Coinbase: Recensione Exchange Criptovalute, Opinioni [2024]

È considerato tra i più importanti, affidabili e convenienti piattaforme exchange di criptovalute. Conosciamo caratteristiche, vantaggi e svantaggi del servizio offerto da Coinbase.

Exchange Coinbase: homepage

Exchange Coinbase: homepage

Sicurezza e regolamentazione

Coinbase è una delle più apprezzate e diffuse piattaforme per conservare, acquistare, vendere e trasferire valute digitali. Nonostante sia una realtà con più di vent’anni di anzianità (è nata nel 2012) Coinbase è una realtà in costante crescita tanto da essere la seconda piattaforma di Exchange di criptovalute più grande al mondo ed è comunemente considerata tra le più sicure. Questo deriva sia dalle numerose precauzioni tecniche adottate (come il fatto che il 98% delle criptovalute sono memorizzate in portafogli offline custoditi in depositi sicuri) sia per le regolamentazioni che l’azienda ha adottato.

Exchange Coinbase: Sicurezza

Exchange Coinbase: Sicurezza

Coinbase, infatti, è conforme alle norme dell’autorità statunitense di regolamentazione del mercato finanziario, è registrata presso il Financial Crimes Enforcement Network ed è autorizzato dalla FCA, la Financial Conduct Authority. Complessivamente, quindi, il servizio può considerarsi più che sicuro e affidabile.


Le criptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

I prodotti disponibili

Aprendo un conto su Coinbase si ha accesso a oltre 250 criptovalute. Per scoprire quali sono non è necessario registrarsi o aprire un conto, in quanto accedendo alla piattaforma è possibile cliccare in alto a sinistra sul tasto Negoziabili e scorrere l’elenco delle criptovalute che è possibile negoziare. Per quel che riguarda i prodotti disponibili Coinbase mette a disposizione degli investitori:

  • Coinbase Wallet: Un portafoglio decentrallizato (disponibile anche come app mobile o come estensione per Google Chrome) per la custodia delle criptovalute.
  • Coinbase Earning: Un programma di learn-to-learn con il quale ricevere premi (piccole quantità di criptovalute) seguendo dei corsi e rispondendo correttamente alle domande.
  • Carta Coinbase: Carta di credito VISA mediante la quale prelevare denaro o pagare negli esercizi commerciali utilizzando il proprio saldo in criptovalute. Sulla carta è possibile utilizzare Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Bitcoin Cash, Basic Attention Token, Augur, 0x e Stellar Lumens.
  • Coinbase Lending: Fornire liquidità a Coinbase per ottenere un guadagno extra oltre a quello maturato dalla rivalutazione delle criptovalute.
  • Coinbase NFT: Cercare, comprare e vendere gli NFTs.

Costi e commissioni

L’apertura di un conto è molto semplice e richiede pochi minuti e per completare la registrazione è necessario scegliere tra un account individuale o un account aziendale. Anche per quel che riguarda il sistema delle commissioni è da apprezzare una certa semplicità. Coinbase, infatti, applica la commissione più alta tra due opzioni, una commissione fissa e una variabile.

La commissione fissa dipende dall’entità della transazione:

  • Tra 0$ e 10$ – 0.99$;
  • Tra 10$ e 25$ – 1.49$;
  • Tra 25 e 50$ – 1.99$;
  • Tra 50$ e 200$ – 2.99$.

La commissione variabile, invece, può essere:

  • Acquisto di criptovalute: 1.49%;
  • Vendita di criptovalute: 1%;
  • Scambio di criptovalute: 2%;
  • Acquisto istantaneo con carta di credito: 3.99%;
  • Spread dello 0.5%.

Sono poi da considerare i costi legati alla gestione del conto Coinbase. Per il deposito il trasferimento tramite bonifico bancario SEPA è gratuito, mentre il prelievo tramite bonifico SEPA prevede una commissione di 0.15$ e di 0.55$ se effettuato mediante carta. Non ci sono invece commissioni per la custodia o per eventuali periodi di inattività.

Un aspetto importante da considerare è legato al fatto che Coinbase applica delle limitazioni al volume delle transazioni a seconda del Paese e del metodo di pagamento che si è deciso di utilizzare. In linea generale, per esempio, le transazioni con una carta di credito sono più limitate. È però possibile in qualsiasi momento contattare l’assistenza clienti per aumentare i limiti.

È possibile depositare sul proprio conto sia tramite bonifico, carta e trasferimento di criptovalute che tramite Paypal.

Piattaforma desktop e app mobile

Un altro aspetto interessante è legato alla presenza di due tipi di piattaforme: Coinbase e Coinbase Pro. La prima è rivolta prevalentemente ai trader principianti e si contraddistingue per una maggiore semplicità e intuitività, mentre Coinbase Pro è destinata ai trader di criptovalute più esperti.

La piattaforma per principianti si caratterizza con la possibilità di seguire l’andamento dei prezzi delle principali criptovalute quotate in tempo reale e di visualizzare un grafico relativo a ciascuna criptovaluta. Accedendo alla scheda Acquista/Vendi, presente nella dashboard del menu principale, si può procedere con l’operazione desiderata dopo la quale la piattaforma visualizzerà una pagina di conferma per la convalida per poi creare un indirizzo dove saranno archiviate le proprie criptovalute.

La piattaforma Coinbase Pro prevede prezzi più bassi sul volume e potenti strumenti di trading come i grafici supportati da TradingView, ordini di tipo (mercato, limite, stop limit e aste). È una piattaforma nel complesso intuitiva caratterizzata da più finestre dalle quali si accede agli strumenti di analisi quantitativa o tecnica. Dalla schermata principale è possibile visualizzare la fluttuazione della coppia di valute di criptovalute di proprio interesse e aggiungere indicatori tecnici ai grafici per rilevare meglio le dinamiche più convenienti.

Formazione e assistenza

L’assistenza clienti Coinbase è accessibile tramite indirizzo mail (solo in inglese), chatabot e numero di telefono (solo in inglese). Oltre a quanto previsto da Coinbase Earning Coinbase cura anche un blog nel quale trovare notizie, novità sulle criptovalute e articoli più specifici per i trader più esperti. Peccato soltanto che queste risorse sono soltanto in lingua inglese. Di positivo c’è una sezione dedicata agli sviluppatori e l’accesso a un’API per sviluppare robot di trading.

Pro e contro dell’Exchange Coinbase

Exchange Coinbase: Vantaggi

Exchange Coinbase: Vantaggi

Traiamo alcune conclusioni al termine di questa recensione dell’Exchange di Coinbase. Tra i punti di forza troviamo sicuramente un’ampia selezione di prodotti, la presenza di oltre 250 criptovalute, una doppia piattaforma (sia per principianti che per trader esperti), un interessante sistema di formazione (purtroppo solo in lingua inglese) e una grande sicurezza e affidabilità.

Di contro non si può negare che le commissioni sono a volte poco competitive così come registrare l’assenza della leva, un numero di servizi limitati per gli utenti europei rispetto a quelli statunitensi e un’assistenza clienti accessibile solo in lingua inglese.

Il giudizio complessivo resta comunque positivo e lo conferma l’elevato numero di trader che scelgono il servizio di Exchange di Coinbase.


Le criptoasset sono prodotti di investimento non regolamentati altamente volatili. Nessuna protezione degli investitori dell’UE.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento