Investire in azioni Oracle: Conviene comprare? Guida [2024]

Oracle è un titolo che sta attraendo sempre più investitori. Proprio per questo, noi di Tradingmania.it abbiamo deciso di scriverci un articolo. Nei prossimi paragrafi avrai modo di capire come si può investire su Oracle (azioni reali, Contract for Difference e Exchange-Traded Fund) e quali mezzi poter utilizzare (broker come eToro, XTB e Plus500). Ci sono delle piattaforme apposite, disponibili gratuitamente e con l’aggiunta di un conto trading demo, che ti permettono di investire su Oracle in totale sicurezza.

Poiché un titolo richiede un’analisi approfondita, leggerai anche una panoramica sulla società dal punto di vista storico, finanziario e azionario. Oltre a uno sguardo sulla concorrenza, riprenderò anche le parole di qualche esperto internazionale del settore. Buona lettura trader!

Caratteristiche del Trading azioni Oracle:

Codice alfanumerico: 1ORCL
Codice Isin: US68389X1054
Mercato: NYSE 🇺🇸 (Azioni amaricane)
Lotto minimo: 1,00
Autorizzato da: 🇮🇹 CONSOB, 🇪🇺 CySEC, 🇪🇺 FCA, 
Regolato da: 🇪🇺 ESMA
Capitalizzazione: 315,75 Mrd USD
Intervallo annuale: 91,62 € – 121,98 €
Volume Medio:  354,00
Migliori piattaforme: 🥇eToro, 🥈XTB, 🥉Fineco bank

Maggiori informazioni e Dati Completi.


Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell'UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.
Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.

Cenni storici sulla società

Oracle è una società, con sede principale in Texas, focalizzata nell’ambito dell’informatica. Sviluppa, in particolare:

  • Prodotti software;
  • Risorse per la gestione dei database;
  • Applicazioni cloud.

Proprio su quest’ultimo punto la società investe maggiormente. Questo perché, nelle applicazioni cloud di Oracle, gli utenti possono utilizzare l’IA generativa per integrare i propri dati. Questo fattore è molto importante, perché al giorno d’oggi le società che investono nell’IA stanno avendo una crescita maggiore. Questa tecnologia è destinata a diventare sempre più importante, con le macchine che si integreranno sempre di più con gli esseri umani.

Ma chi c’è dietro questa società? Il CDA (Consiglio di Amministrazione) di Oracle è strutturato nella seguente maniera:

  • Safra Catz: Chief Executive Officer (CEO);
  • Larry Ellison: Founder;
  • Jae Evans: Chief Tech/Sci/R&D Officer;
  • Douglas Kehring: Chief Operating Officer;
  • Awo Ablo: Director/Board Member;;
  • Jeffrey Henley: Director/Board Member;
  • Kenneth Bond: Investor Relations Contact;
  • Greg Pavlik: Corporate Officer/Principal;
  • Charles A. Rozwat: Corporate Officer/Principal;
  • Mollie Spilman: Corporate Officer/Principal.

Ci sono altre aziende simili a Oracle? Uno sguardo sulla concorrenza

Collocare Oracle insieme ad altre società concorrenti è davvero complicato. Questo perché, pur essendo collegata al settore dell’informatica, Oracle si occupa nello specifico delle applicazioni cloud. Non esistono aziende che eseguono esclusivamente gli stessi compiti di Oracle, ma ci sono società che si occupano anche di questo. Per esempio, le aziende che mettono a disposizione servizi cloud sono:

Queste società, così come le altre che non ho citato, oltre a offrire risorse cloud mettono a disposizione altri servizi aggiuntivi. Per questo motivo, si può dire che Oracle è unica nel suo genere e che può essere messa a paragone con altre società solo nell’ottica degli investimenti sull’IA. Riguardo ciò, puoi trovare un nostro articolo pubblicato da pochissimo, al seguente link (www.tradingmania.it/investire-in-ia-intelligenza-artificiale-le-azioni-piu-promettenti-2024/).

Panoramica sulla situazione finanziaria di Oracle

Gli ultimi risultati finanziari, del Q4 2023 (Quarto trimestre 2023)

Questi sono alcuni dei risultati finanziari, più recenti, messi a disposizione dalla società Oracle. In particolare:

  • Fatturato di 13,280 USD in Milioni;
  • EBITDA di 6,600 USD in Milioni;
  • Margine operativo del 43.61%;
  • EPS di 0,8500 USD;
  • Indebitamento netto di 80,294 USD in Milioni.

I risultati finanziari, più importanti, degli ultimi cinque anni di Oracle

Questa tabella può aiutarti a capire che evoluzione ha avuto Oracle, dal punto di vista finanziario, negli ultimi anni.

(USD in Milioni) 2023 2022 2021 2020 2019
Ricavi 49.954 42.440 40.481 39.072 39.526
EPS (Solo USD) 3,070 2,410 4,550 3,080 2,970
Indice di indebitamento 80.294 53.957 37.691 28.540 18.340
Price/book ratio (x) 268 -34,7 37,2 13 7,6
Margine operativo 41.84% 46.17% 46.94% 44.49% 43.98%
Ritorno sull’equity (ROE) 14.849% 151% 72.3% 37.9%
Ritorno sugli asset (ROA) 6.98% 11.4% 11.5% 11.3% 10.7%
P/E ratio (x) 34,5 29,8 17,3 17,5 17

Andamento titolo Oracle

Comprare azioni reali: il primo strumento finanziario per investire in Oracle

Dopo aver analizzato la società Oracle, sia dal punto di vista storico che finanziario, sei deciso a investirci. Se non sai come fare o se conosci il mondo del trading e vuoi dei chiarimenti, i prossimi paragrafi sono tutti per te. Il primo modo per investire in Oracle è attraverso le sue azioni reali (ORCL, NYSE. Codice ISIN US68389X1054). Una società, quando viene quotata in borsa, mette a disposizione dei propri investitori (azionisti) un capitale azionario. Quando acquisti una o più azioni reali, stai ottenendo una piccolissima porzione di questo grande bene.

Se sono previsti dalla società (non tutti li distribuiscono) puoi pure ricevere degli utili, ogni trimestre o anno, per ogni singola azione reale di cui sei in possesso. Questi vengono chiamati dividendi.

Di seguito, ti riporto i dati più importanti riguardo le azioni Oracle. Prima di leggerli ti devo fare una premessa: il valore delle azioni reali, della Capitalizzazione di mercato (il costo totale di tutte le azioni reali in circolazione) e dell’intervallo annuale variano. Non è nostra responsabilità se, al momento della lettura dell’articolo, i prezzi sono leggermente inferiori o maggiori.

  • Il valore di un’azione Oracle è di 111,62 Euro;
  • L’intervallo annuale è di 91,62-121,98 Euro;
  • La Capitalizzazione di mercato è di $326,17 Miliardi;
  • Il lotto minimo è di 1,00;
  • Oracle distribuisce i dividendi trimestralmente, con il prossimo che verrà pagato il 24 Aprile 2024 per un totale di $0,4 (per azione).

Alternative alle azioni reali

Le azioni reali rappresentano la prima soluzione per investire in Oracle, ma ci sono anche altre due possibilità:

  • CFD (Contract for Difference): i CFD sulle azioni sono un’altra forma d’investimento, con la quale è possibile investire sulla volatilità delle azioni reali. In parole semplici, acquistando dei CFD non entri in possesso di un qualcosa di vero, ma speculi sull’andamento del valore dei titoli azionari. La caratteristica unica dei CFD è la leva finanziaria, un moltiplicatore applicato automaticamente sull’importo che investi. Può arrivare sino a 1:5 e ti permette di ricavare o perdere di più;
  • ETF (Exchange-Traded Fund): gli ETF sono dei fondi d’investimento molto funzionali, perché raggruppano un insieme di titoli. La scelta di quest’ultimi non è casuale, poiché tutti i titoli di un ETF hanno un tema in comune (finanza, sostenibilità ambientale, tecnologia solo per citarne alcuni). Un ETF replica fedelmente l’andamento di tutti questi titoli, con ognuno di essi che è presente secondo un certo peso (espresso in percentuale, serve a capire quanto un titolo è presente rispetto a un altro).

Mentre è possibile acquistare un numero potenzialmente infinito di CFD, per quanto riguarda gli ETF il discorso è diverso. Per esempio, ci sono in totale 286 ETF dov’è presente Oracle. Ti riporto i primi 10, partendo in ordine decrescente di peso:

  • Fidelity Cloud Computing UCITS ETF ACC-USD (3.79% di peso);
  • Xtrackers Artificial Intelligence & Big Data UCITS ETF 1C (3.29% di peso);
  • First Trust Cloud Computing UCITS ETF Acc (3.18% di peso);
  • Xtrackers MSCI Next Generation Internet Innovation UCITS ETF 1C (2.90% di peso);
  • L&G Ecommerce Logistics UCITS ETF (2.66% di peso);
  • Amundi MSCI Robotics & AI ESG Screened UCITS ETF Acc (2.66% di peso);
  • Amundi MSCI Digital Economy and Metaverse ESG Screened UCITS ETF Acc (2.17% di peso);
  • iShares Edge MSCI USA Multifactor UCITS ETF USD (Dist) (2.08% di peso);
  • iShares Edge MSCI USA Multifactor UCITS ETF (2.08% di peso);
  • BNP Paribas Easy ECPI Circular Economy Leaders UCITS ETF EUR (1.99% di peso).

