Bitcoin inizia il nuovo anno con una nota acida, ma è probabile che i prezzi si riprendano presto

La più grande moneta digitale per valore di mercato l’ultima volta è scesa fino al 2,8%

Bitcoin sta iniziando il nuovo anno con una nota negativa.

La più grande moneta digitale per valore di mercato è scesa del 2,8% durante la sessione di lunedì a $ 45.715. Ciò significa che è stato scambiato al di sotto del suo prezzo medio negli ultimi 200 giorni, che attualmente è di $ 47.923. La sessione sta impostando Bitcoin per la sua settima chiusura consecutiva al di sotto di tale soglia, che è seguita da vicino dai grafici.

“Bitcoin si comporta proprio come un’altra risorsa di rischio”, ha affermato Steve Sosnick, chief strategist di Interactive Brokers LLC con sede negli Stati Uniti. “In un certo senso, è una vittima del suo successo perché così tanto capitale di rischio è stato trasferito in Bitcoin e, in una certa misura, in altre criptovalute“.

I tecnici stanno anche osservando il Relative Strength Index, o RSI, di Bitcoin, che si sta avvicinando al territorio di ipervenduto.

Gli strateghi di Oppenheimer affermano che l’elevata volatilità di Bitcoin rende difficile il loro commercio. Tuttavia, se usano la sua media mobile a 200 giorni nello stesso modo in cui la utilizzano per le azioni, prevedono che potrebbe superare i $ 65.000, purché mantenga $ 46.000, hanno affermato in una nota.

Le criptovalute nel complesso hanno chiuso il 2021 con una nota acida: Bitcoin è sceso di circa il 19% a dicembre, uno dei suoi peggiori mesi dell’anno. Il Bloomberg Galaxy Crypto Index, che tiene traccia di alcune delle monete più grandi, ha perso quasi il 23% in quel periodo.

È probabile che i prezzi delle criptovalute si riprendano presto?

“Ci chiediamo se la vetrina del portafoglio abbia avuto un impatto sul mantenimento della classe di attivi per la maggior parte di dicembre”, ha scritto Matt Maley, chief market strategist per Miller Tabak + Co. “E che questo stesso problema potrebbe aiutarlo a riprendersi bene nel Capodanno.”

È un ritornello che si sente spesso nella sfera delle criptovalute: non appena i prezzi scendono, possono riprendersi altrettanto rapidamente. Coloro che osservano le sue selvagge giravolte dicono che la volatilità è normale ed è, ormai, un dato di fatto nel mondo delle valute digitali.

Mi piacciono le criptovalute, mi piacciono i Bitcoin”, ha detto Kathryn Rooney Vera di Bulltick su Bloomberg TV. “Appartiene a una parte del portafoglio di alternative. Non stiamo dicendo di prendere l’intero portafoglio e schiaffeggiarlo in Bitcoin – quello che stiamo dicendo è di avere una parte del tuo portafoglio di alternative in criptovalute”.

Molti analisti affermano che in futuro i prezzi delle criptovalute potrebbero riprendersi. Alcuni vedono un ulteriore vantaggio, con gli strateghi che prevedono $ 90.000 o $ 100.000 nelle carte quest’anno.

Mentre iniziamo a guardare avanti e a dire qual è il futuro per le criptovalute, è probabile che sia più luminoso del mese di dicembre manifestato”, ha detto al telefono Art Hogan, chief market strategist di National Securities. “Ma non sarà mai un percorso agevole e sarà sicuramente irto di una grande volatilità”.

Bitcoin ha chiuso il 2021 con un finale roccioso

La più grande criptovaluta per valore di mercato ha chiuso dicembre con un calo del 19%, la sua più grande perdita mensile da maggio. Questo è stato anche il peggior dicembre dal 2013. E il suo aumento del 60% nel 2021 ha segnato il suo più piccolo aumento per un anno in crescita dal 2015, quando è salito del 36%. Venerdì, la moneta è scesa fino al 3,5% prima di rimbalzare leggermente per scambiare a $ 47.300.

Che Bitcoin abbia avuto un anno di svolta, tuttavia, è ora un dibattito consolidato dopo che il token e il più ampio mondo delle criptovalute hanno trascorso il 2021 spingendosi ulteriormente nel mainstream e catturando maggiore attenzione da parte dei professionisti della finanza e del pubblico in generale. Coloro che guardano le rotazioni quotidiane di Bitcoin dicono che è tutto normale: la moneta è famosa per la sua volatilità e quest’anno si è dimostrata instabile come qualsiasi altra.

