Nvidia: ipotesi di restrizioni statunitensi sulle esportazioni di intelligenza artificiale in Cina

I rapporti dicono che l’ultimo round di una guerra commerciale tecnologica tra Washington e Pechino si concentrerà sull’esportazione di chip di intelligenza artificiale.

Nvida (NVDA) – Le azioni del rapporto Get Free hanno trascinato al ribasso il produttore statunitense di chip mercoledì dopo le notizie secondo cui l’amministrazione Biden sta prendendo in considerazione nuove restrizioni sulle esportazioni di semiconduttori AI in Cina.

Il Wall Street Journal ha riferito martedì che il Dipartimento del Commercio sta prendendo in considerazione nuove restrizioni che fermerebbero le spedizioni di chip di intelligenza artificiale da Nvidia, così come Advanced Micro Devices di AMD e altre società, a Pechino a partire da luglio.

L’amministrazione Biden sta già lavorando su come indirizzare gli investimenti tecnologici legati all’intelligenza artificiale dalla Cina e il Giappone, che ospita il vertice del G-7 di quest’anno a Hiroshima, ne è un grande beneficiario.

Il ministero degli Esteri cinese ha descritto lo sforzo come “coercizione economica e bullismo scientifico-tecnologico” all’inizio di quest’anno, descrivendo le misure come “contro i principi di un’economia di mercato e di una concorrenza leale”.

Il CEO di Nvidia, Jensen Huang, ha dichiarato al Financial Times di Londra il mese scorso che gli Stati Uniti sono a rischio di “grossi danni” al proprio settore tecnologico a causa delle restrizioni più severe in Cina, affermando che le nuove regole “ridurranno la legge istintiva”.

“Se la Cina non può comprare dagli Stati Uniti, si costruiranno da soli”, ha detto Huang al giornale. “Quindi gli Stati Uniti devono stare attenti. La Cina è un mercato molto importante per l’industria tecnologica”.

Le azioni di Nvidia sono scese del 4,1% nel trading pre-mercato per riflettere un prezzo di apertura di $ 401,50 ciascuna, mentre le azioni di AMD sono scese del 3,4% a $ 106,61 ciascuna. Intel (INTC)Get Free Report è sceso dello 0,9% a $ 33,80 ciascuno.

Micron Technology MU, che riporta i suoi guadagni del terzo trimestre dopo la campanella di chiusura, è scesa dell’1,5% a $ 65,77 ciascuno.

Gli analisti si aspettano che Micron registrerà una perdita rettificata di $ 1,58 per azione, rispetto a un utile di $ 2,59 per azione nello stesso periodo dello scorso anno, poiché è stata influenzata da una “revisione della sicurezza” da parte della sicurezza informatica degli Stati Uniti. Cina, che è stata emanata. come punizione per il divieto dell’amministrazione su Biden. all’esportazione di apparecchiature e chip ad alta tecnologia, incide sul suo profitto e lo triplica.

Micron ha anche affermato che si aspetta che la domanda di chip AI sia un “motore secolare” della crescita a breve termine, e il gruppo ha svelato i piani per investire 3,7 miliardi di dollari, insieme a un significativo sostegno del governo, in dispositivi di memoria realizzati con chip prodotti in Giappone all’inizio di quest’anno. mesi. . .

Qualsiasi divieto di esportazione in Cina ridurrebbe in modo significativo le vendite sia di Nvidia che di AMD, ma lascerebbe anche ciascuna società, così come i suoi colleghi statunitensi, aperta a ritorsioni da parte di Pechino mentre continua a sfidare gli sforzi di Washington per influenzare il commercio e la politica economica.

L’anno scorso, sia Nvidia che AMD si sono unite a uno sforzo del governo degli Stati Uniti per limitare le vendite di componenti di fascia alta alla Cina, inclusi i chip A100 e H100 di Nvidia e il chip AI MI250 di AMD, mentre l’amministrazione si muoveva per supportare la produzione nazionale e prevenirla. tecnologia sensibile dall’entrare nell’esercito cinese.

Nvidia ha affermato che le nuove regole metterebbero a rischio vendite per 400 milioni di dollari, ma ha trovato una soluzione apportando modifiche all’unità di elaborazione grafica (GPU) A800 che l’ha resa idonea per le vendite ai clienti con sede in Cina. AMD, nel frattempo, è stata costretta a tagliare le sue prospettive di profitto per il 2022 e tagliare $ 400 milioni dalle sue previsioni di entrate.

Fonte: thestreet.com

Scrivi un commento