I Grafici nel trading online

I grafici per il trading online
I grafici per il trading online

L’analisi tecnica è alla base quando si investe sia nel forex trading, che nelle opzioni binarie. per poter ottenere una performance di successo.

Eseguire una buona analisi tecnica significa essere in grado di interpretare al meglio i grafici di riferimento. Grazie a questi strumenti è possibile prevedere in anticipo l’andamento di prezzo degli asset e in questo caso delle valute.
Un trader può visualizzare i diversi grafici, in modo completamente gratuito, attraverso i siti web, i blog e gli stessi broker.

In quest’articolo analizzeremo gli elementi principali, le tipologie dei grafici, che di solito vengono utilizzati nel mercato forex, e infine come è possibile analizzarli.

Gli elementi principali dei grafici

In generale, il grafico è composto:

  • da un’ascisse, ovvero l’asse orizzontale, che rappresenta l’arco temporale in cui si svolge uno specifico evento o condizione;
  • da un’ordinata, ovvero l’asse verticale che, di solito, rappresenta l’attività finanziaria, ma non solo.

Inoltre, è presente un altro elemento fondamentale, che può essere modificato dal trader. Si tratta del timeframe, ossia il tempo di riferimento. Solitamente i grafici sono settati in automatico su un timeframe di 5 minuti, ma possono essere cambiati anche in: 1 minuto (1m), 15 minuti (15m), 1 ora (1H), 24 ore (24H), etc.

Altri elementi principali da conoscere sono:

  • O (Open/Aperto), che rappresenta la quotazione d’apertura;
  • H (High/Alto), che rappresenta la vetta più alta;
  • L (Low/Basso) rappresenta il punto più basso;
  • C (Closed/Chiuso) rappresenta la quotazione di chiusura.

Infine, non bisogna dimenticare di tenere sotto controllo il fuso orario, ovvero considerare l’ora dei grafici in base al Stato in cui ci si trova.




Tipologie di grafici forex

Fondamentalmente, esistono tre tipi di grafici, che vengono utilizzati per rappresentare l’andamento delle valute nel mercato forex:

  • i grafici a barre;
  • i grafici a linee o lineari;
  • i grafici a candela o cadlestick.

Grafici a barre

Esempio grafico a barre nel trading online
Esempio grafico a barre nel trading online

Il grafico a barre permette di individuare sia il prezzo di apertura, e sia il prezzo di chiusura delle valute per lo specifico timeframe. Inoltre, è in grado di rilevare il punto di minimo e di massimo. Questi valori possono indicare anche i picchi al ribasso e al rialzo di un titolo nell’arco della giornata, elementi fondamentali, che serviranno poi per tracciare i supporti e le resistenze.

Grafici a linee o lineari

Esempio grafico lineare per il trading online
Esempio grafico lineare per il trading online

Il secondo, il grafico a linee o lineare viene, invece, utilizzato in diversi settori, e consente di visualizzare la storicità del prezzo delle valute, e di conseguenza, consente di studiare le variazioni in un lungo periodo.
Rispetto agli altri, si tratta di un grafico semplice, che riproduce la tendenza del prezzo nell’arco di tempo predefinito.

Grafici a candela o cadlestick

Esempio grafico candlestick
Esempio grafico candlestick

Infine, l’ultimo, il grafico a candela, definito anche candlestick, consente di conoscere i prezzi di apertura e chiusura, e il valore minimo e massimo delle valute. Si tratta di un tipo di grafico molto semplice da interpretare, può essere inteso come la fusione tra la precisione del grafico a barre e la semplice linearità del grafico a linee.

Maggiori informazioni sui grafici candlestick

La volatilità nei grafici di forex

Viene definita volatilità il numero di fluttuazioni di un valore di un titolo in un dato arco di tempo. Il meccanismo principale è: più oscillazioni si avranno e maggiore sarà la volatilità.

Per capire meglio il tasso di volatilità elevato, supponiamo che nel grafico Forex sia rappresentato un tasso di cambio euro/dollaro del valore di 1,4500 (che in termini semplici vuol dire che per acquistare 1 euro abbiamo bisogno di 1,45 dollari) a mezzogiorno; alle 14.00 avremo un valore di 1,4000 e alle 15.00 ritorna alla quota iniziale di 1,4500.
In questo caso, il tasso è cambiato più volte nell’arco di qualche ora, quindi è un classico esempio di volatilità elevata.

In genere, il mercato forex è caratterizzato proprio da un’alta volatilità, ma nello specifico ci sono coppie di valute maggiormente volatili, rispetto ad altre, e su cui vale la pena investire:

  • EUR / USD (Euro / Dollaro USA);
  • USD / JPY (Dollaro USA / Yen Giapponese);
  • GBP / USD (Pound Britannico / Dollaro USA);
  • EUR / GBP (Euro / Sterlina inglese).

