L’oro scivola toccando il livello più basso dal 29 agosto

Mercoledì l’oro ha esteso le perdite toccando il minimo di una settimana, mentre i rendimenti dei titoli del Tesoro USA e il dollaro hanno toccato i massimi di inizio sessione in previsione che i tassi di interesse rimarranno elevati per un po’.

L’oro spot è sceso dello 0,2% a 1.922,79 dollari l’oncia alle 08:18 GMT, estendendo le perdite per la quinta sessione e toccando il livello più basso dal 29 agosto. I futures sull’oro sono scesi dello 0,2% a 1.948,10 dollari.

Martedì il dollaro USA ha toccato il massimo degli ultimi sei mesi, mentre il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni ha toccato il massimo di oltre una settimana mentre i mercati scontavano i segnali di rendimento. [USD/] [USA/]

Il presidente della Federal Reserve Christopher Waller ha affermato che gli ultimi dati economici danno alla Federal Reserve spazio per valutare se aumentare nuovamente i tassi di interesse.

“Le linee guida politiche della banca centrale che deve rispettare per combattere hanno mantenuto alta la posta in gioco per un ulteriore inasprimento a novembre/dicembre”, ha affermato Yeap Jun Rong, analista di mercato di IG. [FED/SE]

Inoltre, l’aumento dei prezzi del petrolio fornisce poca certezza sulle prospettive dell’inflazione globale e rassicura gli investitori sulla visione a lungo termine di tassi di interesse elevati, ha affermato, aggiungendo che i dati CPI statunitensi della prossima settimana determineranno le prospettive della Fed. durante la stagione, il mese prossimo [OR]

Attualmente i mercati hanno una probabilità del 93% che la Fed prenda una pausa a settembre, anche se c’è quasi il 40% di probabilità di un rialzo dei tassi a novembre o dicembre, secondo lo strumento FedWatch del CME.

L’aumento dei tassi di interesse statunitensi e dei rendimenti dei titoli del Tesoro aumenta il costo opportunità di detenere oro, che non frutta interessi.

Con una media mobile a 200 giorni dell’oro intorno a 1.920 dollari l’oncia, potrebbe offrire un supporto a breve termine se i tassi di interesse non aumentano ulteriormente, ha affermato Matt Simpson, analista senior del City Index. 

Altrove, l’argento è sceso dello 0,7% a 23,37 dollari l’oncia, il platino è sceso dello 0,9% a 917,95 dollari e il palladio è sceso dell’1,2% a 1.197 dollari.

Fonte: Reuters.com

La piattaforma di etoro ti permette di fare trading CFD con le materie prime come l’oro, l’argento , il platino ed il petrolio. Il broker eToro è leader nel settore del trading online, le operazioni avvengono in modo trasparente ed a commissioni zero.

Scrivi un commento