Bitcoin supera i 22.000$, quanto può arrivare in alto?

Per le condizioni macroeconomiche instabili, il prezzo del Bitcoin sta avendo delle forti fluttuazioni. La principale criptovaluta a superato i 22.100$ ma è subito scesa sotto i 22.000$, aumentando cosi di quasi il 10% in questi ultimi sette giorni.

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

Uno dei più influenti influencer e trader di Bitcoin, James di Invest Answers, afferma che Bitcoin ha attraversato l’area di resistenza critica di 21.750$ e punterà all.a fascia di prezzo di $ 24.000$. Ma ci sono molti esperti nel settore che avvisano che potrebbe esserci un rapido pump-and-dump, visto le condizioni macroeconomiche sono molto incerte.

Le condizioni macroeconomiche stanno causando la fluttuazione del mercato delle criptovalute. Dopo aver quasi superato la soglia dei 22.200$, il prezzo di Bitcoin è sceso sotto i 21.800$. I dati dell’indice dei prezzi al consumo per agosto saranno pubblicati domani. Si prevede che questi dati influenzeranno in modo significativo la decisione della Fed sul prossimo aumento dei tassi di interesse.

La Fed continuerà con l’inasprimento quantitativo per combattere l’inflazione. Jerome Powell presidente della  Fed, afferma che la Fed porterà velocemente l’inflazione sotto il 2%. La banca centrale non vuole che l’inflazione che sale diventi normale nel pensiero dei consumatori.

Il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, rivela di appoggiare un altro aumento dei tassi di interesse di 75 pb. Il presidente della Fed di Minneapolis Neel Kashkari e il presidente della Fed di Cleveland Loretta Mester hanno entrambi sostenuto una posizione aggressiva contro l’inflazione. Il CME Fed Watch Tool mostra ora una probabilità del 90% di un aumento di 75 bps. È improbabile che la Fed ruoti dalla sua posizione da falco dopo settembre. Secondo Mester, la Fed dovrà alzare il tasso di interesse sopra i 400 bps per combattere l’inflazione. L’attuale tasso target è di 225-250 bps.

La data CPI sarà pubblicata il 13 settembre. Tuttavia, non è l’unico evento chiave di questa settimana. Verrà rilasciato anche il CPI per il Regno Unito e l’Eurozona. Inoltre, il PPI, un altro indice chiave dell’inflazione, sarà rilasciato anche per gli Stati Uniti.

Fonte: CoinGape

Canale Youtube

Scrivi un commento