Vediamo, invece, nel prossimo paragrafo come sfruttare al meglio le strategie dell’analisi tecnica, grazie al supporto dei grafici.

Analisi tecnica dei grafici forex

Grazie a strategie specifiche e strumenti pratici, il trader può ottenere una valutazione completa sulle maggiori tendenze da seguire, e di conseguenza può avere più occasioni per potenziali profitti. Si tratta, nello specifico, dei livelli di supporto e resistenza; le trend line; e il range bound.

livelli di supporto e resistenza

Per quanto riguarda i livelli di supporto vengono percepiti quando il mercato è in rialzo.

I livelli di supporto si possono creare in due situazioni precise:

  • nel momento in cui un movimento è ribassista e poi cambia direzione, registrando un rialzo;
  • oppure nel momento in cui un movimento “rimbalza”, dopo aver toccato un livello di supporto già esistente.

I livelli di resistenza, al contrario, si possono individuare nel caso in cui un mercato è al ribasso.

Anche in questo caso, si formano in due casi specifici:

  • nel momento in cui un mercato registra i rialzi e poi cambia direzione al ribasso;
  • nel momento in cui (al pari dei livelli di supporto), il movimento tocca un livello di resistenza già esistente.

Trend line

Questa strategia non è difficile da comprendere e nemmeno da utilizzare. Si tratta, in sostanza, di seguire la direzione che prende il trend, visualizzato con delle linee all’interno del grafico. Successivamente entrare nel mercato nel momento più favorevoli.
I trend si suddividono in:

  • rialzista, ossia è caratterizzato dai massimi più alti e minimi più alti in successione;
  • ribassista, ovvero è percepibile dalla serie di massimi più bassi e minimi più bassi.

Range bound

Si può sfruttare a proprio vantaggio il range o intervallo, tra un livello di supporto e un livello di resistenza, sempre visibile dal grafico. Ovvero il trader deve essere in grado di sfruttare al meglio l’intervallo di ribalzo tra questi due valori.

Questa strategia prende il nome di range bound.

Selezione Migliori Broker Forex Trading

In primo luogo vogliamo fornirvi una lista dei broker regolamentati. La tabella di cui sotto mostra i migliori broker online ad oggi sicuri e garantiti, con certificati CySEC.

BrokersCaratteristiche*Leva*Conto Demo*
Bdswiss forex tradingConto Vip Gratis
Conto Esclusivo
Recensione BDSwiss forex
CySEC: 199/13
1:400Prova una Demo Gratuita!
Broker forex 24FXUno dei broker
più utilizzati al mondo!

Recensione 24FX
CySEC 207/13
1:400Prova una Demo Gratuita!
broker etoroOttimo broker forex
Recensione eToro
CySEC 109/10
1:400Prova una Demo Gratuita!
plus500Uno dei broker
più affidabili

Recensione Plus500
CySEC 250/14
1:294Prova una Demo Gratuita!
broker Markets.comPiattaforma intuitiva
Recensione Markets.com
CySEC 092/08
1:200Prova una Demo Gratuita!
LCG London Capital GroupBroker sicuro
Recensione LCGH
1:300Prova una Demo Gratuita!
broker-avatradeSicuro e professionale
Recensione Avatrade
CBI: C53877
1:400Prova una Demo Gratuita!
ironfxAffidabile al 100%
Recensione IronFX
CySEC 125/10
1:500Prova una Demo Gratuita!

N.B.:Tutti I Brokers elencati sono certificati e autorizzati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Licenze: I Brokers elencati sono certificati e autorizzati dalla Cysec (Cyprus Securities and Exchange Commission).
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Leva Max: il massimo valore di leva.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.

Consigli e News

Sono sufficienti 500 euro per cominciare a fare Forex Trading?

Sono sufficienti 500 euro per cominciare a fare Forex Trading?

Bastano davvero 500 euro per cominciare col Forex Trading?La risposta sta in cosa desideri dal trading:Se sono sufficiente per sviluppare una propria strategia di...
pil usa

Aggiornamenti Pil USA

Cambio Valute in tempo reale

EUR - Euro Member Countries
USD
0,879
JPY
0,008
GBP
1,130
RON
0,220
NZD
0,639
ILS
0,250
DKK
0,134
BRL
0,266
MXN
0,049

Strategie di Trading

Resoconto newsletter 3 settimana giugno

Titolo sostanzialmente fermo. Tutte le indicazioni rimangono valide e, quindi, tenere sicuramente la posizione: Nella newsletter di questa settimana, vi proponiamo un titolo del comparto...

Segnali di Mercato

Resoconto newsletter 3 settimana giugno

Titolo sostanzialmente fermo. Tutte le indicazioni rimangono valide e, quindi, tenere sicuramente la posizione: Nella newsletter di questa settimana, vi proponiamo un titolo del comparto...

iqoption

easyautotrading!