Recensione e Opinioni sul Trading online di Banca Sella [2024]

Nel settore degli investimenti sul trading online attraverso un istituto bancario non possiamo non citare la famosa Banca Sella S.P.A ad oggi una delle migliori banche per investire nel trading online, istituto commerciale italiano che in molti conosceranno per via della sua storicità. Operare attraverso il servizio di trading di Banca Sella permette di investire sugli strumenti finanziari più performanti, come: Opzioni, Futures, certificati, Azioni e Obbligazioni nazionali e internazionali.

Info generali su BANCA SELLA TRADING

Banca Sella Trading Voto Tradingmania
⭐⭐⭐
6,7

Voto Trustpilot
Stella TrustpilotStella TrustpilotStella Trustpilot
2,3 Scarso
Voto Forbes
⭐⭐⭐⭐
2,5 Basso
  • Regolamentata: CONSOB
  • Conto Trading: Banca Sella permette di aprire un Conto Trading
  • Conto corrente: Non obbligatorio
  • Servizi: Piattaforme di trading online gratuite (Desktop e Mobile)
  • Sicurezza: Fondo Nazionale di Garanzia
  • Piattaforme: App Sella Trader, Sella Xtrading, SellaExtreme
  • Strumenti finanziari: Azioni, ETF e Certificati, Covered Warrant, ETN Bitcoin ed Ethereum, Obbligazioni, Derivati, Opzioni, Futures
  • Commissioni: Commissioni digressive (Più operi più risparmi)
  • Canone: Canone conto trader gratuito (5 operazioni a trimestre)
  • Mercati: Italia, Europa e Stati Uniti
  • Gestione rischio: Stop Loss, Take profit, Alert
  • Criptovalute: Si, ETN Bitcoin ed Ethereum
  • Formazione: Webinar, Materiali didattici, Eventi;
  • Assistenza: Telefonica (numero 015.2434600)

Scopri come Aprire un conto Trading su Banca Sella.
L’operatività in strumenti finanziari può determinare perdite di capitale.

Come aprire un Conto su Banca Sella

Prima di vedere nel dettaglio le piattaforme fra cui poter scegliere o i servizi offerti, bisogna definire quali siano le regole da dover rispettare per poter aprire un conto. Si può effettuare la registrazione sia tramite il sito Sella.it sia tramite un qualsiasi sportello della filiale dell’istituto commerciale.

Requisito essenziale è che l’intestatario può decidere di cointestare uno stesso conto ad un massimo di 3 persone, che sia residente in Italia, che abbia un codice fiscale italiano, che non sia minorenne o persona giuridica. La documentazione verrà quindi controllata per verificare l’identità dell’intestatario.



Definito chi possa o meno accedere al servizio, si può scegliere di utilizzare le 2 funzioni che Banca Sella mette a disposizione per semplificare il lavoro: Mobile Banking ed Internet Banking.

Il primo permette una maggiore facilità di gestione del proprio conto senza l’obbligo di doversi recare fisicamente in sede ad operare tramite un consulente bancario, quindi semplicemente attraverso il proprio smartphone. Il secondo, invece, aiuta gli utenti stessi garantendo la possibilità di usufruire del servizio in qualsiasi orario e in qualsiasi luogo.

Mentre per i clienti che desiderano operare nel trading online, Banca Sella offre un Conto Trader ricco di soluzioni su misura per ogni tipologia di trader.

Banca Sella: Miglior servizio trading 2021

Tipologia di Conti di Banca Sella

Quanti tipi di conto ci sono a disposizione da poter aprire? Anche qui la risposta è 4:

  1. Il Conto Smart;
  2. Il Conto Premium;
  3. Il Conto Trader;
  4. Il Conto WebSella.

Prima di metterli a confronto è bene dire che l’App permette di poter collegare anche carte di altri istituti, per avere una visione più ampia sulle proprie finanze; permette di creare un proprio salvadanaio online per gestire i risparmi, ed infine, permette di condividere con altre persone il proprio conto.

Da sottolineare che non richiede di collegare il proprio conto bancario a quello utilizzato per il trading: molti clienti scelgono Banca Sella per investire tramite un capitale proprio che non possa intaccare i propri risparmi, infatti al conto trading, seppur non collegato ad altri, vengono applicati costi di commissione standard.

Il Conto Smart e il Conto Premium si eguagliano per avere ad esempio bonifici online in Italia e Paesi SEE illimitati e gratuiti; carta di debito gratuita se richiesta in fase di apertura. La Premium come vantaggi ha quello di avere una carta di credito gratuita; più prelievi senza costi aggiuntivi da altre banche; 2 bonifici istantanei mensili; copertura assicurativa. Dissonanza fra i 2 è il prezzo di mantenimento: lo Smart ha un prezzo di 18 euro annui, mentre il Premium di 60 euro annui.

Il Conto Trader, non ha né costi se si effettuato 5 operazioni di trading trimestrali né costi per depositare o amministrare; fornisce un libretto degli assegni; accesso gratuito alle piattaforme di trading online.

Il Conto WebSella si differenzia per non mantenere le funzioni standard di un conto corrente online, ma di poter depositare titoli per investire.

Consigliato è il collegamento a piattaforme esterne tramite Sella Trading Bridge, tramite il quale potersi connettere ad esempio a MultiCharts (noto software di analisi tecnica).

Adatto sia a chi ha conoscenze di programmazione che non, scaricando l’SDK e il manuale dopo aver richiesto l’abilitazione.

Il conto Trader di Banca Sella

Il Conto Trader proposto da Banca Sella, permette di comprare e vendere strumenti finanziari sui mercati sia italiani sia internazionali.

  • Non ha né costi se si effettuato 5 trades trimestrali né costi relativi a deposito o all’amministrazione (costo zero nei primi 2 trimestri e poi 5 euro al mese qualora non si azzerasse con le 5 operazioni);
  • Fornisce un libretto degli assegni;
  • Accesso gratuito alle piattaforme di trading online ed al book con grafici e quotazioni in real time (solo sui mercati italiani). A chi consigliarlo? A chi investe in maniera attiva data la possibilità di associare i servizi di trading e il deposito di titoli.
  • Differenze con gli altri conti: Per chi si chiedesse cosa abbia in più in confronto al Conto Smart e quello Premium, si parte col vantaggio di poter negoziare futures e opzioni e la flessibilità che ognuno ha sul poter scegliere un profilo digressivo fisso piuttosto che uno variabile: si abbassano mensilmente le spese all’aumentare delle operazioni svolte nel mese precedente. In base a quest’ultima, il trader viene quindi inserito in una delle 6 fasce economiche, che variano quindi a seconda delle commissioni generate nel mese precedente;
  • Si parla di trades eseguite sui mercati ed MFT gestiti da Borsa Italiana, EuroTLX e Vortel (Titoli azionari, warrant e covered warrant, certificati, ETF, ETC ed ETN); mercati telematici MOT, Euronext Access Milan, EUROTLX e Vorvel (obbligazioni); Xetra; Euronext; NYSE, NYSE American e NASDAQ;
  • Per quanto concerne il mercato azionario, si hanno a disposizione: MTA (composto da Star, Blue Chips, Standard); Sedex (per i Covered Warrant); TAH (Trading After Hour); ETFPlus (ETF e certificati); Cert-X (Covered warrant e certificati di investimento); Euronext (mercati telematici di Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Lisbona); Xetra (mercati telematici di Francoforte); Stoccolma; NYSE e NASDAQ;
  • Per la categoria obbligazionaria si parla di: MOT, EuroMOT, EuroTLX, ExtraMOT e Hi-Mft;
  • Ultima categoria, i derivati, divisibile in: IDEM (FTSE MIB, FTSE Italia PIR MID CAP, opzioni FTSE MIB, opzioni su azioni e Stock Future); Eurex (Future, Mini e Macro, Future su indici settoriali, Future su titoli obbligazionari, Future su volatilità, opzioni su indici, opzioni su Future, opzioni su azioni, opzioni su Future su titoli obbligazionari, opzioni su future su volatilità); CME, NYMEX e COMEX (Future sulle materie prime, Future su indici, Mini Future su indici, Micro E-Mini Future su indici, opzioni su indici, opzioni su valute, future su cambi, Mini Future su cambi, Future sui tassi d’interesse, e.CBOT Future).
  • Le 3 macro-aree si distinguono per settore; il mercato azionario italiano, MTA, SEDEX, ETLX CERT -X, ETFPLUS e BIT GEM; successivo NYSE e NASDAQ; infine derivati italiani e IDEM.
  • Tutte e 3 le categorie seguono le seguenti fasce: la più bassa è per chi sta <100 euro, la seconda è la fascia 100 – 350 euro, la terza 350 – 500 euro, la quarta 500 – 1000 euro, la penultima 1000 – 2000 euro e l’ultima >2000 euro.

Per aprire il Conto Trader basterà semplicemente recarsi ad una filiale o sul sito della Banca Sella ed andare nella sezione “apri conto”, successivamente verrà richiesto di inserire un modulo online di richiesta e di completare la procedura guidata. Se ci fossero difficoltà, basterà contattare l’assistenza telefonica, chat, email, videochiamata.

Le piattaforme di trading di Banca Sella

Passando invece alla parte più pratica: quali sono le tipologie di piattaforma fra cui scegliere? Quali tipologie di conto si possono aprire per depositare e gestire il proprio capitale?

Partendo dalle piattaforme, Banca Sella ne mette 3 a servizio dell’utente:

  1. SellaXtrading (SellaXtrading disponibile fino a giugno);
  2. SellaExtreme;
  3. App Sella Trader.

Piattaforma SellaXtrading

SellaXtrading è accessibile tramite credenziali, ID utente e password. Utile per chi vuole personalizzare ad esempio lingua e layout, ma con grafica minimalista. Permette di impostare una watchlist per monitorare i titoli sui quali si vuole investire e visualizzare le performance giornaliere. Comodo il poter impostare le proprie azioni e strategie OCO, ma non altrettanto comodi i grafici per l’analisi tecnica, ritenuti da molti, poco chiari.

Nella homepage rimangono però il proprio portafoglio e lo status dei propri ordini a portata di mano. Il tutto tramite una sola interfaccia che permette non solo di visualizzare i dati in real time ma anche di negoziare qualsiasi titolo: dalle commodity alle obbligazioni, azioni, derivati o ETF.

Costo del canone? Gratuito per i trader registrati.

Piattaforma SellaExtreme

SellaExtreme non solo permette di personalizzare, ma conduce verso delle analisi finanziarie più specifiche: grazie al multi strumento si possono amministrare al meglio anche le analisi di scenario meno semplici, come? Grazie agli indicatori di analisi tecnica ed alla vasta gamma di strumenti di disegno disponibili; alla possibilità di crearsi un proprio storico da poter riprendere quando si vuol rivedere un andamento.

Altro strumento di questa piattaforma è il Trading Marker, che tramite le proprie preferenze (come movimenti di prezzo) suggerisce in tempo reale le migliori opportunità su cui investire o meno.

Qui l’interfaccia permette di gestire i propri ordini su uno stesso titolo tramite un unico strumento: lo Scalper Book.

Cosa aggiungere? Il primo mese gratuito; successivamente profilo base a 20 euro o profilo Algotrading (editor che ti aiuta nel creare le formule per le proprie strategie) a 25 euro, al mese.

Sia SellaXtrading che SellaExtreme fanno spiccare Banca Sella per una funzione: l’effettuazione di ordini sulle Borse statunitensi Nyse e Nasdaq nella fase di pre-marker.

Grazie a questa finestra si può operare dalle 13 alle 15.30 italiane avendo a disposizione anche comunicati che vengono diffusi a mercato chiuso o dell’ultima ora.

App Sella Trader

Ultima, ma non per importanza, l’App. A differenza di SellaXtrading e SellaExtreme, con essa si possono testare tutte le nostre formule, strategie e conoscenze, come? Grazie al Virtual Broker. Quest’ultimo permette nello specifico a chi è principiante di acquisire maggiore confidenza nell’ambiente del mercato azionario, ma allo stesso modo consente a chi invece è esperto di sperimentare altre strategie o combinazioni.

