L’exchange Livecoin chiude i suoi servizi a seguito dell’hacking di dicembre

L’exchange di criptovaluta Livecoin  chiude a seguito di un attacco informatico alla piattaforma il mese scorso

L’exchange di criptovalute con sede in Russia Livecoin ha annunciato sul suo sito web ufficiale che sta chiudendo i suoi servizi. Livecoin, pur notificando ai propri clienti tramite un sito web di dominio alternativo, ha sottolineato che è stata una decisione difficile chiudere l’attività. Tuttavia, la piattaforma ha promesso che rimborserà gli utenti.

Livecoin ha scritto: ” Cari clienti, come abbiamo riferito in precedenza, il nostro servizio è stato sotto attacco a dicembre 2020. Le indagini sono in fase attiva in questo momento. Il nostro servizio è stato seriamente danneggiato dal punto di vista tecnico e finanziario “.

eToro Bitocin Social tardingeToro Bitocin Social tarding

Tradingmania.it consiglia

Guida Trading Bitcoin ForexTB

Tradingmania.it

A causa dei gravi danni causati, Livecoin ha fatto notare di non poter continuare un’attività operativa in queste condizioni. Quindi, stanno prendendo la difficile decisione di chiudere l’attività e pagare i fondi rimanenti ai clienti.

Lo scambio di criptovaluta ha detto agli utenti che potevano contattarli tramite la loro e-mail ufficiale per ricevere i pagamenti dopo aver superato il processo di verifica necessario. Livecoin accetterà richieste di rimborso per i prossimi due mesi e il 17 marzo sarà l’ultimo giorno in cui gli utenti potranno effettuare richieste di rimborso.

L’exchange di criptovalute si è scusato con i suoi utenti per l’inconveniente, esortandoli a mantenere la calma mentre risolvono il problema di rimborso nei prossimi due mesi.

Il mese scorso, Livecoin ha affermato di aver subito un attacco attentamente pianificato. L’attacco ha visto l’exchange di criptovaluta perdere il controllo dei suoi server, backend e nodi. Livecoin ha implorato i clienti di interrompere i depositi e il trading sulla piattaforma poiché non potevano interrompere il loro servizio in tempo.

Gli hack degli scambi di criptovaluta diminuiscono nel 2020

Gli exchange di criptovaluta sono stati inclini agli hack negli ultimi anni. Tuttavia, l’anno scorso, hanno vissuto una pausa. I tentativi di hacking di Crypto Exchange sono diminuiti del 58% nel 2020 rispetto all’anno precedente, con solo cinque principali piattaforme di trading che hanno subito tali attacchi.

Inoltre, nel 2020 sono stati sottratti criptovalute per un valore di $ 286.933.760 dagli exchange rispetto ai $ 292.665.886 del 2019. Gli analisti ritengono che politiche più rigorose, maggiore sicurezza e rapporti con le forze dell’ordine abbiano aiutato gli exchange a ridurre il numero di hack lo scorso anno.

KuCoin è stato l’exchange di criptovaluta più significativo preso di mira dagli hacker l’anno scorso. L’hot wallet dell’exchange è stato violato e gli aggressori hanno rubato $ 275 milioni di criptovalute. Tuttavia, l‘exchange è stato in grado di recuperare oltre l’80% dei fondi rubati dagli hacker.

Fonte: coinjournal

Tradingmania.it consiglia

Guida Trading Bitcoin ForexTB

Tradingmania.it

Lascia un commento

Vuoi Investire in Bitcoin da Professionista?

Importi Garantiti con un broker Rispettabile.

Vuoi Provare il trading Bitcoin con un

Conto Demo Gratuito e illimitato?

Nessun documento cartaceo da inviare, Conto Demo senza obblighi ne vincoli di deposito.

Deposito minimo richiesto 200 (circa 180€).

Il 71% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di assumere l’alto rischio di perdere i tuoi soldi.

Le criptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.