Come investire in ORO: Guida al trading su ORO [2024]

Oggi parleremo della materia prima o commodity più conosciuta e più utilizzate dagli investitori di tutto il mondo, ovvero l’oro, fornendo ai nostri lettori una visione completa su come investire in oro nel 2023.

Investire in Oro nel 2023 conviene? Se conviene davvero, quali sono le modalità per investire in oro? Leggendo questo articolo vi verranno fornite informazioni della situazione attuale dell’oro, ma soprattutto una completa e precisa analisi dell’asset oro, soprattutto riguardo le diverse modalità per investire sul re delle commodities.

Quando si decide di investire nelle materie prime (commodietis), la prima regola per poter ottenere profitto è riconoscere le tendenze, per capire se operare al rialzo o al ribasso. Ogni investitore deve conoscere dettagliatamente gli asset, con cui desidera investire. Non solo, deve essere aggiornato e informato sulle principali notizie che riguardano lo specifico bene, grazie a ottimi strumenti come il calendario economico. Inoltre, deve visualizzare e saper interpretare le quotazioni e i grafici di riferimento in tempo reale.

La materia Prima Oro

Da sempre l’oro è una delle materie prime più preziose ed anche la più antica, questa è presente fin dai primi giorni della nascita della nostra civiltà ed è da sempre utilizzata per creare gioielli o monete. In quasi la totalità dei casi è stata utilizzata come moneta vera e propria con la maggior parte dei paesi presenti al mondo che accettarono di entrare nel sistema aureo già dai primi del 1900 attraverso il sistema ideato da Bretton Woods.

Dopo la seconda guerra mondiale il metodo Woods venne collegato e direttamente ancorato alla moneta americana ed aveva un valore di 35 dollari ad oncia troy. Questo sistema è durato circa 70 anni fino a quando in America non si verificò il famoso “Nixon shock“, fu proprio in quel periodo che lo Stato americano decise di abbandonare questo sistema che vedeva una convertibilità diretta dell’oro con il Dollaro optando per il sistema fiat o monetario legale.

Pepita oro

Pepita oro

Mano mano tutti gli stati al mondo seguirono la scelta americana fino ad arrivare attorno agli anni 2000 dove il Franco svizzero fu l’ultimo a prendere questa decisione.

Oggi la valutazione dell’oro si effettua attraverso la semplice legge di mercato relativa alla domanda ed all’offerta, cosa che già esisteva per molte altre materie prime.

Operando sul finanziario in oro, Una delle caratteristiche principali è la sua alta volatilità. Ma cosa vuol dire? Significa che questo materiale è caratterizzato da svariate e continue variazioni di prezzo durante l’arco della giornata. Queste oscillazioni spesso portano aspetti positivi, ma anche negativi. Da una parte è una valida possibilità di un eventuale profitto per i trader, dall’altra possono far perdere una parte o tutto il capitale investito.

Quindi, è essenziale non scordare mai, di valutare sempre ogni possibile azione. I principali broker di trading offrono ai propri clienti diverse tipologie di trading (ETF, ETC, Azioni, trading CFD), grazie ai quali è possibile scegliere l’oro come asset. Infine è importante sapere che, in generale, le quotazioni dell’oro tendono ad aumentare nel tempo a un ritmo nettamente maggiore rispetto all’inflazione, questo perché l’oro è il bene di rifugio per eccellenza soprattutto nei periodi di crisi economica.

Come investire in oro oggi

Ad oggi è possibile investire in Oro attraverso le seguenti modalità:

