Lo scambio Kraken sfida le preoccupazioni normative dei concorrenti con la quotazione SHIB

A differenza di altri exchange di risorse digitali come Robinhood, che non hanno elencato Shib per i suoi problemi normativi

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

L’exchange con sede negli Stati Uniti Kraken ha annunciato che iniziare a supportare la moneta meme Shiba Inu (SHIB) a partire da oggi 30 novembre.

Ci sarà un deposito minimo di 373.000 SHIB ($ 16 USD) e il volume minimo di scambi è 50.000 SHIB ($ 2 USD). SHIB sarà inizialmente negoziabile contro le coppie USD ed Euro, tuttavia, Kraken Futures e Margin Trading per SHIB non saranno disponibili al momento del lancio.

L’amministratore delegato australiano di Kraken Jonathon Miller ha dichiarato a Cointelegraph che il mercato delle criptovalute supporta progetti con una chiara domanda di trading, incluso SHIB.

Al momento della pubblicazione, SHIB è la dodicesima criptovaluta più grande con una capitalizzazione di mercato di $ 25,81 miliardi. SHIB è aumentato di oltre il 20% nelle ultime 24 ore sulle notizie di quotazione.

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Miller ha aggiunto: “Non descriverei Kraken come il luogo in cui è elencata ogni singola moneta, non è quello per cui siamo conosciuti”.

Kraken è uno degli exchange meno conservatori con 93 asset in totale. Nel frattempo, Coinbase supporta 51 risorse e Robinhood ne supporta solo sette .

 

Altri scambi sono stati riluttanti a elencare l’altcoin ispirato a Dogecoin per problemi normativi, nonostante la crescente pressione dei loro utenti. Il 26 novembre SHIB ha superato 1 milione di possessori , nonostante abbia scambiato il 50% al di sotto del suo massimo storico.

Il 10 novembre, l’amministratore delegato di Robinhood, Christine Brown, ha affermato che la “strategia della piattaforma è diversa da quella di molti altri giocatori là fuori che stanno correndo per elencare il maggior numero possibile di risorse in questo momento”. La petizione di Change.org che richiede che Robinhood elenchi la moneta Shiba Inu ha raccolto oltre mezzo milione di firme.

Miller ha aggiunto: “Ci sono alcuni servizi che abbiamo che non si adattano davvero allo stampo normativo. Quindi c’è questa zona grigia in cui esiste l’intera industria, e non è specifica per noi”.

“Questa è solo la natura del fatto che abbiamo a che fare con una tecnologia innovativa che in realtà non ha, non si adatta necessariamente ai criteri che le autorità di regolamentazione esistenti percepiscono come possibili”.

Descrivendo l’attuale clima normativo per gli scambi di risorse digitali, il chief legal officer di Robinhood Dan Gallagher ha dichiarato alla Georgetown University Financial Markets Quality Conference il 19 novembre che “È una situazione molto tesa e richiede chiarezza normativa che non abbiamo visto. ancora.”

Fonte: cointelegraph

 

Scrivi un commento