Opzioni Binarie: Cosa sono, Tipologie, Strategie e Consigli

Grafico di una digital call option

Grafico di una digital call option

Le opzioni binarie sono strumenti finanziari dove gli investitori o trader effettuano una previsione sull’andamento del prezzo di un determinato asset (valute, materie prime, indici e azioni) in un determinato periodo di tempo (60, 90, 120 secondi, giorni o settimane).

Le opzioni binarie o digitali sono un tipo di opzione definito “esotico” per distinguerle da quelle classiche, definite “plain vanilla”.

Questo tipo di opzioni, poi, rientrano tra le cd “path-independent option” (opzioni indipendenti dal cammino del sottostante), ossia il cui valore finale è in qualche modo non lineare rispetto al valore percorso dal sottostante. Ma volete sapere perché sono state chiamate proprio opzioni binarie? Opzioni perché si tratta di alternative possibili di scelta, binarie perché ci sono due eventuali esiti, ciò deriva dal nostro sistema numerico binario. Le opzioni binarie vengono “qualificate” come veri strumenti finanziari con i quali effettuare degli investimenti rilevanti all’interno dei mercati finanziari.

Aggiungiamo inoltre che, a loro volta, queste opzioni possono essere di due differenti tipologie:

  • cash or nothing;
  • asset or nothing.

Nel primo caso l’opzione ha un payoff (ossia un flusso finale) pari ad una somma prefissata se l’opzione arriva a scadenza in the money.

Grafico di una Digital Put Option

Grafico di una Digital Put Option

In particolare potremmo dire che una call digitale del tipo cash or nothing paga al detentore una certa somma X se a scadenza il sottostante è sopra una certa soglia K (lo strike), altrimenti non paga nulla.

Si chiamano path-independent perché lo strike price non è necessario al calcolo del guadagno ottenuto con l’opzione ma solo a determinare se l’opzione è o meno in the money.

Naturalmente il payoff di una digital put option sarà pari a X se il valore del sottostante sarà sotto la soglia K data dallo strike price.

Un’opzione è del tipo asset or nothing se da invece al detentore il diritto di avere il sottostante dell’opzione purché l’opzione sia in the money.

Fai trading con le Opzioni su Fineco bank

Il posto giusto per il trading online con le opzioni sui mercati finanziari. Tra le opzioni innovative offerte da Fineco, si segnala il prodotto “Opzioni Knock Out“, un’opzione con stop loss garantito. Questa particolarità fornisce un notevole vantaggio rispetto alle tradizionali opzioni: in caso di andamenti sfavorevoli del mercato, l’investimento è protetto, in quanto la perdita massima possibile è predefinita e non superabile. Questo strumento risulta essere un potente alleato, specialmente per coloro che sono ancora agli inizi e desiderano approcciarsi ai mercati finanziari con un occhio di riguardo verso la gestione del rischio.

Info generali su FINECO BANK TRADING
Fineco Voto Tradingmania
⭐⭐⭐⭐⭐
8,7

Voto Trustpilot
Stella TrustpilotStella TrustpilotStella TrustpilotStella TrustpilotStella Trustpilot
4,8 Eccellente
Voto Forbes
⭐⭐⭐⭐
4,3 Molto Buono
  • Regolamentata: Consob n.11971
  • Conto Trading: Fineco permette di aprire un Conto Trading
  • Conto corrente: Non obbligatorio
  • Sicurezza: Tutta la sicurezza di una Banca
  • Piattaforma: Piattaforma facile da usare
  • Strumenti finanziari: Azioni, ETF, ETC, ETN, Certificati Fineco, Obbligazioni, Futures e Opzioni, Opzioni Knock Out
  • Strumenti finanziari CFD: Indici, Azioni, Forex, Futures su Materie Prime, su Obbligazioni e Cripto
  • Commissioni fisse e variabili: Su Azioni, ETF, CFD, Cripto CFD
  • Deposito minimo: Nessun deposito minimo
  • Spread: Competitivi
  • Leva finanziaria: Fino a 1:30
  • Criptovalute: CFD su criptovalute
  • Formazione: Webinars aggiornati, Video Corsi.
CODICE PROMOZIONALE: [OM100AF] 100 ORDINI GRATIS!

🏆 Migliore Banca di trading 2024.
Commissioni ridotte: Più investi, meno paghi.

Apri un Conto Trading. Non è necessario il Conto corrente completo.
L’operatività in strumenti finanziari può determinare perdite di capitale.

Apri un conto corrente completo.
L’operatività in strumenti finanziari può determinare perdite di capitale.

Il Trading binario: Tipologie di Opzioni binarie

Sentiamo spesso parlar di trading binario, senza sapere esattamente di cose si tratta, oggi approfondiremo l’argomento.

Il Trading binario detto anche Trading opzioni binarie, è una della modalità di guadagno online che al momento è più in voga, poiché offrono l’opportunità di fare trading su valute, commodities (dette anche materie prime), azioni ad un costo molto moderato ma soprattutto con un tasso di rischio che non preoccupa.

Con le opzioni binarie, un trader può prendere posizione in diversi campi e cercare di trarre guadagno dalle più svariate modalità di trading opzioni binarie.

Opzioni binarie One-Touch

Le opzioni binarie One-Touch risultano essere una delle tipologie più rischiose ma allo stesso tempo più remunerative. Con le Opzioni binarie One-Touch è possibile prevedere se il valore di un prodotto sarà in grado in oltrepassare o meno il valore stabilito, il quale può essere o maggiore o minore rispetto al valore iniziale d’apertura. Per cui, se il prezzo tocca la quota prestabilita (non c’è alcun bisogno di superarla), la vostra previsione sarà corretta e si otterrà un profitto, viceversa invece, non si otterrà alcun guadagno.

Opzioni binarie Lungo Termine

Le opzioni binarie a Lungo termine sono le più utilizzate dai trader esperti e risultano essere meno rischiose rispetto alle altre, perché effettuare un previsione sulla base di un maggior numero di dati (derivanti dai grafici) è molto più semplice. Con le Opzioni binarie Lungo Termine è possibile prevedere se il valore di un prodotto aumenta o diminuisce in determinato lasso di tempo inizialmente prestabilito associato ad una data di scadenza che può variare da ore a settimane. Come già anticipato, il fattore rischio sarà molto basso, per cui i guadagni derivanti da questa tipologia di opzioni binarie saranno quasi certi.

Opzioni binarie Coppie

Le opzioni binarie coppie consistono in un vero e proprio confronto tra due diversi asset, atti al cercare di capire quale di questi due otterrà il miglior o il peggior rendimento. Ovviamente questa scelta, dipenderà dal tipo di performance che ipotizzerete inizialmente. Con le Opzioni binarie Coppie è possibile prevedere quale asset avrà il valore di mercato maggiore nel momento di scadenza della posizione. E vi ricordiamo inoltre che, solo e soltanto effettuando una previsione corretta, potrete ottenere un guadagno.

Praticamente, come avrete capito, il trading opzioni binarie si occupa essenzialmente di prevedere l’andamento di un determinato valore, per cui, detto in parole molto semplici, se il valore di riferimento scelto inizialmente, prenderà “la piega” che abbiamo stabilito, il risultato sarà un utile, altrimenti, se ciò non si verifica, sarà soltanto una perdita.

La fortuna nell’investire nelle opzioni binarie, è che sia i guadagni che le perdite saranno determinati ancor prima di aprire la posizione, per cui, avrete già un quadro chiaro della situazione, sia nel caso in cui la vostra previsione risulterà corretta (per cui, “in the money”), sia nel caso in cui risulterà errata (per cui, “out of the money”).

Ed è proprio questo il motivo per cui molti scelgono il trading ad opzioni binarie, poiché tanti trader, utilizzando il trading tradizionale non potevano prevedere a quanto ammontasse il proprio guadagno o la propria perdita, per cui, in tantissimi si trovavano a perdere praticamente quasi tutto il budget.

Mentre con il trading binario tutto questo è molto limitato.

Opzioni binarie One-Touch

Le opzioni One-Touch sono tipi di opzioni esotiche molto popolari tra i commercianti di Forex e materie prime. Nonostante ciò, questo tipo di opzione commerciale può essere applicata a tutte le classi di attività come gli indici e le scorte.

Ricordiamo che nell’opzione binarie classica, un commerciante è chiamato semplicemente a prevedere la direzione del prezzo di un bene in una scadenza da lui scelta.

L’opzione commerciale One-Touch è leggermente diversa perché, mentre la direzione del movimento di prezzo del bene deve essere prevista, il commerciante dovrà anche prevedere se il prezzo dell’attività raggiungerà, “toccando” un obiettivo predefinito, impostato dal broker.

Opzioni binarie One-Touch: Fino al 550% di ritorno sull’investimento

Perchè l’opzione One-Touch è spesso vista come la più rischiosa rispetto all’opzione commerciale classica. Nonostante ciò, questo tipo di opzione può essere negoziata durante i fine settimana quando i mercati sono chiusi, sette giorni su sette.

Un altro vantaggio dell’opzione commerciale One-Touch è che offre i più alti tassi di rendimento.

Opzioni binarie One-Touch: Esempio pratico

Se il prezzo dell’oro si chiude a 1,310.54 il Venerdì, la piattaforma di trading BDSwiss offrirà trader due opzioni commerciali: o meglio, una per un’opzione “Call” che significa che il prezzo dell’oro salirà a toccare il tasso obiettivo predefinito di 1,327.62 almeno una volta nel corso della settimana al tempo di scadenza prestabilito dal broker.

L’altra opzione sarà per un commercio con opzione “Put“, che significa che il prezzo dell’oro avrà bisogno di scendere a 1,297.63 almeno una volta durante la vita del commercio.

Opzioni binarie One-Touch: Come funzionano

L’opzione di commercio One-Touch offre ai trader la possibilità di ottenere un grande ritorno sui loro investimenti fino al 550%.

Un’opzione One-Touch viene acquistata dal Lunedi al Venerdì è verificata solo una volta al giorno.

L’opzione One-Touch è verificata alle 17:00 GMT, se il prezzo del bene è pari o superiore al tasso obiettivo nel caso di un’opzione call, il commercio si concluderà con successo o “in the money”.

Allo stesso modo, se il prezzo del bene è pari o inferiore al tasso obiettivo nel caso di un’opzione “Put“, l’opzione One-Touch terminerà anch’essa con successo o “in the money”.

Se l’opzione One-Touch è verificata alle 17:00 GMT in qualsiasi giorno il prezzo del bene non ha raggiunto o toccato la media gol in entrambe le direzioni, “Call” o “Put“, l’opzione scadrà “out of the money“.

Opzioni binarie One-Touch: Vantaggi

Ci sono molti benefici dalla negoziazione dell’opzione commerciale OneTouch:

  1. Le opzioni commerciali One-Touch offrono rendimenti fino al 550%;
  2. Le opzioni commerciali One-Touch scadono solo una volta al giorno alle ore 17:00 GMT o una volta alla settimana alle ore 19.30 GMT di venerdì;
  3. Le Opzioni commerciali One-Touch sono vendute a un prezzo fisso, che non è necessariamente il prezzo corrente di mercato;

Le Opzioni One-Touch sono opzioni “tutto o niente”. Questo significa che se il vostro commercio finisce ‘in the money’, ti verrà pagato solo il tasso di rendimento, tuttavia, se il commercio finisce “out of the money”, si perde l’intero investimento.

Opzioni binarie intervallo o Range

In generale, il trading binario rappresenta uno degli strumenti d’investimento finanziario più utilizzato dagli investitori di tutto il mondo. Questa forma di investimento di tipo speculativo fornisce la possibilità di poter ottenere dei profitti elevati.

Sostanzialmente le opzioni binarie si basano sull’andamento di un determinato prezzo, che si riferisce a un certo asset, come una materia prima come l’oro, oppure un’azione di una società quotata, ma anche un principale indice di borsa, ad esempio il Nasdaq, o il CAC, e infine una coppia di valute, come yen/dollaro.

Esistono, però differenti categorie di opzioni binarie, che vengono offerti dai broker. Quest’ultimi offrono le proprie specifiche tipologie, dalle classiche a quelle di coppia, dalle One Touch alle Ladder. Ma in quest’articolo verranno trattate le opzioni binarie cosiddette Range, o conosciute con il nome di intervallo. ma anche boundary, in/out o dentro/fuori, offerte dalla famosa piattaforma di trading binario, ma non solo.

Vedremo, quindi, nel dettaglio, che cosa sono, quali sono le caratteristiche principali, e in che modo funzionano.

Definizione di opzione binaria range o intervallo

Le opzioni binarie range o intervallo vengono offerte da un numero minore di broker di trading binario, rispetto alle altre tipologie.

Rappresentano una specifica particolarità di opzione binaria, in cui il trader per poter ottenere un guadagno, deve essere in grado di prevedere se il prezzo di un certo asset sarà dentro o fuori, oppure superiore o inferiore, a una data scadenza, rispetto al range o intervallo (da qui il nome) di prezzo precedentemente stabilita dalla piattaforma stessa.
Gli asset su cui poter investire son nettamente inferiori rispetto, per esempio, a quelli delle opzioni binarie classiche.

Come funzionano le opzioni binarie range o intervallo?

Capire in che modo questa tipologia di opzioni binarie funzionano non è difficile. Come appena affermato, il trader deve prevedere se, alla scadenza fissata, il prezzo del bene sarà dentro o fuori, oppure superiore o inferiore, rispetto al range o intervallo di prezzo prestabilito dal determinato broker.

