Intelligenza artificiale, gli analisti: Alphabet e Amazon sono nella posizione migliore

Ecco le mosse più importanti nel campo dell’intelligenza artificiale (AI) questa settimana. JPMorgan aggiorna Dell e promuove Arista. Gli analisti di JPMorgan hanno riclassificato Dell Technologies Inc (NYSE: DELL), citando l’influenza della società nel processo di investimento informatico basato sull’intelligenza artificiale.

Il ciclo “andrà a beneficio delle società di server di marca (DELL e HPE nella nostra analisi), mentre i fattori trainanti per le restanti società sono più contrastanti, dipendenti dal contesto macroeconomico”, ha affermato l’analista.

Allo stesso modo, hanno promosso Arista Networks (NYSE: ANET) come la scelta migliore per accelerare la crescita della piattaforma AI. “Ci aspettiamo che l’attuale premio di valutazione (33x P/E rispetto alla media a lungo termine di 28x) si mantenga o addirittura si espanda con l’aumento dei ricavi dell’IA, fornendo una maggiore visibilità sui fattori trainanti dell’accelerazione dell’IA.”

BMO afferma che Alphabet e Amazon sono nella posizione migliore per l’intelligenza artificiale. BMO ha lanciato una ricerca per 25 titoli nel settore Internet, compresi sotto settori come pubblicità digitale, e-commerce, viaggi online, tecnologia pubblicitaria/marketing e media interattivi.

Per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, gli analisti di BMO hanno sottolineato che Alphabet Inc (NASDAQ: GOOGL) è nella posizione migliore per “beneficiare della proliferazione dell’intelligenza artificiale generazionale e dei grandi modelli linguistici”.

“Mentre l’acquisizione di DeepMind nel 2014 ha portato a un graduale aumento delle capacità di intelligenza artificiale, Google ha integrato l’apprendimento automatico (“ML”) nei suoi prodotti principali dal 2000, dando di fatto ad Alphabet un vantaggio di oltre 10 anni nel settore. “

Altrove, viene menzionata anche Amazon.com Inc (NASDAQ: AMZN), poiché si prevede che il business dell’e-commerce “beneficerà dell’intelligenza artificiale/apprendimento automatico dai suoi investimenti nei chip Trainium e Inferentia, nonché dagli stack di livello intermedio in Buncarraige e CodeWhispere”

L’intelligenza artificiale è in cima alla lista delle priorità del CIO. Le previsioni per una maggiore crescita della spesa IT fino al 2024 sono stabili, secondo il sondaggio CIO del quarto trimestre di Morgan Stanley. In linea con il crescente interesse degli investitori, i CIO hanno posto AI e ML in cima alla loro lista di priorità, con il 68% che ne riconosce l’impatto sugli attuali budget IT.

“La nostra indagine del 4Q23 afferma che la crescita complessiva della spesa IT aumenterà dal 2,6% nel 2023 al 3,3% nel 2024, ma ancora al di sotto della media decennale del 4,1% (pre-Covid). L’AI/ML è stata per la prima volta in cima alla lista delle priorità dei CIO, seguita da Data Warehousing/Analytics e Sicurezza”, hanno affermato gli analisti.

“Forse sorprendentemente, dopo l’ottimizzazione, la quota di carichi di lavoro nel cloud pubblico è passata dal 29% nel nostro sondaggio del 2Q23 al 36% nel 4Q23.” La percentuale di carichi di lavoro che si prevede rimarranno nel cloud pubblico nei prossimi tre anni è aumentata dal 46% al 53%.

Marvell PT è cresciuto al BofA. Gli analisti della Bank of America hanno aumentato il prezzo target per Marvell Technology Inc (NASDAQ: MRVL) da 68 a 80 dollari per azione.

Questa recensione positiva si basa sui progressi del chip AI personalizzato. Dopo aver discusso con i dirigenti dell’azienda alla fiera CES di Las Vegas, BofA ha notato tendenze promettenti nella domanda di intelligenza artificiale nel cloud, che hanno influenzato la decisione di aumentare il prezzo.

“Le nostre discussioni con NVDA e MRVL sono state molto positive, con entrambi i fornitori (insieme ad AVGO, AMD (NASDAQ: AMD)) che forniscono componenti informatici e di rete critici per i clienti cloud”, ha affermato BofA.

“La discussione su MRVL ha indicato che la loro rampa di tessere AI personalizzata potrebbe essere 1,5-2 volte i 250-450 milioni di dollari che avevamo precedentemente stimato per il CY24/25E.

Baidu è pronto a diventare un partner attivo sull’intelligenza artificiale: Macquarie. Macquarie ha avviato la copertura su Baidu Inc (NASDAQ:BIDU) con un rating Outperform e ha fissato un obiettivo di prezzo di 150 dollari per azione, secondo una nota pubblicata giovedì.

Gli analisti hanno detto agli investitori che si prevede che l’attenzione strategica di Baidu sul suo core business pubblicitario contribuirà a costanti guadagni di quote di mercato. Inoltre, la società è pronta a trarre vantaggio dai rimborsi potenzialmente volatili nei programmi pubblicitari, il che indica un maggiore margine di manovra.

“Baidu ha stanziato risorse di ricerca e sviluppo superiori alla media per costruire un’intelligenza artificiale completa che copra scenari aziendali e di consumo”, hanno aggiunto gli analisti.

“Sebbene il contributo alle entrate di GenAI sia ancora limitato a una percentuale a una cifra, ci aspettiamo che Baidu mantenga la sua posizione di leader nel mercato cinese dell’intelligenza artificiale nel cloud grazie alle sue forti capacità di intelligenza artificiale e alla migliore accettazione del mercato.”

Fonte: Investing.com

Scrivi un commento