“Big Short” Michael Burry abbandona Twitter dopo aver consigliato agli investitori di vendere

Burry ha disattivato il suo account Twitter dopo che i mercati sono andati contro le sue previsioni.
Michael Burry, il famoso investitore americano e gestore di hedge fund che predisse la crisi finanziaria del 2008, ha cancellato il suo account Twitter personale.

Nel suo ultimo tweet del’1 febbraio, ha consigliato agli investitori di “vendere”. Tuttavia, la maggior parte dei mercati, compreso quello delle criptovalute, ha registrato un rally dopo che la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse dal 4,5% al ​​4,75%.

Il 51enne americano, diventato popolare grazie al film “The Big Short”, ieri ha twittato una parola – vendere – prima dell’attesissima riunione del FOMC.
La Federal Reserve americana ha alzato il tasso chiave sui fondi federali di 25 punti base al 4,75%. Nonostante l’ottavo aumento consecutivo, i mercati hanno reagito positivamente. Il Nasdaq è salito di quasi l’1,5% nelle ultime 24 ore, mentre l‘S&P 500 è salito dello 0,5%.

Burry ha cancellato i suoi tweet e poco dopo ha persino cancellato il suo intero account. La sua decisione ha suscitato speculazioni nella comunità finanziaria, con alcuni che hanno affermato che ha lasciato la piattaforma dei social media per evitare critiche per il suo consiglio, che finora è passato inosservato.

Altri hanno scherzato sul fatto che questa potrebbe essere una delle poche volte in cui un gestore di hedge fund ha mancato una previsione, anche se Jim Cramer, che ha affermato che il mercato era entrato in una modalità rialzista, aveva ragione.

Vale la pena notare che Burry ha disattivato più volte il suo profilo Twitter. Ha promesso di farla finita alla fine dell’anno scorso, dicendo che si fidava del nuovo capo della piattaforma, Elon Musk. Tuttavia, ha cancellato la sua bolletta oraria, dopo aver suggerito la gestione per quest’ultima.

Burry ha affermato che nell’estate del 2021 (quando bitcoin e la maggior parte delle altcoin erano in un mercato rialzista) la “madre di tutti i crash” avrebbe colpito il mercato delle criptovalute. Inoltre, il settore ha avuto un 2022 disastroso in cui i prezzi e il numero di fallimenti degli operatori del settore sono diminuiti in modo significativo.

Ha consigliato agli investitori di concentrarsi sull’oro dopo il crollo dell’FTX, sostenendo che il mondo delle criptovalute avrebbe continuato a soffrire del famigerato crollo. Da quando Burry ha condiviso questi suggerimenti, il metallo prezioso è aumentato di quasi il 12%. Bitcoin, d’altra parte, è aumentato di oltre il 40%.

Fonte:Cryptopotato.com

Scrivi un commento