  1. Investire in Oro comprandolo fisicamente: E’ possibile comprare l’oro fisico sotto forma di lingotti o altre forme. Questa modalità di investimento comporta prezzi abbastanza alti, sia per l’acquisto della materia prima, per il trasporto e soprattutto per la custodia;
  2. Investire in Oro attraverso le azioni di società che operano nel mercato dell’oro: Investire sulle azioni di società quotate in borsa che operano nel mercato dell’oro è un metodo per investire in oro utilizzato da molti traders, chiaramente il prezzo di tali azioni è fortemente legato al valore dell’oro stesso: Questa modalità di investimento comporta prezzi medio/bassi, è possibile operare in azioni consultando un istituto bancario che offre tale servizio come Fineco bank, o attraverso le migliori piattaforme di trading come eToro che permette sia di comprarare azioni reali, quindi possedendole realmente e ottenendo i dividendi, sia investire sul valore delle azioni attraverso il trading CFD.
  3. Investire in Oro attraverso i futures: I futures sono contratti precompilati che vengono scambiati in Borsa, attraverso i quali due parti si impegnano a scambiarsi beni come ad esempio l’Oro, o altri strumenti finanziari a una data scadenza e a uno specifico prezzo. Questa modalità di investimento comporta prezzi molto alti, è possibile operare attraverso i futures consultando un istituto bancario che offre tale servizio;
  4. Investire in Oro attraverso gli ETF: Gli ETF, acronimo di Exchange Trader Funds, sono fondi di investimento aventi un portafoglio di scelta molto diversificato grazie al quale è possibile investire in vari settori con molteplici strumenti finanziari come ad esempio le materie prime o commodities (Oro, argento, petrolio, ecc …). Questa modalità di investimento comporta prezzi medio/alti, è possibile operare attraverso gli ETF consultando un istituto bancario che offre tale servizio come Fineco bank, o attraverso le migliori piattaforme di trading attraverso il trading CFD.
  5. Investire in Oro attraverso gli ETC: Gli ETC, acronimo di Exchange Traded Commodities, sono come gli ETF fondi di investimento, con la differenza che consentono di investire in singole materie prime e metalli preziosi come ad esempio l’oro. Questa modalità di investimento comporta prezzi medio/alti, è possibile operare attraverso gli ETC consultando un istituto bancario che offre tale servizio come Fineco bank.
  6. Investire in Oro attraverso il trading CFD: i CFD acronimo di (Contratti Per Differenza), sono contratti tra investitore e broker, grazie ai quali è possibile investire sul valore dell’oro sia al rialzo (previsione del prezzo rialzista), che al ribasso (previsione del prezzo ribassista), attraverso l’utilizzo di uno strumento molto valido ma anche rischioso, la famosa leva finanziaria. Questa modalità di investimento comporta prezzi medio/bassi accessibili a tutti, è possibile operare attraverso il trading CFD presso un istituto bancario che offre tale servizio come Fineco bank, o attraverso le migliori piattaforme di trading.
In sintesi, ad oggi è possibile investire in Oro, comprando oro fisico, investendo in azioni, investendo nei futures, negli ETF, negli ETC o attraverso il trading CFD, queste ultime 5 modalità fanno parte dell’aspetto finanziario dell’oro. I piccoli trader possono ottenere guadagni superiori operando sul finanziario in oro in confronto al farlo direttamente sulla materia prima.

Investire in Oro comprandolo fisicamente

Una delle modalità molto utilizzate dagli investitori per investire in oro è quella di comprarlo fisicamente, è possibile comprare oro fisico attraverso agenzie che offrono tale servizio, di solito l’oro fisico viene venduto sotto forma di lingotti, monete o altre forme. L’obiettivo dell’investitore è comprare oro ad un certo prezzo e custodirlo finché il suo valore supera il valore dello stesso al momento dell’acquisto, in questo caso si procede con la vendita per ottenere così dei profitti.

Questa modalità di investimento comporta prezzi abbastanza alti, sia per l’acquisto della materia prima, per il trasporto e soprattutto per la custodia;

Investire in Oro attraverso i Futures

L’investitore quando entra in fase di acquisto di oro lo fa perché pensa che nel prossimo futuro la quotazione salga quindi li compra e poi resta in attesa del momento propizio per rivenderli traendone un guadagno. Cosa da controllare è la purezza dell’oro che andremo ad acquistare e pensare ad un luogo sicuro dove conservarlo come per esempio un caveau.

La maggior parte dei trader sfrutta la borsa per acquistarlo ed utilizza i contratti futures impegnandosi a comprarlo al prezzo indicato sul contratto, acquistare la quantità descritta e farlo al momento della scadenza indipendentemente dalla tempistica che è insita nel contratto stesso.

Nell’eventualità che si vada a vendere un contratto futures prima della data di scadenza non ci si dovrà preoccupare della presa in carico fisica del bene stesso. I futures rappresentano un metodo di investimento nominale che non obbliga ad acquistare in maniera effettiva la materia prima ed i vantaggi possono essere molteplici.

Si può guadagnare in maniera considerevole anche in breve tempo con l’ausilio della leva finanziaria e perché l’importo nominale è nettamente inferiore a quello della materia prima stessa. Oltre questo, i futures sulle materie prime, in confronto ai mercati azionari sono molto più affidabili e questo non è un particolare da trascurare. Sono caratterizzati da un’altissimo livello di liquidità vista la grande mole di negoziazioni che vengono effettuate giornalmente, le commissioni sono quasi inesistenti e i pagamenti relativi agli investimenti sono presso che immediati.

Questa modalità di investimento comporta prezzi molto alti, è possibile operare attraverso i futures consultando un istituto bancario che offre tale servizio;

Investire in Oro tramite azioni

Molti trader prediligono investire in oro attraverso operazioni di trading su società minerarie, piuttosto che operare sulla materia prima stessa, quindi puntano a comprare azioni di società che operano sull’oro. In questo modo l’investitore riesce ad ottenere un’esposizione indiretta al prezzo dell’oro in quanto va ad acquistare le azioni di società che sono direttamente impegnate all’estrazione di questa materia prima. Ponete particolare attenzione nella scelta dei titoli da operare perché molte volte si verificano livelli di performance nettamente superiori quando si lavora sulle azioni piuttosto che sulla materia prima stessa.

Le azioni sono particolarmente sensibili al livello di prezzo che la materia prima ha in quel determinato momento infatti questo rappresenta il fattore che più determina il raggiungimento finale della quota di prezzo.

Oltre questo sono presenti anche altri fattori con minore tasso di influenza sul prezzo delle azioni come per esempio la distribuzione geografica, la stabilità del bilancio della società estrattrice, i relativi costi di società, i debiti societari, la qualità gestionale e molti altri. Il risultato che la somma di tutti questi fattori da, offre al trader notevoli possibilità di investimento molto più che l’oro.

Questa modalità di investimento comporta prezzi medio/bassi, è possibile operare in azioni consultando un istituto bancario che offre tale servizio come Fineco bank, o attraverso le migliori piattaforme di trading come eToro che permette sia di comprarare azioni reali, quindi possedendole realmente e ottenendo i dividendi, sia investire sul valore delle azioni attraverso il trading CFD.

Investire in Oro con il trading CFD

I contratti per differenza o trading CFD rappresentano un contratto diretto che il trader stipula con il broker online attraverso la sua piattaforma di trading. E’ uno strumento derivato che viene influenzato dal comportamento di un altro asset chiamato sottostante, una differenza con il mercato azionario tradizionale è dato dal fatto che il trader non compra realmente il bene, ovvero non ne diventa fisicamente il proprietario ma effettua delle manovre speculative sull’andamento futuro della quotazione di prezzo ricavandone dei guadagni.

Altra differenza è data dal fatto che nel mercato azionario il guadagno lo si raggiunge soltanto se il valore del bene aumenta invece in questo caso il guadagno lo si raggiunge anche nel caso in cui questo valore diminuisca, l’importante è che la previsione di andamento futuro del prezzo risulti esatta.

Inoltre non vi sono commissioni richieste al trader per operare e vi è la possibilità di investire cifre molto più consistenti di quelle realmente a disposizione grazie alla leva finanziaria. Quindi richiede quote di capitale relativamente basse, poi questo mercato è aperto 24 ore su 24 ed offre una liquidità molto ampia, infine si possono aprire posizioni a corto, medio e lungo termine.

Questa modalità di investimento comporta prezzi medio/bassi accessibili a tutti, è possibile operare attraverso il trading CFD presso un istituto bancario che offre tale servizio come Fineco bank, o attraverso le migliori piattaforme di trading.

Esempio operazione trading CFD su Oro con eToro

  1. Apri un Conto Demo gratuito sul broker eToro:


    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell'UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.
    Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
    Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.

  2. Una volta attivato il conto con l’invio della documentazione necessaria, ed effettuato il deposito minimo di 50€, avrai a disposizione la modalità demo della piattaforma con un “Portafoglio Virtuale” di 100.000$. Accedi alla piattaforma, clicca sulla voce “Risorse” sul menu posizionato nella sidebar di sinistra, poi clicca sull’icona “Materie prime” che si trova sul menu degli strumenti finanziari posto in alto, approderai sulla pagina delle materie prime di eToro:
    Pagina materie prime eToro 2023

    Pagina materie prime eToro 2023

    La pagina delle materie prime offre la lista delle 32 maggiori materie prime come rame, argento, oro, platino, gas naturale, petrolio, ecc … eToro permette di operare sull’oro attraverso i CFD investendo sul valore dell’asset al rialzo o al ribasso senza possederlo realmente con leva finanziaria da x1 a x20;
  3. Ora clicchiamo sulla linea della materia prima oro, oppure basta scrivere “Gold” sul box di ricerca posto in alto, approderai nella pagina dedicata al trading sull’oro di eToro:
    Pagina trading oro eToro 2023

    Pagina trading oro eToro 2023

    Consigliamo prima di aprire una posizione, di soffermarti su questa pagina per analizzzare l’andamento del prezzo dell’oro e soprattutto per sfruttare al meglio tutte le informazioni che la pagina riporta, come la performance del prezzo, le info generali sull’oro, su quali altre materie prime stanno investendo gli altri utenti di eToro (ricordo che eToro è una piattaforma di social trading), la bacheca social con i post degli utenti riguardanti l’asset oro, il grafico con tutti gli strumenti di trading presenti come oscillatori o indicatori e le ultime notizie riguardanti l’oro finanziario. In sintesi eToro offre una panoramica generale ricchissima di informazioni utili sull’asset oro.
  4. Ora passiamo ad un esempio di operazione di trading CFD sull’oro, clicca sul pulsante a destra di colore verde “Investi”, si aprirà la finestra dell’operazione:
    Finestra operazione trading CFD su oro

    Finestra operazione trading CFD su oro

    Puoi notare in questa finestra vari campi e informazioni, il primo campo è la scelta se investire al ribasso (VENDI) con una previsione ribassista del valore dell’oro, o investire al rialzo (ACQUISTA) con una previsione rialzista del valore dell’oro, nel nostro esempio andremo ad acquistare, clicca su “ACQUISTA”.
  5. Ora inserisci l’importo che desideri investire sull’oro, nel nostro esempio investiremo 1000$, inserisci l’importo di 1000$;
  6. Ora passa ai 3 campi fondamentali, lo stop soss, il take profit e la famosa leva finanziaria. Inizia con l’impostare lo stop loss a 500$, cioè il livello massimo di perdita superato il quale la posizione si chiuderà automaticamente, questo strumento ha come obiettivo quello di salvaguardare l’importo investito.
  7. Imposta il livello di take profit a 1500$, questa impostazione servirà a chiudere l’operazione se il valore raggiunge l’eventuale obiettivo di profitto, nel caso il ricavo dell’operazioni arriva a 1500$, la posizione si chiuderà automaticamente;
  8. Ora imposta la leva finanziaria, la leva è uno strumento molto utile, ma anche piuttosto delicato, la leva ti permette di investire una somma moltiplicata del nostro importo iniziale (x1, x2, x5, x10, x20), questo farà si che i profitti aumenteranno molto ma anche le perdite, per questo la leva è stata regolamentata ed è soggetta a limiti restrittivi, imposta il valore della leva a x10;
  9. Nell’esempio hai investito al rialzo 1000$ sul valore dell’oro, con una leva finanziaria a x10 che comporta un’esposizione di 10,000$, acquisendo 5,2 unità di oro al valore di circa 1920$ ad unità, hai impostato lo stop loss a 500$ e il take profit a 1500$ e aperta la posizione.
  10. Una volta aperta la posizione, puoi gestirla dalla sezione “Portafoglio” del menu principale, dove puoi modificare i valori di take profit e stop loss e soprattutto chiudere la posizione quando ritieni sia opportuno.

Come hai potuto vedere dal nostro esempio, il procedimento pratico per investire in oro tramite il trading CFD è relativamente semplice, l’importante è ottenere maggiori informazioni possibili sul valore dell’oro, studiare il grafico con l’analisi tecnica, studiare e provare strategie di trading, analizzare minuziosamente i segnali di trading, tutto questo per optare se operare, cioè investire al rialzo con una previsione del prezzo rialzista o al ribasso con una previsione del prezzo ribassista ed ottenere così un guadagno.

