Banca Intesa San paolo Trading: Recensione Pro e Contro [2024]

Nell’articolo di oggi andiamo alla scoperta di un dettagliato approfondimento su Intesa Sanpaolo trading, valutando pro e contro nell’operare tramite una delle migliori banche per investire nel trading online, proposto da Intesa San Paolo.

Precisiamo subito che per operare in questo settore, è necessario essere titolari di un conto corrente online di questa banca italiana, tra le più solide e affermate sul territorio.

Info generali su BANCA INTESA SAN PAOLO TRADING

Banca Intesa San paolo Voto Tradingmania
⭐⭐
5,5

Voto Trustpilot
Stella Trustpilot
1,2 Pessimo
Voto Forbes
⭐⭐
2,0 Basso
  • Regolamentata: CONSOB
  • Conto Trading: Non è presente un Conto trading separato
  • Conto corrente: Obbligatorio
  • Servizio: Servizio di trading online fornito da InvestoPro SIM
  • Sicurezza: Fondo Nazionale di Garanzia
  • Piattaforme: InvestoPro GO, InvestoPro EVO
  • Strumenti finanziari: Azioni (Europa, UK, USA) Obbligazioni, ETF, Derivati, Certificates e Covered Warrant
  • Portafoglio Virtuale: Virtual trading (InvestoPro EVO)
  • Deposito minimo: Nessun deposito minimo
  • Gestione rischio: Stop Loss, Take profit, Alert
  • Formazione: Approfondimenti su mondo azionario, ETF e Analisi finanziaria

Apri un conto corrente completo.
L’operatività in strumenti finanziari può determinare perdite di capitale.

Trading Intesa Sanpaolo Investo: come funziona?

Investo trading Intesa San Paolo

Investo trading Intesa San Paolo



Il trading bancario si sta rivelando una opzione a disposizione di quasi tutti i correntisti italiani, in quanto la maggior parte delle banche si sta adeguando alle richieste dei clienti che vogliono avere la comodità di poter fare trading online dal proprio conto e sulla piattaforma della suddetta banca.

Dunque chi è già cliente di Intesa Sanpaolo può diventare un trader bancario e operare sul mercato attraverso la compravendita di beni finanziari che diano la possibilità di far fruttare i risparmi anziché tenerli fermi sul conto con l’ulteriore rischio di perdere liquidità in vista dell’instabilità economica presente a livello globale, che porta ad una perdita del potere d’acquisto causato da una vorace inflazione, ad esempio come quella post pandemia e in particolar modo, dall’inizio delle guerre che già conosciamo e che, come ben sappiamo, hanno colpito l’economia e le tasche di tanti italiani.

Un punto a favore del trading con Intesa Sanpaolo è il fatto che mette a disposizione dei propri clienti una gamma più ampia di strumenti finanziari sul quale poter operare, in confronto ad altre banche italiane, ad esempio, gli asset sulla piattaforma sono di più, questo significa che gli investimenti possono essere diversificati in varie opzioni, tra azioni (sia italiane che estere), titoli quotati in borsa, ETF, Covered Warrant, Obbligazioni e Futures.

D’altronde, l’istituto bancario offre un servizio di trading online evoluto, innovativo, intuitivo e personalizzabile attraverso l’App Intesa Sanpaolo Investo, in collaborazione con InvestoPro SIM, una società terza con sede a Milano che funge da intermediario tra il trader e la banca, autorizzata ad operare nel settore degli investimenti con alle spalle Il Fondo Nazionale di Garanzia, al quale aderisce, per cui i soldi sono al sicuro presso la banca Intesa Sanpaolo.

Tuttavia è da sottolineare che la società InvestoPro SIM non appartiene al gruppo bancario in questione.

Inoltre, Investo Intesa Sanpaolo App è scaricabile su tutte le piattaforme, per iniziare a investire in qualsiasi momento in completa autonomia da telefono, tablet e Desktop.

Come attivare il trading online di Intesa Sanpaolo?

Intesa San Paolo InvestoPro Trading

Intesa San Paolo InvestoPro Trading

Per iniziare a utilizzare gli strumenti finanziari di trading con la banca, occorre recarsi presso la filiale Intesa Sanpaolo più vicina per procedere alla firma del contratto, della durata di 12 mesi, che consente l’utilizzo dei servizi di investimento e quelli aggiunti.

Inoltre, il consulente della banca consiglierà il profilo finanziario più adatto ad ogni tipo di cliente. In seguito, verrà aperto un conto deposito amministrato su cui poter operare nel trading e monitorare l’andamento dei mercati grazie alle piattaforme fornite dall’intermediario InvestoPro SIM.

Una volta completata la procedura necessaria per l’attivazione del servizio Investimenti di Intesa Sanpaolo con il trading, occorrerà scaricare l’app Intesa Sanpaolo Investo che la banca ha sviluppato per i correntisti e che si contraddistingue per essere completa, evoluta e personalizzabile.

Intesa Sanpaolo trading: Pro e Contro

Una volta completata la procedura per l’attivazione del servizio di trading bancario, si può iniziare a negoziare direttamente dall’area riservata ai clienti Intesa Sanpaolo, andando alla sezione Investimenti o direttamente dall’app Intesa Sanpaolo Investo per accedere ad oltre diecimila titoli quotati ed effettuare operazioni di compravendita, avendo a portata di mano tutte le funzioni avanzate del trading online che offre la piattaforma.

Pro di Intesa San Paolo trading

  • È possibile decidere quale prodotto d’investimento scegliere utilizzando la funzione apposita Ricerca di Titoli e Fondi, in base a dieci tipologie di prodotti e limitando i risultati mostrati con oltre 60 filtri presenti, per facilitare la ricerca.
  • Si può anche tracciare l’andamento delle quotazioni in tempo reale grazie alle notifiche push e accedere ad un’analisi accurata dei titoli. Detto questo, i guadagni da trading vengono assicurati alle migliori condizioni di compravendita sul mercato finanziario grazie alla funzione Best Execution Dinamica. Naturalmente si possono anche tenere sotto controllo le perdite generate dagli investimenti trading.
  • In merito alle aziende quotate in borsa, dalla sezione Investimenti di Intesa Sanpaolo si possono visualizzare dati di bilancio e i principali indicatori delle società, utili nel decidere se investire o meno in un certo titolo.
  • Per ulteriori approfondimenti riguardo ai principali titoli quotati in borsa si possono consultare le notizie di mercato sulle varie ricerche eseguite dal Centro Studi di Intesa Sanpaolo.
  • Per sapere quali titoli investono in materie prime, indici azionari, o valute Forex, si può semplificare la ricerca utilizzando un’altra valida funzione, Titoli collegati.
  • Grazie agli Investimenti con Intesa Sanpaolo Investo, i trader oltre a rimanere aggiornati in tempo reale sugli andamenti dei mercati, possono effettuare le operazioni di trading, ovvero comprare e vendere da un completissimo elenco che include più di 10.000 titoli quotati in tutti i principali mercati italiani ed esteri e investire anche in un’ampia gamma di Fondi Comuni Eurizon Capital, in base al proprio profilo finanziario e alle proprie esigenze nella gestione in autonomia dei piani di accumulo.
  • La Lista di Ordini di compravendita di titoli quotati o la Sottoscrizione di Fondi Comuni, si possono gestire direttamente dall’applicazione scaricabile su Android e IoS.
  • Un altro aspetto positivo, molto apprezzato dai correntisti che usano l’app investimenti Intesa Sanpaolo, è riferito alla possibilità di aprire diversi portafogli (uno per i Titoli e l’altro per i Fondi Comuni di Eurizon Capital), il poter visualizzare la liquidità del proprio patrimonio di investimenti (che possono essere diversificati in fondi, titoli, polizze, fondi pensione, gestioni patrimoniali e buoni di risparmio) così come seguire l’analisi aggiornata attraverso la visualizzazione di dati statistici di bilancio che riportano i risultati delle strategie di investimento trading su guadagni e perdite, attraverso la funzione Report di trading. In poche parole, la tecnologia sviluppata dalla banca Intesa Sanpaolo permette ai correntisti di avere in tasca, sul proprio telefonino, i principali mercati, le quotazioni in tempo reale e gli indicatori finanziari per seguire in ogni momento le variazioni di titoli e indici delle aziende quotate in borsa.
  • Ma non solo, si possono simulare le operazioni di trading attraverso un portafoglio virtuale dove si possono mettere in pratica le proprie strategie d’investimento.
  • Infine, la personalizzazione della piattaforma di Intesa Sanpaolo Investo consente ai trader di aprire fino a 10 finestre  contemporaneamente e di visualizzare grafici aggiornati sull’andamento del mercato contenenti più di cinquanta indicatori tecnici di trading.

Contro di Intesa San Paolo trading

  • Tra i disservizi che accusano i clienti di Intesa Sanpaolo che fanno trading online attraverso la piattaforma bancaria che racchiude il proprio conto corrente, c’è la mancanza di una formazione tramite manuali o corsi di trading per aiutare i principianti a fare esperienza e tutti coloro che si sono addentrati in questo settore per la prima volta con un percorso educativo che li possa indirizzare nell’utilizzo delle principali tecniche di trading.
  • Per cui si può presumere che il servizio sia mirato perlopiù a trader professionisti o comunque utenti e persone che abbiano già una buona esperienza pregressa nell’operatività del trading attraverso altre piattaforme di broker online.
  • Un altro punto a sfavore di Intesa trading app, è l’assenza di due degli asset finanziari più utilizzati nel mercato, ovvero il Forex e le criptovalute.
  • Questo è decisamente un aspetto negativo,  considerando che se l’istituto bancario vuole fare concorrenza diretta agli altri broker online, regolamentati e che possono operare in Europa contando su più asset finanziari, allora l’operatività nel trading con la piattaforma Investo Intesa Sanpaolo rimane indubbiamente indietro, tenendo conto che la digitalizzazione del trading è alla portata di tutti e sono sempre più le persone che vogliono investire nelle criptovalute e nel mercato Forex (questo tra i mercati con più liquidità riguardante la compravendita di coppie di valute), sui quali si può speculare e negoziare in quasi tutte le principali piattaforme di trading online.
  • Dunque con questa banca non si può accedere a questi due seguitissimi asset finanziari.
  • Un altro strumento mancante all’interno di Intesa Investo app è la possibilità di speculare con i Contratti per Differenza (noto anche con l’acronimo in inglese, CDF), che permette di negoziare sugli andamenti in rialzo e in ribasso delle azioni, con le operazioni di vendita allo scoperto, senza dover per forza possedere delle azioni.
  • Un’altra limitazione nell’utilizzare la piattaforma della banca per fare trading è la mancanza di assistenza clienti online tramite live chat, anzi si può ricevere assistenza prenotando il proprio ticket sulla piattaforma o chiamando il numero verde Intesa Sanpaolo per parlare con un operatore della banca, servizio disponibile nei giorni della settimana, in orario di ufficio e non nei giorni festivi.

Quante piattaforme di trading offre Intesa Sanpaolo?

Finora abbiamo parlato di una delle piattaforme per operare nel trading offerte dalla banca, ma in realtà sono presenti altre due versioni. La prima si chiama InvestoPro Go e la seconda invece InvestoPro Evo.

Quanto costa fare trading con Intesa Sanpaolo?

I trader vogliono sapere se è conveniente o meno aderire a questa piattaforma bancaria, non solo in base alle caratteristiche e alle funzionalità offerte, ma anche tenendo conto dei costi da sostenere, come il pagamento di un canone di mantenimento del conto corrente e le commissioni stipulate per ogni operazione di trading eseguita.

Su questo fronte, siccome lntesa Sanpaolo InvestoPro è riservato ai clienti della banca, già prima di attivare il servizio di investimenti trading i correntisti devono pagare il canone conto corrente Intesa Sanpaolo, che si aggira intorno ai 30 € annui e in più c’è da aggiungere anche il costo trading Intesa Sanpaolo con InvestoPro che può essere azzerato se si superano le 20 operazioni di trading al mese.

I costi legati a InvestoPro commissioni hanno un prezzo fisso per ogni operazione e il valore totale viene addebitato direttamente dal conto trading; per i correntisti Intesa Sanpaolo le condizioni economiche prevedono una commissione di 9€ per ogni operazione di trading riguardante azioni, ETF, Titoli di Stato, Warrant, Obbligazioni e Certificates; di 5€ per IDEM, il mercato delle borse europee dei derivati e di 2,50€ per FIB (trading Fibonacci), MiniFIB e MicroFIB.

Questa è solo la punta dell’iceberg, visto che al canone annuo per il conto corrente di Intesa Sanpaolo si aggiunge un canone mensile per il trading kit di InvestoPro del valore di 19,90€ e le commissioni applicate ad ogni ordine di trading eseguito.

Per cui la piattaforma in questione non è consigliabile per i principianti che probabilmente non saranno in grado di azzerare il costo del trading kit, che si ottiene al superamento di 20 operazioni mensili.

Speriamo che questo approfondimento su Intesa Sanpaolo trading recensione vi sia stato utile nel valutare se la piattaforma di InvestoPro fa per voi o meno.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento