L’oro sta perdendo terreno rispetto al bitcoin nella corsa alla copertura dell’inflazione

In un’intervista con la CNBC mercoledì, il miliardario gestore di hedge fund, Paul Tudor Jones, ha affermato che il bitcoin sta battendo l’oro.

Jones, la cui azienda controlla quasi 40 miliardi di dollari di asset in gestione, ha ricordato al presentatore, Andrew Ross Sorkin, che durante la sua ultima apparizione nello show, a giugno, aveva definito bitcoin una copertura contro l’inflazione.

Continuando dalle sue precedenti osservazioni, Tudor Jones ha risposto: “Bitcoin sarebbe una grande copertura”.

 “Le criptovalute sarebbero un’eccellente copertura contro l’inflazione”, ha aggiunto.

Resta quindi la domanda: “A questi prezzi, bitcoin rappresenta ancora una copertura?”

“Il mio portafoglio ha criptovalute a una cifra. Il mio fondo ha una piccola posizione in criptovalute. Viviamo sempre più in un mondo digitalizzato”, ha affermato Jones. “Crypto ha un posto e, a questo punto, sta vincendo la corsa contro l’oro. L’inflazione è uno dei suoi principali vantaggi. Al momento, è meglio dell’oro”.

I timori di inflazione hanno rinnovato l’interesse degli investitori per le attività che possono fungere da copertura, incluso il bitcoin. Il prezzo dell’oro non ha risposto alle crescenti pressioni sui costi nelle ultime settimane e il passaggio dagli ETF sull’oro ai fondi bitcoin sembra prendere slancio. Nonostante lo spostamento dei flussi, gli strateghi del mercato ritengono che il bitcoin rimarrà rialzista per tutto l’anno.

I dati di Bloomberg mostrano che l’ETF SPDR Gold Shares da $ 56 miliardi, ticker GLD, è destinato a perdere altri $ 3,6 miliardi di deflussi nel prossimo mese, segnando il quarto mese consecutivo di deflussi.

L’ultima volta che Jones e Sorkin si sono confrontati su Squawk Box, il miliardario ha raccomandato agli investitori di assumere una posizione del 5% in bitcoin, descrivendolo come un diversificatore di portafoglio.

Il CIO della Tudor Investment Corporation descriveva la sua posizione come una “posizione difensiva per me e la mia famiglia, che non guardo nemmeno più”.

Ma ha temperato il suo entusiasmo aggiungendo le sue preoccupazioni sull’impronta di carbonio dell’estrazione di bitcoin.

Jones è uno dei tanti dirigenti di grandi società di investimento che ora incoraggiano i clienti a diversificare i loro portafogli con le criptovalute.

A gennaio, il CIO di Guggenheim Scott Minerd, la cui azienda gestisce $ 325 miliardi, ha fornito al bitcoin una proiezione di $ 400.000 e ha ammesso che alcuni dei fondi privati ​​di Guggenheim lo avevano già acquistato.

Il CIO di BlackRock, Rick Rieder, ha dichiarato all’inizio dell’anno che la società stava “iniziando a dilettarsi” con bitcoin. BlackRock controlla oltre 9 trilioni di dollari di asset a giugno di quest’anno.

Un deposito alla SEC ha rivelato che BlackRock aveva investito in due società di mining di bitcoin con sede negli Stati Uniti entro la fine dell’estate.

Mercoledì il pioniere delle criptovalute ha raggiunto un nuovo massimo storico di $ 66.812. Questo record arriva sulla scia del lancio da parte di ProShares di un ETF sui futures su bitcoin martedì.

Fonte: nairametrics

Scrivi un commento