Gli step principali, una volta scelta l’opzioni range, possono essere riassunti in questo modo:

  • Scegliere l’asset su cui si vuole investire, tra materie prime, indici, coppie di valute e azioni;
  • Indicare la scadenza, tra quelle disponibili;
  • Indicare la tipologia, ovvero Dentro o Fuori, oppure Inferiore o Superiore, che determinerà una percentuale variabile in base al tipo scelto (questo passaggio riguarda solamente il broker 24option);
  • Stabilire l’importo da investire per la singola operazione;
  • Ricontrollare l’operazione. Nel momento in cui viene immesso anche l’importo, apparirà il profitto, che si otterrà potenzialmente. Quindi, prima di confermare l’operazione è consigliabile sempre controllare di aver eseguito la procedura di negoziazione in modo corretto.
  • Infine acquistare l’opzione, cliccando sul tasto ad hoc. Con questa azione finale verranno detratti in tempo reale l’importo specifico dal proprio conto di trading online.

Opzioni Binarie Lungo periodo

C’è un motivo ben preciso per cui questo tipo di opzioni è molto più facile da prevedere che le opzioni a breve termine. È perché più lungo è il tempo di scadenza e meno volatili sono i mercati e il meglio può essere il vostro giudizio.

Per esempio, sapete che Apple lancerà un nuovo iPhone tra 2 settimane. Sulla base di queste informazioni come pensi che i prezzi delle azioni di Apple si muoveranno subito dopo il lancio di un iPhone?

Ovviamente, in una situazione del genere i prezzi delle azioni aumenteranno per la maggior parte del tempo.

Utilizzando una strategia a lungo termine di opzioni binarie, nel caso appena descritto, hai guadagnato facilmente soldi con le opzioni binarie. Il motivo per cui hai fatto soldi è perché si è presentato un grande evento atteso che ha portato il prezzo del vostro bene in aumento.

Questa strategia è impossibile da attuare utilizzando solo opzioni a breve termine. Non è possibile utilizzare un evento di notizie importante per prevedere il movimento di un bene durante pochi secondi o minuti.

Quindi, in altre parole, le strategie di opzioni binarie a lungo termine comportano variazioni a causa di grandi eventi di cronaca che si prevede influenzeranno il valore di un bene.

“Le opzioni binarie di lungo periodo sono il modo più semplice per fare soldi con le opzioni binarie”.

Opzioni a lungo periodo Vs. strategia a breve termine

Come già spiegato in precedenza, non è possibile spiegare l’effetto di notizie eventi quando si tratta di opzioni a breve termine (30 secondi, 5 minuti, ecc); in questi casi l’unica strategia possibile è utilizzare l’analisi tecnica.

L’analisi tecnica è una forma avanzata di strategia che implica la lettura e l’interpretazione di vari grafici e utilizza indicatori diversi.

L’analisi tecnica è molto difficile per la maggior parte delle persone, perché la lettura dei grafici è complicata se non si dispone già di una solida formazione di trading finanziario.

D’altra parte, quando si tratta di strategie binarie a lungo termine tutto quello che dovete sapere è che quando si manifesta un evento importante (come ad esempio il lancio di nuovi prodotti) è il caso di entrare nel mercato con un investimento.

Come fare trading con le opzioni a lungo termine

Le opzioni binarie a lungo termine sono molto simili alle nostre opzioni binarie normali. La differenza sta nel periodo di tempo fino alla scadenza.

Questo può variare da poche settimane a più di un anno nel futuro. Con BDSwiss hai l’opportunità di distribuire il tuo investimento totale su diversi orizzonti temporali. Occorre essere consapevoli del fatto che gli investimenti a lungo termine possono essere vantaggiosi, tuttavia non si ha a disposizione il denaro investito fino alla chiusura del contratto.

Sapeva che negli ultimi 87 anni l’indice Dow Jones è aumentato di 59 volte e diminuito 28 volte tra l’inizio e la fine dell’anno? Come funziona?

  1. Scegli un Asset;
  2. Scegli una scadenza;
  3. Scegli la direzione;
  4. Scegli l’importo;
  5. Clicca su Approva.

Il rendimento per una corretta previsione di lungo periodo è pari al 75% dell’investimento. Quindi con un investimento di 100 euro posso ottenere un ritorno di 75 euro – il capitale investito per un totale di 175 euro.

Il Trading binario: Strategie delle opzioni binarie

Dopo aver scelto la tipologia che fa per voi, il passo seguente sarà decidere quale strategia adottare per guadagnare con le opzioni binarie.

Ne esistono molte e differiscono tra loro per diversi aspetti, come:

  • Percentuali di guadagno;
  • Intervalli di scadenza;
  • Rapidità di svolgimento;
  • Semplicità di attivazione;
  • Tipologia degli asset preferibili.

E non solo, c’è molto altro di diverso fra loro, ma ci occuperemo di approfondire l’argomento successivamente. Adesso passiamo ad un elenco delle migliori strategie di trading binario da adottare per investire il vostro denaro.

Secondo Tradingmania.it, le migliori al momento risultano essere:

  • La strategia Trend line break out;
  • La strategia con metodo CRV;
  • La strategia con le bande di bollinger e RSI;
  • La strategia Spinning Top;
  • La strategia di copertura;
  • La strategia Martingala.

Scegliendo di adottare una di queste strategie sopra elencate, la possibilità di ottenere profitto dal trading di opzioni binarie, aumenterà notevolmente. Queste strategie sono state studiate apposta per cercare di guadagnare il più possibile, ma vogliamo ricordarvi che se ancora non avete un minimo di conoscenza delle opzioni binarie, è meglio imparare ad utilizzare queste strategie partendo, prima di tutto, dal conto demo per opzioni binarie.

Infatti, attraverso il conto demo messo a disposizione dal broker con il quale avete aperto un conto, potrete avviare tutti i trade che volete servendovi di qualsiasi strategia. In questo modo, il rischio di perdere il vostro denaro sarà equivalente a zero. Infatti, nel momento in cui utilizzate il conto demo, il vostro denaro non verrà assolutamente toccato, ma utilizzerete semplicemente del denaro virtuale.

Come si prevede l’esito delle opzioni binarie?

Dopo avervi spiegato cosa sono le opzioni binarie, quali sono le tipologie e el strategie migliori sulle quali investire, sarete sicuramente curiosi di sapere come è possibile effettuare una previsione riguardo l’esito che avrà l’opzione binaria sulla quale avete scelto di investire. Anche perché siete se siete seriamente intenzionati a guadagnare con le opzioni binarie, non dovete fare altro che imparare a servirvi degli strumenti messi a vostra disposizione dal broker di opzioni binarie con il quale avete deciso di avviare i vostri investimenti. Per aumentare le vostre percentuali di guadagno, sarà indispensabile prendere una certa dimestichezza con questi strumenti.

Per esempio, alcuni di questi ultimi che potrebbero esservi d’aiuto al fine d’effettuare una previsione corretta, sono:

  • Le statistiche live;
  • Le informazioni politico finanziarie (reperibili sia in rete che sui giornali nelle sezioni dedicate al mercato finanziario);
  • L’analisi tecnica e l’analisi fondamentale;
  • Il calendario economico in tempo reale.

E molto altro che avremo modo di elencare in seguito.

Quali sono le percentuali di guadagno con il trading binario?

Le percentuali di guadagno delle opzioni binarie, dipenderanno dalla tipologia di opzioni sulle quali si sceglie di investire perché non tutte presentano guadagni uguali, anzi, sono molto differenti tra loro. Per esempio, quando si tratta di tipologie che offrono un guadagno a breve termine, le percentuali sono alle stelle e possono aggirarsi anche attorno al 500% del guadagno. Tutto questo perché effettuare una previsione corretta in lasso di tempo breve è molto difficile, proprio per questo sono le più rischiose.

Mentre per quel che riguarda le opzioni binarie con termini di scadenza più lunghi, le percentuali di guadagno si aggirano sotto il 100%, solitamente dal 70% all’80%, ma dipende anche quel che vi offre il broker.
Il bello è che proprio quest’ultimo, una volta che avrete scelto l’importo, l’asset ed il termine di scadenza, vi farà visualizzare già quanto sarà il vostro guadagno nel caso in cui l’operazione risulti in the money, o la vostra perdita nel caso in cui l’operazione risulti out of the money.

Dopo aver compreso quali sono le percentuali specifiche che si possono ottenere, investendo nel trading binario, ora, cerchiamo di capire quanto si guadagna con questa forma di investimento finanziario.
La risposta non è tanto o poco, bensì dipende. Dipende da quanto l’investitore è preparato sull’argomento.
Innanzitutto per poter guadagnare è necessario saper interpretare i grafici sull’andamento dei prezzi degli asset di riferimento.

Inoltre, un trader deve essere in grado di adottare un corretto money management e, quindi deve saper anche gestire in modo appropriato il proprio capitale investito.

In ultima analisi, è necessario possedere il carattere giusto per affrontare il trading online, ovvero essere una persona razionale, sicura, equilibrata, ma soprattutto controllata, perché quando le cose non vanno bene, e si continua a prevedere in modo sbagliato, l’investitore ideale deve essere in grado di fermarsi. Questa disciplina viene chiamata stop trading, ovvero dopo due o tre insuccessi continuativi, bisogna fermarsi per quattro o cinque ore e cambiare la strategia da adottare.
Accanirsi in modo eccessivo può portare a conseguenze disastrose.
In conclusione, quindi, per poter ottenere un profitto elevato con il trading binario è necessario seguire alla lettera quanto appena affermato.

Video: differenze tra opzioni binarie e forex trading

Sfruttare il conto demo per opzioni binarie

Esiste un modo per poter testare le proprie strategie senza rischiare di perdere il denaro.

Si tratta del conto demo gratuito, che viene offerto da svariati broker. La versione demo è praticamente uguale alla versione reale, ma con l’unica differenza che si investono i soldi virtuali.

In pratica, rappresenta l’unico strumento che consente a tutti i trader, principianti o professionisti, di poter testare le proprie strategie. Ma non solo, con il conto demo è possibile testare anche la piattaforma stessa, in termini di sicurezza, velocità, ma anche altre caratteristiche, quali i servizi offerti.

In generale, se si ottengono risultati positivi con il conto demo, allora si può cominciare a investire realmente con il trading binario.

Perché con l’utilizzo di questo strumento si ha l’opportunità di capire se si ha la stoffa per il trading binario e si è in grado di ottenere dei profitti, oppure, al contrario, non è la strada giusta da intraprendere e lasciare completamente perdere questa tipologia di investimenti finanziari.

Come funzionano le opzioni KNOCK OUT di Fineco Bank

Le opzioni KNOCK OUT ti consentono il trading intraday o overnight con funzione UP e DOWN su su diverse tipologie di asset/opzioni con Futures su CFD, Valute,Indici e Materie Prime.

  • Intraday significa operare nel breve termine, comprare o rivendere un asset durante la stessa giornata, o in un arco temporale ristretto.
  • Overnight significa operare dalla chiusura della giornata borsistica alla riapertura della successiva, o in un arco temporale ristretto.

Con questo tipo di Opzioni è possibile utilizzare la leva finanziaria fino a 100x.(clicca qui per saperne di più sulla leva finanziaria)

Con le Opzioni Knock Out di Fineco puoi cercare di prevedere la direzione di un asset nel mercato:

  • Puoi aprire una posizione su Up se prevedi un rialzo dell’asset.
  • Puoi aprire una posizione Down se invece ti aspetti un ribasso dell’asset.

La posizione può essere chiusa in qualsiasi momento, la posizione Intraday si chiuderà in automatico a fine giornata o tenerla aperta fino ad un massimo di 30 giorni, la posizione Overnight si chiuderà alla riapertura della borsa.

Le Opzioni KNOCK OUT permettono di impostare uno stop loss (una soglia di vendita automatica) garantito.

DIMOSTRAZIONE PRATICA SU COME UTLIZZARE L’OPZIONE KNOCK OUT CON LO STOP LOSS:

  1. Decidiamo di aprire una posizione su indice DAX che in questo momento si valuta 10.000 punti, perché prevediamo una salita del valore da qui a poche ore, quindi in giornata.
  2. Per evitare grosse perdite impostiamo lo stop loss a 9800 punti.
  3. Se l’indice DAX aumenta in giornata, guadagnerai 1 euro per ogni punto di rialzo, quindi se a fine giornata DAX tocca quota 10300 punti, avrai guadagnato 300 euro.
  4. Se invece la nostra previsione è sbagliata, DAX scende e arriva alla quota 9800 punti, subentra lo stop loss che in automatico rivende alla cifra impostata, andando a limitare la perdita a 200 euro.

Questo tipo di opzioni KNOCK OUT sono disponibili: da sito, PowerDesk e app.

Indice Contenuti

Come iniziare, semplice guida per principianti

Nel mondo del trading i profitti che si possono fare dipendono dal prodotto scelto e dalla conoscenza che se ne ha. Il grande vantaggio delle opzioni binarie è che sono veramente semplici da utilizzare e “trasparenti”:

l’investitore, al momento della negoziazione, già conosce l’importo che può guadagnare e quello che può perdere.

Per molti le opzioni binarie rappresentano “l’eldorado” del trading online, la migliore e più efficace risposta a chi cerca opportunità di profitto anche in tempi come questi di forte incertezza economica e crisi finanziaria. Le opzioni binarie sono facili, veloci, garantiscono percentuali di guadagno elevate e, sopratutto, non richiedono particolari conoscenze tecniche.

Motivi, questi, che spingono sempre più persone, traders esperti e aspiranti tali, a investire e guadagnare con questo nuovo e generoso strumento finanziario.

