Bitcoin potrebbe un giorno valere milioni di dollari: Norwegian Oil Mogul

Come riportato da Bloomberg , il magnate del petrolio norvegese Kjell Inge Rokke ha recentemente condiviso pubblicamente il suo interesse e la sua posizione positiva su Bitcoin.

Ha affermato che BTC potrebbe essere la migliore modalità di protezione contro le perturbazioni affrontate dal settore finanziario e dalle banche centrali.

“Bitcoin potrebbe un giorno valere milioni di dollari”, Inge Rokke

La società di Rokke, Aker ASA, controlla numerose zone petrolifere e società di servizi petroliferi in Norvegia. Recentemente, ha attinto al mercato delle tecnologie verdi e delle energie rinnovabili.

Una nuova società chiamata Seetee AS lavorerà con le criptovalute e prevede di acquistare $ 58 milioni in Bitcoin per cominciare.

Il miliardario ha dichiarato in una dichiarazione che Bitcoin potrebbe scendere a zero. Tuttavia, può anche diventare il “nucleo di una nuova architettura monetaria”.

Crede anche che un giorno la criptovaluta di punta potrebbe costare “milioni di dollari”.

Crede che la sfera finanziaria cambierà radicalmente nel prossimo futuro, insieme ai combustibili fossili.

Cosa farà l’azienda con Bitcoin

Seetee AS inizierà a investire in Bitcoin e avvierà partnership con i principali attori della comunità Bitcoin. Intende inoltre avviare l’estrazione di Bitcoin e investire in progetti innovativi e aziende legate alla blockchain.

Goldman Sachs prevede di riavviare il suo trading desk di criptovalute

Bloomberg ha anche condiviso che gli analisti di Goldman Sachs vedono una massiccia domanda di asset crittografici da parte delle istituzioni finanziarie nel prossimo futuro, quindi il gigante bancario intende riavviare il suo trading desk di crittografia.

Goldman Sachs ha intervistato quasi 300 clienti. Il quaranta per cento di loro ora ha un’esposizione alle risorse digitali, secondo il responsabile globale delle risorse digitali, Matt McDermott.

Molto è cambiato dal 2017 e ora le istituzioni finanziarie stanno assistendo a un’impennata della domanda di criptovalute. Ha confermato le voci secondo cui Goldman Sachs sta lavorando per riavviare il suo crypto trading desk, dicendo che sarà “inizialmente piuttosto ristretto” e si concentrerà sui futures sulle criptovalute, in modo simile a CME Group.

Fonte: u.today

 

Scrivi un commento