“Penso che BTC sia pronto”: 5 cose da guardare in Bitcoin questa settimana

Le prove stanno aumentando per supportare un breakout del prezzo di BTC, ma finora la resistenza rimane sotto controllo a $ 50.000.

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

BitcoinBTC ) inizia una nuova settimana su un terreno familiare al di sotto di $ 50.000, ma si sta preparando l’attesa per l’inizio di una grave interruzione.

Dopo che una nuova spinta sopra i $ 50.000 si è conclusa con un rifiuto, BTC/USD sta facendo indovinare i trader fino all’ultimo quando si tratta di azioni sui prezzi a breve termine, inclusa la chiusura di fine anno.

A sole due settimane dalla fine, sembra improbabile che si ripetano il tipo di picco che ha caratterizzato sia il 2013 che il 2017, ma le metriche on-chain puntano quasi all’unanimità al rialzo.

Con il 90% della fornitura di Bitcoin ora ufficialmente estratta, Cointelegraph dà un’occhiata a cosa potrebbe riservare agli investitori questa settimana.

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Uguale ma diverso?

La domenica è stata caratterizzata da una nuova spinta a $ 50.000 e oltre, che alla fine non è riuscita a reggere, come mostrano i dati di Cointelegraph Markets Pro e TradingView .

È una storia familiare e non è stata una sorpresa per gli esperti partecipanti al mercato.

“53K è stata anche la mia linea sulla sabbia. Capovolgilo e siamo di nuovo operativi”, ha ribadito l’ analista William Clemente .

Mentre Bitcoin rimane sotto un asset di $ 1 trilione inferiore a $ 53.000, altre opinioni erano tutt’altro che preoccupate per l’inaspettata natura laterale del mercato in questo quarto trimestre.

Per il popolare account Twitter TechDev, Bitcoin “fa ancora rima” con i precedenti anni del ciclo rialzista e sembra simile al quarto trimestre dello scorso anno, proprio prima che BTC/USD iniziasse la sua ascesa.

Altrove, anche PlanB, il creatore dei modelli di prezzo BTC stock-to-flow, era ottimista. Caricando una rappresentazione di una delle sue previsioni, ha affermato che Bitcoin era in realtà appena stato in una fase di consolidamento estesa per la maggior parte dell’anno.

“La pazienza è la chiave”, ha aggiunto .

Ridurre o non assottigliare?

L’innesco macro di questa settimana arriva sotto forma della Federal Reserve degli Stati Uniti e del suo prossimo annuncio sullo stato del suo programma di acquisto di attività.

Una riunione del Federal Open Market Committee potrebbe fornire preziose informazioni sul futuro del quantitative easing (QE) e sulla velocità degli acquisti di asset “tapering”.

In un contesto inflazionistico e il continuo rischio di ricadute del coronavirus, la Fed deve affrontare un non invidiabile atto di bilanciamento quando si tratta della credibilità delle politiche che ha scelto di attuare.

L’analista Cole Garner: Bitcoin “è pronto”

Non è un segreto che gli indicatori on-chain siano rimasti forti nonostante il prezzo spot sia diminuito di quasi il 40% rispetto ai massimi storici.

Ora, si sono aggiunti più parametri, dando all’analista Cole Garner una seria fiducia nei “giorni verdi” a venire.

In una serie  di post su Twitter durante il fine settimana, il noto statistico ha delineato molti dei suoi grafici “go-to”, che ora sono diventati notevolmente rialzisti.

“Penso che BTC sia pronto”, ha riassunto di conseguenza le prospettive per BTC/USD.

“Improvvisamente tutti i miei indicatori anticipatori preferiti si stanno allineando lunghi e forti.”

Il principale tra i segnali è stato quello proveniente dai trading desk over-the-counter (OTC). Il saldo BTC di queste entità ha visto un aumento improvviso la scorsa settimana, corrispondente all’attività di acquisto tra i clienti.

Sebbene non sempre corrisponda agli aumenti di prezzo, l’OTC rimane saldamente nel radar di Garner come “potente alfa”.

“Uno dei migliori indicatori anticipatori che abbia mai visto. Più ci pensi, più ha un senso intuitivo”, ha scritto.

“È andato e ha capovolto il toro completo.”

Un altro è il delta del volume combinato (CVD) per le balene Bitcoin, questo inclinato verso l’alto in quello che ha detto Garner è un segno infallibile del toro.

Il CVD viene utilizzato per determinare il rapporto tra acquirenti e venditori durante i movimenti di mercato e i suoi dati suggeriscono che anche l’interesse degli acquirenti rimane forte ai livelli attuali.

“Questa metrica si è evoluta per essere il mio indicatore di riferimento, nel corso di questo toro”, ha commentato.

“Non mente”.

Come sempre, non tutti erano convinti, con risposte che sostenevano che il picco nei numeri OTC potesse essere proprio questo: una breve divergenza in una tendenza generale al ribasso. Altri si attengono a una narrativa che richiede che Bitcoin termini il 2021 con un lamento , consolidandosi lentamente sulla strada per un ritorno al rialzo il prossimo anno.

Gli ETF Bitcoin galvanizzano le loro riserve

Continuando una tendenza precedente, gli investitori istituzionali non mostrano segni di disinvestimento da BTC come attività “a rischio” nelle condizioni attuali.

Tra i sospetti OTCnuovi dati mostrano che i fondi negoziati in borsa (ETF) sono impegnati ad accumularsi e che la domanda è lì per loro.

The Purpose Bitcoin ETF, il primo prodotto ETF spot autorizzato del Canada per Bitcoin, ha aggiunto 4.342 BTC alle sue riserve a dicembre, con un aumento del 17,6%.

Ora con 28.974 BTC, Purpose mostra ciò che molti hanno sostenuto durante l’anno: che l’esposizione di Bitcoin per le entità istituzionali è una marea, che prima o poi deve essere soddisfatta.

“Questo è solo un ETF”, ha commentato Lex Moskovski, chief investment officer di Moskovski Capital .

La questione degli Stati Uniti che negano un mercato agli ETF Bitcoin basati su spot rimane controversa, nel frattempo, poiché i rappresentanti del settore e persino i legislatori fanno pressioni sui regolatori per spiegare la loro posizione.

“Qualcuno può spiegare… perché Fidelity Investments, uno dei consulenti di investimento più noti d’America, è dovuto andare in Canada per offrire un ETF, o perché gli ETF cripto regolati fisicamente sono sicuri e legali in Germania, Brasile, Singapore e altrove, ma in qualche modo non negli Stati Uniti?” Brian Brooks, CEO di BitFury, ha dichiarato la scorsa settimana alla Commissione dei servizi finanziari del Senato in una testimonianza .

“montagne russe emotive”

Può essere che il mercato semplicemente non sappia cosa pensare.

Se l’ indice Crypto Fear & Greed è una guida, i cambiamenti nell’attività complessiva dei prezzi rangebound di Bitcoin sono attualmente in grado di capovolgere l’umore con solo poche migliaia di dollari in su o in giù.

Fear & Greed è tornato sotto i riflettori nelle ultime settimane grazie alla natura inaspettata della crisi di BTC.

La scorsa settimana, ha raggiunto il valore più basso da luglio: 16/100 o “paura estrema”. Poi è quasi raddoppiato a 28/100 in un solo giorno prima di tornare indietro a 16 – e poi fino a 27 – durante il fine settimana.

In quel periodo, BTC/USD ha agito in un intervallo di circa $ 4.000.

“Questa gamma ha trasformato il mio feed Twitter in un ottovolante emotivo”, ha scherzato l’ analista William Clemente insieme a un grafico che mostra le reazioni del sentimento alle recenti variazioni dei prezzi.

TechDev, nel frattempo, ha  notato che il sentimento è ancora inferiore rispetto all’inizio dell’anno, che Bitcoin ha aperto a $ 29.000.

Lo stesso vale per il suo indice di forza relativa, una metrica chiave che evidenzia le fasi di ipercomprato e ipervenduto di un asset a un certo prezzo.

Questo, ha aggiunto TechDev, nasconde una “grande” divergenza rialzista.

Fonte: cointelegraph.

 

 

Scrivi un commento