Bitcoin (BTC) torna sotto i 30.000$, ecco perché è possibile un crollo a 24.000$

Bitcoin (BTC) ha fallito il suo ultimo tentativo di breakout dalla fascia di $ 32.000 ed è sceso sostanzialmente nelle ultime 24 ore.

BTC è sceso di oltre il 5% a $ 29.535, rimanendo sullo stesso range ristretto visto per oltre un mese. Sembrano inoltre esserci pochi fattori che incoraggiano eventuali guadagni di prezzo a breve termine.

Piuttosto, gli indicatori tecnici mostrano che BTC potrebbe crollare al di sotto di $ 24.000 nelle prossime settimane. Si prevede che il token vedrà un aumento della pressione di vendita in vista dei dati chiave sull’inflazione negli Stati Uniti in arrivo questa settimana.

Altri fattori, come un maggiore controllo normativo sulle criptovalute, potrebbero anche comportare maggiori perdite per BTC.

BTC capitolerà sotto i 24.000$

Secondo il famoso analista di criptovalute @SmartContracter , BTC viene scambiato in una struttura a bandiera orso, con il modello impostato per giocare con più perdite.

L’analista si aspetta che il token capitoli al di sotto di $ 24.000, il che potrebbe rappresentare un’opportunità di acquisto. Hanno anche notato che la recente azione sui prezzi di BTC si sta svolgendo in modo molto simile a quella vista nel 2018, dove il token è stato scambiato in un intervallo ristretto per diversi mesi prima di crollare bruscamente di oltre il 50%, fino a $ 3.000.

È probabile che anche BTC si comporti in modo simile al 2018 dato che l’anno è stato l’ultimo aumento dei tassi da parte della Federal Reserve, prima del 2022 . Pertanto, con ulteriori aumenti dei tassi di interesse all’orizzonte, BTC potrebbe vedere una maggiore capitolazione.

I dati sull’inflazione rappresentano un momento decisivo per i mercati

I dati sull’inflazione negli Stati Uniti per maggio, in arrivo questo venerdì, dovrebbero svolgere un ruolo fondamentale nel definire il sentimento del mercato nelle prossime settimane. Dopo che l’inflazione si è leggermente raffreddata ad aprile, i trader guarderanno a qualsiasi ulteriore riduzione dei prezzi fino a maggio.

I dati di MarketWatch mostrano che il consenso generale è per una lettura dell’8,2% anno su anno a maggio, rispetto a una lettura dell’8,3% ad aprile.

Qualsiasi lettura inferiore al consenso generale rischia di innescare un rally di BTC. Ma il contrario potrebbe innescare un calo ancora più grave dei mercati.

Fonte: coingape

Canale Youtube

Scrivi un commento