Home Analisi tecnica e strategie di trading online Analisi Tecnica – Le Bande di Bollinger

Analisi Tecnica – Le Bande di Bollinger

Le strategie da utilizzare nel trading online

Se si investe nel trading online, sia nelle opzioni binarie, che nel mercato forex è necessario utilizzare delle strategie ad hoc per poter ottenere dei profitti, anche elevati.

Le strategie di trading sono delle regole predefinite, che ogni trader dovrebbe seguire, e che consentono di poter prevedere quando è il momento più favorevole per penetrare il mercato di riferimento. In aggiunta, forniscono anche ulteriori consigli per investire nel modo migliore. Le strategie che vengono maggiormente sfruttate, sono quelle che si basano sui segnali di trading. Per citarne alcune, ci sono: la gabbia; l’indice di volatilità implicita; lo spinning Top; i supporti e le resistenze; il Rollover; le Bande di Bollinger e RSI.

In questo articolo parleremo proprio di quest’ultime, ovvero degli oscillatori fondamentali per poter interpretare i cambiamenti di prezzo in fasi di mercato altamente volatili.

Maggiori informazioni sulle strategie di trading online

Le Bande di Bollinger nel trading online

Le Bande di Bollinger sono un’evoluzione delle medie. Partendo da una media di riferimento si tracciano due linee, una al di sopra della media e una al di sotto creando in tal modo una banda di oscillazione del prezzo.

BollBand

Se osserviamo il grafico qui sopra vediamo un caso di Bande di Bollinger costruito con la media mobile a 20 periodi e una fattore di 2.

Questo significa che si calcola la deviazione standard del prezzo in quel momento (si tratta di una misura di volatilità del prezzo: più il prezzo oscilla più alta è la deviazione standard) e la si moltiplica per il fattore.

Quindi se il prezzo si muove molto le bande si allargano, viceversa si restringono.

L’operatività su queste bande consiste nel comprare o vendere l’asset quando questo arriva sui bordi delle bande: dal punto di vista pratico ciò significa che, visto che mediamente il prezzo oscilla per un valore pari alla sua deviazione standard, allora quando questo si trova addirittura ad un valore che è il doppio di questo valore è il momento per il mercato di invertire la tendenza.

Avvertenza: noi, personalmente, non operiamo con le bande prese singolarmente, quanto come “conferma” di altri segnali e, soprattutto, per operazioni a breve termine.

Le istruzioni per impostare il grafico

Ormai la maggior parte dei broker sono dotati di piattaforme di trading davvero innovative, che permettono al trader di poter visualizzare questa e altri importanti segnali, come Macd, Sma, Candelstick, ecc …

La procedura di impostazione del grafico è molto semplice:
È necessario selezionare solamente la voce corrispondente all’Indicatore/i che si vorrà visualizzare sul grafico finanziario.

Poi bisogna settare in modo corretto i diversi parametri di un eventuale opzione o coppie di valute, e quelli relativi alle Bande di Bollinger.

Quindi, è necessario scegliere:

  • LE COPPIE DI VALUTE: come USD/JPY, EUR/USD, GBP/USD, etc;
  • SCADENZA: relativa all’opzione binaria;
  • TIMEFRAME: è consigliabile impostarlo a un massimo di 20 minuti;
  • BOLLINGER: in media 50 periodi disponibili.

Fatto questo, non resta che attendere il “segnale” di ingresso, “Call” o “Put”, che verrà indicato dal movimento del prezzo sul grafico.

L’abbinamento con l’indicatore RSI

Solitamente alle Bande di Bollinger, viene associato un altro importante indicatore, ovvero il RSI.

In generale, l’associazione di due indicatori insieme aumenta le probabilità di poter ottenere un eventuale profitto e inoltre i segnali sono decisamente più stabili.

Grazie all’utilizzo dell’RSI è possibile individuare il trend dei prezzi, in base a dei parametri già stabiliti, come la chiusura al ribasso e la chiusura al rialzo, in relazione a un determinato periodo.

Con il supporto di due valori numerici compresi tra 0 e 100, e una determinata impostazione sul valore dei “periodi”, l’RSI è in grado di misurare il cambiamento dei prezzi in tempo reale e segnala, inoltre, i trend di mercato di ipercomprato e di ipervenduto.

È consigliabile scegliere come valore ottimale da utilizzare 14, per una maggiore attendibilità.

Maggiori informazioni sull'oscillatore RSI

Migliori broker Forex, CFD e Criptomonete

 

Brokers Caratteristiche* Conto Demo*
broker 24option BROKER DEL MESE
Licenza: CySEC
“100% Affidabilità”
Apri conto Demo!
Bdswiss forex trading Voto RecensioneLicenza: CySEC 
Conto Demo di 10.000$!

Conto Vip Esclusivo!
Apri un conto VIP!
broker etoro Voto RecensioneLicenza: CySEC-FCA 
Social Trading

Conto Demo di 100.000$!
Apri conto Demo!
Voto RecensioneLicenza: CySEC
Fai trading con soli 10€!

Trade minimo: 1€
Apri conto Demo!
broker Markets.com Voto RecensioneLicenza: CySEC
“100% Affidabilità”
Apri conto Demo!

 

*Avviso di rischio: Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading.
Rischia solo il capitale che sei disposto a perdere. Questo messaggio non costituisce un consiglio di investimento.
N.B.: Tutti i Broker elencati sono certificati e autorizzati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita rapida del proprio denaro a causa della presenza della leva. Circa il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio perdono il proprio denaro quando fanno trading con i CFD. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di assumerti l’alto rischio di perdita del tuo denaro“.