Ritornando al funzionamento della piattaforma eToro, cerco  si spiegare perché è importantissimo chiudere l’operazione in caso di ricavo o anche in caso di perdita di denaro, insomma, quando vogliamo cessare il nostro investimento, se nell’esempio abbiamo “Acquistato” starai pensando che per chiudere l’operazione dovrai “Vendere”, nulla di più sbagliato, se andrai a “Vendere” aprirai un’altra operazione di trading CFD su oro al ribasso, quindi l’unico modo per cessare un’operazione di trading è “CHIUDERE L’OPERAZIONE”.

Come chiudere un operazione di trading CFD su eToro

per chiudere un’operazione su eToro, questo vale per qualsiasi strumento finanziario o per le operazioni di copy trading, basta accede alla sezione Portafoglio del nostro conto, per farlo basta cliccare sulla voce Portafoglio sul menu principale di sinistra.

Portafoglio eToro

La sezione Portafoglio della piattaforma di trading e investimenti online eToro

La sezione Portafoglio riporta tutte le operazioni di trading effettuate, CFD su azioni o azioni reali, ETF, i trader copiati, CFD su valute forex, CFD su materie prime, CFD su criptovalute, Smart portfolios, insomma tutte le operazioni effettuate sulla piattaforma eToro, quindi basta individuare l’operazione che vogliamo chiudere, fare click sulla riga dell’operazione, e cliccare sul pulsante a destra “CHIUDI”, si aprirà la finestra di chiusura dell’operazione che riporterà tutti i dati della stessa, lo strumento finanziario sul quale abbiamo aperto un’operazione, il valore attuale, l’importo investito, se l’operazione è in perdita on in profitto, e l’eventuale ricavo o perdita totale dell’operazione, in baso troverai il pulsante “Chiudi Transazione”, basta fare click e l’operazione si chiuderà.

Finestra chiusura transazione eToro

Finestra chiusura transazione eToro

Grafico e Andamento Oro in tempo reale

Il grafico utilizzato per la quotazione è il modo ottimale per accedere a tutte quelle informazioni relative alla quotazione aggiornata in tempo reale, e riuscire così ad avere così ben chiaro quando conviene acquistare o vendere oggetti e /o lingotti d’oro. Questo grafico risulta molto utile a quei trader che vogliono investire nel trading di breve periodo, in quanto particolarmente volatile.

Naturalmente risulta necessario informarsi sulla quotazione dell’oro odierna.

L’oro è il bene rifugio per eccellenza?

L’oro è una commodity tra le più importanti in quanto rappresenta il bene rifugio per eccellenza. Quando i mercati sono in fase recessiva di solito il prezzo dell’oro sale e viceversa. L’oro, qui raffrontato all’indice S&P 500, solitamente (nelle fasi di crescita) scende di prezzo rispetto all’andamento dell’indice borsistico.

Il principio è che se il mercato, sia azionario che obbligazionario, non rende o rende poco è meglio comprare un bene che mantiene il suo valore nel tempo. L’oro si presta molto al trading online essendo un bene che presenta una grande volatilità. All’inizio del paragrafo abbiamo definito l’oro come il bene rifugio per eccellenza, ma cosa si intende? Significa che è semplice da scambiare, grazie ad alcune caratteristiche specifiche come la sua liquidità e volatilità, che vedremo meglio nei prossimi paragrafi. Ma soprattutto è caratterizzato da alcuni importanti vantaggi, tra cui: viene accettato anche in tempi di guerra come moneta di scambio; può essere riconosciuto e liquidato in ogni posto del pianeta; e il suo valore aumenta negli anni.

I maggiori fattori che influenzano il prezzo dell’oro

Le continue oscillazioni giornaliere dell’oro sono causate da specifici fattori da considerare. Vediamo, qui sotto, quali sono i principali, che un trader deve conoscere:

