Bitcoin potrebbe non aver ancora toccato il fondo, secondo la leggenda del trading Peter Brandt

Il leggendario trader Peter Brandt ha condiviso la sua opinione sull’attuale azione sui prezzi di Bitcoin, suggerendo che la più grande criptovaluta deve ancora raggiungere il fondo della correzione a causa del volume di scambi infinitesimale.

La lenta emorragia suggerisce che ci sarà più dolore prima che i rialzisti riprendano il controllo del mercato.

Brandt osserva che si sono verificati minimi chiave con una capitolazione di panico caratterizzata da un forte volume di vendita.

L’analista on-chain Willy Woo afferma che non ci sono segni di svendita, indicando un forte sentimento dei detentori. Afferma che il mercato è attualmente in una fase di consolidamento.

In risposta a uno dei suoi follower, Brandt ha convenuto che enormi svendite non devono necessariamente verificarsi nel mezzo di un ciclo di mercato rialzista, ma si aspetta di vedere un volume ampliato sui progressi rialzisti.

All’inizio di questo mese, il veterano grafico ha  esortato i trader a prestare attenzione alla formazione ribassista del doppio massimo, ma ha anche chiarito che il modello doveva ancora essere confermato.

Un altro mese in rosso

Bitcoin ha iniziato l’ultimo mese dell’anno con un importante sell-off. La più grande criptovaluta è precipitata fino a $ 42.000 e poi ha iniziato una serie di scambi rangebound, con i tori che non sono riusciti a riconquistare il livello di $ 50.000.

La moneta più alta è ora scambiata al livello di $ 46.500 nelle principali borse spot.

Come riportato da U.Today , il CEO di Galaxy Digital Mike Novogratz ha affermato che si aspettava che la tendenza ribassista continuasse anche nel 2022 a causa della debolezza del mercato azionario statunitense. Tuttavia, rimane ottimista sul re delle criptovalute a lungo termine.

Fonte: u.today

Canale Youtube

Scrivi un commento