“Crypto è qui per restare”: i migliori dirigenti rialzisti sull’ordine del presidente Biden

I membri di alto rango di diverse organizzazioni crittografiche hanno risposto con ottimismo all’ordine esecutivo del presidente degli Stati Uniti Joe Biden sul settore. Ciò ha rispecchiato una reazione ampiamente positiva nella comunità delle criptovalute, poiché l’ordine ha represso le preoccupazioni per una repressione normativa.

Firmato mercoledì , l’ordine ha gettato le basi per una regolamentazione completa delle criptovalute negli Stati Uniti e ha affermato che le agenzie governative collaboreranno allo sviluppo dello spazio. L’ordine vedrà anche il governo iniziare a lavorare su un dollaro digitale.

La mossa ha innescato un breve rally in Bitcoin e altri top altcoin.

I dirigenti elogiano i piani per lo sviluppo delle criptovalute

Sam Bankman-Fried, CEO di FTX, la terza borsa valori al mondo, ha affermato che l’ordine è stato costruttivo per quanto riguarda la protezione dei consumatori e lo sviluppo della tecnologia. Il CEO di Ripple, Brad Garlinghouse, si è detto “piacevolmente sorpreso” dall’ordine che riconosceva la necessità di un approccio evoluto alla regolamentazione di web3 e lo vedeva come un’affermazione che “la crittografia è qui per restare”.

Faryar Shirzad, chief policy officer al mondo n. 2 Coinbase, si è detto positivo che la Casa Bianca abbia riconosciuto la necessità di stabilire la leadership americana nel settore. Ha espresso la speranza che il governo stabilisca chiarezza normativa per l’industria e per il pubblico.

La venture capitalist orientata alle criptovalute Kathryn Haun ha affermato che l’ordine è stato un passo nella giusta direzione per la leadership americana nello sviluppo di web3 e spera che possa aiutare a portare ordine in quello che ha definito un panorama normativo fratturato.

L'(ordine) presenta anche un altro sorprendente contrasto con politici e media allarmisti in quanto in definitiva è un appello a ulteriori studi e una pianificazione deliberata, non una corsa reattiva a legiferare o regolamentare.

– Jerry Brito  , direttore esecutivo di Coincenter

Intervengono i senatori statunitensi

I membri del Blockchain Caucus , un gruppo di senatori dediti all’approvazione della legislazione sulla tecnologia blockchain, erano ottimisti sull’ordine. Ma il rappresentante Tom Emmer ha osservato che l’ordine non menzionava il decentramento nemmeno una volta. Ha anche affermato che non era ancora chiaro se l’ordine avrebbe comportato l’approvazione di una regolamentazione cripto-friendly.

L’ordine segna la prima volta che il governo degli Stati Uniti ha affrontato le valute digitali a livello federale, anche se non ha stabilito alcuna regolamentazione specifica sul settore. Nasce in mezzo al crescente interesse per le criptovalute sulla scia del conflitto Russia-Ucraina, che aveva stimolato l’adozione ma ha anche sollevato preoccupazioni sul possibile uso improprio delle valute digitali.

Fonte: coingape

Canale Youtube

Scrivi un commento