i prezzi si trovano nel ritracciamento compreso tra il 38.2 e il 61.8% del movimento precedente, violato questo range il movimento iniziale è da considerarsi gravemente compromesso.

Infatti quando il prezzo supera questi livelli significa (di solito) che il movimento precedente ha perso forza e che probabilmente si arriverà almeno fino al 50% del ritracciamento.

In senso tecnico possiamo proprio parlare di canali orizzontali per il prezzo.