Vitol: l’obiettivo è acquistare il 90% del più grande terminale GNL italiano

La società, su cui Vitol, il più grande commerciante di petrolio indipendente del mondo, sta indagando, è vicina a un accordo per acquistare una partecipazione del 90% in Adriatic LNG, il più grande importatore italiano, da ExxonMobil e QatarEnergy, secondo Reuters.

Exxon possiede il 70,7% di Adriatic LNG, ufficialmente denominata Terminale GNL Adriatico Srl, attraverso la controllata ExxonMobil Italiana Gas. Gli altri principali importatori italiani di GNL sulla costa settentrionale dell’Adriatico sono il colosso del Qatar QatarEnergy con una quota del 22% e l’operatore italiano della rete del gas Snam con il 7,3%.

L’anno scorso ExxonMobil ci ha conferito una quota di maggioranza nel terminale GNL come parte del suo piano di vendita di asset non performanti. Almeno quattro investitori istituzionali e fondi infrastrutturali, tra cui BlackRock, il più grande gestore patrimoniale del mondo, erano stati presi in considerazione per l’accordo, ha riferito Reuters a maggio. All’epoca si stimava che l’intero terminale Adriatic LNG valesse circa 868 milioni di dollari (800 milioni di euro).

Alla fine del 2023, BlackRock ha concluso i colloqui con Exxon per acquistare la sua partecipazione in Adriatic LNG, ma Vitol è rimasta attiva. Ora Vitol, attraverso la società di stoccaggio energetico VTTI  che la società commerciale possiede con IFM Investors e Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC) sarebbe vicino all’acquisto del terminale GNL Adriatico di Exxon e QatarEnergy, ha riferito Reuters.

Il terzo maggiore azionista di Adriatic LNG, l’operatore della rete gas Snam con il 7,3%, avrà 45 giorni per decidere se esercitare il diritto di prelazione per aumentare la propria partecipazione nel terminale di importazione di GNL una volta firmato l’accordo, aggiungono le fonti.

Snam ha la possibilità di aumentare la propria partecipazione in Adriatic LNG al 15% o al 30% sulla base di accordi con gli azionisti esistenti, ha detto a gennaio l’amministratore delegato di Snam Stefano Venier.

Fonte: Oilprice.com

Scrivi un commento