  • Il primo fattore e anche il più importante che influenza il prezzo dell’oro è sicuramente il dollaro statunitense. Il motivo è abbastanza evidente, ovvero l’acquisto di questo metallo viene effettuato con questa valuta. In pratica, questo significa che maggiore sarà il prezzo del dollaro e maggiore sarà anche il prezzo dell’oro; viceversa: una diminuzione del dollaro provocherà una conseguente riduzione del prezzo dell’oro;
  • Un secondo fattore rilevante è l’influenza globale dei mercati sia finanziari, che borsistici, perché in un periodo di crisi i trader scelgono, quasi sempre, di investire in beni rifugio, proprio come l’oro;
  • Anche le principali news economiche, sono i responsabili dell’andamento del prezzo dell’oro, per questo è necessario essere continuamente aggiornati su ogni aspetto dell’asset. Se pensiamo, per esempio il giorno dopo il Brexit, avvenuto il 24 giugno 2016, il prezzo dell’oro è schizzato da 1253.70 a 1320. Questo perché? Perché la reazione di estrema preoccupazione di molti investitori allo specifico accaduto, li ha spinti a investire maggiormente sull’oro;
  • Il trader deve, inoltre, considerare anche elementi generali, come la politica monetaria delle banche centrali, la domanda dell’industria, le varie crisi nazionali e l’instabilità politica ed economica. Si tratta di fattori non determinanti in modo diretto, ma sicuramente, in qualche modo possono influenzare il prezzo di questa materia prima;
  • Esistono, infine, tre fattori collegati fra loro, che influenzano in modo costante il prezzo dell’oro. Si tratta di: domanda, offerta, e speculazione.

Quando parliamo di quotazione oro non dobbiamo confonderci con l’andamento del prezzo dell’oro, in quanto quest’ultimo è presente sui mercati e nello specifico non è altro che quel che compriamo/scambiamo sul banco dei metalli (acquirenti gioielli in oro usati). L’oro e il petrolio sono oggi le materie prime preferite da tutti i trader intenzionati ad operare nel trading online.

Chiariamo alcuni dubbi in merito all’argomento. In primis diciamo da subito che con il termine Fixing, facciamo riferimento a quella quotazione dell’oro fissata sui maggiori mercati OTC, Over The Counter, ossia il mercato forex. Il suo andamento non ha a che vedere con la valutazione dell’oro essendo questa praticata da quei trader che acquistano oro usato per rivenderlo o scambiarlo con altri metalli preziosi, mentre il Fixing è un metodo utilizzato solo ed esclusivamente per la quotazione di specifici oggetti realizzati in oro sul mercato di Londra.

Prezzo dell’oro

I trader che sono soliti fare investimenti con le materie prime sono coscienti del fatto che l’oro rappresenti il principale bene rifugio per gli investitori. L’andamento di quest’ultimo viene apprezzato soprattutto in quei momenti di crisi o elevata inflazione. E’ consigliabile fare trading con i CFD sull’oro quando intenzionati ad investire indirettamente sull’oro acquistando i titoli delle compagnie aurifere.

Prezzo dell’oro spot

Per fare pratica di trader è bene prendere in considerazione non solo la negoziazione dell’oro in borsa mediante i contratti futures, ma anche altri mercati come ad esempio il mercato spot. In tal caso abbiamo l’opportunità di fare trading con l’oro su un mercato OTC (over the counter); in questo il prezzo spot dell’oro è il risultato della base media dei prezzi di vendita redatti dai fornitori internazionali del metallo fisico e viene stabilito al momento della transazione. Le operazioni di compravendita avvengono nei 2 giorni lavorativi successivi alla negoziazione.

Quotazione oro e correlazione dollaro

Esiste una correlazione tra dollaro e oro, legata al fatto che l’oro è scambiato in dollari e pertanto la sua quotazione dipenderà in gran parte dall’andamento del dollaro. Si è soliti parlare di correlazione inversa: quando il dollaro si indebolisce il prezzo dell’oro aumenta e viceversa. E’ bene sottolineare che gli investitori delle altre valute beneficiano di un prezzo d’acquisto molto conveniente anche quando il dollaro scende. Nel momento in cui la domanda di oro sul mercato sale, provoca un rialzo del prezzo, mentre nel caso in cui il dollaro si rafforza, l’oro si deprezza, e coloro che prima ne ricavavano un prezzo conveniente ne otterranno un prezzo di contrattazione più caro.

Quotazioni oro usato

La purezza dell’oro è classificata utilizzando i carati, maggiormente utilizzati e conosciuti, con una scala da 0 a 24, oppure il titolo, espresso in millesimi ed utilizza una scala che va da 0 a 1000. Il numero indica le parti di oro su 24 unità totali; il titolo è espresso in millesimi. La scala adoperata è in millesimi e va da 0 a 1000. I dati della quotazione oro usato vengono aggiornati giornalmente ed esprimono le quotazioni fixing di Londra (mattino).

Quotazione Oro in tempo reale

Nel caso in cui dovessimo trovare il valore di una sterlina d’oro in carati del peso moneta pari a 7,9881 g., dovremmo prendere la quotazione dell’oro oggi, supponendo che abbia un titolo di 916,67 (22 kt) ed effettuiamo la seguente operazione:

7,9881 * valutazione oro a 22 kt = valore sterlina in euro

Il valore dell’oro contenuto nel manufatto (gioiello, lingotto o moneta d’oro che sia) va calcolato operando 3 passaggi:

  • trovare la caratura del gioiello o manufatto;
  • ricavare il valore dell’oro di oggi (al grammo) secondo quanto portato nella tabella in alto in base anche alla caratura;
  • moltiplicare il valore ottenuto per i grammi del gioiello.

Il più delle volte la caratura e il titolo dei gioielli sono incisi sul manufatto, mentre sui lingotti d’oro il contenuto di oro fino è definito attraverso un’incisione del titolo del lingotto. Per dare inizio ai vostri investimenti, optate solo per piattaforme testate e collaudate con licenza europea, e provate a fare trading con le strategie più utilizzate.

Qui di seguito una lista dei broker da noi consigliati.

Cosa è successo all’oro dopo il Coronavirus?

Oggi vogliamo parlarvi di un argomento molte interessante in questo periodo, la Russia e l’oro. Dopo anni di acquisti di grandissime quantità di oro, la Banca centrale russa cha deciso di smettere di acquistare oro dall’1 aprile 2020. Il paese lo ha annunciato proprio due giorni fa, senza spiegare in alcun modo perché ha deciso di prendere questa decisione. Ad ogni modo gli analisti russi hanno affermato che sono in possesso di molto oro nelle loro riserve, questo potrebbe essere utile per venderlo agli investitori internazionali perché la domanda dell’orario è rimasta comunque alta.

La Russia proprio per questo motivo ha smesso di comprare oro, questo metallo prezioso è sempre stato considerato bene rifugio da privati, istituzioni, imprese ma anche banche centrali e governi spesso lo tengono in considerazione. La Russia negli ultimi anni ha acquistato tantissimi lingotti, soprattutto nell’ultimo quinquennio, per aumentare il proprio “parco” di lingotti. Attualmente la Russia possiede circa 120 miliardi di dollari in lingotti d’oro, pensate che è il paese che presenta la maggior quantità a livello mondiale. la Russia, il 1 aprile 2020, ha deciso di smettere di comprare oro e non ha fornito alcuna spiegazione in merito.

Tatiana Evdokimova è un’analista della Nordea Bank di Mosca ed ha affermato che l’oro rappresenta un buon 20% delle riserve internazionali russe, è un livello piuttosto alto se ci mettiamo a paragonarlo alle banche centrali. Il capo economista di ING Bank in Russia, Dmitry Dolgin, sostiene che fermare l’acquisto di oro in massa dall’America è un chiaro segno per tutti i venditori, per rivolgere la loro attenzione ad altro.

Oro Dollaro Russia 2

Ora vi spieghiamo meglio cosa vogliamo intendere. In questo momento la banca centrale sta ora comunicando ai venditori di oro che dovrebbero pensare di inviare le loro forniture esternamente, dato che la domanda della scena internazionale sembra essere comunque alta. Londra, India, Turchia e Singapore sono gli Stati che hanno dichiarato che sarebbero interessati all’oro che possiede la Russia, la domanda degli investitori aumenta, nonostante il periodo di crisi.

Adesso la situazione è molto diversa rispetto a prima a causa del coronavirus che ha provocato dei danni grandissimi all’economia di ogni paese. Ormai gran parte delle economie sono state chiuse, l’offerta dell’oro fisico anche ne ha risentito e cosa ha comportato questo? Un livello altissimo di fluttuazioni degli spread e la carenza di oro fisico acquistabile dagli investitori.

Ross Normal, uno degli analisti di metalli più importanti al mondo ha comunicato che a causa dei problemi per l’approvvigionamento dell’oro, il cosiddetto “premio” è salito davvero tantissimo. Come sapete già, i principi economici base si basano su una formula molto semplice:

Se l’offerta di un bene diminuisce, la domanda aumenta, il suo prezzo aumenta o almeno in teoria.

Praticamente, il prezzo dell’oro è crollato nel momento in cui gli investitori erano in preda al panico, gli investitori hanno venduto tutte le loro attività, questo ha comportato che l’oro si rialzasse a 1616 dollari l’oncia. In questo periodo di incertezza, forse è l’unico asset sul quale è possibile investire, monitorate però sempre il tasso di rischio perché in questo momento è piuttosto difficile investire.

Strategie di trading su Oro

La maggior parte degli investitori utilizza la materia prima dell’oro come un bene di rifugio nei momenti in cui si verificano dei momenti di crisi economica. Il trader può utilizzare diverse strategie quando decide di investire nell’oro, molti utilizzano i grafici di andamento economico, altri i grafici di Fibonacci ed altri ancora utilizzano metodi tradizionali di trading stagionale.

Noi non abbiamo vincoli stagionali quando effettuiamo i nostri investimenti, utilizziamo investimenti a lungo periodo o corto (Long o Short) in base alla strategia che vogliamo mettere in campo e comunque l’investimento sull’oro secondo noi è sempre una scelta vincente, pensate soltanto all’inflazione che si verifica sui mercati, già solo questa è un’ottima ragione per utilizzarla salvaguardando i nostri risparmi.

Ricordate di studiarvi una specifica metodologia quando operate sull’oro, cercate di capire quale sarà il momento di migliore predisposizione al rialzo, di solito queste hanno una tendenza duratura, questa è la stagionalità. E’ risaputo che questa materia prima fa registrare un’andamento in salita durante i primi e gli ultimi mesi dell’anno, se il trader riesce ad inquadrare bene i cicli di andamento riuscirà già a farsi un’idea ma ricordate che è sempre un fattore prettamente indicativo.

Inflazione dell’oro

Quando si verifica un’aumento consistente dei valori di inflazione molti trader sanno che i loro futuri investimenti dovranno essere incentrati sulla materia prima oro in modo tale da riuscire a proteggere in maniera efficace il loro capitale. Il pensiero comune è che la maggior parte delle volte l’oro è stato sopravvalutato e che le migliori prestazioni le ha date in fase di copertura dagli shock azionistici.

Ma vediamo come l’inflazione influenza questa materia prima, calcolate che quasi tutti i trader sono dell’idea che più sale il valore dell’oro e più saliranno i valori di inflazione, il discorso non è proprio questo. Se dovessimo porre in diretta correlazione l’inflazione con il prezzo dell’oro allora questa dovrebbe essere totalmente piatta, calcolate che molti anni fa il Governo prese la decisione di stabilizzare il prezzo di questa materia prima ma nonostante questo il valore di acquisto di un’oncia (unità di misura dell’oro pari a 453,59 grammi) non cambiò, restò ugualmente variabile. Per riuscire a mettere a fuoco se l’inflazione influisca o no sul prezzo di questa materia prima dobbiamo tornare agli inizi degli anni 70 fino ad arrivare ai giorni nostri.

Comunque di norma il valore dell’oro tende a seguire i livelli di inflazione quindi risulta ovvio concludere che se questa aumenta, aumenterà anche il prezzo e viceversa in caso di calo dell’inflazione, il valore dell’oro scenderà.

FAQ: Domande frequenti

Come investire in oro oggi?

Ad oggi è possibile investire in Oro, comprando oro fisico, investendo in azioni, investendo nei futures, negli ETF, negli ETC o attraverso il trading CFD, queste ultime 5 modalità fanno parte dell’aspetto finanziario dell’oro. E’ possibile investire sul valore dell’oro attraverso le piattaforme di trading CFD come eToro, XTB o una delle migliori banche di trading online come Fineco bank.

L’oro è il miglior bene di rifugio?

Assolutamente si, in momenti di crisi dei mercati il bene di rifugio per eccellenza per tutti gli investitori è la materia prima Oro.

Come fare trading sull’Oro?

E’ possibile operare attraverso il trading CFD sul valore dell’oro sia al rialzo che al ribasso utilizzando la leva finanziaria, questo grazie alle migliori piattaforme di trading online sicure e regolamentate.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento