Bitcoin crolla al nuovo minimo da 18 mesi

Il bitcoin è sceso mercoledì al nuovo minimo da 18 mesi, trascinando con sé i token più piccoli, poiché il recente crollo dei mercati delle criptovalute non ha mostrato segni di cedimento.

La criptovaluta più grande del mondo è scesa del 6,3% a $ 20.715,69, il livello più basso da dicembre 2020.

Bitcoin ha perso circa il 28% da venerdì e più della metà del suo valore quest’anno. Dal suo record di $ 69.000 a novembre, è crollato di circa il 70%.

Il token è caduto dopo che il prestatore di criptovalute statunitense Celsius questa settimana ha congelato prelievi e trasferimenti tra conti, alimentando i timori di una più ampia ricaduta nel mercato degli asset digitali.

Le aspettative di un aumento più marcato dei tassi di interesse della Federal Reserve statunitense per combattere l’aumento dell’inflazione nella più grande economia del mondo hanno anche aumentato la pressione sugli asset rischiosi dalle criptovalute alle azioni.

Anche le criptovalute più piccole, che tendono a muoversi in tandem con bitcoin, sono diminuite. Ether , il secondo token più grande, è sceso del 9,4% a $ 1.090.

Fonte: Reuters

Canale Youtube

Scrivi un commento