Il Bitcoin esplode e va oltre i $ 30.500, grazie al rilascio dell’IPC negli Stati Uniti

L‘IPC annuale degli Stati Uniti è sceso al 5,2% a marzo, in linea con le aspettative del mercato. Il prezzo del Bitcoin è aumentato in risposta al rilascio dell‘IPC, riprendendo la sua tendenza al rialzo al di sopra del livello di $ 30.500.

I prossimi verbali del FOMC potrebbero fornire maggiori informazioni sulle prospettive dei tassi di interesse della Fed e sul probabile impatto sui recenti guadagni di Bitcoin.

Il Bureau of Labor Statistics (BLS) degli Stati Uniti ha pubblicato i dati sull’indice dei prezzi al consumo (CPI) per marzo. Sia l’IPC annuale al 5% che l’IPC mensile allo 0,1% erano inferiori alle aspettative del mercato, supportando il caso rialzista di Bitcoin.

Gli asset sono stati compensati di $ 30.500 prima del lancio e gli esperti ritengono che BTC continuerà a essere redditizio per i detentori man mano che l’IPC si avvicina alle aspettative del mercato.

Il rally dei prezzi di Bitcoin è stato rafforzato dal rilascio dell’IPC su United St.

Il prezzo di Bitcoin ha visto un enorme aumento del suo prezzo (vedi il grafico di cinque minuti di TradingView) per la gioia dei proprietari di BTC. I dati sull’IPC sono stati inferiori alle aspettative del mercato, alimentando risultati ottimistici e un sentimento positivo tra gli azionisti del mercato.

Il prezzo del bitcoin ha recentemente sovraperformato i prezzi delle azioni, registrando una correlazione più alta con l’oro che con il Nasdaq 100, ponendo le basi per i suoi guadagni. Sui tempi più brevi di Bitcoin, il rilascio dell’indice statunitense ha acceso una grande candela.

Di conseguenza, i recenti guadagni di Bitcoin possono essere contrastati, con le maggiori partecipazioni per capitalizzazione di mercato fino a $ 32.000. Il livello di $ 28.000- $ 32.000 è un intervallo fondamentale che il prezzo di Bitcoin ha affrontato da giugno 2022. Una mossa sopra $ 32.000 potrebbe aprire la strada a BTC per raggiungere l’obiettivo di $ 35.000.

Prospettive di inversione macro: rialzista su BTC

Un debole rapporto sull’inflazione ha esercitato una pressione di vendita al rialzo sul dollaro USA. Questo è utile per asset rischiosi come Bitcoin, Ethereum e criptovalute. Gli operatori di mercato sono ora in attesa di conferma che le prospettive della Fed sono state modificate e gli investitori seguiranno attentamente i verbali del FOMC (in uscita mercoledì alle 18:00 GMT) per ulteriori indicazioni sui prossimi passi nella politica del FOMC. decisione di alzare i tassi di interesse nel 2023.

Al momento della scrittura, quasi tutte le criptovalute nelle prime 30 attività hanno rinunciato ai guadagni di capitalizzazione di mercato in risposta al rilascio del CPI statunitense.

Fonte: FXstreet.com

Scrivi un commento