Bonus BDSwiss

Segnali Trading e Analisi Tecnica


Segnali Opzioni Binarie e Forex Trading con L’analisi tecnica

Se si vuole affrontare il mondo del trading online in opzioni binarie lo strumento che tutti hanno a disposizione è l’analisi tecnica ossia l’analisi grafica dell’andamento dei prezzi di un certo asset.
L’analisi tecnica ci consente di determinare la situazione di un certo prezzo di un certo prodotto finanziario e di stimarne il movimento futuro.


Trend rialzista, ribassista o laterale

Partendo dalla base potremmo dire che il prezzo può assumere tre tipi di trend: rialzista, ribassista o laterale.

In un trend rialzista il prezzo si muove con dei minimi crescenti come nel grafico qui sotto.

Trend rialzista

Trend rialzista

Come vedete è possibile tracciare una linea retta, detta appunto trendline, che unisce i minimi crescenti di un certo grafico. Questa linea è molto importante perché può rappresentare il “supporto”, ossia il prezzo minimo, di un certo strumento in un certo periodo: sul supporto normalmente si compra l’asset.
Ad esempio, nel grafico qui sopra, il 14 maggio e il 18 giugno, il prezzo ha toccato per ben due volte la trendlineche partiva quasi un anno prima!

Un trend ribassista, invece, è riconoscibile perché è possibile realizzare una trendline unendo i massimi decrescenti di un certo asset come nel grafico qui sotto:

Trend ribassista

Trend ribassista

Da questo grafico si capisce come, una volta tracciata la trendline ribassista (bastano due punti), a luglio e a novembre avremmo potuto vendere il contratto perchè ci trovavamo in corrispondenza di una resistenza, ossia di un’area oltre il quale il prezzo non riesce ad andare e dove normalmente il contratto si vende.

Il terzo tipo di trend è quello laterale. Nel trend laterale ci sono dei massimi e/o dei minimi sullo stesso livello di prezzo e il mercato non si muove all’interno di una certa fascia di prezzo senza uscirne. In questa fase abbiamo sia un supporto che una resistenza!


Esempio semplice ma “reale” di tracciamento di trendline

La prima cosa che si deve fare nel trading è proprio quella di identificare in che fase di mercato siamo e, quindi, determinare, attraverso il tracciamento di trendlines, quali sono i supporti e/o le resistenze di un certo asset.

Facciamo un esempio semplice ma “reale” di come il solo tracciamento di trendline vi consenta di fare trading con un’ottima percentuale di successo. Osservate il grafico qui sotto:

tracciamento di <em>trendlines</em>

tracciamento di trendlines

In questa situazione noi avremmo dovuto acquistare ogni volta che il prezzo toccava la trendline rialzista (febbraio, aprile, giugno e agosto). Per ben 3 volte su quattro acquistando in corrispondenza del raggiungimento del supporto avremmo avuto successo nell’aprire una posizione rialzista. Solo ad agosto avremmo avuto una perdita perché il prezzo, anziché salire, avrebbe “violato” la trendline per iniziare a scendere. A questo punto, però, avremmo dovuto invertire la nostra posizione e “vendere” il contratto seguendo, d’ora in poi, la trendline ribassista, ottenendo, anche qui, tanti trades vincenti.

Queste sono solo le “basi” del mestiere. Oltre alle trendline esistono le medie, gli oscillatori, le figure di inversione e tanti altri strumenti che vi consentono non solo di determinare un trend ma anche di stimarne la fine o il raggiungimento di quale prezzo ci dovremo attendere.


Dati Macroeconomici

Oltre all’analisi tecnica, poi, occorre tener ben presente che i prezzi risentono dell’andamento dell’economia e dell’uscita di dati macroeconomici (dati riferiti a misure dell’economia di un paese o area economica). In particolare, quando un dato di mercato, viene pubblicato e non risulta in linea con le attese il mercato reagisce di conseguenza.

Vediamo un esempio:

Dati macroeconomici

Dati macroeconomici

Osservate bene le due date riportate:

1. il 31 luglio 2015 il mercato si attende che Exxon annunci profitti per $1,11 per azione. L’annuncio ufficiale, però, è di soli $ 1,00 per cui il mercato reagisce con una grossa candela nera discendente.

2. Il 30 ottobre 2015 il mercato si attende che Exxon annunci profitti per $ 0,89 per azione. L’annuncio ufficiale è, invece, di $ 1,01 per cui il mercato reagisce con un forte rialzo evidenziato dalla grande candela bianca.

Come potete capire, quindi, quando nel mercato arriva una notizia non attesa il prezzo reagisce immediatamente e il movimento, a seconda di “quanto” è diversa dalle attese, sarà più o meno forte.


Segnali Reali di Opzioni Binarie e Forex Trading

I segnali di mercato segnalati dal nostro Staff sono accompagnati da una specifica Strategia di Trading:

Vedi anche Strategie opzioni Binarie, Strategie Forex Trading. Inoltre per essere aggiornato settimanalmente con gli ultimi segnali e strategie per trading online iscriviti alla nostra Newsletter.

