Roger Ver: Dogecoin è significativamente migliore di Bitcoin

Uno dei primi investitori di bitcoin, Roger Ver, ha affermato che Dogecoin (DOGE) ha alcuni vantaggi rispetto alla criptovaluta primaria. Inoltre, ha sostenuto la decisione di Musk di acquistare Twitter, ritenendo che il CEO di Tesla potrebbe porre fine alla “censura” sulla piattaforma dei social media.

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

In Esclusiva per Tradingmania.it

Trading online Demo eToro

Tradingmania.it

Dogecoin emerge come Contender di Bitcoin

Il 43enne americano Roger Ver è spesso chiamato “Bitcoin Jesus” perché è stato uno dei primi investitori e promotori dei principali asset digitali. Tuttavia, in una recente intervista per Bloomberg, non sembrava molto favorevole a BTC. Invece, si è concentrato sul primo memecoin in assoluto – Dogecoin, dicendo che è superiore:

“Dogecoin è significativamente migliore. È più economico e più affidabile”.

Ver ha rivelato di non essere stato un sostenitore di BTC per un po’ perché l’asset si discostava dal suo scopo originale di valuta alternativa. L’americano inoltre non è entusiasta di individui che supportano solo i meriti del più grande asset digitale (come Michael Saylor di MicroStrategy), rifiutando qualsiasi altro altcoin.

Oltre a Dogecoin, ha menzionato Litecoin e Bitcoin Cash come gli altri due contendenti che potrebbero sostituire BTC come la criptovaluta più dominante al mondo.

“Bitcoin Jesus” ha anche toccato uno degli argomenti più caldi di recente: l’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk. Ver è ottimista sul fatto che il capo di Tesla possa creare una piattaforma di social media in cui la libertà di parola sia ai massimi livelli:

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

Tradingmania.it Consiglia

Canale Telegram Millionaireweb.it

Tradingmania.it

“Di certo renderà Twitter più attraente. Sono davvero, davvero grato che Musk sia là fuori a invocare la censura”.

Ver è tra i nomi più riconosciuti nel settore delle criptovalute. Ha iniziato a investire in BTC all’inizio del 2011, quando la moneta è stata scambiata per circa $ 1. Successivamente, ha stanziato milioni di dollari in nuovi protocolli di risorse digitali come Ripple e BlockchainCom. Nella sua apparizione più recente, l’americano ha ammesso di essere ancora una “balena di criptovalute” poiché detiene XRP, ETH e XMR:

“Ho sempre avuto un ampio paniere assortito di criptovalute. Non sono mai stato un massimalista di Bitcoin o Bitcoin Cash”.

Musk pensa che anche DOGE sia migliore

Probabilmente il più popolare sostenitore del memecoin è l’uomo più ricco del mondo: Elon Musk. Elogia spesso il token, poiché diversi mesi fa ha affermato che è più adatto per i pagamenti rispetto a BTC.

A suo avviso, il volume delle transazioni della principale criptovaluta è basso e “non è un buon sostituto della valuta transazionale”. D’altra parte, il “flusso totale di transazioni che puoi fare con Dogecoin è molto più alto del bitcoin”, ha concluso.

Un altro esempio della posizione rialzista di Musk su DOGE è il fatto che la sua società di veicoli elettrici, Tesla, accetta il token come metodo di pagamento per alcuni dei suoi prodotti.

Fonte: cryptopotato

Scrivi un commento