Oscillatore Parabolic SAR

Più che di un oscillatore, nel caso del Parabolic SAR, dovremmo parlare di un segnalatore di inversione della posizione.

La formula per il calcolo del Parabolic SAR è abbastanza semplice:

PSAR(t) = PSAR(t-1) + A*(EP-SAR(t-1))

dove A è il coefficiente accelleratore, EP è l’extreme point della giornata precedente.

Un Extreme Point o punto estremo è il prezzo massimo o il punto minimo raggiunto dal titolo durante un certo periodo.

Con Significant Point o punto significativo, invece, si intende la chiusura massima o minima del prezzo durante lo stesso periodo

Il coefficiente acceleratore, invece, è un valore che viene posto pari a 0,02 (2%) all’inizio del periodo, poi cresce del 2% ogni volta che si ha un nuovo Extreme Point fino ad un massimo del 20%.

Osserviamo un esempio:

Schermata 2015-06-06 alle 14.34.42

Sostanzialmente quando il prezzo è in salita allora il SAR è sotto la linea del prezzo (si tratta di quella serie di puntini).

La linea (o meglio la serie di puntini) aumenta di pendenza man mano che il prezzo fa nuovi massimi.

Quando, ad un certo punto, il prezzo rallenta e “tocca” la linea SAR allora, dalla candela successiva, si crea un nuovo puntino pari la massimo estremo che si è avuto durante il trend di crescita precedente e si comincia a creare una SAR decrescente che, come nel caso precedente, dura finché il prezzo non la tocca.

Video Guida Analisi Tecnica

video

Analisi Tecnica nel Trading online, Video Guida

 L’Analisi Tecnica è una disciplina che studia i movimenti del mercato allo scopo di prevedere le tendenze future dei prezzi. Questa disciplina si fonda...