Molte delle persone che vorrebbero cominciare ad investire con le opzioni binarie, sono spesso scoraggiate a farlo o perché non sanno effettivamente da dove cominciare o perché intimorite da una “valanga” di informazioni, giuste o sbagliate che siano, che circolano sui vari siti internet nati allo scopo.

Bene, l’obiettivo di questo articolo è innanzitutto quello di tranquillizzare i “neofiti” circa l’effettiva validità delle opzioni binarie come fonte di guadagno e, secondo, fornire non troppe informazioni generalizzate, bensì poche e semplici regole che i traders alla prima esperienza dovrebbe seguire per introdursi con criterio ad investire in questo nuovo settore.

“Sono semplici da utilizzare e possono produrre grandi profitti se utilizzate nel modo giusto”

Come in tutte le scelte d’investimento il primo passo è “studiare” il mercato che s’intende utilizzare ed il modo migliore per farlo è iniziare a conoscerlo, inizialmente senza rischiare soldi veri.

Qui di seguito vi voglio illustrare un percorso ottimale di avvicinamento a questo tipo di investimenti.

1) Opzioni binarie: Scelta del Broker

La regola numero 1 che una persona in procinto di iniziare ad investire parte dei loro risparmi nelle opzioni binarie è quella relativa alla scelta del Broker con il quale aprire un “conto deposito” per effettuare transazioni.

I Broker che noi promuoviamo da queste pagine sono il meglio che attualmente propone il mercato, sia in termini di garanzie ed affidabilità, sia per quanto concerne le percentuali di guadagno delle loro proposte.

Opzioni Binarie: Selezione Migliori Broker

Ci teniamo molto ad offrire solamente piattaforme di Broker per la negoziazione di opzioni binarie che siano sicuri, legali e sopratutto certificati ed autorizzati dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) ente addetto al controllo ed alla sicurezza per il trading online.

2) Opzioni binarie: Broker Conto Demo

Una volta scelto il vostro broker è vivamente consigliato iniziare con un conto di trading dimostrativo (tutti i brokers prima in elenco sono stati scelti anche perché offrono questo servizio).

Il Conto Trading Demo consente di utilizzare il software del sito, fare investimenti in tempo reale, ma con rischio zero poiché si sta in realtà utilizzando un account di pratica. Questa fase è fondamentale perché ci fa entrare in confidenza con lo strumento, con la sua volatilità e con le sue potenzialità. Il “conto demo” è una particolare tipologia di conto che molti dei Brokers da noi proposti offrono ai loro iscritti.

Esso consiste in una sorta di “conto gioco” con il quale abbiamo a disposizione una certa somma di denaro “virtuale” da utilizzare per fare la dovuta esperienza senza rischiare un solo centesimo dei nostri soldi.

Molto utile al fine dell’apprendimento, questa tipologia di “conto deposito” è una caratteristica da tenere in considerazione quando si sceglie il Broker per negoziare con le opzioni binarie.

Il “conto demo” possiamo utilizzarlo in combinazione con un altro strumento di trading che sta diffondendosi tra gli operatori, vale a dire insieme allla tecnica del “copy trading”.

Questa tecnica consiste nel “copiare” le transazioni altrui per sfruttare in tal modo le conoscenze e le tecniche di trading di operatori più esperti.

Il tutto semplicemente attraverso l’adesione a dei veri e propri “social forum” di settore nati allo scopo e che alcune piattaforme di trading stanno implementando direttamente dalle loro pagine.

3) Opzioni binarie: Fare Trading e le tipologie di Opzioni

Anche con un broker accuratamente scelto, payoff di ottimo livello e strategie accuratamente scelte, un trader inesperto può perdere soldi.

Nella prima lezione del Master di Analisi Tecnica che ho frequentato anni fa il docente ci disse che per fare trading, soprattutto trading di breve e brevissimo termine come quello che si è soliti fare con le opzioni binarie, la dote migliore che deve avere un trader è sicuramente la “freddezza”.

Sono tutti consigli che ho ritrovato poi, nella pratica professionale: un trader deve aprire una posizione perché ha studiato il mercato, ha considerato i rischi e già sa dove dovrà uscire, perché ha perso o perché ha guadagnato,

senza farsi condizionare dalle emozioni!.

Un trader ha già impostato (e spesso già effettuato) i suoi ordini di acquisto e di rivendita: se, ad esempio, ho studiato gli indici azionari e ho definito un prezzo target devo continuare fino a che il target non è raggiunto.

Ma al momento del raggiungimento del target bisogna uscire dal mercato, anche se tutto il mondo pensa il contrario.

Un famoso detto tra i trader è:

“Guadagna e pentiti!”.

Tante diverse soluzioni per diverse tipologie di traders.

Il consiglio che ci teniamo a dare al principiante è quello di cominciare con le opzioni classiche, quelle per intenderci in cui bisogna prevedere se il “cross” scelto sarà Call oppure Put, e non essere tentati dalle percentuali maggiori che tipi di opzioni come quelle “touch” promettono.

Vero che le percentuali di guadagno cambiano da opzione ad opzione, altrettanto vero è che ogni tipologia di opzione presenta un diverso grado di difficoltà e di conseguenza di rischio.

Quindi procediamo per gradi e senza fretta, commerciamo dapprima con le opzioni Call o Put e man mano che aumenta il nostro livello di conoscenza investiamo con le altre soluzioni.

Come guadagna un trader accorto ed esperto

Non è facile ottenere i profitti che si sono prefissati, soprattutto se non ci si comporta in un determinato modo.

Da qui in poi, e anche nei prossimi paragrafi cercheremo di capire come un trader deve agire per poter guadagnare un buon capitale.

Prima di tutto, l’investitore ideale deve essere una persona razionale, capace di non farsi influenzare dall’emotività. In generale, andrebbero aboliti tutti i comportamenti dove è presente una forte componente sentimentale, dall’ansia alla preoccupazione.

Queste emozioni possono influenzare in modo negativo, provocando anche dei danni irreparabili al vostro investimento.
Inoltre, essere in grado di imparare dai propri errori, può rappresentare la chiave per il successo. Il trader ideale è colui che riesce a sfruttare a proprio vantaggio gli errori fatti e cerca di non commetterli più nel futuro. Ma approfondiremo l’argomento meglio nel prossimo paragrafo.
Può essere utile avere anche un diario di trading, in cui annotare un breve appunto, ogni volta che si sbaglia o si impara una lezione nuova.
Infine, è essenziale che il trader sia un individuo equilibrato, ovvero in grado di saper gestire al meglio il proprio capitale investito, che con un tecnicismo viene definito “money management”.

Gli errori da non commettere nel trading binario

Non commettere gli errori che fanno gli altri è il primo passo per la strada del successo, ma anche in grado di migliorare notevolmente le vostre performance.

Ma vi chiederete quali sono, quindi, gli errori più comuni nel trading online con le opzioni binarie?

In primis, non “tradare” se non si conoscono bene gli asset sui quali investire. È necessario conoscere l’andamento dei prezzi, grazie a strumenti come i grafici. Molti commettono l’errore di affidarsi al caso. Non c’è atteggiamento più sbagliato nel trading, che affidarsi alla pura casualità. Al contrario, bisogna avere un piano d’azione ben definito, e, ovviamente uno studio approfondito alle spalle.

In secondo luogo, gli errori più comuni riguardano le perdite. Svariati trader hanno la pessima abitudine di incrementare l’investimento dopo aver subito una perdita, ovvero aver errato la previsione.

Ma per quale motivo? A livello psicologico scatta una sorta di molla che impone di voler recuperare a tutti i costi la sconfitta subita, e per questo motivo si investono più soldi in ogni operazione per raddoppiare il profitto, e di conseguenza recuperare la perdita. È un errore da non fare assolutamente, perché così facendo si rischia di peggiorare la situazione, invece di migliorarla.

Inoltre, quando si inizia a errare previsione più volte consecutivamente, è essenziale essere in grado di fermarsi per qualche ora, ma questo lo vedremo dettagliatamente nel seguente paragrafo.

Minimizzare il rischio, con lo Stop trading

Si chiama stop trading, quella specifica strategia che consiste nel fermarsi quando si sbaglia per più di due volte consecutive le previsioni nelle operazioni di trading.

In questo caso, un comportamento ottimale per minimizzare il rischio è quello di fermarsi, di prendersi una pausa per rivedere la propria strategia iniziale. Per poi ricominciare quanto si è pronti. Ma in ogni caso è bene far passare quattro o cinque ore dall’ultima volta.

A volte può accadere anche, che sia proprio la giornata sbagliata, quindi in quel caso è meglio ricominciare direttamente l’indomani.

Infine, è importante non avere la smania di ottenere profitti elevati, in un lasso di tempo ristretto. Può risultare un comportamento sbagliato e può provocare conseguenze molto negative.

Bisogna, invece, saper aspettare e avere pazienza. Vedrete, che prima o poi i risultati, con i giusti accorgimenti, arrivano, in particolar modo se si seguono i consigli e i suggerimenti forniti in questa guida.

Opzioni binarie Ladder

Le Opzioni binarie Ladder sono molto popolari nel panorama delle opzioni binarie. La storia delle opzioni binarie racconta che ci sono stati nel tempo, sviluppi importanti per quanto riguarda i singoli tipi di opzioni.

Fino ad oggi l’offerta dei broker era limitata alle classiche opzioni binarie “CALL” e “PUT”, nonché One-touch, 30/60 secondi commerciali e le opzioni Builder (opzioni attraverso l’auto costruzione della stessa opzione).

La nuova frontiera delle opzioni binarie offerte si chiamano opzioni Ladder. Ladder è il termine inglese che sta ad indicare “scala” (che rappresenta il prezzo di esercizio di un’opzione).

Il trader può comprare da uno a cinque prezzi di esercizio con le rispettive “CALL” e “PUT” rappresentati da diversi livelli colorati di forma orizzontale tratteggiata (su diversi livelli). Si crea così una scala di esercizi in modo che la scadenza dell’opzione, a seconda del prezzo delle opzioni singole hanno valori di percentuale di vincita diversi.

A seconda di dove il prezzo si stabilizza ad un certo periodo di tempo scelto da te, ma entro un valore scelto dal broker, il trader può ottenere un rendimento o perdere l’investimento.

Questa opzione rientra in pieno con le norme definite dall’autorità di vigilanza del mercato per le opzioni binarie.

Esempio Opzioni binarie Ladder

L’Euro è nei confronti del dollaro a soli 1.09002. Il broker ha ora stabilito le 5 soglie di prezzo di 1.09062, 1.09022, 1.08982, 1.08942 e 1.08902. Il trader può decideRE in quale confine vuole investire e se con una “CALL” o una “PUT”.

Per ciascun limite può acquistare una “CALL” o una “PUT”, a seconda che ci si aspetta che il prezzo sarà al di sopra o al sotto delle scade. A seconda della distanza dal prezzo corrente della coppia il Broker stabilisce una percentuale di ritorno sull’investimento.

Se un evento è molto realistico, come in questo caso, con un incremento rispetto a 1.09062 o cedimento al di sotto della scala 1.08902 sono stimati ritorni di investimenti piuttosto elevati.

Con uno sguardo al grafico notiamo che il prezzo si muove per lo più nelle ultime quattro ore tra la terza e la quarta soglia. Molto raramente ha superato scale inferiore a questo corridoio.

Il più facile realizzo include un profitto tra la terza e quarta scala con una “CALL”.

Per queste due uscite, la resa è in questo esempio, tra il 19.49 e 53.37 per cento.

A causa della grande libertà legata alla gestione del rischio di negoziazione, gli strumenti di Scala sono popolari tra i trader più audaci, e meno tra coloro che hanno poca affinità con il rischio.

Opzioni binarie Coppie

Quando si decide di investire nel trading binario, si può scegliere tra diverse tipologie di opzioni binarie. Quelle, che tratteremo in quest’articolo, sono le opzioni di coppie, chiamate anche pair, offerte dai migliori broker opzioni binarie in circolazione. Andiamo, immediatamente, a vedere di cosa si tratta.

Definizione di Opzioni binarie Coppie

Si tratta di opzioni binarie, che consentono di investire, sempre, nei principali asset, come materie prime, o commodities, (oro, argento, petrolio), azioni e obbligazioni di società quotate in Borsa, maggiori indici (Nasdaq, Dow Jones, Nikkei, etc), e valute (euro/dollaro, yen/dollaro, sterlina/dollaro). La differenza sostanziale, rispetto alle altre, è che in questo modello viene comparata una coppia di opzioni binarie formata da due asset diversi.

Il trader dovrà capire quale asset avrà una performance migliore.

Il caso specifico della coppia di valute

Le coppie di valuta, forse, sono le più utilizzate. Prendiamo come esempio la coppia di valute euro/dollaro. La prima valuta è detta “valuta di base”, mentre la seconda è la valuta secondaria o di quotazione.
Quando si investe nel trading online con le Opzioni binarie Pair, la coppia in sé può essere considerata come una unità singola, anche se il trader in realtà compra contemporaneamente un Asset e ne vende un altro.

Per esempio, nel momento in cui un venditore compra una coppia di valute, sta acquisendo in realtà la valuta di base e di conseguenza la vendita al valore di quotazione. Pertanto, l’offerta del commerciante, ovvero il prezzo di acquisto, sarà la quantità di valuta di quotazione necessaria per ottenere una unità della valuta di base.
Contrariamente, se il venditore cederà la coppia di valute, allora sta vendendo praticamente la valuta di base alla valuta di quotazione.

Il caso specifico della coppia di materie prime

Facciamo un altro esempio per comprendere meglio il concetto, questa volta con le materie prime: Gold vs Oil (Oro vs Petrolio). Questa coppia possiede un tasso strike, ovvero il prezzo di esercizio dell’opzione, pari a 37,1888.

