Webank Trading: Recensione e opinioni pro e contro

La piattaforma di trading proposta dalla Banca Webank è una delle più popolari anche per la varietà degli strumenti, dei prodotti e delle funzioni che, anche rispetto ad altri gruppi bancari, sono messi a disposizione sia agli utenti più navigati che ai principianti. Scopriamo quindi più nel dettaglio il servizio, i vantaggi e le criticità del trading online di Webank, l’istituto bancario operativo da più di trent’anni e facente parte del Gruppo Banco BPM.

Info generali su WEBANK TRADING

WeBank Voto Tradingmania
⭐⭐⭐⭐
7,0

Voto Trustpilot
Stella TrustpilotStella Trustpilot
2,1 Scarso
Voto Forbes
⭐⭐⭐
2,5 Basso
  • Regolamentata: CONSOB n. 19602
  • Conto Trading: Non è presente un Conto trading separato
  • Conto corrente: Obbligatorio
  • Sicurezza: Fondo Nazionale di Garanzia
  • Piattaforme: Piattaforma WEB, Piattaforma T3 NO FRAME, Piattaforma T3 OPEN, Piattaforma T3 MOBILE
  • Strumenti finanziari: 30.000 strumenti disponibili (Azioni, obbligazioni, ETF, Derivati)
  • Deposito minimo: Nessun deposito minimo
  • Mercati: +20 mercati mondiali.
  • Ordini Automatici: inserisci ordini Automatici
  • Gestione rischio: Stop Loss, Take profit, Trailing stop
  • Strumenti e Grafici: Grafici evoluti, interattivi e personalizzabili, con oltre 70 indicatori;
  • Assistenza: Trading Team, professionisti sempre al tuo fianco

Apri un conto corrente completo.
L’operatività in strumenti finanziari può determinare perdite di capitale.

I prodotti e gli strumenti finanziari su cui investire con Webank

Il trading online di Webank prevede due tipologie di profilo (fisso o variabile) che si distinguono prevalentemente per le commissioni. La differenza è relativa esclusivamente alle commissioni per Azioni Italia, Azioni Europa, Obbligazioni ETF e SEDEX che nel profilo fisso, come suggerisce il nome stesso, sono sempre le stesse in base all’importo degli investimenti o variabili con un orientamento degressivo.

Gli altri prodotti finanziari sono: Azioni USA (Nasdaq, Nyse), Azioni Londra (London Stock Exchange), Derivati A (IDEM, EUREX, CME, Bitcoin Future eCBOT, LIFFE), Derivati B (IDEM, FTSE IITALIA PIR Mid Cap Future, EUREX, Mdax Future, Options Long Euro-BTP Futures, CME, LIFFE) e Derivati C (IDEM, EUREX, CME).



I costi del servizio

Le commissioni per il profilo fisso delle azioni e delle obbligazioni ETF e SEDEX sono di 12€, 8€, 6€, 4€ e 2.75€ in base all’importo dell’investimento (fino a 500€, fino a 1000€, fino a 1500€, fino a 2000€ e oltre i 2000€), mentre per quello variabile hanno un andamento decrescente passando da 0.19% per importi da 0 a 500€, a 0.17% per importi fino a 1000€, 0.15% per importi fino a 1500€, 0.13% per importi fino a 2000€ e commissione fissa (2.75%) per importi oltre i 2000€. Per ciascun livello le commissioni hanno un minimo di 2.75€ e un massimo rispettivamente di 18.9€, 12.9€, 9.9€ e 6.9€.

Per i mercati extraUE così come per i derivati sono previste sempre cinque fasce ma con importi delle commissioni più alti. Da questa panoramica è chiaro come il trading online di Webank tendi a promuovere gli investitori particolarmente attivi che nel corso dell’anno effettuano un elevato numero di operazioni.

Oltre alle commissioni bisogna considerare i costi di gestione (apertura, mantenimento e chiusura) del conto. Per il trading online di Webank sia l’apertura che il mantenimento e la chiusura del conto sono completamente gratuiti e, ancora, non sono previsti costi di inattività. L’utilizzo della piattaforma T3 per il trading ha un costo di 30€ al mese che però si annulla nel caso in cui durante il mese si generano almeno 50€ di commissioni. Sono gratuite anche le quotazioni in tempo reale per i mercati italiani mentre hanno un canone mensile variabile da 5€ a 20€ al mese per i mercati esteri. Non è invece previsto un deposito fisso.

