Bitcoin è l’anatra zoppa del mercato delle criptovalute

BTC è sceso dello 0,8% martedì, chiudendo la giornata vicino a $ 39.500. Mercoledì mattina, il prezzo si è stabilizzato intorno al livello di $ 40.000, mostrando un leggero aumento dello 0,4% nelle ultime 24 ore. Ethereum ha aggiunto l’1,8% nello stesso periodo. Altre principali altcoin della top ten stanno mostrando una crescita compresa tra lo 0,9% (Avalanche) e il 3,7% (Binance Coin). Anche lo Shiba Inu Token (SHIB) è balzato del 15%, diventando il leader della crescita nella TOP-100.

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

Secondo CoinMarketCap, la capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute è aumentata dell’1,5% al ​​giorno a 1,87 trilioni di dollari. Il Bitcoin Dominance Index è sceso dallo 0,4% al 40,7% a seguito di un rimbalzo più netto delle altcoin.

Bitcoin rimane l’anatra zoppa del mercato delle criptovalute a causa del calo dei prezzi prevalente nei settori finanziari tradizionali. BTC ha cercato di correggere al rialzo martedì dopo un forte calo del giorno prima. Secondo CoinShares, la scorsa settimana gli investitori istituzionali hanno ritirato 134 milioni di dollari dai fondi crittografici, il massimo in 13 settimane.

Inoltre, è ancora difficile trovare conferma dell’ipotesi che le criptovalute siano una copertura contro l’inflazione. Gli ultimi dati sull’inflazione al consumo negli Stati Uniti hanno mostrato un aumento dell’8,5% dei prezzi negli Stati Uniti. Allo stesso tempo, la capitalizzazione del mercato delle criptovalute in dollari è diminuita del 13%, riducendo di oltre il 20% il potere d’acquisto del capitale iniziale. Parlando della Germania, ad esempio, con il suo aumento dei prezzi del 7,6% all’anno, all’equazione dovrebbe essere aggiunto anche un deprezzamento dell’8% dell’euro rispetto al dollaro, che aumenterà ulteriormente le perdite. Gli investimenti in oro, d’altra parte, danno una crescita reale (corretta per l’inflazione) dell’8% e in euro – più del doppio.

Allo stesso tempo, l’approccio istituzionale punta ancora sull’attrattiva delle criptovalute. Bank of America ritiene che Bitcoin e altre criptovalute potrebbero sovraperformare obbligazioni e azioni di fronte a una potenziale recessione economica globale.

L’agenzia di investimento Morningstar ritiene che le criptovalute non abbiano eguali in termini di reddito tra gli asset, sebbene abbiano una volatilità troppo elevata . Questo è simile alla questione dei nuovi asset che il mercato azionario statunitense ha attraversato circa cento anni fa. All’inizio del nuovo secolo: era il settore delle aziende high-tech, ora è il turno delle criptovalute

Fonte: fxstreet.

Canale Youtube

Scrivi un commento