Fondamentalmente, l’investitore deve prevedere se il tasso Strike salirà, in questo caso sarà “Call”, oppure scenderà, e sarà “Put”, sempre a partire dal valore d’acquisto iniziale (37,1888).

Se è una previsione corretta allo scadere dell’operazione, il risultato sarà “in the money”, e il trader avrà un profitto dal 75% all’85% (dipende in base alla tipologia del broker scelto).

Al contrario se sbaglia, Il termine sarà “out the money”, e l’investitore avrà perso i suoi soldi.

Concludendo…

È necessario sapere che, per operare con le opzioni binarie di coppia, come con le altre tipologie, bisogna conoscere ogni asset specifico che si utilizza per la negoziazione e comprendere in quale direzione dovrebbe muoversi.

Bisogna sempre effettuare, prima un’analisi tecnica, soprattutto attraverso i grafici, per acquistare o vendere una determinata opzione binaria.

Per finire, bisogna essere sempre informati sulle principali notizie, che riguardano il mondo del trading binario, per avere successo. Soprattutto per le opzioni binarie, essere capace di anticipare le mosse del mercato, può essere davvero un’operazione redditizia.

Trading CFD Materie Prime

Le materie prime sono risorse naturali sottoposte a trasformazione e vendute. Le materie prime scambiate nei mercati finanziari sono prodotti agricoli, minerali, metalli, energie e molte altre.
Le materie prime sono essenziali, sono la base della produzione di generi alimentari e beni sia domestici che industriali. Non tutti i paesi producono materie prime a loro necessarie, queste vengono esportate in tutto il globo per soddisfare la domanda.

La produzione e il loro consumo dipendono soprattutto dai fattori quali il clima, le stagioni e le risorse, sia artificiali che naturali. Anche la richiesta è soggetta a una complessa interconnessione di fattori economici e abitudini dei consumatori.

Proprio per questo, i prezzi delle materie prime hanno forti oscillazioni. Sono negoziate in grande quantità sul mercato cash, ma più frequentemente in borsa.

Grazie al web informarsi in tempo reale sui mercati finanziari è semplice e gratuito. Infatti sia le società di brokeraggio che le banche tradizionali offrono ai loro clienti delle piattaforme che rendono il trading molto facile.

Esempio di trading

  1. Scegliamo l’asset Forex dal pannello “filter”;
  2. Scegliamo dalla lista una coppia di valute;
  3. Decidiamo quanti lotti (quante unità) inserire;
  4. Decidiamo se acquistare o vendere.
  5. Decidiamo i valori di stop loss (vendita automatica in caso di perdita) di solito si vende quando la perdita raggiunge il 10%;
  6. valori di Take Profit (vendita automatica quando l’asset raggiunge un valore in profitto) 
  7. Diamo il via al trade, nella sezione Trade aperti, possiamo decidere se fermarlo in qualsiasi momento o quando raggiunge i valori di stop loss o take profit;

Opzioni Binarie: Il trading binario per Principianti

Definizione, come investire, opinioni e vantaggi del trading binario

Le Opzioni binarie, per anni, sono state utilizzate solo nei mercati cd Over-the-Counter (OTC) dalle grandi banche d’affari e corporates. Le loro peculiarità, ossia fornire un flusso prefissato al verificarsi di una certa condizione e la facilità di pricing, consentono agli strutturatori di prodotti complessi di creare dei payoff praticamente di ogni tipo.

Tuttavia, nel 2008, la US Securities and Exchange Commission (SEC) ha permesso al Chicago Board of Trade di rendere negoziabili le prime opzioni binarie “retail” (http://www.sec.gov/rules/sro/cboe/2008/34-57850.pdf), lasciando poi all’OCC (Options Clearing Commetee) il compito di definire meglio i prodotti quotati; in particolare definisce le opzioni binarie all’articolo XIV.

“The term “binary option” means a type of option having only two possible payoff outcomes: either a fixed amount or nothing at all. Binary options that are cleared by the Corporation are cash-settled options that are subject to automatic exercise. Binary options are also sometimes called digital options, fixed return options or all-or-nothing options”

Payoff
Ossia, con “opzioni binarie” si intendono quel tipo di opzioni che hanno due soli possibili risultati: una cifra fissa o nulla. Le opzioni binarie gestite dall’OCC sono del tipo cash e vengono esercitate in automatico. Le opzioni binarie sono anche chiamate opzioni digitali, opzioni a rendimento fisso o opzioni tutto-o-niente.

I progressi della tecnologia, in particolare Internet, ha portato il trading opzioni binarie ad essere una delle industrie più popolari e redditizi online.

La semplicità del prodotto e la chiarezza sui rischi e sulle opportunità hanno decretato il rapido successo del prodotto. I rendimenti elevati rendono il metodo come il più semplice da negoziazione sui mercati finanziari, accessibile a chiunque anche con nessuna esperienza finanziaria.

In primis chiariamo subito che in presenza di un’opzione è necessario che vi siano due parti, in quanto trattasi di un contratto vero e proprio.

Queste due parti sono per natura opposte tra loro, poiché una vende l’opzione ricevendo un premio, la somma di denaro, mentre l’altra acquista il contratto, pagando un premio per poter comprare o vendere lo strumento sottostante, ossia azioni, obbligazioni, materie prime valute ecc … ad una data stabilita, opzioni di tipo europeo, oppure entro una data stabilita, opzioni di tipo americano, in base ad uno specifico prezzo, strike prince.

Esaminiamo uno a uno gli elementi qui nominati …

Opzioni Binarie: Selezione Migliori Broker

Ci teniamo molto ad offrire solamente piattaforme di Broker per la negoziazione di opzioni binarie che siano sicuri, legali e sopratutto certificati ed autorizzati dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) ente addetto al controllo ed alla sicurezza per il trading online.

Il Pricing nelle Opzioni binarie

Dal punto di vista tecnico le opzioni binarie si basano sul concetto semplice di probabilità.

Ponendo, dal modello di B&S, che la probabilità che il sottostante assuma un valore superiore allo strike price sia pari a N(d2possiamo dire, quindi, che il valore di un’opzione binaria altro non è che il valore del payoff (poniamo X) moltiplicato per la probabilità di averlo (N(d2)) attualizzato (e-r(T-t)).

Pertanto il valore di una digital call altro non è che il prodotto tra:

X × e-r(T-t) × N(d2)

Mentre, naturalmente, il valore di una put altro non sarà che il valore del payoff X attualizzato per la probabilità che il sottostante sia sotto lo strike ossia:

× e-r(T-t) × N(-d2)

Con  d2=[ln(S0/X)+(r- σ2/2) ×(T-t)]/[ σ2 (T-t)1/2] dove:

  • S0= il prezzo del sottostante oggi
  • X = strike dell’opzione
  • r = tasso d’interesse privo di rischio –
  • σ2= volatilità del sottostante 
  • (T-t) = durata dell’opzione

e dove con N(x) si intende la funzione di distribuzione di probabilità con media zero e deviazione standard 1.

Dal punto di vista della formula si conoscono praticamente tutti i parametri (si può discutere forse sul corretto tasso privo di rischio anche se, al giorno d’oggi, sembra assodato l’utilizzo dei tassi della curva OIS) mentre l’unico che rimane fuori controllo è la volatilità.

Anzi potremmo dire che, visto che conosciamo il valore delle opzioni (il prezzo di mercato) possiamo ricavare la cd “volatilità implicita”, ossia la volatilità compatibile con quel livello di prezzo.

Il concetto di price action

Oltre alla tecnica appena descritta è possibile sfruttare anche una delle tante strategie vincenti per opzioni binarie riguardante il pricing di un asset, con l’intento di ottenere elevati profitti con le opzioni binarie.

Si chiama la strategia price action e si basa sull’osservazione dello specifico andamento del prezzo, senza dover utilizzare gli indicatori, ma solamente sfruttando i pattern di inversione come le cosiddette Pin Bar.

Come utilizzare la strategia del price action nelle opzioni binarie?

In parole semplici, il trader deve esclusivamente osservare l’azione del prezzo dello specifico asset, in cui si vuole investire, attraverso il grafico di riferimento. Ma soprattutto l’investitore deve evitare il supporto di altri indicatori dell’analisi tecnica, perché potrebbero confonderlo e, di conseguenza, incidere negativamente sul risultato.

È importante sottolineare che un grafico che mostra gli indicatori, si presenta molto confusionario e difficile da comprendere. Al contrario, quello senza indicatori è grafico molto più chiaro e, quindi più semplice da analizzare.
Molto utile, però è visualizzare le medie mobili che servono per definire il valore medio di mercato, le quali vengono spesso combinate con le strategie basate sul price action.

Che cosa sono le Pin Bar?

Come accennato prima, le Pin Bar sono elementi fondamentali per l’utilizzo della strategia delle price action. Si tratta di un pattern molto conosciuto, e sono, in sostanza, le cosiddette “candele pinocchio”, ovvero particolari configurazioni grafiche che si presentano in occasione di movimenti decisivi di trend.
Questi pattern possono rappresentare un segnale al rialzo oppure un segnale al ribasso, a seconda del contesto grafico in cui vengono analizzate.

Il trader può utilizzarle, in particolar modo per le scadenze veloci su grafici forex oppure sui principali indici di borsa.

Consigli dei nostri esperti

Il nostro team di esperti suggerisce a tutti i trader, che utilizzano queste strategie, di essere sempre aggiornati sulle principali notizie macroeconomiche, che rappresentano un valido aiuto, ma è, però, importante non basarsi unicamente su di esse. Inoltre, un altro prezioso consiglio da seguire, in generale, è essenziale essere sempre in grado di minimizzare il rischio, e utilizzando queste tecniche in modo corretto è possibile farlo in parte.

Magari per ridurre maggiormente il rischio derivato dall’investimento, sarebbe opportuno utilizzare prima il conto in versione demo, per testare le strategie, così da non spendere inutilmente il proprio denaro.
Per concludere, è essenziale per investire nel trading online con le opzioni binarie, conoscere e, di conseguenza, saper sfruttare al meglio l’andamento dei prezzi di specifici asset.

Opzioni Binarie: Caratteristiche

Il Sottostante nelle Opzioni binarie
Elemento a cui fa riferimento il diritto di opzione. Le opzioni essendo contratti derivati, ossia il loro valore deriva da altri strumenti finanziari, lo strumento sottostante indica da dove deriva il valore dell’opzione. Questo può essere composto da azioni, obbligazioni, materie prime, valute, etc.

La Scadenza nelle Opzioni binarie
Il diritto sull’opzione prevede una scadenza; andando oltre la data prefissata il contratto scade e lo strumento sottostante torna al venditore dell’opzione.

Il Premio nelle Opzioni binarie
Il premio corrisponde alla somma da pagare per chi compra un’opzione per ottenere il diritto di comprare o vendere lo strumento sottostante ad un prezzo e data stabiliti.

Lo Strike Price nelle Opzioni binarie
Il prezzo a cui possiamo o meno acquistare lo strumento sottostante alla data di scadenza o entro la data di scadenza prestabilita, è appunto lo strike prince.

Lo Stile delle Opzioni binarie
Lo stile delle opzioni è collegato alla data di scadenza di queste. Abbiamo due tipologie di opzioni: da una parte quelle di tipo americano esercitate entro una data di scadenza, dall’altra quelle di tipo europeo, le quali possono essere esercitate solo alla scadenza.

Dimensione del contratto nelle Opzioni binarie
La dimensione del contratto indica il numero dello strumento sottostante controllato dal contratto di opzione (esempio 100 azioni Apple o 10 azioni Apple).
Ora che abbiamo introdotto il concetto di opzione possiamo parlare di un’altra categoria di opzione che differisce per alcune caratteristiche dall’opzione tradizionale.

Opzioni Binarie: Tipologie più utilizzate

  • Alto/Basso: opzioni binarie classiche;
  • Option+: opzioni binarie vendibili prima della scadenza (una specialità di Anyoption, uno dei primi broker ad entrare nel mondo delle opzioni binarie);
  • Opzioni 0-100: tipologia presente solo su Anyoption dove è possibile sia acquistare che vendere opzioni;
  • One Touch: opzioni binarie Tocca o non tocca;
  • Intervallo: opzioni binarie del tipo range intervallo;
  • Ladder: opzioni binarie particolari (presenti su BDSwiss);
  • Builder: opzioni binarie in cui è possibile decidere scadenza e profitto;
  • Long term: opzioni binarie a lunghissima scadenza, anche 6-12 mesi;
  • 30, 60, 90 secondi 2 e 5 minuti: opzioni binarie a scadenze brevi;
  • Forex: possibilità di acquistare valute e rivenderle come con un qualsiasi broker forex.

Parliamo di opzioni “CALL”, quando facciamo riferimento a quelle opzioni che danno il diritto di comprare, ad una data determinata o entro una data determinata, ad un prezzo determinato, lo strumento sottostante; opzioni “PUT”, sono invece quelle opzioni che danno il diritto di vendere lo strumento sottostante.

Queste opzioni hanno tassi di rendimento del 70%-85%.

Le opzioni binarie one touch sono quelle più rischiose, ma anche più remunerative rispetto alle precedenti. Bisognerà scegliere se il prezzo del sottostante scelto toccherà o meno una quota massima o minima stabilita dal broker.

Le percentuali di rendimento sono sbalorditive: 400-550% del capitale iniziale.

Abbiamo infine le opzioni binarie intervallo; in questo caso dovremo prevedere se alla scadenza, il prezzo si manterrà o meno in un determinato intervallo stabilito dal broker. Opzioni meno rischiose di quelle one touch, nonostante gli introiti elevati che si possono ottenere: 200-350%.

Trading Opzioni binarie: Come funziona

Dopo aver descritto gli elementi base delle opzioni binarie, ci teniamo a sottolineare che queste sono semplici da utilizzare, anche per coloro che si avvicinano per la prima volta al trading in opzioni. Nell’investimento in opzioni binarie si deve operare scegliendo la salita o scesa del prezzo rispetto a quello attuale presente sul mercato. Ogni investimento ci consente di guadagnare fino all’85% del capitale investito.

Le piattaforme messe a disposizione una certa percentuale di rimborso nel caso in cui si incorra in una perdita di capitale elevata.

Il funzionamento delle opzioni binarie è davvero semplice e schematizzabile in 3 step …

1. Scelta dell’asset
Scegliere il mercato e la tipologia di azione, valuta, indice o materia prima; si può ad esempio decidere di investire nell’euro dollaro o in azioni Facebook, in oro, etc;

2. Scelta scadenza opzione binaria
Scegliere la scadenza entro la quale la tua previsione dovrà verificarsi. I parametri della data di scadenza sono molteplici, e tra quelle più comuni abbiamo scadenze a:

  • 60 secondi;
  • 15 minuti;
  • 30 minuti;
  • 1 ora;
  • 24 ore;
  • 1 settimana;

3. Effettua una Previsione
Scelto lo strumento sottostante e la data di scadenza, l’ultimo passaggio consiste nel fare la propria previsione, decidendo se il prezzo salirà o scenderà entro e non oltre la data di scadenza. Nel caso in cui opteremo per una salita di questo, investiremo in opzioni binarie CALL, in caso contrario, in opzioni binarie PUT

Le Opzioni binarie e la tendenza dei prezzi

I prezzi seguono specifiche tendenze:

Tendenza Rialzista: Il prezzo segue una linea, la quale unisce i punti di minimo e massimo, partendo dal prezzo più alto a quello attuale più alto; questa linea ha il compito di definire i confini entro i quali il prezzo tenderà a muoversi.

Tendenza ribassista: Si verifica quando abbiamo le linee che passano per i punti del prezzo; la linea parte dal punto in cui il prezzo è più alto, terminando nel punto attuale, il prezzo più basso registrato.

Mercato laterale: In questo caso il prezzo subisce delle oscillazioni continue passando per punti che rappresentano i massimi e i minimi dei prezzi; unendo questi punti si crea un canale di prezzo, entro il quale il titolo tenderà ad oscillare dall’alto al basso o viceversa.

Una volta tracciate le linee di tendenza si può, con una certa probabilità, prevedere l’andamento del prezzo, per esempio se ci troviamo in una fase laterale sappiamo che se il prezzo si avvicina ad una delle trend line poi tenderà a correre verso la direzione opposta.

Il profilo psicologico ideale del trader di successo

Parecchi siti, libri, e blog inerenti al trading binario parlano spesso di un comportamento specifico da adottare quando si investe nelle opzioni binarie.
In questa sezione abbiamo racchiuso insieme i principali aspetti caratteriali che deve avere un trader, per poter ottenere il successo desiderato.

La prima caratteristica del profilo del perfetto trader, riguarda la sfera dei sentimenti di un individuo. In parole semplici, bisogna essere il più razionale possibile, e bisogna evitare il più possibile le emozioni che influenzano il trading online. Quindi, sono da abolire tutti quei comportamenti ansiosi, paurosi, dubbiosi e quant’altro. Oltre a essere razionale, il trader deve essere anche ottimista, anche in periodi negativi.

Un altro aspetto caratteriale da adottare è rappresentato dall’equilibrio nella gestione del proprio capitale. Questo significa anche che non bisogna esagerare in investimenti folli, ma soprattutto quando non si ottengono profitti, bisogna essere in grado di fermarsi al momento giusto.

In ultima analisi è di estrema importanza imparare dai propri errori. Può essere un valido aiuto tenere un diario di trading, dove annotare ogni volta che si sbaglia, e scrivere dettagliatamente il tipo di errore fatto.

Cosa si intende per Opzioni binarie demo?

Il conto demo è un servizio fondamentale offerto in forma completamente gratuita dai principali broker online.
La versione demo è uguale concettualmente al conto di trading standard, ma con la differenza sostanziale che nel primo si utilizza denaro non reale per effettuare le operazioni.

Il conto demo di opzioni binarie è un ottimo strumento che permette di compiere tutto quello che si potrebbe eseguire quando si investe veramente nel trading online.
Inoltre, il conto demo aiuta a familiarizzare con un’ambiente del tutto nuovo, consentendo anche di approfondire al meglio l’argomento in questione.

I trading demo sono servizi molto versatili, ovvero utilizzati da tutti i tipi di trader, dai principianti ai professionisti del settore, perché permettono di testare le strategie di trading che desidera adottare.

Viene sfruttato, poi, per comprendere lo specifico funzionamento di una determinata piattaforma, per esempio la velocità di esecuzione, oppure altre caratteristiche.
Più in generale, questo servizio viene utilizzato semplicemente per poter acquisire esperienza nel campo delle opzioni binarie. Per finire è possibile capire il livello di attitudine del trading online.

Cosa significa bonus di benvenuto?

Esistono varie tipologie di bonus, che solitamente vengono offerte dalle piattaforme di trading binario. Dai bonus speciali ai bonus di benvenuto, quest’ultimi verranno trattati in questo paragrafo.

Il bonus di benvenuto è un valore in denaro, che numerosi broker offrono immediatamente ai nuovi clienti, quando si iscrivono per la prima volta. È chiaro che lo scopo principale è quello di aumentare gli iscritti.

Per il trader, invece, può rappresentare un’opportunità molto allettante quando si inizia, perché può essere sfruttato in modo da poter ottenere informazioni su come funziona il trading con le opzioni binarie, oltre alla possibilità di poter fare realmente i trade, senza spendere cospicue quantità di denaro.

Le strategie delle opzioni binarie

Se si decide di investire con le opzioni binarie, e ottenere buone performance è necessario adottare, obbligatoriamente delle strategie di trading, che si possono definire come una sorta di regole che vanno seguite per poter prevedere in modo giusto le previsioni. Esistono, davvero, parecchie strategie vincenti per opzioni binarie, che l’investitore può sfruttare. Qui di seguito, abbiamo elencato le più utilizzate, che si basano sui i segnali di trading, di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

  • Strategia La Gabbia: viene chiamata la gabbia, capace di diminuire le perdite e incrementare i guadagni. L’obiettivo principale è quello di individuare una zona di prezzo in cui è possibile ottenere profitto, con pochi rischi;
  • Strategia Volatilità implicita: Si tratta di un indice, denominato indice di volatilità implicita, che è in grado di comprendere gli attimi in cui potranno accadere i cambi di direzione dell’andamento di un specifico asset;
  • Strategia attinenze e divergenze: vengono chiamate attinenze e divergenze, e consentono di ottenere numerosi dati di estrema importanza per un’analisi più sicura e certa;
  • Strategia spinning Top: è sicuramente il più gettonato, lo spinning Top. Esso rappresenta l’ampiezza di un grafico a candela giapponese. Grazie all’utilizzo di questa strategia è possibile ottenere valide prospettive, per i maggiori andamenti di mercato, sia in rialzo, che in ribasso;
  • Strategia Bande di Bollinger e RSI: le cosiddette Bande di Bollinger e RSI. Si tratta di indicatori essenziali per analizzare le fasi di mercato più estreme in un lasso temporale di 24 ore;
  • Strategia Rollover: il Rollover, che rappresenta una tecnica di previsione che consente, se è utilizzato al meglio, guadagni anche elevati. In sostanza con il Rollover è possibile posticipare la scadenza delle operazioni di trading.

Video di esempio di una Strategia dinamica su opzioni binarie con sottostante azionario

 

L’analisi tecnica e segnali di trading

È di fondamentale importanza effettuare l’analisi tecnica, e saper sfruttare i segnali di trading, nel trading binario. Fare una buona analisi tecnica significa principalmente saper interpretare i grafici degli asset che si intende investire. Quindi, il trader, se vuole ottenere i profitti prefissati, deve essere in grado di interpretare nel modo più corretto possibile tutti i grafici inerenti agli andamenti dei prezzi.

Nelle opzioni binarie l’obiettivo primario dei vari tipi di grafici è quello di permettere di prevedere in anticipo le varie oscillazioni dei prezzi di specifici asset. Quindi, rappresentano uno strumento davvero molto utile nel trading online.

Per quanto riguarda i segnali di trading in questo caso detti anche segnali opzioni binarie, invece, sono indicatori essenziali, che vengono offerti solitamente dai broker, ma anche da altre società, siti o blog. Questi servizi vengono comunemente denominati “segnal provider”, cioè fornitori di segnali.

Lo scopo principale dei segnali di trading è rappresentato dall’attività di supporto nei confronti del trader. In generale, gli investitori vengono guidati da questi segnali, al fine di comprendere il mercato di riferimento nel modo giusto. Infine, come abbiamo accennato prima, i segnali di trading permettono, poi, di ideare delle strategie davvero utili per le opzioni binarie.

Esempio Trading CFD

1) Scegli il tipo di opzione binaria

Seleziona la tipologia di opzione bianaria tra: Opzioni principali – Valute – Materie prime – Indici – Azioni

– Seleziona la tipologia “60 SECONDI”

Scegli la tipologia di opzione su cui investire

Scegli la tipologia di opzione su cui investire

2) Segli l’Asset

– Seleziona l’Asset “OIL” (Petrolio)

Segli l'Asset

Segli l’Asset

3) Scegli la scadenza

Scelgi la scadenza tra: 60 sec, 90 sec, 120 sec, 180 sec e 300 sec.

Seleziona la scadenza di “60 secondi”

Scegli la scadenza

Scegli la scadenza

4) Scegli l’importo da investire

Scegli l’importo da investire tra: 5€, 10€, 25€, 50€, 100€, 250€.

– Seleziona l’importo di 10€.

Scegli l'importo da investire

Scegli l’importo da investire

5) Previsione dell’opzione binaria

Effettua la tua previsione cliccando sui pulsanti:

Call: il valore dell’asset salirà entro la data di scadenza.

Put: il valore dell’asset scenderà entro la data di scadenza.

Previsione dell'opzione binaria

Previsione dell’opzione binaria

*Il Tasso Strike: Il tasso strike è determinato dal tasso dell’asset sottostante nel momento in cui l’opzione viene acquistata. Una volta scaduta l’opzione, il tasso del titolo sottostante viene comparato al tasso strike per determinare se l’opzione abbia guadagnato valore.

Investendo come da esempio 10€ con una “CALL” sul tasso strike pari a 44.345 la nostra previsione è che il tasso raggiunga un volare superiore a 44.345 allo scadere dei 60 secondi.

Quindi allo scadere dei 60 secondi se il tasso è superiore a 44.345 anche di un solo punto (44.346) la previsione sarà “in the money” quindi positiva.

– Il profitto sarà del 70% dell’importo investito: 7€

– Guadagno Potenziale 17€: 10€ investiti + 7€ di guadagno!

Guadagno potenziale

Guadagno potenziale

Negoziare con i Broker online è davvero semplice, un sistema adatto ai principianti, non è necessario essere dei professionisti ma basta esercitarsi e fare pratica con bassi investimenti, esiste davvero la possibilità di guadagnare da casa velocemente con un piccolo investimento di soli 200,00€!

Le opzioni binarie sono una valida alternativa al mercato finanziario tradizionale, e grazie alla vasta gamma di funzioni, è un terreno fertile per molti commercianti residenti in Italia. Il Trading di opzioni binarie è diffuso soprattutto tra i commercianti novizi della negoziazione, e proprio per questo motivo una guida completa e una preziosa fonte di informazioni.

Oggi vi forniremo la nostra guida completa per il trading di opzioni binarie, uno strumento utile per massimizzare i profitti sugli investimenti in valute, materie prime, azioni e indici.

Lo scopo delle opzioni binarie

Lo scopo delle opzioni binarie è quello di trarre un profitto, e per raggiungere tale scopo occorre seguire delle regole senza affidarsi completamente alla fortuna. In questa guida troverete tutte le informazioni per investire online con successo, riducendo quanto possibile il fattore rischio.

Una straordinaria opportunità

Le opzioni binarie sono una straordinaria opportunità per i commercianti inesperti italiani che hanno intenzione di intraprendere una carriera da trader.

Cosa sono le opzioni binarie

La definizione di opzioni binarie è semplice, dalla parola stessa è possibile comprendere che ci sono sole due opzioni da scegliere:

Sopra o Sotto!

Le opzioni binarie sono strumenti finanziari dove i trader effettuano una previsione sull’andamento del prezzo di un determinato asset in un determinato periodo di tempo.

Come funzionano le opzioni binarie

Il concetto di opzioni binarie gira intorno alla previsione del movimento del prezzo di una specifica attività, in un tempo scelto dal trader. Una caratteristica che rende le opzioni binarie particolarmente adatte per chi si affaccia per la prima volta al mondo dei mercati di scambio, è che si è in grado anticipatamente di conoscere i potenziali guadagni e le perdite, nel momento esatto in cui l’opzione viene sottoscritta con un acquisto.

“L’obiettivo dei commercianti italiani è quello di prevedere correttamente il movimento del prezzo di un bene.”

Uno strumento unico e altamente redditizio

Per aumentare le probabilità di ottenere un profitto da un investimento in opzioni binarie, un operatore dei mercati di scambio può utilizzare strategie e suggerimenti su come ridurre il rischio e guadagnare profitti elevati.

N.B. queste informazioni potete trovarle sul nostro sito nella sezione dedicata.

Abbiamo detto che i rendimenti e le perdite sono note, ma non vi abbiamo ancora detto quanto è il ritorno sull’investimento. Questa è un’altra caratteristica che rende le opzioni binarie uno strumento unico e altamente redditizio. In caso di commercio in the money, il ritorno sull’investimento parte da un minimo del 70% fino al 700% (percentuali variabili a seconda del broker e dello strumento di opzione che si sta utilizzando). Nel caso in cui la previsione dell’operatore sull’opzione cada in not money, l’operatore perde tutto l’investimento o ha un ritorno del 15% dell’investito, a seconda della opzione scelta.

Scegliere il giusto Broker di Opzioni binarie

Questo è un elemento importante per avere successo nelle negoziazioni sui mercati. La piattaforma giusta è un ottimo punto di partenza per una esperienza positiva. Esistono centinaia di broker che operano sul mercato italiano e la scelta non è semplice.
Il consiglio che vi diamo è che nella scelta di un broker occorre puntare soprattutto sulla sicurezza.

In cosa differiscono i broker di opzioni binarie

I broker si differenziano per:

  • Regolamentati;
  • Non regolamentati;
  • Piattaforma, di cui sono proprietari;
  • Piattaforma fornita da terzi;
  • Asset disponibili;
  • Pagamenti;
  • Percentuali di vincita;
  • Formazione;
  • Assistenza;

Con questi broker, il trading di opzioni binarie è più facile e in totale sicurezza. Un broker affidabile significa controllare in qualsiasi momento le informazioni legate al proprio account.

Inoltre, due cose non devono mai mancare in un servizio offerto da un broker:

  • La qualità del supporto ai clienti, una risorsa preziosa in quanto un trader può contattare il broker e rivolgergli qualsiasi domanda a prescindere se è un operatore principiante o professionista.
  • La didattica, un elemento significativo del processo di successo nel trading per qualsiasi operatore.
  • Il pagamento e la sicurezza della piattaforma sono anch’esse un elemento del successo nel processo di trading. Esistono molteplici metodi di pagamento disponibili per i commercianti in Italia: carte di credito, bonifico bancario e metodi di pagamento alternativi.

Opzioni Binarie: Selezione Migliori Broker

Ci teniamo molto ad offrire solamente piattaforme di Broker per la negoziazione di opzioni binarie che siano sicuri, legali e soprattutto certificati ed autorizzati dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) ente addetto al controllo ed alla sicurezza per il trading online.

* Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading di opzioni binarie

* Importo da accreditare a conto in caso di commercio di successo.

N.B.: Tutti i Broker elencati sono certificati e autorizzati dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Premi in denaro: il valore percentuale massimo di guadagno che i Brokers offrono nel caso di negozio “In The Money”.
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Trade minimo: Il valore minimo di denaro accettato dal broker per aprire una transazione di mercato.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.

Per un sicuro successo nel trading delle opzioni binarie, occorre …

Non esistono formule magiche nel trading, ne tantomeno strategie sicure al 100%, esistono modi e metodi per ridurre i rischi, ed esistono strategie per aumentare le probabilità di ottenere un profitto.
Il vostro scopo è quello di ottenere un rendimento, possibilmente elevato, e di medio/lungo periodo.

Gli elementi chiave del successo

I commercianti italiani dovrebbero sapere che ci sono elementi chiave da prendere in considerazione quando si negozia in opzioni binarie.

  • Un piano di trading collegato a una strategia;
  • Disciplina;
  • Operare nel mercato con un trading consapevole e parsimonioso;
  • Liberarsi dello stato emotivo.

Come detto precedentemente, i rendimenti nel trading binario sono elevati, e i broker offrono una vasta gamma di opzioni commerciali.

Tra le principali trovate:

  • Breve periodo: esempio 30/60 secondi;
  • Lungo periodo: settimane o addirittura mesi;

Un trading collegato ad una strategia, consente a un operatore di comprendere il percorso che lo ha portato a un successo o ad un insuccesso. Una strategia rilascia il massimo profitto dal trading di opzioni binarie. Eseguire una corretta strategia vuol dire essere disciplinati, un metodo che aiuta gli operatori ad avere la resistenza allo stress e ridurre l’esposizione al rischio.

Quanto investire nelle opzioni binarie

Un consiglio che sentiamo di darvi per una esperienza di trading positiva, è non investire tutto in una unica opzione. L’investimento massimo raccomandato su una opzione non deve superare il 5% del proprio account. Un ulteriore consiglio per i novizi del trading, è che prima di utilizzare soldi veri, devono fare pratica con una Demo.

Un Conto demo per le opzioni binarie

Un conto demo è un uno strumento per la negoziazione delle opzioni binarie in totale sicurezza. In genere i broker rendono disponibile la demo per un periodo di tempo illimitato.

La Demo è utile ai novizi, ma anche ai professionisti che vogliono testare una strategia. Una volta che ci si sente abbastanza certi e sicuri, è possibile iniziare a fare trading di opzioni binarie con soldi veri e cominciare a guadagnare.

Le Opzioni binarie non sono un Gioco d’azzardo

Prima di affrontare il tema definiamo cosa si intende per gioco d’azzardo.

Secondo l’art. 721 del cp: “sono giochi d’azzardo quelli in cui ricorre il fine di lucro e la vincita o la perdita sono interamente, o quasi, aleatorie”.

Nel caso delle opzioni binarie manca un presupposto fondamentale: l’aleatorietà.

Il guadagno di un investitore che sia sulle opzioni binarie o che sia su obbligazioni statali a 30 anni, dipende dall’andamento dei mercati finanziari. Le opzioni binarie sono dei derivati, come i futures o le opzioni quotate, il cui valore dipende da quello di un’altra variabile, finanziaria o meno.

4 Consigli per il Trading Opzioni binarie:

1. Studiate bene il mercato aprendo un Conto Demo dove non si utilizzano soldi veri;

2. Vedete come si comportano i mercati: nella sezione analisi tecnica o quando vi parlo di segnali di mercato vi spiego che i mercati hanno più probabilità di muoversi in concomitanza con certi eventi e in una certa direzione se si muovono in un certo modo;

3. Investite sempre con moderazione e con adeguatezza: con le opzioni binarie sapete già quanta perdita massima potete subire e quanto al massimo potete guadagnare (in questo sì è simile al rosso e nero alla roulette). Non andate mai oltre la perdita massima che vi siete prefissati.

4. I tassi di cambio, le azioni o qualsiasi altro sottostante delle vostre opzioni non si muove “casualmente”: ci sono investitori che hanno veramente guadagnato molti soldi con la finanza perché hanno applicato un metodo.

Solo la fortuna non ti permette di accumulare grandi ricchezze.

Le opzioni binarie sono un gioco d’azzardo? Sono una truffa?

Prima di passare a capire che cosa sono e come funzionano le opzioni binarie, vediamo se questa forma di investimento è una truffa, come alcuni affermano, oppure è un metodo che funziona davvero.

Il trading online, soprattutto quello con le opzioni binarie, è spesso soggetto a parecchi dubbi e timori da parte di numerosi utenti. Probabilmente, titubanze derivate dalla possibilità di ottenere profitti elevati, in modo facile e in poco tempo.

Ma se continuerai a leggere questo articolo, potrai schiarirti le idee e capire se le opzioni binarie sono una truffa oppure no, e avrai delle conferme maggiori che ti serviranno per capire che le opzioni binarie non sono una semplice scommessa, bensì un insieme di analisi e strategie.

Si può, subito, affermare che le opzioni binarie non sono un gioco d’azzardo, perché, come detto all’inizio “sono giochi d’azzardo quelli in cui ricorre il fine di lucro e la vincita o la perdita sono interamente, o quasi, aleatorie”.
Detto questo, però, ci sono comunque diversi articoli presenti in vari siti web e blog, che affermano, che le opzioni binarie sono simili a un gioco d’azzardo. Di conseguenza, sono molte le persone che la pensano in questo modo e si lasciano influenzare, non andando ad analizzare le reali motivazioni di queste affermazioni.

Sì, certo, il trading binario rappresenta la massima semplificazione degli investimenti finanziari, ma questo non significa che bisogna semplicemente scommettere sulle opzioni binarie. È necessario, prima imparare a conoscere i principali meccanismi e le dinamiche del mercato di riferimento, comprendere e saper interpretare i grafici, e capire in anticipo gli andamenti di prezzo e tanto altro. In sostanza prima di investire attraverso questo strumento finanziario, utilizzando la terminologia adeguata, bisogna effettuare due tipologie di analisi, quella tecnica e quella fondamentale. Inoltre, utilizzare in modo corretto le strategie e i segnali di trading binario.

Le opzioni binarie a breve scadenza: a 60 secondi

Andiamo a vedere cosa sono e come operare con le opzioni binarie 60 secondi. In generale, le opzioni binarie sono lo strumento finanziario più utilizzato del trading online.

Comprendere le dinamiche delle opzioni binarie è fondamentale per ottenere e sfruttare le maggiori opportunità di profitto, che queste forme di speculazione finanziaria offrono.

Ad oggi sono presenti e disponibili online diverse tipologie di opzioni binarie, che si distinguono tra loro in base alle percentuali di guadagno, per termini di scadenza, oppure per il grado di rischio.

È importante sottolineare un concetto fondamentale delle opzioni binarie: tutte fanno guadagnare, a prescindere dalla direzione del loro andamento, al rialzo o al ribasso!

In quest’articolo si parlerà, però, in modo approfondito, delle opzioni binarie a scadenza breve, nello specifico con scadenza a 60 secondi. Una particolare tipologia di trading binario, in cui l’investitore deve prevedere, appunto in un minuto, l’andamento di un determinato prezzo, che riguarda un certo asset, come azioni, materie prime, indici, etc.

Capiamo insieme, come agiscono nel dettaglio…

Come negoziare con le opzioni binarie a 60 secondi?

Quando si decide di acquistare un’opzione a 60 secondi, bisogna essere capaci di prevedere se il prezzo dell’asset sarà “Call” oppure “Put” in un arco di tempo di un minuto. In poche parole, si deve essere in grado di prevedere in un frammento temporale di appena 60 secondi, che il tasso di strike salga e, quindi, significa che sarà “CALL”, al contrario, se, invece, si pensa che scenderà, allora, si investirà su “PUT”, partendo sempre dal valore iniziale di acquisto.

Gli asset, che ogni trader può scegliere di utilizzare, sono svariati:

  • Le materie prime, dette anche commodities. Le più gettonate sono l’oro e il petrolio;
  • I titoli azionari e obbligazionari di società quotate in Borsa;
  • I principali indici, come il Dow Jones, il FTSE MIB, il Nikkei, ecc;
  • Le coppie di valute. Le più appeal sono euro/dollaro, sterlina/dollaro, e yen/dollaro.

Come già accennato prima, si può investire sia su una tendenza “ribassista”, che al contrario “rialzista” dell’asset desiderato.

Se è una previsione corretta allo scadere dell’operazione, in questo caso un minuto, il risultato è denominato “in the money”, e il trader otterrà un profitto dal 75% all’85%, che dipende in base al broker opzioni binarie scelto.

Al contrario se la previsione è errata, la terminologia utilizzata sarà “out the money”, e, di conseguenza, l’investitore avrà perso i suoi soldi.

Esempio di opzione binaria a 60 secondi

Supponiamo di comprare un’opzione binaria a 60 secondi, inerente a alla coppia di valuta GBP/JPY Sterlina/Yen.

Quindi, prevediamo ad esempio che il valore della coppia di valuta GBP/JPY nello stesso lasso di tempo, ossia un minuto, sarà “Call” rispetto alla quotazione attuale, cioè rispetto al prezzo di acquisto. Bisogna attendere il fatidico minuto e seguire l’andamento in tempo reale, per vedere se la previsione sarà corretta. Tutto ciò, senza farsi prendere troppo dal fattore emotivo, che potrebbe rischiar di rovinare tutto.

Se la previsione si rivela giusta, il guadagno sarà del 70% del capitale, quindi se si è investito 100 euro, si potrà ottenere ben 80 euro di guadagno.

Il fattore emotivo

Poco fa abbiamo citato il fattore emotivo nel trading. Possiamo dirvi con certezza che durante gli investimenti nel trading binario, giocherà un ruolo fondamentale, soprattutto nella tipologia di opzioni binarie a 60 secondi, per un semplice motivo che adesso vi spiegheremo. Nel momento in cui si sceglie questa tipologia di opzioni binarie, dovrete tenere conto di una cosa, che il vostro budget, nell’arco di soli 60 secondi potrebbe quadruplicarsi o dimezzarsi come se niente fosse. Per cui, dovrete cercare di essere più freddi possibile prima di avviare una qualsiasi operazione sulla piattaforma del vostro broker. Ma non solo, freddezza a parte, sarà molto importante fare caso sia alle percentuali di vincita sia a quelle di perdita, che in ogni caso il broker vi metterà davanti, prima di ogni investimento.

Sono molti i trader alle prime armi che restano accecati dall’idea di poter guadagnare grandissime somme di denaro commettono degli errori madornali. Per cui, iniziano a perdere di continuo, anzi, più perdono, più cercano di aumentare il budget di investimento per recuperare le perdite passate.

Questo è tutto ciò che non dovrete mai fare!

Perché nel caso in cui vediate che la vostra giornata di operazioni nel trading non va e siete già in negativo, potete prendere una saggia decisione: attendere il giorno seguente. Nel trading, non è possibile guadagnare del denaro da ogni operazione e capiterà molto spesso che perdiate, ma se notate che le perdite giornaliere, giorno dopo giorno, risultano essere più grandi rispetto ai profitti, dovrete rivedere il vostro metodo d’investimento ed optare, magari, per tipologie con un rischio minore ed un “guadagno a lunga durata”.
Noi, per quanto possiamo, cerchiamo di informarvi al meglio sul ruolo che potrebbe giocare il fattore emotivo e su tutto ciò che dovrete fare per arginare le vostre perdite, ma in fin dei conti, tutto dipenderà solo e soltanto da voi stessi.
Per avere successo nel trading quindi, servirà sia saper attendere il momento giusto, sia osare! Ma per quanto riguarda quest’ultima cosa, bisognerà farlo una volta tanto e solamente se potete permettervelo.

Detto ciò, questo è il consiglio principale che abbiamo deciso di argomentare al fine di limitare le vostre perdite. Nel paragrafo successivo troverete altri consigli molti utili per i vostri investimenti.

Alcuni consigli utili da seguire

Ecco alcuni consigli, che è necessario seguire per ottenere alti profitti e un buon successo:

  1. Negoziare con gli Asset che conosciamo: alla base della speculazione finanziaria c’è l’obbligo di operare e investire solamente su beni, con i quali abbiamo più familiarità. Non è molto sensato investire su opzioni relative alle azioni di Google, se non conosciamo bene le strategie di Mercato di questo Big del web. Al contrario, investire in opzioni binarie riguardanti Asset noti, quelli cioè di cui disponiamo di più informazioni, ci pone in una condizione di vantaggio, e, quindi aumenta maggiormente le probabilità di successo.
  2. Monitorare gli specifici segnali di trading, ovvero l’insieme di informazioni e news che ci arrivano sia dai Mercati, che dal mondo esterno, come le condizioni politiche nazionali ed internazionali. Quindi, monitorare i segnali opzioni binarie significa conoscere tutti quei fattori che possono determinare gli andamenti di prezzo delle specifiche opzioni. Per concludere, a differenza di altre forme di investimento finanziario, per esempio l’acquisto di titoli azionari od obbligazionari, le opzioni binarie restituiscono un guadagno immediato e già conosciuto.

Con questo si intende che siamo in grado, sin da subito, nel momento in cui acquistiamo l’opzione binaria, di definire la percentuale di profitto nel caso di previsione corretta.

L’analisi tecnica e il trading binario

Effettuare una buona analisi tecnica degli asset di riferimento, può determinare la performance dell’investimento. Ma cosa significa “analisi tecnica”?

In sostanza, si tratta di una disciplina che si occupa di studiare e analizzare i movimenti dei prezzi degli strumenti finanziari sui mercati, affidandosi all’analisi dei grafici di riferimento.

L’intento principale di questo tipo di analisi è quello di visualizzare i trend dei prezzi, e quindi, consente ai trader di investire nei momenti giusti.
Risulta abbastanza ovvio, che il trader deve saper interpretare i grafici perfettamente.

I principali grafici, che deve conoscere sono: il grafico a barre, il grafico a linee, e il grafico a candela.

L’analisi fondamentale

A differenza dell’analisi tecnica, quella fondamentale si basa su presupposti nettamente differenti. Si tratta di considerare ogni dato importante, relativo a un determinato andamento e sfruttarlo, poi, per verificare i possibili sviluppi futuri.

Grazie al supporto dell’analisi fondamentale, il trader riesce a individuare il valore sostanziale di un certo bene/asset.
Con questa tipologia di analisi viene esaminato ogni singolo valore. Se prendiamo come esempio un’azienda, bisognerà analizzare i risultati derivati dall’attività, le valutazioni dei beni aziendali, e la valutazione della società stessa nel mercato borsistico.

Esistono, inoltre, due differenti approcci differenti conosciuti come Top-Down e Bottom-Up.
Nel primo è necessario, principalmente, considerare le impressioni dell’economia nazionale nel suo insieme o del settore di riferimento, in cui la società commercializza. Solo in un secondo momento viene valutata la posizione dell’azienda nel quadro generale.

Nel caso, invece, dell’analisi Bottom-Up invece si comincia con la valutazione sommaria dell’azienda e successivamente viene comparata con la situazione economica nel suo complessivo.

I segnali di opzioni binarie

Anche saper sfruttare i segnali di trading è essenziale per ottenere elevati profitti.

Ma cosa si intende per segnali di trading? Si tratta di validi indicatori, che vengono offerti solitamente dai broker oppure da altre società. I servizi che offrono questi importanti segnali vengono chiamati “segnal provider”, ovvero fornitori di segnali.

Semplicemente, i segnali di trading aiutano il trader nell’attività di investimento, cercando di supportarli nel comprendere al meglio il mercato di riferimento. Rappresentano una sorta di guida per il trader.
Grazie a questi segnali è possibile ideare delle strategie vincenti per opzioni binarie.

Le strategie di opzioni binarie

Le strategie di trading per le opzioni binarie si possono, invece, definire come un insieme di regole stabilite, che suggeriscono al trader in che modo entrare sul mercato.
Ovviamente all’inizio è impensabile poter utilizzare strategie complesse con i segnali di trading. Mancano proprio le basi, e quindi, è necessario utilizzare strategie più semplici.
Le strategie più utilizzate sono proprio quelle che si basano sui i segnali di trading e le più rilevanti sono riportate qui sotto:

  • la gabbia, che riduce le perdite e massimizza i profitti. L’obiettivo primario è trovare una zona di prezzo in cui è possibile ottenere profitto, al minimo dei rischi;
  • l’indice di volatilità implicita, che comprende i momenti in cui potranno accadere cambi di direzione dell’andamento di un specifico asset;
  • lo spinning Top, che rappresenta l’ampiezza di un grafico a candela giapponese, ed è possibile ottenere prospettive discrete, in base ai maggiori trend di mercato, in rialzo o in ribasso;
  • i supporti e le resistenze, in cui si può stabilire, in modo semplice, le variazioni del prezzo dell’asset specifico, in cui si vuole investire;
  • le Bande di Bollinger e RSI, che permettono di indagare le fasi di mercato più estreme in 24 ore;
  • il Rollover, che consente di minimizzare le perdite. Grazie a questa strategia è possibile ritardare la scadenza della negoziazione.

Qual è il primo passo per iniziare a investire nelle opzioni binarie?

Il primo step fondamentale è scegliere gli asset su cui il trader vuole investire.

Dopo aver effettuato questa importante scelta, il secondo passaggio è studiare lo specifico asset in ogni suo aspetto, caratteristica e variazione. È necessario, in sostanza, analizzare e monitorare con continuità e costanza tutto ciò che riguarda quel certo bene, grazie ai grafici, alle quotazioni, al calendario economico, servizi in tempo reale e totalmente gratuiti!
In generale, nel trading binario, gli asset vengono definiti come risorse economiche e ne esistono svariati.

Tutti questi asset vengono raggruppati in quattro categorie: le materie prime, le coppie di valute, i maggiori indici e i titoli azionari.

Il compito principale del trader è prevedere se il prezzo di un asset è al rialzo oppure al ribasso, rispetto al prezzo d’acquisto iniziale, detto tasso di strike.
Detto questo, ora andiamo, subito, a conoscere i singoli gruppi nel dettaglio.

Gli specifici asset delle opzioni binarie

Le materie prime

Per materie prime si intendono sia i beni alla base della produzione, e sia le risorse minerarie.
Nel gergo tecnico del trading, le materie prime vengono definite anche come commodities, e viene fatta una distinzione tra le materie prime soft, ovvero quelle che vengono coltivate o allevate, e le materie prime hard, ovvero quelle che vengono, invece, estratte.

Le più conosciute e negoziate dai trader sono sicuramente l’oro e il petrolio. Ma si può scegliere anche tra altre come, per esempio, argento, platino, palladio, rame per quanto riguarda le risorse minerarie. Invece, cacao, zucchero, grano, caffè, cotone per le commodities, che vengono coltivate.

È opportuno ricordare che non tutti i broker di trading binario offrono ognuna di queste singole materie prime. Alcune piattaforme forniscono ai propri clienti una scelta più ampia, altre, invece, si concentrano magari maggiormente su altre tipologie di asset come le coppie di valute, gli indici o le azioni societarie.

Infatti, in generale, la scelta delle materie prime sicuramente non è variegata come quella delle coppie di valute oppure dei titoli azionari.

Le coppie di valute

Le valute sono, in sostanza, delle unità di scambio, con lo scopo di facilitare il trasferimento di prodotti e servizi. La valuta è intese anche come denaro in circolazione di un determinato paese.
L’unico mercato, dove vengono scambiate tutte le valute, viene definito FOREX, ovvero l’acronimo di Foreign exchange market, che rappresenta il mercato più grande al mondo senza avere una sede fisica centrale.

Infatti, le coppie di valute, sono conosciute anche come valute Forex rappresentano forse uno degli asset più utilizzati nelle opzioni binarie. Chiaramente le coppie di valute sono composte da due valute differenti. L’esempio classico è la coppia euro/dollaro, ma anche yen/dollaro, sterlina/dollaro. Comunque esiste davvero una vasta scelta.

La terminologia specifica delle valute è: La prima valuta della coppia, quella a sinistra si chiama valuta base; mentre la seconda valuta a destra è detta valuta quotata.

È importante ricordare che, le valute vengono scambiate sempre in coppia poiché essenzialmente quando si acquista una coppia di valute, si scambia una valuta per l’altra: ovvero si compra una valuta, vendendone un’altra.

Gli indici azionari

Gli indici azionari, invece, si possono definire come l’insieme del valore dei titoli o azioni delle maggiori società quotate in Borsa. È fondamentale sapere che gli indici registrano, nello specifico, l’andamento generale di un predeterminato numero di titoli azionari, inseriti in un paniere comune. Gli indici si dividono, sostanzialmente in due categorie, quelli del mercato borsistico italiano e gli indici azionari internazionali.

Nella Borsa italiana, l’indice azionario più rilevante è il FTSE MIB, che è l’insieme delle 40 aziende con il più alto tasso di capitalizzazione, e rappresentano l’80% dell’economia interna di mercato. Poi, c’è il FTSE IT All Share, l’ex MIBTEL per intenderci, ovvero l’unione di più indici e molti altri.

Per quanto riguarda, invece, le Borse valori di tutto il mondo, i maggiori indici azionari sono: In primis, il Dow Jones, che è l’indice principale della Borsa newyorkese e rappresenta le 30 società USA del settore industriale più grandi e meglio capitalizzate.

Poi il Nasdaq, dall’acronimo di National Association of Securities Dealers Automated Quotation, che è uno tra i principali indici nel campo della tecnologia, sempre americano.

Dopo i maggiori indici degli Stati Uniti, passiamo a quello giapponese, ovvero il Nikkei 225, l’indice più importante della Borsa di Tokyo, che ingloba insieme i 225 titoli azionari delle migliori compagnie nipponiche maggiormente capitalizzate. Per la Germania, invece, c’è il DAX 30, dall’acronimo Deutsche Aktien Xchange 30. Questo indice rappresenta un punto di riferimento della Borsa tedesca e comprende i 30 titoli di aziende con la migliore capitalizzazione.

Per la Gran Bretagna, il FTSE 100, acronimo di Financial Times Stock Exchange, che rappresenta l’indice azionario delle 100 maggiori società più capitalizzate quotate nel London Stock Exchange. Infine, per la Francia c’è il CAC 40, acronimo di Cotation Assistée en Continu. Si tratta di uno dei più importanti indici del sistema Euronext. Anche questo rappresenta le 40 aziende a maggior capitalizzazione.

Bisogna sottolineare che non tutti gli indici sono presenti in ogni piattaforma di trading binario. Ogni broker ha la sua specifica offerta.

I titoli azionari

Ultimo asset delle opzioni binarie è forse la più classica e tradizionale forma di trading che esista, ovvero i titoli azionari. In sostanza, si definiscono azioni o titoli azionari, le quote rappresentative della proprietà di una società quotata nel mercato azionario.

È necessario chiarire un concetto, però, prima. Investire nel trading online con le opzioni binarie non è la stessa cosa che negoziare con le azioni in Borsa. Nel primo caso, non si acquista una parte, seppur minima, di una certa società, ma si investe sulle variazioni di uno specifico asset, di conseguenza il rischio è minore e calcolato. Bisogna sottolineare che la differenza è enorme, in particolar modo per quanto riguarda la responsabilità dell’investitore.

Nel trading binario, le azioni su cui investire sono molteplici di ogni tipo di società. Per citarne solo alcune: Danone, Nike, Apple, Google, Coca Cola, H&M, Adidas, etc.

Piattaforme o Broker di Opzioni Binarie

Abbiamo a disposizione una serie di broker opzioni binarie che consentono di fare trading con le opzioni binarie; la scelta è legata a specifiche caratteristiche possedute o meno.

Avviso ESMA: Dal 2 luglio 2018 le Opzioni binarie sono vietate in Italia e nei paesi Cee.
Questa pagina rimane a solo scopo informativo.
Se sei interessato al trading online ti consigliamo di valutare il trading CFD il forex e il trading criptovalute.

Di seguito troverete i nostri consigli su come fare trading online dopo il blocco delle opzioni binarie e soprattutto le migliori piattaforme di trading online Regolamentati.

I vari broker utilizzati per le opzioni binarie sono tra loro diversi, e ne consegue che non tutte le piattaforme offrono le stesse garanzie, essendo spesso presenti sostanziali differenze tra l’una e l’altra. Scopo del broker è quello di creare un sistema facile per investire il proprio denaro, al fine di aumentare le possibilità di guadagno anche per i trader alle prime armi.

Cosa offrono i Broker opzioni binarie:

  • Tipologia di opzioni binarie presenti;
  • Numero di asset disponibili;
  • Deposito minimo per attivare un conto;
  • Somma minima per aprire una posizione;
  • Presenza del Conto Demo;
  • Promozioni o incentivi particolari;
  • Bonus di Benvenuto;
  • Profitto massimo.

Scegliamo un broker rispetto ad un altro a seguito di un’attenta analisi su quelle che sono le principali caratteristiche offerte, più o meno vantaggiose.

Parametri per scegliere un Broker opzioni binarie

  • Profitto massimo: alcune tipologie di opzioni binarie pagano un profitto elevato, di norma parliamo in tal caso delle Opzioni binarie One touch.
  • Il Profitto massimo corrisponde al massimo profitto realizzabile con quelle opzioni che offrono rendimenti più elevati.
  • Deposito minimo: indica il deposito minimo per aprire un conto;
  • Trade minimo: la somma minima per aprire una posizione;
  • Bonus: il bonus offerto dal broker al primo deposito;
  • Promo: se il broker dispone di particolari promozioni;
  • Conto Demo: solitamente quasi tutti i broker offrono un conto demo;
    Bisogna distinguere però tra conto demo Gratis, attivato a seguito della registrazione e conto demo Dopo Deposito, in cui è richiesto un deposito di denaro.
  • Numero Asset: numero di asset disponibili con un conto standard;
  • Tipi di Opzioni: ossia le tipologie di opzioni presenti.

Broker Conto Demo

Presenza di un conto demo, per ridurre i rischi, molto utile per i neofiti. Sia i traders alle prime armi, ma spesso anche i traders di esperienza, preferisco provare la piattaforma prescelta, prima di depositare denaro.
Bonus sul deposito, ossia promozioni proposte solo da alcuni broker, che consistono nel regalare una somma bonus a seguito di un deposito iniziale; questi possono essere riscossi solo dopo aver rispettato tutte le condizioni, non sono quindi immediatamente prelevabili.

Prelievi e depositi

Prelievi e depositi, in quanto per iniziare a guadagnare è necessario depositare prima del denaro. I broker offrono una serie di opportunità tra cui scegliere, sia per prelevare dal conto che per il deposito. Per quel che concerne i metodi di pagamento, questi vanno dai più comuni paypal, postepay, bonifico bancario, alla possibilità di optare per carte di credito, di debito, moneybookers, neteller ed altri sistemi similari.

Percentuali offerte

Percentuali offerte, in caso di chiusura in positivo o negativo. Mediante queste è possibile conoscere in anticipo il profitto in caso di chiusura positiva, e la percentuale di investimento che si potrà recuperare in caso di chiusura negativa.

Più alte saranno le percentuali e più conveniente sarà operare con quel determinato broker; quanto più la somma delle due percentuali si avvicinerà al 100% maggiori saranno le possibilità di arrivare ad un profitto.

Sicurezza e garanzia

Sicurezza e garanzia. Autorizzazioni, legalità e sicurezza sono quei fattori fondamentali da non trascurare.
L’attività dei Broker e delle piattaforme per il commercio con le opzioni binarie in Europa, è sottoposto al controllo del CySEC di Cipro, un Ente di vigilanza che disciplina le attività finanziarie, e tra queste anche le opzioni binarie.

Il mercato delle opzioni binarie è tenuto inoltre a rispettare un protocollo normativo ben preciso, la direttiva MIFID, un insieme di regole emanate dall’Unione Europea allo scopo affermare il principio di trasparenza e professionalità.

Possiamo pertanto asserire che l’industria del trading online è ad oggi un mercato fortemente regolamentato e sicuro.

Oltre CySEC e direttiva MIFID, la maggior parte dei Paesi membri dispone di Enti di controllo propri, il Fca per il Regno Unito, l’Amf per la Francia e così via.

Navigando sui siti web sarà possibile trovare più recensioni relative ai vari broker di opzioni binarie presenti sul mercato.

Broker Opzioni binarie: Quanto si guadagna?

Il trading binario è come abbiamo già detto molto semplice e adatto a chiunque, non serve essere un esperto di trading ma questo non significa che venga preso alla leggera, non è un gioco d’azzardo quindi ha bisogno di concentrazione e di specifiche strategie vincenti per opzioni binarie per incrementare i guadagni e abbassare il rischio di perdita degli importi investiti.

La percentuale di guadagno può essere molto elevata ma dipende da una serie di fattori, tra cui le tipologie di opzioni binarie utilizzate, e dalla politica del broker scelto, questo perché ogni broker offre diverse percentuali di guadagno.

Una media dei Rendimenti con il trading binario:

  • Opzioni binarie Alto/Basso dal 70% al 85%;
  • Opzioni binarie breve scadenza dal 63% al 75%;
  • One touch dal 200% al 650%;
  • Intervallo dal 65% al 75%.

Gli asset offerti dai broker

Le piattaforme di opzioni binarie offrono ai loro trader diversi asset su cui poter investire. Ogni broker possiede la sua offerta specifica di asset.
In sostanza, questi asset vengono definiti come beni oppure risorse economiche, e si dividono in:

  • Materie prime: chiamate anche con il nome di commodities. Solitamente i broker ne offrono molteplici, tra cui lo zucchero, il cacao, il caffè, ma anche risorse minerarie come l’oro, l’argento e il petrolio;
  • Coppie di valute: Si tratta della possibilità di poter scambiare le maggiori valute di tutto il mondo. Le più utilizzate sono sicuramente la coppia euro/dollaro, ma anche yen/dollaro, o sterlina/dollaro;
  • Titoli azionari: o più comunemente dette azioni delle maggiori società quotate in Borsa. Il trader può scegliere tra un numero elevato di aziende di vario genere, come Nike, H&M, Apple, Google, Danone, etc;
  • Indici azionari: che consistono in un paniere di più titoli insieme. Vengono offerti i principali, per esempio FTSE MIB, CAC, NASDAQ; DAX e molti altri.

I Broker e il Conto Demo

È fondamentale sfruttare un conto demo di opzioni binarie, per ridurre al minimo i rischi. Questo servizio offerto dai broker è molto utile per i neofiti, ma spesso anche per i trader con anni di esperienza alle spalle. Entrambi preferiscono provare la piattaforma prescelta, prima di depositare il proprio denaro.

La versione demo è uguale concettualmente al conto di trading standard, ma con la differenza sostanziale che nel primo si utilizza denaro non reale per la compravendita.

Ma perché è opportuno utilizzare questo servizio?

In primis, perché si tratta di un servizio completamente gratuito. In secondo luogo è un ottimo strumento che permette di imparare a fare trading con le opzioni binarie senza dover spendere denaro inutilmente. Inoltre, in una fase successiva, consente a ogni trader, sia esperto, che principiante, di testare le strategie di trading da adottare e viene, solitamente, utilizzato per comprendere lo specifico funzionamento e i servizi offerti di una determinata piattaforma.

I Broker e il Bonus di Benvenuto

I Bonus sul primo deposito si possono definire come delle promozioni proposte solo da alcuni broker, in particolare i più importanti sul mercato.

Vengono comunemente chiamati bonus di benvenuto e consistono nel offrire una somma in denaro a seguito dell’iscrizione alla piattaforma di trading binario e solitamente del versamento di un deposito iniziale.

Ne esistono anche altri come i bonus speciali.

Per i broker è un valido strumento per poter aumentare il traffico di iscritti all’interno della loro piattaforma, mentre per gli utenti, soprattutto gli esordienti, rappresenta un ottimo servizio per fare pratica, oppure per testare il funzionamento della piattaforma, oltre che le proprie capacità.

Sia i conti in versione demo, di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, e i bonus offerti sono servizi che ogni trader dovrebbe sfruttare per poter migliorare il proprio investimento nelle opzioni binarie.

A seguire una lista dei migliori broker opzioni binarie che offrono ai propri iscritti sia la possibilità di attivare una Demo Gratuita che un ottimo Bonus di Benvenuto!

Opzioni binarie Classiche

Chiunque voglia investire con il trading binario, si cimenterà nell’utilizzo delle opzioni binarie classiche, denominate anche opzioni digitali “Call/Put”. Si tratta di utilizzare un’opzione binaria, e prevedere quale sarà l’andamento del prezzo di un determinato asset, in un dato arco di tempo (60 secondi, 5 minuti, 1 ora).

E scegliere, quindi, il tasto “CALL” se si considera che la prima valuta valga di più della seconda, mentre optare per il tasto “PUT” se si pensa che valga di più la seconda.

Cosa si intende per opzioni binarie classiche?

Le opzioni binarie classiche sono forme di investimento finanziario, altamente speculativa che consentono un rendimento fisso. Sono molto utilizzate dai trader sia esperti che inesperti perché sono molto semplici da comprendere. Anche per le opzioni binarie semplice, il vostro computo sarà decidere un asset nel quale poter investire il proprio denaro per poi scegliere effettuare una previsione sul suo andamento futuro. Cos’è un asset? L’asset corrisponde ad un valore di un determinato prodotto che può essere convertito in denaro.

Gli asset che avrete a disposizione sono molti È possibile investire su determinati asset, ovvero le varie attività, quali le coppie si valuta (euro/dollaro, dollaro/sterlina, etc); le materie prime (oro, argento, petrolio, etc.); le azioni e obbligazioni quotate in borsa (Google, Coca Cola, Adidas, etc); e infine gli indici azionari (Dow Jones; Dax; Nasdaq).

Come già accennato nell’introduzione, esistono due possibili scenari da scegliere: “CALL” e “PUT”, dove si guadagna oppure si perde.

Quindi, l’investitore dovrà decidere lo specifico posizionamento “Call” o “Put”.

Ciò che è realmente importante nelle opzioni binarie è il trend dello strumento finanziario, ovvero la direzione verso l’alto o verso il basso. Il trend può essere quindi, sia rialzista che ribassista.

Alla scadenza, il valore dell’opzione determinerà se l’opzione ha chiuso in utile “In the Money” o in perdita “Out of the Money”.

Queste definizioni utilizzate dai broker per le previsioni stanno a significare:

  • “in the money”, si intende che la previsione è stata corretta, rispettando sempre la scadenza precedentemente stabilita. Quindi, l’investitore guadagnerà una somma che varia dal 75% all’85%, in base al broker scelto;
  • “out the money”, invece, significa che la previsione non è corretta, e di conseguenza il trader non avrà ottenuto nessun profitto, e avrà perso il suo denaro.

Analizzare un caso specifico

Adesso vi proponiamo un esempio in modo tale che iniziate a comprendere come funzionano le opzioni binarie classiche. Pensiamo di investire, ad esempio, 50 euro in un’opzione binaria classica su una coppia di valute sterlina/dollaro.

Supponiamo, quindi, che si chiuderà con “PUT”, ovvero l’operazione si concluderà al di sotto del prezzo.
La chiamata “Put” è effettuata al prezzo 1.17220. Se l’opzione chiude anche di un solo “pips” (che si traduce in: punto percentuale) al di sotto dello strike price (il prezzo d’esercizio), ovvero a 1.17221.

Si potrà ottenere un ritorno di investimento di 40 euro pari all’80%, oltre al capitale iniziale di 50€.

È possibile anche una situazione di perdita, praticamente nel caso in sui l’opzione binaria si chiude, ad esempio, a 1.17219. Si possono perdere tutti i 50 euro, oppure si possono riavere indietro 7,50 euro, pari al 15% del vostro investimento iniziale.

Il successo delle opzioni binarie classiche

Il successo delle opzioni binarie è chiaro da comprendere: le opzioni binarie offrono elevati profitti e ritorni di investimento con rischio non eccessivo e, comunque, controllabile. Ma perché il rischio risulta così controllabile? Tutto questo semplicemente perché qualsiasi piattaforma dei broker che al momento sono sul mercato, concede al trader di conoscere quanto perderà nel caso in l’operazione abbia un esito negativo e quanto potrà guadagnare nel caso in cui l’operazione abbia un esito positivo. Per cui, già prima di intraprendere il vostro investimento, sarete in grado di sapere chiaramente quanto denaro nelle specifico andrete a muovere.

Inoltre il trader conosce sempre quanto è il rischio legato al guadagno, a differenza del forex trading e del mercato azionario. Il trading opzioni binarie presenta un grado di rischio non indifferente, ma non per questo bisogna avere timore nell’investire il proprio denaro attraverso questa modalità. Bisognerà semplicemente avere qualche accortezza in più dal momento in cui avete deciso di guadagnare i vostri soldi con il trading. Le accortezze che dovrete avere saranno diverse, così abbiamo deciso di elencarvene qualcuna:

  • Effettuare investimenti con un valore equivalente a circa il 5% del vostro budget che avete a disposizione;
  • Imparare ad utilizzare il conto demo messo a disposizione dal broker prima di passare al conto reale;
  • Approfondire conoscenze teoriche riguardo i mercati finanziari;
  • Non investire il denaro in opzioni binarie con un tasso di rischio troppo elevato;
  • Scegliere un broker con un bonus di benvenuto per iniziare i propri investimenti con una marcia in più;
  • Imparare ad utilizzare le strategie delle opzioni binarie scegliendo anche le tipologie più remunerative per trarne profitto;
  • Investire il proprio denaro solo se è estremamente razionali, tenendo da parte le emozioni per evitare di finire il vostro budget totale in meno di una giornata.

Dopo il blocco delle opzioni binarie da parte dell’ESMA: Dal 2 luglio 2018 le Opzioni binarie sono vietate in Italia e nei paesi Cee.

Tra i paesi nel mondo  dove è possibile operare con le opzioni binarie troviamo il Brasile (https://www.corretorasopcoesbinarias.com/).

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento