Perché i gemelli Winklevoss pensano che il rally di bitcoin sia diverso questa volta

I primi investitori in criptovaluta Tyler e Cameron Winklevoss affermano che gli investitori esperti hanno fatto parte della corsa al rialzo di bitcoin quest’anno, separando questo rally dal precedente boom e fallimento del bitcoin.

“Il tipo di investitori in questa corsa al rialzo è molto diverso”,

ha detto Tyler Winklevoss, che ha co-fondato lo scambio di criptovaluta Gemini con suo fratello, a “Squawk Box Asia” della CNBC durante il FinTech Festival di Singapore.

“Sono investitori istituzionali super sofisticati come il leggendario Paul Tudor Jones, [Stanley] Druckenmiller”.

Il gestore di hedge fund miliardario Jones ha precedentemente affermato che il bitcoin è ancora al “primo inning” e ha una lunga strada da percorrere.

Il bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo la scorsa settimana, superando il record del 2017. I prezzi sono crollati nel 2018 dopo un massiccio rally dell’anno prima. Gli esperti dicono che la frenesia è stata guidata dalla speculazione al dettaglio.

Ecco perché molte persone sono fuggite su bitcoin … perché non è chiaro come il dollaro si allontani da questa traccia del debito e della stampa, e quanto varrà effettivamente in futuro, semmai

Tyler Winklevoss ha detto che questa volta il rally non è guidato dalla vendita al dettaglio. 

“Questi sono gli investitori più sofisticati, le persone più intelligenti nella stanza, che acquistano il bitcoin in silenzio”, ha aggiunto. “Non è una cosa FOMO, quindi è molto diverso dal 2017. Questo cast di personaggi, queste società, questi investitori non erano in bitcoin allora.”

Ha aggiunto che questi acquirenti credono che il bitcoin potrebbe detronizzare l’oro come riserva di valore per proteggersi dall’inflazione.

“Società quotate in borsa come Square MicroStrategy investono i loro soldi in bitcoin perché sono preoccupate per l’inflazione in arrivo e il flagello dell’inflazione con tutte le stampe di denaro e lo stimolo del blocco della pandemia Covid”, ha detto Tyler.

 

Tuttavia, altri titani della finanza non sono convinti. L’investitore miliardario Ray Dalio ha dichiarato a Yahoo Finance il mese scorso che il bitcoin “non è un efficace deposito di ricchezza” perché è troppo volatile.

Jamie Dimon, CEO di JPMorgan Chase, ha affermato che la banca crede nella criptovaluta “adeguatamente regolamentata e adeguatamente supportata”.

″ Bitcoin è un po ’diverso e non è la mia tazza di tè”, ha detto al New York Times.

Futuro del dollaro USA

Tyler di Gemini ha detto che c’è una “questione esistenziale” per il dollaro USA perché l’aumento dell’offerta di moneta e del debito alla fine renderanno “non plausibile” il pagamento del debito da parte del governo.

“Questo è il motivo per cui molte persone sono fuggite su bitcoin … perché non è chiaro come il dollaro si allontani da questa traiettoria del debito e della stampa e quanto varrà effettivamente in futuro, semmai”, ha detto.

Scrivi un commento