Mark Zuckerberg ha un’altra risposta a Bitcoin

Il contraccolpo dello scorso anno contro la valuta digitale pianificata di Facebook Inc., Libra, sarebbe stato il peggior incubo della maggior parte dei CEO. I governi e le autorità di regolamentazione hanno unito le armi per respingere una minaccia percepita alla sovranità monetaria, alla stabilità finanziaria e alla riservatezza dei dati. Più Mark Zuckerberg ha cercato di rassicurare i politici parlando di inclusione finanziaria e innovazione, più si è imbattuto come un boss del tabacco che nega che le sigarette creano dipendenza. Ha anche riconosciuto il problema: “Capisco che non sono il messaggero ideale per questo”.

Tradingmania.it consiglia

eToro Conto Demo Gratis

Tradingmania.it

Questo non lo ha scoraggiato. Data la tendenza di Zuckerberg a scusarsi a metà prima di tornare a rompere le cose, non sorprende che si stia preparando per un secondo tentativo di lanciare Libra il prossimo anno.

Ci sono stati alcuni cambiamenti: Libra ora si chiama Diem il suo consiglio di appartenenza è guidato da Stuart Levey, i cui incarichi al Tesoro degli Stati Uniti e HSBC Holdings Plc lo rendono una miscela di Beltway e banche. Non si parla più di premi per i membri sotto forma di “gettoni di investimento”.

La più grande concessione alle autorità di regolamentazione è che Facebook non creerà più un’unica valuta globale. Piuttosto che creare una Bilancia sintetica da un paniere di euro, dollari e yen – come i diritti speciali di prelievo del FMIDiem sarà composto da più stablecoin a valuta unica, ancorate a ciascuna. La conversione di un dollaro o euro in un Diem digitale sarebbe una transazione uno a uno, con poche possibilità di volatilità selvaggia a livello di Bitcoin o un’interruzione notturna delle valute legali. Facebook propone persino che le banche centrali un giorno utilizzino la blockchain di Diem per emettere valute digitali, in modo simile al test cinese di uno yuan digitale.

Questa richiesta di legittimità suggerisce che Facebook sia più incline al tipo di denaro elettronico offerto da PayPal Holdings Inc. o Alibaba Group Holding Ltd., che ai rivoluzionari sogni crittografici dei Bitcoiners. Un dollaro digitale trasferibile ovunque e in qualsiasi momento potrebbe in teoria essere un’attrazione per i consumatori (anche se in pratica è la regolamentazione, piuttosto che la tecnologia, la causa della lentezza delle transazioni). Teunis Brosens, un economista senior presso ING, ritiene che Diem potrebbe finire come un semplice portafoglio di “moneta elettronica”. L’esperto di blockchain David Gerard lo ha chiamato “Paypal-but-it’s-Facebook”.

È la parte “è-Facebook” che dovrebbe tenere i governi in guardia. Le società di moneta elettronica sono spesso start-up con carte VisaFacebook, insieme alle sue piattaforme WhatsApp e Instagram, vanta tre miliardi di utenti mensili. Se ciascuno generasse $ 6 di vendite, Diem rappresenterebbe un flusso di entrate di $ 18 miliardi dall’oggi al domani. Dopo che i regolatori statunitensi questo mese hanno accusato Facebook di abusare ingiustamente del suo potere di mercato per monopolizzare i social media, competerà lealmente in questa nuova arena o schiaccerà la concorrenza? Immagina se un giorno i contratti pubblicitari di Facebook fossero legati a Diem o se abusasse del suo accesso ai dati finanziari dei clienti. Trustbusters sarà contento che Libra non sia decollata prima.

È probabile che sia necessaria una maggiore regolamentazione. Come ha affermato il ministro delle finanze tedesco Olaf Scholz, riferendosi al cambio di nome di Libra, “un lupo travestito da agnello è ancora un lupo”. 

Il cappio si sta già stringendo attorno a tali stablecoin con l’Europa che impone requisiti di capitale più simili a quelli delle banche, afferma Simon Polrot, capo dell’ADAN non-profit per lo sviluppo di criptovalute. Se decolla, le autorità di regolamentazione potrebbero anche voler dare un’occhiata da vicino a come Diem gestisce le sue riserve di liquidità. Per quanto riguarda i rischi di riciclaggio di denaro, Zuckerberg si iscriverà senza dubbio alle regole del know-your-customer, ma quanto sarà efficace Facebook nell’affrontare i cattivi attori? E applicherà le sanzioni extraterritoriali degli Stati Uniti?

I legislatori potrebbero benissimo chiedersi se Facebook abbia bisogno di una licenza bancaria, qualcosa che in realtà non vuole. Zuckerberg sosterrà senza dubbio che Diem è un’associazione, indipendente dal suo impero. Ma assomiglia a un villaggio Potemkin popolato da società di pagamenti, organizzazioni non profit e fondi di capitale di rischio. Non ci sono banche e nessuno degli altri FAANG. Coloro che hanno lasciato Libra, come PayPal, non sono tornati.

Nessuno dovrebbe sottovalutare la determinazione di Zuckerberg a lanciare questo prodotto. Di fronte alle critiche diffuse, non solo sta tornando per di più, ma il suo alto dirigente dei servizi finanziari David Marcus chiede “il beneficio del dubbio” alle autorità di regolamentazione. Quella linea non funzionerebbe in un’autofficina, figuriamoci in una banca. Tuttavia, Facebook merita un’udienza imparziale, dato che Zuckerberg ha cambiato il messaggio di Libra. Se cade nel vuoto, forse il problema è il messaggero.

xtb Trading Demo

Questa colonna non riflette necessariamente l’opinione del comitato editoriale o di Bloomberg LP e dei suoi proprietari.

Lionel Laurent è un editorialista di Bloomberg Opinion che copre l’Unione europea e la Francia. In precedenza ha lavorato presso Reuters e Forbes.

Fonte: Bloomberg

xtb Trading Azioni

Tradingmania.it consiglia

eToro Conto Demo Gratis

Tradingmania.it

Leave a Reply