È il momento giusto per acquistare Bitcoin?

Gli investitori dovrebbero rimanere pazienti poiché la moneta digitale potrebbe scendere fino a $ 20.000 prima di trovare il suo minimo, affermano gli analisti

Bitcoin divide le persone come nessun altro investimento. Mentre alcuni piangeranno le loro perdite dopo lo spettacolare crollo della criptovaluta della scorsa settimana , altri celebreranno quella che sperano possa porre fine a questa inutile distrazione. Tutti, tuttavia, si chiederanno cosa accadrà dopo.

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

I fan di Bitcoin sperano che l’ondata di vendite della scorsa settimana sia solo una battuta d’arresto temporanea e si chiederanno se dovrebbero cogliere l’ occasione per acquistare di più nella speranza di incassare una ripresa altrettanto spettacolare.

I critici delle criptovalute potrebbero sentirsi vendicati, ma potrebbero anche chiedersi tranquillamente se dovrebbero comprare dei Bitcoin, per ogni evenienza.

Quindi cosa stiamo guardando oggi: la morte effettiva di Bitcoin o un’imperdibile opportunità di acquisto?

Anche per i suoi standard volatili, il mondo delle criptovalute è impazzito. Bitcoin è in calo del 60% dal suo record, passando da $ 67.000 lo scorso novembre a un minimo di $ 27.000 la scorsa settimana, con Ether , BNB, XRP, Cardano, SolanaTerra’s Luna e altri anche in tracollo.

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Il settore delle criptovalute ha perso ben $ 1 trilione di capitalizzazione di mercato e, al momento in cui scriviamo, era valutato a $ 1,3 trilioni. Ma potrebbe esserci di peggio in arrivo, afferma Sam Kopelman, manager britannico dell’exchange globale di criptovalute Luno.

Avverte di non affrettarsi a comprare il calo poiché Bitcoin potrebbe scendere a $ 20.000 prima di trovare il suo minimo. “Questo potrebbe essere l’inizio di un mercato ribassista a lungo termine per le criptovalute”.

Il signor Kopelman incolpa il sell-off sulla “caotica combinazione di aumenti dei tassi di interesse, timori di una recessione imminente e conflitto militare in Europa”.

Tuttavia, Bitcoin non è l’unica vittima di alto profilo di queste tendenze più ampie. Anche i titoli tecnologici statunitensi, l’altra grande storia di crescita dell’era post-crisi finanziaria, sono in crisi.

L’indice Nasdaq, ricco di tecnologia, quest’anno è sceso di circa il 30% e sono in gioco le stesse forze.

Più di un decennio di tassi di interesse prossimi allo zero e stimoli multimiliardari hanno gonfiato bolle patrimoniali ovunque, ma l’era del denaro facile è ora finita, poiché la Federal Reserve statunitense aumenta i tassi di interesse e taglia gli stimoli nel tentativo tardivo di frenare l’attuale inflazione furiosa .

Eppure il mercato delle criptovalute ha problemi propri, afferma Vijay Valecha, chief investment officer di Century Financial.

Il crollo della stablecoin TerraUSD ha colpito il sentiment e ha accelerato la fuga dai token digitali.

“Le stablecoin sono elementi chiave del mercato delle criptovalute, dove i trader parcheggiano i fondi mentre entrano ed escono da altri token. Questa perdita di fiducia potrebbe essere un test esistenziale per l’intero ecosistema delle risorse digitali”, avverte Valecha.

Altri fattori che guidano il declino includono le preoccupazioni per la regolamentazione e le violazioni della sicurezza, afferma Myron Jobson, analista di finanza personale senior presso Interactive Investor.

L’ondata di casi di frode di criptovaluta ha ulteriormente minato la fiducia.

“La reputazione di Crypto di Wild West è stata rafforzata dalla notizia che la famigerata cripto regina [bulgara] Ruja Ignatova è stata aggiunta alla lista dei più ricercati di Europol per aver convinto le persone che ha inventato una criptovaluta per rivaleggiare con Bitcoin prima di scomparire con miliardi”.

Il crollo è una pillola difficile da ingoiare, dice Jobson, soprattutto per gli investitori più giovani che hanno preso grossi rischi per ottenere visibilità.

La ricerca Interactive Investor mostra che la criptovaluta è l’ investimento preferito dal 45% delle persone tra i 18 e i 29 anni.

“Un numero allarmante ha finanziato questo attraverso carte di credito e altre forme di credito, lasciandoli con un doppio smacco di perdita di investimento e debito, aggravato dall’aumento dei tassi di interesse”, ha affermato Interactive Investor.

Tuttavia, hanno una speranza: siamo stati qui prima.

“Gli evangelisti delle criptovalute sottolineeranno che il mercato è caduto prima di essere salito alle stelle fino a livelli record, ma con l’aumento dei tassi di interesse e il rallentamento dell’economia, oggi siamo in un mondo diverso”, afferma Jobson.

Bitcoin deve ancora dimostrare di offrire al mondo un’applicazione killer che non può trovare altrove e, dato che la maggior parte degli investitori non capisce davvero come funziona, i suoi movimenti di prezzo sono ancora in gran parte guidati dal sentimento, positivo o negativo che sia.

In questo momento, è negativo, afferma Fawad Razaqzada, analista di mercato presso City Index e Forex.com.

“La fiducia è scossa e le persone non hanno voglia di correre rischi. Quindi, anche quando assistiamo a periodi di relativa calma, non durano a lungo”.

Non è ancora finita la partita. Il bitcoin è rimbalzato alla fine della scorsa settimana raggiungendo quota 30.000$, portando la capitalizzazione di mercato totale del settore a 1,31 trilioni di dollari. Lunedì è stato scambiato a $ 30.279,13.

Alcuni grandi attori potrebbero trarre vantaggio dal recente calo, afferma Martha Reyes, responsabile della ricerca presso lo scambio di risorse digitali Bequant.

“Bitcoin è sopravvissuto a correzioni dal 70% all’80% in passato. Questa potrebbe essere un’opportunità per le istituzioni di costruire posizioni a livelli migliori”.

La crisi delle stablecoin potrebbe innescare un quadro normativo tanto necessario, afferma la signora Reyes, che potrebbe anche attirare le istituzioni.

Gli eventi recenti sembrano aver chiarito un mito su Bitcoin: che ora sia oro digitale, un porto sicuro in una crisi.

Al contrario, è correlato troppo strettamente con i mercati azionari, accumulando il rischio piuttosto che aggiungere protezione.

Bitcoin non è solo in questo, afferma Razaqzada“Se guardi ai mercati dell’oro e dei cambi, non ci sono segni di una seria domanda di beni rifugio. Persone come lo yen giapponese e il franco svizzero non hanno mostrato alcuna forza”.

Oro, argento e criptovalute stanno lottando perché non pagano interessi o dividendi, rendendole scarse coperture dall’inflazione.

Tutti e tre hanno un prezzo in dollari USA e l’aumento del valore del biglietto verde li ha resi relativamente più costosi per coloro che acquistano in valute estere, rendendoli ancora meno attraenti.

È difficile vedere come le criptovalute potrebbero toccare il fondo, dati gli scarsi fondamentali economici di oggi, afferma Razaqzada.

“Certo, vedremo rimbalzi qua e là, ma finché i rendimenti dei titoli di stato sono in aumento e il dollaro è in una tendenza al rialzo, i rischi rimangono inclinati al ribasso”.

I titoli tecnologici e le criptovalute sono ora strettamente correlati ed entrambi si trovano in una situazione difficile, afferma Walid Koudmani, capo analista di mercato presso il broker finanziario XTB.

“Richiede un recupero del sentimento generale prima di vedere un miglioramento”.

Il consiglio di investimento tradizionale è di mantenere i nervi saldi nel mezzo di un crollo ed evitare di cristallizzare le perdite di carta vendendo in preda al panico.

Ha funzionato abbastanza bene con le azioni, poiché la storia mostra che i mercati azionari hanno l’abitudine di riprendersi nel tempo.

Anche Bitcoin si è ripreso dalle precedenti battute d’arresto, ma ecco la riserva. Era in un mondo molto diverso da quello in cui ci troviamo oggi.

Tuttavia, una cosa non è cambiata: non investire denaro che non puoi permetterti di perdere.

Fonte: thenationalnews

 

Scrivi un commento