Per accedere ai servizi di trading online di Webank è necessario aprire un conto corrente che può essere utilizzato anche per i tradizionali servizi come versamenti, prelievi, bonifici, fido, carta di credito, carta di debito e blocchetto degli assegni. Una volta aperto il conto è semplice attivare l’opzione per fare trading online su Webank andando nell’apposita sezione Trading, quindi Portafoglio poi “Apri deposito titoli” per poi compilare i relativi moduli online scegliendo il regime fiscale (amministrato o dichiarativo), la struttura commissionale (profilo fisso o profilo variabile) e i propri dati personali (tipo di professione e la fonte del patrimonio).

Le piattaforme di trading online di Webank

Uno degli aspetti più interessanti del trading online di Webank è probabilmente la piattaforma online. Questa è di proprietà di Webank e ha tra i suoi punti di forza l’elevata personalizzazione, tanto che esistono diverse tipologie tra cui scegliere. La piattaforma T3 di Webank si caratterizza per:

  • Marginazione long e short sia intraday che overnight;
  • Book evoluti in push fino a 20 livelli;
  • Funzione drag&drop per spostare i titoli sui grafici e tra i book;
  • Grafici tick by tick personalizzabili;
  • 70 indicatori di analisi e chart trading;
  • Ordini condizionati attivi anche a computer spento;
  • Layout personalizzabile;
  • Design ricercato.

È possibile scegliere tra Piattaforma WEB, Piattaforma T3 NO FRAME, Piattaforma T3 OPEN e Piattaforma MOBILE. È possibile provare la piattaforma T3 gratuitamente per 30 giorni accedendo a tutte le funzionalità.

Tra le funzionalità più importanti che è possibile utilizzare tramite la piattaforma web di Webank ci sono: il calcolatore margini, i titoli shortabili overnight, i titoli con leva, la ricerca dei prodotti, la creazione di una watchlist, la finestra per visualizzare i prodotti di giornata migliori e quelli peggiori, i grafici e l’analisi tecnica di ciascun prodotto. I tipi di ordine disponibili sulla piattaforma web del trading online di Webank sono: Limit order, Market order, Stop order, Stop limit order, Trailing stop, Bracket orderd e Ordine OCO.

  • La Piattaforma WEB si caratterizza per un’interfaccia intuitiva con grafici, watchlist e book a 5 livelli con quotazioni in push, schede titolo semplici con strumenti di analisi, alert e ordini condizionati, stop loss e take profit;
  • La piattaforma T3 NO FRAME, invece, offre un monitoraggio totale con tutti i dati su più schermi ed è completamente personalizzabile, con una visuale amplificata sul portafoglio, i book e le informazioni con la possibilità di scegliere e salvare la posizione delle finestre;
  • La Piattaforma T3 OPEN ha un’interfaccia con la massima velocità di reazione, un’assoluta compatibilità con i principali tool di trading automatico ed è studiata per adattarsi al trading system di ogni investitore;
  • L’app mobile consente di gestire, in maniera intuitiva e performante, gli investimenti seguendo l’andamento dei mercati e far trading in maniera semplice e sicura. L’app (per tablet con sistema operativo iOS e Android) ha funzioni di base (Push Real Time, grafici, notifiche, indici dei mercati, eccetera) e funzionalità evolute (tutorial, marginazione intraday sui derivati, ordini condizionati e alert e un’operatività completa).

Formazione e assistenza

Così come per altri istituti di credito anche Webank prevede una serie di eventi (live, streaming e on demand) grazie ai quali imparare, approfondire e potenziare le proprie capacità di fare trading. Il servizio clienti Webank prevede diversi canali: dal classico numero verde 800148149 agli indirizzi email ma anche live chat, Skype e assistenza tramite il profilo Facebook. I clienti Webank all’interno della loro area personale possono inoltre accedere anche a un’assistente virtuale che assicura celerità e risoluzione delle principali questioni che gli vengono sottoposte.

Pro e contro del trading online di Webank

Sono diversi i motivi per cui conviene scegliere di fare trading online con Webank che possiamo considerare una delle migliori banche trading. C’è innanzitutto la licenza bancaria e la presenza di una piattaforma proprietaria all’avanguardia che assicura sicurezza e affidabilità. Degna di nota anche l’assenza di un deposito minimo e la possibilità, per i clienti italiani, di ricorrere al servizio di sostituto d’imposta scegliendo il regime amministrato o dichiarativo. In questo modo è Webank a farsi carico del calcolo dell’ammontare delle imposte, della compilazione della dichiarazione e del versamento delle tasse derivate dalle attività di trading.

Tra gli aspetti critici, invece, l’assenza di un conto demo e di una serie di prodotti di investimento risultando di fatto l’offerta alquanto ridotta. Inoltre la presenza di commissioni elevate per gli investitori medi rende la convenienza del trading di Webank limitata a una ristretta fascia di investitori.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento