News
| On 9 mesi fa

Jeff Bezos lascia la carica di CEO di Amazon

di TradingMania.it
Condividi

Andy Jassy, ​​amministratore delegato di Amazon Web Services, assumerà la carica di CEO di Amazon.

Jeff Bezos ha dichiarato martedì che si dimetterà dalla carica di amministratore delegato di Amazon, lasciando il timone della società che ha fondato 27 anni fa.

Bezos passerà al ruolo di presidente esecutivo nel terzo trimestre di quest’anno, che inizierà il 1 ° luglio, ha affermato la società. Andy Jassy, ​​amministratore delegato di Amazon Web Services, assumerà la carica di CEO di Amazon.

In un comunicato ai dipendenti , Bezos ha detto che la transizione gli darà “il tempo e l’energia di cui ho bisogno per concentrarmi sul Day 1 Fund, il Bezos Earth Fund, Blue Origin, The Washington Post e altre mie passioni”.

L’annuncio ha fatto scattare un campanello d’allarme a Wall Street e in tutta la comunità imprenditoriale, anche se la transizione non presagisce necessariamente alcun cambiamento significativo per l’attività di Amazon. Amazon ha registrato un anno di crescita record martedì, incluso un aumento del 38% delle vendite nette dal 2019, con un guadagno di 21 miliardi di dollari, quasi il doppio rispetto all’anno precedente. Anche gli investitori non sono sembrati turbati dalla notizia. Il prezzo delle azioni di Amazon è aumentato di circa l’1,5% dopo l’annuncio.

Bezos si allontana da Amazon in un momento in cui il suo valore di mercato si aggira intorno a $ 1,7 trilioni, rendendola una delle aziende più preziose al mondo .

Resta da vedere quanto sarà attivo Bezos negli affari di Amazon nel suo nuovo ruolo. Diversi importanti dirigenti tecnologici si sono dimessi dalla carica di CEO e sono rimasti intimamente coinvolti nelle attività delle loro aziende, tra cui Larry Ellison di Oracle e Bill Gates di Microsoft. Bezos rimane uno dei maggiori azionisti di Amazon .

“Ribadisco che [Jeff Bezos] non se ne andrà”, ha detto martedì agli investitori Brian Olsavsky, chief financial officer di Amazon. “Diventerà presidente esecutivo, ruolo super importante, super attivo nella storia di successo di Amazon”.

A Jassy, ​​Bezos a scelto un dipendente Amazon di lunga data che è entrato a far parte della società nel 1997 e ha creato l’attività di servizi cloud della società, che è iniziata come una piccola aggiunta alle sue operazioni di e-commerce ma è cresciuta negli ultimi anni fino a rappresentare circa il 60% dell’utile operativo e è diventato uno dei leader del settore del cloud computing.

La mossa è un punto di svolta importante in una delle corse imprenditoriali di maggior successo nella storia americana. Bezos ha fondato Amazon nel 1994 come libreria online, è sopravvissuto alla bolla delle dot-com all’inizio degli anni 2000 e ha trasformato l’azienda in uno dei più grandi datori di lavoro negli Stati Uniti con una rete di strutture che toccano quasi ogni parte del paese. Bezos è una delle persone più ricche del mondo, spodestato recentemente dal primo posto dal CEO di Tesla Elon Musk .

Il successo di Amazon lo ha spostato rapidamente da un eccentrico parvenu di Internet a una delle società più seguite e esaminate del paese. Le dimensioni e le pratiche commerciali di Amazon hanno sollevato questioni antitrust da parte delle autorità di regolamentazione degli Stati Uniti e dell’Unione europea su come ha usato il suo dominio per sconfiggere i concorrenti. Bezos è stato chiamato dinanzi al Comitato giudiziario della Camera lo scorso anno dove ha affrontato domande sulle pratiche competitive della società, comprese le accuse di fissare prezzi sui concorrenti sulla sua piattaforma e di utilizzare dati di venditori di terze parti per informare la vendita dei propri prodotti.

Oltre a dedicare tempo alla sua società di esplorazione spaziale Blue Origin e al Washington Post, di sua proprietà, Bezos ha detto che intende concentrarsi sui suoi sforzi filantropici tra cui il Day 1 Fund e il Bezos Earth Fund, che si concentrano sull’aiutare le famiglie senza tetto e l’avvio di scuole materne in comunità a basso reddito e cambiamenti climatici.

In un’intervista con NBC News questa settimana, l’editore esecutivo uscente del Washington Post Marty Baron ha elogiato Bezos per la sua proprietà. 

“Non è solo denaro, non è capitale finanziario”, ha detto Baron. “È un capitale intellettuale. È qualcuno che capisce le attività e il comportamento dei consumatori. Questo è molto importante per noi”.

Bezos ha affrontato alcune accuse di essere stato lento a condividere la sua fortuna. La sua ex moglie, MacKenzie Scott, la filantropa e autrice che ha divorziato da Bezos nel 2019, ha donato più di 6 miliardi di dollari nell’ultimo anno. Come parte del divorzio, Scott ha ricevuto una partecipazione del 4% in Amazon.

La mossa di Bezos ha suscitato la reazione di molti dei suoi colleghi capi tecnici, tra cui il CEO di Google Sundar Pichai.

Fonte: nbc news

TradingMania.it

Lo staff di Tradingmania.it è composto da Analisti Finanziari e Trader professionisti, laureati in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Finanziari II Università di Roma Tor Vergata.