Più di 600 milioni di dollari rubati in Ethereum e in altre criptovalute, uno dei più grandi hack di criptovaluta di sempre

Indice Contenuti

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

Linea

Gli hacker avrebbero violato la piattaforma basata su blockchain Poly Network e estratto più di 600 milioni di dollari in criptovalute martedì, ha annunciato la società su Twitter, segnando il più grande hack di sempre nello spazio finanziario decentralizzato che si sta riscaldando tra gli investitori.

Aspetti principali 

“Siamo spiacenti di annunciare che #PolyNetwork è stato attaccato”, ha twittato Poly martedì mattina, rivelando che gli hacker hanno trasferito centinaia di milioni di dollari per separare i portafogli di criptovaluta.

Gli indirizzi dei portafogli di criptovaluta divulgati da Poly, una rete di interoperabilità cross-chain, mostrano trasferimenti all’inizio di martedì di 2.858 token ether per un valore di circa $ 267 milioni, 6.610 monete binance del valore di oltre $ 252 milioni e circa $ 85 milioni in token USDC sulla rete Polygon. 

Il valore combinato dei token rubati, a partire da martedì mattina, ammontava a circa $ 604 milioni, rendendolo ancora più grande dell‘hack di $ 460 milioni sull’exchange di criptovalute Mt. Gox che ha portato al fallimento dell’azienda e ha intensificato la regolamentazione nello spazio nascente circa sette anni fa.

Poco dopo l‘hacking, Tether, la società dietro la terza criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato, ha congelato circa 33 milioni di dollari in token USDT associati al presunto indirizzo del portafoglio dell‘hacker, secondo il suo chief technology officer.

Anche la società di sicurezza basata su blockchain SlowMist ha rilasciato una dichiarazione ore dopo l’attacco, affermando di aver identificato l’e-mail, l’indirizzo IP e le impronte digitali del dispositivo dell’attaccante e che stava lavorando per tracciare ulteriori indizi sull’identità.

Poly, che è stata fondata dal progetto di criptovaluta cinese NEO da 3,3 miliardi di dollari, non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Forbes .

Citazione cruciale

“Chiediamo ai minatori della blockchain interessata e degli scambi di criptovalute di inserire nella lista nera i token provenienti dagli indirizzi di cui sopra”, ha  Poly Network martedì.

Tangente

Gli operatori di criptovalute si sono espressi subito dopo il massiccio attacco. Changpeng Zhao, il CEO miliardario dell’exchange di criptovalute Binance, ha affermato in tweet che la società, che funge da operatore principale della blockchain su cui sono costruite le monete binance, si coordinerà con i suoi partner di sicurezza e “farà tutto ciò che può” aiutare. Nel frattempo, Jay Hao, CEO dell’exchange di criptovalute OKEx, ha affermato che la società “osserva il flusso di monete e farà del suo meglio per gestire la situazione”.

Grande numero

103 miliardi di dollari. Questo è l’attuale valore di mercato di tutti i token finanziari decentralizzati (come Polygon), secondo il sito web di cripto-dati CoinGecko. Lo spazio ha superato una valutazione di $ 100 miliardi per la prima volta in assoluto quest’anno e ha raggiunto un picco di circa $ 150 miliardi a maggio prima che il più ampio mercato delle criptovalute crollasse di quasi il 50%.

Sfondo chiave

Meno di una settimana prima dell’attacco a Poly, il presidente della SEC Gary Gensler ha affermato che le piattaforme finanziarie decentralizzate in forte espansione, note anche come DeFi, meritano un maggiore controllo da parte del governo. Le piattaforme evitano in gran parte gli intermediari tradizionali come le banche centrali e gli scambi di servizi finanziari e si affidano invece a blockchain, e spesso alle proprie criptovalute, per elaborare le transazioni. Gensler ha affermato che tali pratiche possono implicare titoli, materie prime e leggi bancarie e ha invitato il Congresso a rafforzare la sua autorità sull’industria delle criptovalute, che ha paragonato al “Wild West”. Nel frattempo, gli investitori istituzionali si sono in gran parte riscaldati allo spazio: Goldman Sachs il mese scorso ha presentato per creare il proprio fondo negoziato in borsa che investe in DeFi. 

Fonte: forbes

 

Canale Youtube

Scrivi un commento