Si può persino partecipare a dei contest per gareggiare contro altri trader nella sezione Gaming, fortunatamente senza investire un capitale reale. Lo scopo è quello di entrare a pieno nel mondo concorrenziale del mercato azionario mondiale.

Sella Trader ti dà la possibilità di usufruire delle informative di Borsa tramite cloud, comodo nei momenti di picco degli scambi. Si ha la possibilità di negoziare tramite grafici professionali e indicatori di analisi tecnica in tempo reale nelle principali Borse mondiali, utilizzare sia un book integrato sia un book dispositivo nel tabellone delle quotazioni.

Adesso che si è giunti davanti alle 3 piattaforme non si ha la sicurezza di quale scegliere, qual è la soluzione? La modalità demo gratuita, con la quale poter vedere più nel dettaglio i servizi che vengono offerti da ognuna, ma non potendo compiere azioni.

La Demo è vista quindi come un Virtual Tour di tutto ciò che ogni servizio mette a disposizione al cliente. Per poterla utilizzare bisogna, però, contattare l’assistenza clienti per richiedere un codice d’accesso.

Fare trading con una banca o no?

Quesito finale da porsi: è vantaggioso o meno fare trading con una banca?

Non c’è una risposta giusta e una sbagliata: dipende dal tipo di azionista si è. Quando si sceglie di investire tramite un istituto di credito, ci si affida ad una “certezza” che lo stesso deve garantire al cliente. Una banca non dà la possibilità di scegliere nel completo mercato azionario, ma preferisce affidarsi a delle sicurezze, come ad esempio titoli storici che non hanno subito crolli drastici nel tempo. Il problema è che per garantire queste certezze, si ha un prezzo elevato delle commissioni.

Fare, invece, “da sé” trading online, abbatte questo prezzo innalzato delle commissioni, garantendo anche una scelta più vasta di titoli fra cui scegliere.

A chi consigliare di optare per un istituto bancario e a chi no? Se si è un investitore alle prime armi o non si ha un contingente capitale, si sconsiglia di affidarsi ad una banca, il profitto sarebbe misero in confronto ai costi. Se al contrario si ha una cifra elevata da investire, si può tentare anche con la banca, avendo alla fine un profitto più alto.

Banca Sella Trading: Vantaggi

  • Banca Sella offre un servizio clienti efficiente, ma come ogni altro istituto di credito non è esente dalle alte spese di gestione. Molti lo scelgono per via dell’ampia offerta di mercati nel settore domestico, contrariamente ai mercati esteri. Nel suo complesso vanta di offrire 26 mercati.
  • Si ha un’ampia scelta di mercati azionari su cui operare: MTA, TAH, ETFPlus, Sedex, Cert-X; mercati europei dove negoziare azioni ed EFT su Euronext Parigi, Amsterdam, Bruxelles e Lisbona, Xetra (costo informativa 10 euro), Stoccolma (costo informativa di 2 euro al mese per Sella Xtrading e di 5 euro per Sella Extreme) o mercati americani, NYSE e NASDAQ (costo informativa di 2 euro al mese per Sella Xtrading e di 5 euro per Sella Extreme). Tutti le piattaforme offrono l’informativa a pagamento se in tempo reale, gratuita se in ritardo di 15 minuti o se riguardanti mercati italiani.
  • Vantaggiosa è la Best Execution automatica che offre il miglior prezzo disponibile sui differenti mercati quando si piazza un ordine su un titolo estero. Nel dettaglio, quando si parla di mercato azionario italiano o estero, bisogna sapere che la piattaforma di trading permette di scegliere in qualsiasi momento se avere un profilo fisso (con commissioni fino a 2,5 euro su Italia e mercati europei e fino a 6,5 USD su quello americano) o percentuale. Nello specifico sui mercati obbligazionari bisogna dire che si possono usare tutti i parametri e le fasi previste dal mercato per inviare ordini a istruzioni definite; la Best Execution presenta le migliori condizioni di mercato se viene inviato un ordine riguardante un titolo quotato in più sedi; aggiunta la possibilità di ottenere un prezzo migliore comprando un titolo su un mercato e venduto su un altro; possibilità di tracciare tutti i movimenti attraverso sia tramite servizi SMS, allarmi (sia su ordini in stop order o prenotati) sia tramite grafici Intraday o Multiday. La Best Execution in questo caso si ha su MOT, EuroMot, EuroTLX, ExtraMOT e Hi-Mft (qui l’informativa è gratuita in tempo reale, eccetto su EuroTLX che ha un costo di 5 euro al mese ma che si azzera se si hanno 5 eseguiti sui mercati obbligazionari sopracitati). Resta, però, l’informativa in ritardo di 15 minuti gratuita su EuroTLX.
  • I mercati derivati? Sul mercato italiano negoziazione online future e opzioni sul mercato IDEM (costo informativa gratuito); sui mercati europei si può negoziare i future e le opzioni quotate del mercato europeo Eurex costo informativa in base al livello); sui mercati USA in future quotati su CME (costo informativa variabile a seconda del livello), NYMEX (costo informativa variabile a seconda del livello) e COMEX (costo informativa variabile a seconda del livello);
  • Se si rientra quindi nella categoria “heavy trader” sarà utile sapere che si possono mettere differenti filtri di ricerca di obbligazioni e titoli di Stato, come la classe di rischio dell’obbligazione, la scadenza o il rendimento. Lo stesso rendimento effettivo a scadenza, che sia netto o che sia lordo, viene calcolato in tempo reale ed è visionabile all’interno di colonne dedicate che l’utente può inserire nelle proprie liste personali all’interno dei tabelloni con le quotazioni.
  • Altri 2 strumenti, non indifferenti, sono la calcolatrice delle obbligazioni: permette di calcolare calcoli specifici come il rendimento o il controvalore della posizione in base a prezzi ipotizzati in base all’andamento, e la scelta di stampare un documento riportante il quadro completo del titolo, dai flussi cedolari e i rendimenti calcolati.