Lascia il tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

29Set 2016
si riduce margine pensioni

Come già accennato nel titolo i margini relativi alle pensioni si sono ancor più ristretti secondo quanto è stato divulgato da fonti di maggioranza. Il Governo ha intenzione di mettere sul tavolo determinati interventi previdenziali da inserire all’interno della manovra economica pari a circa due miliardi di euro. Proprio in queste ultime settimane si era […]

27Set 2016
usd-jpy

Questo Lunedì il valore del Dollaro americano è stato superiore allo Yen giapponese con la coppia USD/JPY che è salita delo 0,03% scambiando a 100,99. La coppia ha trovato un valore di supporto a quota 100,21, valore più basso da Giovedì scorso ed un valore di resistenza a quota 101,59 che risulta essere il valore […]

27Set 2016
pil francese in calo

I dati relativi al prodotto interno lordo francese nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno indicano una contrazione dello 0,3% rispetto al primo trimestre di quest’anno. Questo è quanto è stato messo in luce dai dati definitivi divulgati dall’istituto nazionale di statistica Insee che smentiscono la prima lettura di qualche giorno fa che aveva messo […]

26Set 2016
conbipel-ovs

Secondo voci di corridoio, nonostante le trattative per l’acquisizione si siano parecchio allentate ultimamente a seguito di divergenze sui prezzi l’OVS sarebbe ancora interessata all’acquisizione di Conbipel. A tal proposito l’Amministratore Delegato Stefano Beraldo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni durante la conference call con gli analisti: “Sono stato molto chiaro nel prezzo e questo ha […]

26Set 2016

Come previsto il rame ha avuto un sussulto al rialzo ma rimanendo sempre all’interno del triangolo: valgono, quindi, tutte le indicazioni date la scorsa settimana. Nella newsletter di questa settimana vi proponiamo una commodity: il Rame.  Vediamo il grafico mensile:   Nel grafico mensile abbiamo due forti indicatori di ribasso di questa commodity: Una trendline […]

23Set 2016
apple-mclaren

Secondo indiscrezioni raccolte dal Financial Times la Apple sarebbe intenzionata ad acquistare la casa automobilistica McLaren. La società di Cupertino starebbe trattando con il produttore di auto sportive inglese nonché squadra di Formula 1 per una possibile acquisizione. La società inglese ha subito smentito la notizia dichiarando di non essere in trattativa con Apple per […]

19Set 2016
Business Inventory

I dati relativi al Business Inventory degli Stati Uniti in agosto sono rimasti inaspettatamente invariati, questo è quanto mostrato nei dati ufficiali resi noti Giovedì. Il Census Bureau in un report ha pubblicato che il valore del Business Inventories Americano si è stabilizzato ad un tasso destagionalizzato dello 0,1% dallo 0,3% del mese precedente. Le […]

19Set 2016

La nostra strategia, sebbene fosse a lungo termine, già si è dimostrata vincente. Il forex, infatti è sceso durante questa settimane consentendovi, addirittura, di trasformare la vostra operazione in una a rischio zero: Nella newsletter di questa settimana vi proponiamo il forex GBPJPY in una strategia di trading di medio lungo termine.  Vediamo il grafico […]

16Set 2016
inflazione eurozona

Secondo gli ultimi dati pubblicati questa mattina da Eurostat, il tasso di inflazione nell’Eurozona si è assestato allo 0,3% tendente allo 0,2% congiunturale nel mese di agosto. I dati sono perfettamente in linea con quanto si aspettavano la maggior parte degli economisti che avevano previsto dati finali in linea con le stime fatte in precedenza. […]

15Set 2016
ford

Il gruppo automobilistico Ford ha annunciato che l’andamento dei conti societari previsti per il 2017 sarà peggiore rispetto a quelli fatti registrare nel 2016 e tutto questo a causa delle maggiori spese riguardanti le opportunità emergenti. Proprio la settimana scorsa la società automobilistica ha diminuito i valori di previsione di utile ante imposte relative al […]

12Set 2016

Il prezzo durante questa settimana è salito per poi tornare sui livelli di inizio settimana: chiaramente se non avete chiuso già la vostra posizione in utile è il caso di tenerla Nella newsletter di questa settimana vi proponiamo l’indice Eurostox50.  Vediamo il grafico mensile: Nel grafico mensile si evidenzia un trend crescente sancito dalla presenza […]

05Set 2016

Petrolio poco mosso durante questa settimana. Tenere la posizione! Nella newsletter di questa settimana vi proponiamo il Petrolio.  Vediamo il grafico mensile: Nel grafico mensile si evidenzia come il petrolio abbia ormai consolidato il rimbalzo sui $32 e dopo il rimbalzo sui $50 ha comunque mantenuto un livello superiore ai 40 sul RSI e un […]

29Ago 2016

Il titolo Apple rimane sopra i 106 $ in una settimana dai movimenti molto molto scarsi: Nella newsletter di questa settimana vi proponiamo il titolo APPLE.  Vediamo il grafico mensile: Come si può vedere nel lungo periodo il grafico APPLE ha quasi toccato la sua trendline crescente di lungo periodo. Inoltre abbiamo un RSI vicino […]

22Ago 2016

Il prezzo di EURGBP questa settimana ha rotto la stop loss per poi mantenere il livello. La stop loss ha agito come doveva portandovi fuori dal mercato nel momento in cui è meglio stare fuori. Probabilmente è meglio rimanere fuori da questo mercato per un po’ in attesa che il prezzo determini il suo trend: […]

16Ago 2016

Il titolo Google si mantiene stabile sui livelli della scorsa settimana: Nella newsletter di questa settimana vi proponiamo il titolo Google. Il titolo si sta muovendo sui massimi storici. Vediamo il grafico mensile:   Da questo grafico emerge chiaramente come il titolo rimbalzi contro i suoi massimi storici prima di romperli al rialzo. Ciò è avvenuto […]

08Ago 2016

Il titolo Yahoo! si è mosso come previsto anche se ancora non ha completato il movimento. Potete tranquillamente trasformare l’operazione in una a rischio zero! Nella newsletter di questa settimana vi proponiamo il titolo Yahoo!. Dopo l’acquisizione da parte di Verizon si aprono nuovi scenari per il titolo. Vediamo il grafico mensile: Forse questo è […]

Bonus Esclusivo BDSwiss

iqoption prova gratis