Uno degli indicatori più utilizzati nel trading online è sicuramente l’INDICE DI FORZA RELATIVA o Relative Strenght Index (RSI).

Questa è la formula per calcolare l’RSI. Come si può intuire si tratta di capire quanto è forte il sottostante rispetto a se stesso.RSI - formula.001Il numero di giorni x di solito utilizzato è 14, perché così pensato dal suo ideatore, ma nulla vieta di adottare più giorni o meno giorni a seconda che si voglia un indicatore “più lento” o “più veloce”. Tuttavia noi consigliamo l’utilizzo dell’indicatore con il numero classico in quanto il più utilizzato dai traders.

Adesso vediamo un grafico per parlare dell’utilizzo che si può fare dell’RSI e quali sono i valori da tenere in considerazione.

GBPUSD - RSI

Se guardiamo, ad esempio, al grafico qui riportato possiamo vedere che esiste un’area, quella tra un RSI di 30 e 70 evidenziata. Quest’area è quella in cui l’RSI si trova in condizioni normali. I valori da valutare con attenzione, invece, sono le fuoriuscite da questi valori:

  1. Quando l’RSI supera il valore di 70 è detto IPERCOMPRATO e, di conseguenza, va considerato come in un momento di possibile discesa.
  2. Quando l’RSI va sotto i 30, invece, si dice IPERVENDUTO ed è, invece, in un momento di possibile rialzo.

Molto molto importanti sono le cd divergenze dell’andamento dell’RSI rispetto all’andamento del sottostante. Se guardiamo, ad esempio, all’ultima parte del grafico abbiamo che il sottostante è un in un trend discendente mentre l’RSI in un trend crescente.

Quindi il nostro consiglio operativo è:

se ci troviamo in un punto che, grazie alla vostra analisi grafica, voi considerate di possibile entrata E avete un RSI in divergenza rispetto al prezzo, quello è un buon punto di inversione del trend.

Nell’esempio qui sopra abbiamo che il prezzo è arrivato su un supporto di lungo periodo e l’RSI è in divergenza: noi consigliamo in questa situazione di comprare il sottostante.

Un altro utilizzo dell’RSI, inoltre, lo si ha quando l’indicatore si trova all’interno del suo range e l’indicatore “taglia” il 50; se dall’alto al basso questa è una conferma del trend decrescente, se dal basso all’alto è una conferma del trend crescente.

Migliori broker Forex Trading e Trading CFD

Piattaforme di Trading online Testate dal Nostro Staff!

 

Brokers Caratteristiche* Conto Demo*
broker Markets.com BROKER DEL MESE
Licenza: CySEC
“100% Affidabilità”
Conto Demo di 10.000€!
Apri conto Demo!
broker 24option Licenza: CySEC
100% Sicuro
Conto Demo di 10.000€!
Apri conto Demo!
Licenza: CySEC
Fai trading con soli 10€!

Trade minimo: 1€
Apri conto Demo!
Bdswiss forex trading Licenza: CySEC 
Conto Demo di 10.000€!

Conto Vip Esclusivo!
Apri un conto VIP!
broker etoro Licenza: CySEC-FCA 
Social Trading

Conto Demo di 10.000€!
Apri conto Demo!
Licenza: CySEC
Broker affidabile

Deposito minimo: 100€
Apri conto Demo!
broker alvexo Licenza: CySEC
100% Regolamentato
Conto Demo di 50.000€!
Apri conto Demo!

 

*Avviso di rischio: Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading.
Rischia solo il capitale che sei disposto a perdere. Questo messaggio non costituisce un consiglio di investimento.
N.B.: Tutti i Broker elencati sono certificati e autorizzati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

I CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita rapida del proprio denaro a causa della presenza della leva. Circa il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio perdono il proprio denaro quando fanno trading con i CFD. Dovresti assicurarti di aver compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di assumerti l’alto rischio di perdita del tuo denaro“.