Home Azioni Azioni – Gli utili

Azioni – Gli utili

Gli utili: definizione

L’importanza della pubblicazione degli utili è altissima, soprattutto quando si investe nei titoli americani. Ogni 4 mesi i titoli azionari statunitensi sono oggetto di pubblicazione dei risultati del trimestre precedente.

L’aspetto che ci preme di sottolinearvi è che, paradossalmente, non è tanto importante l’utile in se, quanto questo valore si discosta dalle attese dei mercati. Infatti, prima della pubblicazione di questi risultati, quasi tutte le banche di affari vengono consultate dai maggiori infoprovider del mondo (Reuters, Bloomberg, ecc..) per avere un’anticipazione sugli utili attesi. Con un certo numero di anticipazioni si determina un consensus, ossia un valore medio atteso.

Alla pubblicazione dei risultati possiamo avere 3 situazioni:

  1. Il risultato pubblicato è pari al consensus e, verosimilmente, il prezzo del titolo non si muoverà molto;
  2. Il risultato pubblicato è inferiore al consensus e, verosimilmente, il prezzo del titolo scenderà;
  3. Il risultato pubblicato è sopra al consensus e, verosimilmente, il prezzo del titolo salirà;

Dal punto di vista pratico, poi, dipende anche da quanto è grande il discostamento e, soprattutto, se le attese sui futuri utili sono migliori o minori.

Esiste poi un vecchio detto nei mercati che dice, “compra sui rumors e vendi sulle news”, che significa che bisogna aprire una posizione su un titolo quando ci sono delle notizie non confermate su di esso e poi venderlo quando queste notizie vengono confermate.

Ciò significa che, spesso, le posizioni vengono aperte dai traders con certe aspettative che, se realizzate, determinano una presa di beneficio e, quindi, una discesa del titolo.

Se le attese sui numeri sono perfettamente realizzate può accadere, cioè, che un titolo perda comunque valore perché, chi aveva aperto posizioni rialziste, vede confermarsi il valore preventivato (il cd take profit) e, quindi, chiude la posizione.

Selezione Migliori Broker Forex Trading

In primo luogo vogliamo fornirvi una lista dei broker regolamentati. La tabella di cui sotto mostra i migliori broker online ad oggi sicuri e garantiti, con certificati CySEC.

BrokersCaratteristiche*Leva*Conto Demo*
Bdswiss forex tradingConto Vip Gratis
Conto Esclusivo
Recensione BDSwiss forex
CySEC: 199/13
1:400Prova una Demo Gratuita!
Broker forex 24FXUno dei broker
più utilizzati al mondo!

Recensione 24FX
CySEC 207/13
1:400Prova una Demo Gratuita!
broker etoroOttimo broker forex
Recensione eToro
CySEC 109/10
1:400Prova una Demo Gratuita!
plus500Uno dei broker
più affidabili

Recensione Plus500
CySEC 250/14
1:294Prova una Demo Gratuita!
broker Markets.comPiattaforma intuitiva
Recensione Markets.com
CySEC 092/08
1:200Prova una Demo Gratuita!
LCG London Capital GroupBroker sicuro
Recensione LCGH
1:300Prova una Demo Gratuita!
broker-avatradeSicuro e professionale
Recensione Avatrade
CBI: C53877
1:400Prova una Demo Gratuita!
ironfxAffidabile al 100%
Recensione IronFX
CySEC 125/10
1:500Prova una Demo Gratuita!

* Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading di opzioni binarie

* Importo da accreditare a conto in caso di commercio di successo.

N.B.: Tutti i Broker elencati sono certificati e autorizzati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Premi in denaro: il valore percentuale massimo di guadagno che i Brokers offrono nel caso di negozio “In The Money”.
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Trade minimo: Il valore minimo di denaro accettato dal broker per aprire una transazione di mercato.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.