“Stiamo assistendo a un po’ più di volatilità”, ha detto in un’intervista Chris Gaffney, presidente dei mercati mondiali di TIAA Bank. “È un bene speculativo”.

Bitcoin ha iniziato il 2021 con il botto, raggiungendo rapidamente nuovi massimi poiché sempre più investitori, in particolare le grandi istituzioni di Wall Street, si sono interessati ad esso come asset speculativo o come copertura contro l’aumento dei prezzi. Anche altri sviluppi positivi, incluso il lancio del primo fondo negoziato in borsa statunitense che traccia i future su Bitcoin, hanno contribuito a spingerlo al rialzo nel corso dell’anno.

A livello globale, fino a novembre sono stati investiti oltre 20 miliardi di dollari in prodotti di scambio di criptovalute, un record, secondo ETFGI, una società di ricerca e consulenza. Le attività sono aumentate di circa il 550% da inizio anno, rispetto ai 3,1 miliardi di dollari alla fine dello scorso anno, ha affermato l’azienda in un rapporto.

“Ciò che ha portato Bitcoin al di sopra di $ 20.000 è stato questo fattore di eccitazione che, ‘Oh mio, non è solo un gruppo di bambini. È reale. Le istituzioni effettueranno allocazioni strategiche in Bitcoin perché è un’offerta limitata, andrà solo più in alto’. “, ha affermato Michael Purves, amministratore delegato e fondatore di Tallbacken Capital Advisors. “La prossima fase di questa sorta di imbarazzante adolescenza di Bitcoin richiederà qualcosa di più.”

Bitcoin per continuare a funzionare bene

Bitcoin ha attraversato un periodo difficile da quando ha raggiunto il massimo storico di quasi $ 69.000 all’inizio di novembre. In parte, dicono gli analisti, è stato colpito dalle preoccupazioni per un maggiore controllo normativo in tutto il mondo. Ma sta anche perdendo il dominio rispetto ad altri parvenu meno conosciuti che hanno guadagnato popolarità con l’espansione dell’ecosistema crittografico quest’anno. Tra le più grandi criptovalute, Binance Coin ha registrato il miglior rendimento, aggiungendo circa il 1.300% nel 2021.

Matt Maley, chief market strategist per Miller Tabak + Co., afferma che la volatilità di fine anno di Bitcoin potrebbe essere il risultato del fatto che gli investitori si sono allontanati dalle operazioni non vincenti.

Agli investitori istituzionali piace aumentare le loro grandi partecipazioni alla fine dell’anno e ridimensionare (o in alcuni casi, scaricare) i loro perdenti”, ha scritto in una nota questa settimana. “Beh, indovina un po’? Molti giocatori istituzionali sono arrivati ​​in ritardo al gioco su Bitcoin e altre criptovalute quest’anno.”

I guadagni di Bitcoin per l’anno rimangono impressionanti e non stanno andando così male come durante i precedenti drawdown. Il suo calo del 30% dal suo massimo non è così drastico come gli altri svenimenti che ha sperimentato. Il calo medio da un record si aggira intorno al 46%, secondo Bespoke Investment Group. Il pullback di metà anno di Bitcoin è stato anche peggio, con la moneta in calo di oltre il 50% al suo minimo.

Guardando al futuro, molti investitori – nel classico modo “crypto-to-the-moon” – si aspettano che i prezzi si riprendano e alla fine raggiungano nuovi massimi. Le oscillazioni selvagge del mercato suggeriscono che potrebbe andare in entrambi i modi.

Ci aspettiamo che Bitcoin continui a funzionare bene. I fattori favorevoli includono un’inflazione sostenuta e una più ampia adozione da parte degli investitori dalla formazione continua e dall’ambiente macro più ampio”, hanno scritto Martin Gaspar e Katherine Webb di CrossTower ResearchGli investitori stanno capendo sempre più l’esclusivo valore aggiunto di Bitcoin. Finché continuerà a ronzare, crediamo che il prezzo seguirà”.
Fonte: gulfnews
Canale Youtube

Scrivi un commento