Quali sono i mezzi da usare per investire in Oracle?

Per poter investire su una moltitudine di società, compresa Oracle, si possono scegliere queste tre soluzioni:

  • DMA (Direct Market Access): la scelta dei traders esperti, con un alto capitale a disposizione. Con le piattaforme MetaTrader 4 e MetaTrader 5 (rispettivamente MT4 ed MT5) è possibile accedere direttamente ai mercati delle borse di tutto il mondo. Non ci sono costi d’intermediazione. Il contro di questa scelta è dover investire utilizzando un importo minimo elevato. Inoltre, MT4 ed MT5 possono risultare complicate, da usare, per un principiante;
  • Banche: puoi rivolgerti a queste istituzioni per investire in Oracle. I costi di intermediazione sono troppo alti rispetto alla media attuale, con i servizi offerti che il più delle volte sono discreti. L’unica banca che noi di Tradingmania.it ti consigliamo è Fineco Bank. Puoi trovare diversi articoli, dedicati a questa istituzione, sul sito web;
  • Broker: la soluzione migliore fra tutte, a patto che tu scelga gli intermediari giusti. Con commissioni bassissime, un’offerta completa, le autorizzazioni migliori e un conto demo totalmente gratuita, broker come eToro, XTB e Plus500 fanno la fortuna degli investitori.

I broker consigliati: eToro, XTB e Plus500

Ma cos’hanno di speciale i tre broker citati sopra? Ognuno di essi, pur mettendo a disposizione un servizio eccezionale, si contraddistingue per una caratteristica unica:

  • eToro ha, dalla sua parte, il Social trading. Ha rivoluzionato il modo di investire online, permettendo per primo agli utenti di pubblicare (nella stessa piattaforma usata per fare trading online) contenuti con foto e/o didascalie. Questo ha portato alla nascita del Copy trading, con i traders più esperti che mettono a disposizione gli investimenti migliori. In questo modo, anche chi è alle prime armi può investire e ricavare subito qualcosa;
  • XTB mette a disposizione una formazione completa, grazie all’xStation Academy. Corsi classificati secondo il minutaggio e un livello di difficoltà differente, su ogni argomento inerente al trading online e con autovalutazioni finali da poter svolgere. In questo modo l’investitore può avere un’informazione adeguata, fattore cruciale per investire bene;
  • Plus500 ha un livello di sicurezza che si avvicina a quello delle banche. Questo perché ha un numero di regolatori superiore (le autorità che normano i broker) ed è quotata in borsa. Anche gli altri due sono sicuri al 100%, ma Plus500 sotto questo aspetto è leggermente in vantaggio.

Se vuoi vedere come utilizzare questi broker, preparati. I prossimi tre paragrafi sono interamente dedicati alle tre piattaforme degli intermediari. Tre guide, realizzate col conto demo, pensate per essere il più semplici possibili. Avendo utilizzato un conto demo, totalmente gratuito, tutti i passaggi che ho eseguito sono virtuali, ma simulano alla perfezione un investimento reale.

Come comprare azioni reali Oracle su eToro

  • Registrati su eToro;


    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell'UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.
    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
    Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.

  • Passa a virtuale, con un click in basso a sinistra. Questo è l’unico modo per poter utilizzare il conto demo;
  • Digita “Oracle” nella barra di ricerca. Clicca su “Investi”;azioni-reali-oracle-etoro-ricerca
  • Scegli il capitale da investire (io investo $10.000);
  • Clicca nella sezione “Portafoglio”, in alto a sinistra. Clicca nuovamente sull’icona di Oracle. Nella schermata che appare puoi attivare i margini dello stop loss e del take profit, con un click rispettivamente su “S/L” e “T/P”. Il loro funzionamento è molto semplice: la posizione, una volta e se raggiunti questi margini, si chiuderà in automatico facendoti ottenere il valore della perdita (stop loss) o quello del ricavo (take profit). Queste opzioni ti permettono di decidere in anticipo il futuro della tua operazione, “automatizzandola” e non dovendola tenere sott’occhio ogni secondo;
  • Imposto uno stop loss di -$2,744.45;
  • Imposto un take profit di $4,100.00;azioni-reali-oracle-etoro-limiti
  • La schermata aperta si presenta così. Per chiudere la posizione basta cliccare su “Chiudi”. Puoi decidere di chiudere un’operazione a prescindere dai margini impostati. Farlo è molto importante, perché in questo modo puoi ottenere dei ricavi. Infatti, nel caso delle azioni reali, si può solo acquistare. La vendita, o investimento a ribasso, è un’esclusiva dei CFD;azioni-reali-oracle-etoro-portafoglio
  • Conferma la decisione. Puoi vedere il riassunto dell’andamento della tua posizione.azioni-reali-oracle-etoro-chiusura
  • Per maggiori informazioni su come comprare azioni reali online visita: tradingmania.it/comprare-e-vendere-azioni-online/

Come investire azioni Oracle con i CFD su XTB

  • Registrazione su XTB;


    Conto Demo Gratuito e Illimitato Senza Vincoli di Deposito.

  • Digita “Oracle” nella barra di ricerca. Clicca sulla voce con la dicitura “CFD”;

    azioni-cfd-oracle-xtb-ricerca

  • Scegli il numero di CFD da acquistare. Io acquisto 100 CFD. Su XTB viene applicata una leva finanziaria di 1:3;
  • Imposta lo stop loss e il take profit cliccando rispettivamente su “SL” “TP”. Hanno lo stesso identico funzionamento visto nella guida precedente. Con lo stop loss decidi in anticipo la tua potenziale perdita, mentre con il take profit il tuo potenziale ricavo;
  • Imposto uno stop loss di -250 Eur;
  • Imposto un take profit di 500 Eur;

    azioni-cfd-oracle-xtb-limiti

  • Puoi vedere la posizione aperta in basso. Per concludere l’operazione basta cliccare sulla X rossa, tutta sulla destra;
  • Per ottenere maggiori informazioni su come operare tramite i CFD visita: tradingmania.it/esempio-operazione-di-trading-cfd/

Parola agli esperti: quale sarà, secondo loro, l’andamento di Oracle nel 2024?

La prima opinione è quella della pagina ufficiale di NASDAQ, una delle borse più famose in tutto il mondo. L’articolo è un po’ datato, essendo stato pubblicato a metà Dicembre del 2023. Tuttavia, l’analisi che viene fatta può essere collocata anche attualmente, poiché si parla di una crescita di Oracle grazie agli investimenti sull’IA. Secondo loro, questa evoluzione richiederà del tempo e quindi investire in Oracle nel 2024 non sembra un grande affare. Per leggere l’articolo completo, eccoti il link (www.nasdaq.com).

Un altro parere è dato dalla pagina Macroaxis, che mette a disposizione il sentiment degli investitori. Attualmente questo titolo è collocato su un 55%, ovvero un giudizio imparziale. Ciò significa che le persone comprano e vendono le azioni Oracle più o meno con la stessa frequenza. Nel sito vengono presi in considerazione una serie di fattori, fra cui i dati finanziari che sono stati scritti nei precedenti paragrafi. Per avere un’idea migliore, puoi cliccare sul seguente link (www.macroaxis.com).

Conclusioni

Sei arrivato alla fine dell’articolo. Dopo una serie di paragrafi, attraverso i quali sei riuscito a chiarire diversi dubbi e soddisfare varie curiosità, non sei ancora riuscito a capire se conviene o meno investire in Oracle e se ci sono dei rischi. Per quanto riguarda quest’ultimi, ogni investimento comporta una percentuale di rischio. Tuttavia, avere un quadro generale del titolo su cui vuoi investire può darti una grande mano. Anche la scelta del broker e una conoscenza adeguata del trading online permettono di ridurre il rischio. Per questo ti consigliamo ancora una volta eToro, XTB e Plus500.

Conviene o meno investire in Oracle?

Il titolo è molto stabile (volatilità annuale di 91,62-121,98 Euro) e non sembra essere un investimento molto proficuo per il breve termine. Per quanto riguarda il lungo periodo la situazione può essere diversa, perché la crescita dell’IA può riservare grandi sorprese per società come Oracle. Se sei un investitore a cui piace rischiare, per provare ad avere subito ricavi alti, puoi occupare il 2/3% del portafoglio con questo titolo. Se sei più per gli investimenti sul lungo termine, questo titolo può occupare anche un 6/7% del tuo portafoglio.

FAQ: Domande frequenti

Conviene investire nelle azioni Oracle?

Dipende dalle tue esigenze. Non sembra essere un investimento molto proficuo per il breve termine. Per quanto riguarda il lungo periodo la situazione può essere diversa, perché la crescita dell’IA può riservare grandi sorprese per società come Oracle.

Come comprare le azioni Oracle?

Le azioni oracle possono essere comprate tramite un istituto bancario, un broker o il DMA (Direct Market Access).

Qual è l’investimento minimo in azioni Oracle?

Il lotto minimo per investire nelle azioni Oracle è di 1.

Esistono i dividendi di Oracle?

Oracle distribuisce i dividendi trimestralmente, con il prossimo che verrà pagato il 24 Aprile 2024 per un totale di $0,4 (per azione).

Quali sono i broker migliori per investire su Oracle?

I broker migliori per investire su Oracle sono eToro, XTB e Plus 500.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento