Il minimo di Bitcoin potrebbe essere vicino, afferma RSI: Bloomberg

Bitcoin, la criptovaluta di punta, è crollata a quasi $ 38.000 grazie agli annunci della Fed e agli avvisi della Banca centrale russa. Tuttavia, il predominio dei venditori potrebbe essere a tempo debito.

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

RSI afferma che il minimo del prezzo di Bitcoin è vicino

Secondo l’analisi condivisa dagli esperti di Bloomberg Business, l’indicatore di forza relativa (RSI) di Bitcoin è entrato nella zona “magica” 30-40.

Storicamente, quando l’RSI è inferiore a 40, Bitcoin (BTC) diventa pesantemente ipervenduto: i ribassisti non hanno più energia per sopprimere il prezzo. 
L’RSI è stato inventato dall’analista di azioni e materie prime J. Welles Wilder nel 1978.

Come spiegato in precedenza da U.Today, RSI per le principali criptovalute si trova in acque “ipervendute” dall’inizio di gennaio.

Il 7 gennaio 2022, ha raggiunto il minimo di due anni per Ethereum (ETH), una seconda criptovaluta. Questo è il motivo per cui alcuni analisti sono certi che BTC e le principali altcoin si stiano avvicinando al fondo del mercato dei mini-ribassi in corso.

Terzo giorno più doloroso per i rialzisti delle criptovalute nel 2022

Bitcoin (BTC) è sceso di oltre il 10% nelle ultime 24 ore: il suo prezzo ha toccato brevemente $ 38.100 sul principale scambio spot tra massicci sell-off.

Come riportato oggi da U.Today, il panico del mercato dovrebbe essere attribuito allo spostamento della Federal Reserve statunitense verso l’inasprimento monetario.

Secondo Coinglass (ex Bybt), nelle ultime 24 ore sono stati liquidati oltre 726 milioni di dollari in posizioni crittografiche; i tori sono responsabili di oltre l’81% di questo enorme volume.

Fonte: u.today

Canale Youtube

Scrivi un commento