Tesla ha venduto il 75% delle sue partecipazioni in Bitcoin

Tesla Inc. il 20 luglio ha pubblicato i guadagni del secondo trimestre 2022. Secondo i dati pubblicati, la società ha venduto il 75% dei sui BTC per poter rafforzare le proprie casse.

La decisione è stata presa a causa della chiusura prolungata per Covid della fabbrica a Shanghai. Il CEO di Tesla Elon Musk ha dichiarato :

Il motivo per cui abbiamo venduto un sacco delle nostre partecipazioni in bitcoin era che eravamo incerti su quando i blocchi covid in Cina si sarebbero alleviati, quindi era importante per noi massimizzare la nostra posizione di cassa. Questo non dovrebbe essere preso come un verdetto  Bitcoin. È solo che eravamo preoccupati per la liquidità complessiva dell’azienda”.

Il miliardario ha inoltre dichiarato che in futuro aumenterà la partecipazione in bitcoin della società e che la società non ha venduto nessun dei propri Dogecoin.

Tale notizia potrebbe essere negativa per il mercato delle critptovalute. Attualmente, Bitcoin è  in calo e viene scambiato a 22. 906$.

Il CFO di Tesla Zach Kirkhorn afferma che dalla vendita di Bitcoin hanno realizzato un piccolo profitto. Tuttavia, tutti i profitti sono stati cancellati poiché Tesla ha cancellato il valore per il resto delle partecipazioni in BTC mentre il mercato delle criptovalute è crollato.

Partendo dall’attuale prezzo Bitcoin, Tesla sta avendo una perdita non realizzata di $ 106 milioni. Quindi non ce molta sicurezza che la società tornerà ad investire di nuovo su Bitcoin, Tesla sta affrontando una grande crisi di liquidita.

Fonte: Coingape
Canale Youtube

Scrivi un commento