Come funziona lo Short e la Leva (disponibile Leva Intraday e Leva Plus)?

Con il primo si attaccano i mercati ribassisti generando un guadagno su titoli che ancora non si posseggono nel portafoglio, agendo sulla differenza fra vendita e riacquisto. Con il secondo si utilizza solo una parte della liquidità per terminare l’operazione: Leva Intraday ha una leva finanziaria massima di 10x, mentre quella Plus di 25x (la differenza fra le 2 è che la Plus trasforma in leva di posizioni in portafoglio e chiude automaticamente con il Margin Call).

Per chi vuole tentare di fare trading tramite istituto di credito, è utile sapere che Banca Sella è autorizzata e regolamentata da Banca d’Italia e supervisionata costantemente dalla CONSOB. Il suo rating sui depositi a lungo termine è BAA+, pertanto ogni investimento ha un livello di garanzia di protezione alto.

Altra agevolazione messa alla portata dei clienti è la possibilità di sceglierla come sostituto d’imposta in regime amministrato, in maniera tale che Banca Sella esegua le obbligazioni fiscali al posto del cliente.

Altri motivi per cui scegliere questa banca piuttosto che un’altra?

  • Da citare sono le commissioni ridotte, il canone trimestrale azzerabile e la possibilità di effettuare operazioni da tutti i tipi di investitori. Si è indecisi per via del costo delle commissioni?
  • È bene parlare delle commissioni digressive in questo caso: più si opera e più si abbassano le commissioni, portando anche ad un level up nel mese successivo. Se, invece, non si è molto operativi o per niente? Il mese successivo si scala solo di un livello.
  • Precedentemente è stato citato il profilo fisso e quello variabile: qualsiasi si scelga, ogni 7 giorni si può modificare la scelta (effetto immediato) sul singolo mercato o prodotto.

Banca Sella Trading: Svantaggi

Pecca? Quella di non poter fare trading tramite CFD, Criptovalute o Forex: motivo per cui in molti la scartano, optando per altre piattaforme di trading online.

Conclusioni

Per chi nonostante tutto è desideroso di approcciarsi a questo mondo, Banca Sella offre eventi e webinar sia per chi vuole migliorare le proprie skill sia per i neofiti di quest’ambiente. selezionando moduli o seguendo l’offerta completa di corsi e webinar, ognuno può scegliere nel dettaglio il proprio percorso.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento