Bitcoin (BTC) può crollare a $ 15.000 dopo i dati sull’inflazione statunitense oggi?

Si prevede che i dati sull’inflazione negli Stati Uniti in arrivo venerdì invieranno increspature su tutti i mercati e potrebbero far uscire Bitcoin (BTC) dal suo ristretto range di trading.

Bitcoin (BTC) viene scambiato intorno ai $ 30.000, un livello che oscilla da oltre un mese. Mentre qualsiasi tentativo di superare i 32.000$ incontra resistenza, i trader esitano anche a lasciare che il token scenda al di sotto dei 28.000$.

Ma la lettura dell’indice dei prezzi al consumo (CPI) degli Stati Uniti per maggio potrebbe cambiare questa tendenza. La maggior parte delle perdite di BTC nel 2022 sono guidate dai timori di un aumento dell’inflazione, che probabilmente stimolerà i rialzi dei tassi da parte della Federal Reserve.

I dati di MarketWatch mostrano che i mercati si aspettano una lettura dell’8,1%, in leggero calo rispetto all’8,3% di aprile.

Come reagirà BTC ai dati sull’inflazione?

Il consenso generale nel mercato riguarda due scenari principali per BTC. Se i dati fossero al di sotto delle aspettative, potrebbe innescare un rally di sollievo per il token sui segnali che l’inflazione si sta davvero raffreddando. BTC potrebbe probabilmente superare il suo tetto di $ 32.000 a breve termine.

Ma se i dati arrivano al di sopra del previsto, BTC è destinato a diminuire drasticamente. È probabile che la Federal Reserve prenda una lettura alta come segnale per aumentare ulteriormente i tassi, suscitando un sentimento di propensione al rischio.

Dato che gli effetti a catena della guerra Russia-Ucraina si fanno ancora sentire, i commercianti potrebbero dover prepararsi per un CPI più alto del previsto. La pressione al ribasso su BTC suggerisce anche che le perdite nel token saranno di gran lunga maggiori di qualsiasi guadagno nel breve termine.

BTC è crollato dopo la lettura dell’IPC di aprile , scendendo a $ 26.000.

Quanto può scendere Bitcoin?

Gli indicatori tecnici suggeriscono che BTC sta attualmente riproducendo uno schema a triangolo discendente. Il token è più incline a perdite future che a guadagni.

L’analista di criptovalute @MarkYusko dipinge uno scenario peggiore in cui più BTC spende più a lungo in questo modello, più è probabile che cada a $ 15.000, in calo del 50% rispetto ai livelli attuali.

Il #Bitcoin più lungo gli stalli in questo triangolo discendente rimbalzano di circa $ 30.000, maggiore è il rischio di un vomito finale a $ 15.000

– @Mark Yusko

Un tale crollo farebbe anche scendere BTC di quasi l’80% dal record di $ 68.000 raggiunto a novembre.

Un sondaggio aperto da Yusko vede anche una maggioranza di 1000 intervistati che si aspetta un crollo a $ 15.000.

Fonte: coingape

Canale Youtube

Scrivi un commento