La comunità di criptovalute con una precisione storica dell’80% fissa il prezzo di Bitcoin per il 30 giugno 2022

Il prezzo di BitcoinBTC ) è salito di oltre l’8% nella settimana precedente, superando di circa il 18% il suo punto più basso all’inizio di quest’anno di $ 26.700 il 12 maggio dopo il crollo del mercato delle criptovalute , innescato dal disaccoppiamento della stablecoin TerraUSD ( USDT) dal suo ancoraggio al dollaro.

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

Data la volatilità in tutti i mercati finanziari, non solo nel settore delle criptovalute, molti investitori al dettaglio sono riluttanti su dove impiegare il proprio capitale poiché è così difficile prevedere il prezzo futuro dell’attività digitale di punta. 

In particolare, la comunità di criptovalute di CoinMarketCap ritiene che Bitcoin salirà del 30,06% dal prezzo attuale per essere scambiato a $ 41.175 il 30 giugno 2022, con l’obiettivo basato sulla media dei voti di 34.436 membri.

La proiezione del prezzo si basa sulla media delle ultime sei previsioni fornite dalla comunità crittografica, che storicamente ha previsto i prezzi di Bitcoin con un tasso di precisione dell’80,3%.

Analisi dei prezzi dei bitcoin

Tuttavia, questo è ancora oltre il cinquanta percento in meno rispetto al prezzo più alto di tutti i tempi della criptovaluta, che era di oltre $ 67.000 a novembre dello scorso anno.

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Il mercato delle criptovalute ha registrato un calo all’inizio di questo mese, che ha comportato la perdita di quasi $ 1,5 trilioni. Alcuni esperti hanno avvertito che un altro “crypto winter” simile a quello avvenuto nel 2018 potrebbe essere all’orizzonte.

L’indice Bitcoin Fear & Greed ha registrato “paura estrema” a causa del crollo del mercato delle criptovalute, che ha fatto precipitare l’indicatore al livello più basso dall’inizio del 2019.

Nella settimana successiva al crollo, Bitcoin ha iniziato a mostrare alcuni segnali di ripresa e da martedì 30 maggio aveva ripristinato una capitalizzazione di mercato di 600 miliardi di dollari.

Positivamente, gli strateghi di JPMorgan Chase (NYSE:  JPM )  hanno affermato  che la criptovaluta ha un “potenziale di rialzo significativo”, il che ha contribuito a cambiare il sentimento del mercato questa settimana.

Fonte:finbold

Scrivi un commento