Bitcoin : gli ETF interrompono la serie di deflussi e accumulano 15,4 milioni di dollari

Secondo i dati preliminari rilasciati dalla società Farside Investment, gli afflussi di fine trimestre potrebbero essere più consistenti del solito. Lunedì gli Exchange Traded Funds (ETF) spot del Nasdaq Bitcoin (BTC) hanno registrato afflussi per 15,4 milioni di dollari, ponendo fine a un deflusso durato cinque giorni.

Gli afflussi sono stati guidati da FBTC di Fidelity, 261,8 milioni di dollari, seguito da IBIT di BlackRock, che ha raccolto 35,5 milioni di dollari. Altri fondi come BITB, BTCO, EZBC e BRRR hanno ricevuto tra gli 11 e i 20 milioni di dollari ciascuno. Nel frattempo, il Grayscale ETF (GBTC) ha continuato a perdere denaro, perdendo oltre 350 milioni di dollari.

La scorsa settimana, gli ETF hanno registrato deflussi cumulativi di 887,6 milioni di dollari a causa di ingenti prelievi da GBTC. Quasi una dozzina di fondi comuni di investimento spot hanno debuttato negli Stati Uniti l’11 gennaio, consentendo agli investitori di acquisire esposizione alla principale valuta forte ed evitare il fastidio di possedere e detenere l’asset digitale.

Questi ETF investono direttamente in bitcoin, eliminando la necessità di rinnovare le posizioni, una caratteristica chiave degli ETF collegati a futures lanciati nell’ottobre 2021. Da quando gli ETF spot hanno iniziato a essere negoziati, il bitcoin è aumentato di oltre il 50% a 70.750 dollari. Lunedì i prezzi sono aumentati di oltre il 4%, superando brevemente i 71.000 dollari.

Markus Thielen, fondatore di 10x Research ha affermato che “con Bitcoin sopra i 70.000 dollari, possiamo immaginare che anche il flusso di martedì possa diventare di nuovo positivo. Con la fine del trimestre, i flussi potrebbero essere più forti del solito”.

Fonte: Coindesk.com

Scrivi un commento