funzionari non possono chiudere Bitcoin, Cathie Wood di Ark spiega perché

Durante un discorso alla conferenza Consensus 2021, la fondatrice di Ark Investment Management Cathie Wood ha dichiarato che Bitcoin è impossibile da chiudere e BTC è “già in arrivo”.

Crede che le autorità di regolamentazione verranno presto a patti con questo fatto.

“I regolatori saranno ‘un po’ più amichevoli’ con Bitcoin” presto

Cathie Wood, nota per essere un’importante sostenitrice di Bitcoin, si aspetta che i regolatori diventino un po’ più amichevoli con la più grande valuta digitale poiché avranno paura di perdere le innovazioni fornite dalle industrie blockchain e criptovaluta.

Per ora, dopo le mosse di Elon Musk e della Cina riguardo alle estese emissioni di CO2 e al mining di Bitcoin che ne è una parte diretta, l’interesse istituzionale per BTC è stato sospeso, ha ammesso Wood.

Durante il fine settimana, Elon Musk, con l’aiuto di Michael Saylor, ha avuto un incontro con i massimi dirigenti delle principali società minerarie statunitensi, inclusa Digital Galaxy, e ha poi condiviso che i miner sono disposti a diventare più trasparenti riguardo al loro uso di energia e loro vogliono passare alle fonti rinnovabili nel prossimo futuro.

Nonostante tutto ciò, Wood crede che Bitcoin non possa essere chiuso da governi e banche centrali.

Il governatore della BoJ sbatte Bitcoin insieme ad altri cenbanker

Come riportato  in precedenza, il governatore della Banca del Giappone, Haruhiko Kuroda, si è unito al “coro” di altri governatori della banca centrale nel versare aspre critiche su Bitcoin, attirando l’attenzione dell’opinione pubblica sulle montagne russe su cui è stato il ultimi due mesi.

Ha affermato che la maggior parte del trading di Bitcoin è speculativa e la volatilità del prezzo è estremamente alta. Ha anche affermato che Bitcoin è difficilmente utilizzato come mezzo di scambio.

Ciò ha risuonato con le critiche alla valuta di punta provenienti dal capo della Fed Jerome Powell, Luis de Guindos della BCE, il CEO di JP Morgan Jamie Dimon e altri.

Dopo aver raggiunto un nuovo picco storico al livello di $ 64.800 a metà aprile, Bitcoin è sceso sotto la linea di $ 40.000 grazie alle autorità cinesi ed Elon Musk e ai loro timori relativi alle eccessive emissioni di CO2.

Alla notizia di Kuroda che si unisce ad altri banchieri centrali nel loro sentimento anti-Bitcoin, la valuta di punta è precipitata dal livello di $ 38.000 a $ 36.600.

Fonte: u.today

Scrivi un commento