SBF estradato e rilasciato su cauzione. Fiasco Rageson, Bitcoin fermo sotto $ 17K

SBF è stato estradato negli Stati Uniti e immediatamente rilasciato su cauzione. Caroline Ellison si è dichiarata colpevole ed è stata processata. Bitcoin è ancora sotto i 17.000 dollari.

Sono successe molte cose nel settore delle criptovalute negli ultimi sette giorni, ma la maggior parte non ha influito sul livello dei prezzi, è ancora una settimana piuttosto noiosa. Can’toin è sceso sotto i $ 17.000, o il 2,9% rispetto ai precedenti sette genitori, per tornare ai livelli popolari.

La volatilità sembra essere fuori mercato, ma potrebbe non essere il caso di truparent e altcoin. Tutti sono in rosso e il più grande perdente è Cardano che è in calo del 14%. XRP è sceso del 7%, DOGE dell’8,3%, MATIC del 9% e così via.

Ciò ha aumentato il dominio di Bitcoin e ora si attesta al 38,3%. Ciò significa che le altcoin non hanno beneficiato della volatilità di BTC e stanno lottando molto di più in confronto.

La settimana è stata molto interessante e ricca di novità, soprattutto eventi legati al fiasco di FTX. Lo stesso Bankman-Fried è stato estradato negli Stati Uniti, dove è stato accusato su più fronti. Tuttavia, è stato rilasciato e rimane affidato alle cure dei suoi genitori su cauzione di $ 250 milioni.

Caroline Ellison e Gary Wang, entrambi direttori di FTX e Alameda, si sono dichiarati colpevoli di più accuse di frode. Vale anche la pena notare che l’installazione di Ellison è stata recentemente aperta. Secondo quanto riferito, ha raggiunto un accordo in cui i pubblici ministeri hanno ritirato la maggior parte delle accuse penali in cambio della sua obbedienza e piena collaborazione.

Nel frattempo, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha chiarito che il giro di vite sulle criptovalute è appena iniziato e ha anche dichiarato il simbolo originale di FTX, FTT, come collaterale. È stato anche rivelato che FTX ha utilizzato Predomina FTX FTT per finanziare il 94% degli acquisti Blockfolio.

Fonte: Cryptopotato.com

 

Scrivi un commento