Come comprare azioni Pirelli online: Guida e opinioni [2024]

Pirelli è una delle società più famose in Italia nella realizzazione di pneumatici (le cerchiature elastiche presenti nelle ruote) per ogni tipologia di mezzo di trasporto: auto, moto e bicicletta. Il marchio è presente in tutto il mondo e opera in 160 nazioni differenti. Pirelli è presente negli indici FTSE MIB e FTSE Italia Brands. Quotata nella borsa italiana come PIRC (Pirelli & C, dove la C sta per Corporate), questo titolo presenta uno dei fatturati più alti a livello globale nella vendita di pneumatici, confrontandosi con la concorrenza di marchi come Bridgestone e Michelin.

Caratteristiche delle azioni Pirelli:

Codice alfanumerico: PIRC
Codice Isin: IT0005278236
Mercato: 🇮🇹 MTA (Azioni italiane)
Lotto minimo: 1,00
Autorizzato da: 🇮🇹 CONSOB, 🇪🇺 CySEC, 🇪🇺 FCA, 
Regolato da: 🇪🇺 ESMA
Capitalizzazione: 5,31 Mrd EUR
Intervallo annuale: 4,01 € – 5,34 €
Volume Medio: 2,49 Mio
Migliori piattaforme: 🥇eToro, 🥈XTB, 🥉Fineco bank

Maggiori informazioni e Dati Completi.


Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell'UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.
Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.

La Pirelli produce oltre 75 milioni di pneumatici l’anno, con i punti vendita che nell’ultimo anno hanno raggiunto la quota di oltre 20.000. In Italia le sedi più importanti sono lo stabilimento di Bollate e il Polo Tecnologico Pirelli di Settimo Torinese, che è quello che presenta le tecnologie più all’avanguardia del gruppo (è strutturato su più di 250.000 metri quadrati).

Il Consiglio di Amministrazione di Pirelli è strutturato nel seguente modo:

  • Jiao Jian: Presidente e Amministratore non esecutivo. Fa parte del Comitato strategie e Comitato sostenibilità;
  • Andrea Casaluci: Amministratore Delegato esecutivo. Fa parte del Comitato strategie e Comitato sostenibilità;
  • Marco Tronchetti Provera: Vice Presidente esecutivo. Fa parte del Comitato nomine e successioni, Comitato strategie e Comitato sostenibilità;
  • Chen Aihua: Consigliere non esecutivo. Fa parte del Comitato nomine e successioni e il Comitato remunerazioni. Fa parte del CCRCG (si occupa del supporto del CDA) ;
  • Chen Qian: Consigliere non esecutivo. Fa parte del Comitato strategie;
  • Zang Haitao: Consigliere non esecutivo. Fa parte del Comitato nomine e successioni e Comitato strategie;
  • Fan Xiaohua: Consigliere non esecutivo e indipendente, Presidente del CCRCG;
  • Grace Tang: Consigliere non esecutivo e indipendente. Presidente del Comitato remunerazioni;
  • Paola Boromei: Consigliere non esecutivo e indipendente. Fa parte del Comitato remunerazioni;
  • Alberto Bradanini: Consigliere non esecutivo e indipendente. Fa parte del Comitato remunerazioni e Comitato strategie;
  • Michele Carpinelli: Consigliere non esecutivo e indipendente. Fa parte del Comitato remunerazioni, del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate e del CCRCG;
  • Domenico De Sole: Consigliere non esecutivo e indipendente. Fa parte del Comitato nomine e successioni e il Comitato strategie;
  • Roberto Diacetti: Consigliere non esecutivo e indipendente. Fa parte del Comitato strategie e del CCRCG;
  • Giovanni Lo Storto: Consigliere non esecutivo e indipendente. Fa parte del Comitato sostenibilità, del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate e del CCRCG;
  • Marisa Pappalardo: Consigliere non esecutivo e indipendente. Presidente del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate e del CCRCG.

Dopo quest’introduzione, dove ho dato un quadro generale della multinazionale, cercherò di farvi capire se conviene davvero o meno investire nel titolo Pirelli, rispondendo a interrogativi come:

Conviene davvero investire sul titolo Pirelli in base all’andamento del 2023 e all’inizio del 2024?

Per quanto riguarda l’andamento del 2023, Pirelli a fine Settembre ha pubblicato i risultati finanziari avuti nei primi nove mesi. Ci sono stati diversi dati interessanti, tipo:

  • Ricavi: €5.160,2 milioni, con un +2,5% rispetto ai primi nove mesi dell’anno precedente, il 2022;
  • Price/Mix (la combinazione di diverse variabili legate al prezzo): +10,4%, grazie agli aumenti e ai miglioramenti di diverse variabili;
  • Utile netto (i ricavi totali di un’azienda aggiungendo i costi delle spese): €411 milioni, con un aumento di +14,4% in confronto ai €359,3 milioni dell’anno precedente;
  • Posizione Finanziaria Netta (la differenza tra il totale dei debiti finanziari e le attività liquide): -€3.138,1 milioni;
  • Nei tre trimestri del 2023 sono state effettuate circa 260 nuove omologazioni tecniche, attraverso i principali produttori di auto Prestige e Premium;
  • Nei tre trimestri del 2023 la società ha avuto benefici lordi pari a circa €61,4 milioni, seguendo le attese previste per lo sviluppo dei progetti;
  • Nei tre trimestri del 2023 la saturazione complessiva degli impianti (i dati della produzione riportati attraverso i macchinari) è stata di circa il 90% (in Russia e Cina si è prodotto di meno).

Tutti gli altri numeri dell’azienda possono essere visionati al loro sito ufficiale, al seguente link: (press.pirelli.com/it/il-cda-di-pirelli—c-spa-ha-esaminato-i-risultati-consolidati-al-30-settembre-2023/)

Per quanto riguarda l’inizio del 2024, Pirelli presenta le seguenti statistiche. Il valore di un’azione reale Pirelli in questo inizio di febbraio, è di circa €4,97. Il titolo presenta oscillazioni molto discrete, poiché nell’ultimo anno ha toccato un minimo di €4,01 e un massimo di €5,34. Il lotto minimo (il quantitativo minimo imposto per acquistare uno strumento finanziario presente in borsa) è di 1,00. La capitalizzazione di mercato (la stima del numero di azioni che una società azionaria immette nel mercato) è di €4,96 miliardi. La data ex del primo dividendo del 2024 di Pirelli è il 24 Luglio 2024 (il giorno in cui gli azionisti scoprono se hanno diritto a ricevere il dividendo) con il pagamento stabilito per il 26 Luglio del 2024. Il dividendo è di $0,24 e offre un rendimento del 4,25% (si considera il rapporto tra valore annuale del dividendo societario e il valore attuale delle quote azionarie).

Al 5 Febbraio 2024 sono state scambiate 1,457,242 azioni. Il rapporto P/E (il numero di utili della società contenuti nel valore che il mercato attribuisce a quest’ultima) è di 10,51.

In conclusione, questo sembrerebbe essere un titolo molto stabile, per chi non vuole provare a ottenere sostanziosi ricavi con il vantaggio di non correre particolari rischi. Vediamo nel dettaglio altri aspetti inerenti Pirelli, per avere le idee più chiare a riguardo.

Grafico andamento titolo Pirelli

Dove comprare le azioni Pirelli?

Si può operare con azioni reali Pirelli in tre modalità differenti:

  1. Attraverso un consulente finanziario;
  2. Attraverso il Direct Market Access;
  3. Attraverso una piattaforma, che permette di operare nel trading online (comprando azioni reali, oppure investendo tramite CFD, ETF, Obbligazioni e Futures su di esse). Le piattaforme di trading online vengono offerte da broker come eToro, XTB o Plus500, o banche per investire nel trading come Fineco bank, ING direct o Banca Sella.

I consulenti finanziari, negli anni, sono stati scavalcati dalle piattaforme di trading online nelle preferenze degli investitori. Non sono mai riusciti a evolversi, fornendo servizi di consulenza e offerte per il trading online a prezzi poco convenienti. Mentre gli istituti bancari come ad esempio Fineco Bank, una banca di livello mondiale di cui abbiamo ampiamente parlato in alcuni dei nostri articoli, sulla piattaforma di Tradingmania.it, fornisce un conto trading separato dal conto corrente o dal conto deposito, attraverso il conto trading è possibile operare attraverso CFD su molti strumenti finanziari con importi a partire da 50€.

Vediamo, nel paragrafo successivo, in cosa consistono le altre modalità.

Quali sono le modalità per investire sul titolo Pirelli online?

Innanzitutto c’è il DMA (Direct Market Access). Questa è la modalità d’investimento classica, oltre che l’unica possibile prima dell’avvento dei vari broker. Come dice il nome stesso, sei tu a entrare direttamente nel mercato, senza confrontarti con intermediari e commissioni. Una volta acquistato il numero di azioni che si desidera, si possono monitorare conservandole nel proprio portafoglio. Qual è il grande svantaggio che porta numerosi investitori a rivolgersi ai broker? Le cifre richieste per investire sono troppo alte, dunque senza sostanziosi capitali questa soluzione non è consigliata.

Dei dettagli maggiori riguardo questa modalità potete trovarli su una sezione di un nostro articolo, al seguente collegamento: (Comprare azioni online attraverso la Modalità DMA).

Un’altra modalità d’investimento avviene attraverso il CFD (Contract For Difference): questo tipo di strumento finanziario permette di siglare un accordo fra un investitore e un broker. L’investitore può utilizzare così il suo capitale per investire sul valore di un titolo. Non si acquistano azioni reali e di conseguenza non si entra a far parte (anche se in percentuali quasi del tutto nulle) in una società. Il broker ha il compito di riportare il valore costante del titolo all’investitore. C’è una grande differenza fra investire e comprare: con i CFD investi e basta, perché una volta concluso il contratto non hai nessun titolo in tuo possesso, ma solo gli eventuali ricavi e perdite. Con i CFD infatti è possibile anche effettuare investimenti a ribasso, mentre con le azioni reali si può acquistare e basta. Un’arma a doppio taglio, esclusiva dei CFD, è la leva finanziaria. Questo moltiplicatore (che arriva sino al X5) altera il valore dell’importo che si investe. Si possono ricavare grandi somme ma anche rischiare di perderne, dunque molti investitori sono titubanti su questa soluzione;

Si può investire su Pirelli anche attraverso le obbligazioni. Questi titoli permettono agli investitori  di ricevere, a scadenza conclusa, il rimborso della cifra versata e una cedola (l’interesse che l’investitore può riscuotere, per sempre oppure sino al mantenimento del titolo nel portafoglio).

Pirelli ha creato diversi programmi, con prestiti obbligazionari dal controvalore complessivo di €2 miliardi. Siccome non esiste nessuna pagina più sicura di un sito ufficiale, vi rimando al link di Pirelli sulle obbligazioni, dove troverete tutti i programmi previsti per le obbligazioni: (corporate.pirelli.com/corporate/it-it/investitori/debito/obbligazioni)

Si può investire su Pirelli anche attraverso gli ETF. Un ETF (Exchange Traded Fund) è un fondo di investimento negoziabile nelle varie borse, che viene utilizzato per replicare fedelmente l’andamento di un indice azionario, obbligazione e materia prima. Questi sono i primi 10 ETF con all’interno Pirelli, in ordine di peso (un fondo ha tanti strumenti al suo interno, ciascuno con un proprio peso). Per poterli visionare tutti, il link è il seguente: (it.marketscreener.com/quotazioni/azione/PIRELLI-C-S-P-A-37980122/posizioni/)

  • CAMBRIA GLOBAL VALUE ETF – USD, con un peso dello 0,88%;
  • FRANKLIN FTSE ITALY ETF – USD, con un peso dello 0,76%;
  • FIRST TRUST EUROZONE ALPHADEX ETF – USD, con un peso dello 0,66%;
  • FIRST TRUST EUROZONE ALPHADEX UCITS ETF – DIS – EUR, con un peso dello 0,65%;
  • FIRST TRUST EUROZONE ALPHADEX UCITS ETF – ACC – EUR, con un peso dello 0,65%;
  • XTRACKERS FTSE MIB UCITS ETF 1D – EUR, con un peso dello 0,54%;
  • ISHARES FTSE MIB UCITS ETF EUR (ACC) – EUR, con un peso dello 0,52%;
  • AMUNDI FTSE MIB UCITS ETF – EUR, con un peso dello 0,52%;
  • AMUNDI FTSE MIB UCITS ETF – ACC – EUR, con un peso dello 0,52%;
  • ISHARES FTSE MIB UCITS ETF EUR (DIST) – EUR, con un peso dello 0,51%.

Infine, si può investire su Pirelli attraverso le Futures. Questi contratti, con una scadenza, funzionano così: una parte si occupa della vendita e l’altra si occupa dell’acquisto, con un prezzo prestabilito, di un quantitativo di sottostante.

A questo link si può trovare l’andamento dei Futures Pirelli: (www.teleborsa.it/Quotazioni/Derivati/Futures/Pirelli%20&%20C-IT0005278236).

Quali sono i migliori broker per investire su Pirelli?

I due migliori broker in circolazione per investire su Pirelli, ma anche su tutti gli altri titoli, sono sicuramente eToro e XTB. Della seconda ne abbiamo parlato in modo approfondito in altri articoli, che potete trovare nel nostro sito con tanto di guide incluse.

In questo articolo ci concentreremo su eToro, leader del settore di brokeraggio e amato da milioni di investitori in tutto il mondo. Nata in Israele nel lontano 2007, questo broker negli anni ha cavalcato l’onda del successo unendo il semplice con l’inclusivo:

  • Semplice per l’interfaccia della piattaforma, veramente intuitiva rispetto alla concorrenza, che permette di non far sentire disorientato neanche il potenziale trader alle prime armi;
  • Inclusivo per via di proposte offerte quali il social trading e il copy trading. Questa piattaforma, rispetto a tante altre, è riuscita a far unire un’intera community che può confrontarsi su vari temi (social) ma anche prendere spunto dalle migliori operazioni dei trader più esperti (copy trading). Come vedremo nella guida, la piattaforma è stata creata per coinvolgere letteralmente chiunque.

Guida per investire in azioni reali Pirelli su eToro

Attraverso questa guida, con spiegazioni semplici ma allo stesso tempo dettagliate, cercherò di farvi vedere con quanta facilità è possibile investire in azioni reali al giorno d’oggi, utilizzando un conto demo (che replica fedelmente un conto reale, ma con soldi e operazioni virtuali). Per incominciare, dovete registrarvi su eToro con un’email e una password, o in alternativa effettuare l’accesso collegando il proprio account Google, Facebook o Apple.


Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell'UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.
Il 76% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.

Questa è la schermata principale a cui eToro vi darà accesso. Qui c’è da fare subito un passaggio molto importante: bisogna passare al conto demo, cliccando su “Passa a Virtuale”, sotto “Deposita Fondi” in basso a sinistra. Questo step è fondamentale, altrimenti rischiate di incominciare a investire con i vostri soldi (che sono reali, a differenza di quelli del conto demo!)

Piattaforma eToro

Piattaforma eToro

Una volta fatto ciò, questa è la schermata principale del conto demo: a differenza di quella sopra, dove vi veniva chiesto di verificare l’account e di depositare i fondi (reali), in questa vedremo il nostro capitale a disposizione. Iscrivendosi su eToro, si incomincia con un capitale virtuale di $100,000.00. Il mio conto è stato scalato perché ho effettuato degli investimenti, con lo scopo di creare guide come questa!

La schermata principale è molto facile da capire, ma cercherò di spiegarvela nel dettaglio per evitare qualsiasi tipo di dubbio da parte vostra:

  • Parte superiore: in alto c’è la barra di ricerca, sulla destra una campanella che rappresenta le notifiche e sotto l’andamento dei principali mercati azionari;
  • Parte centrale: al centro c’è tutto quello che c’è da sapere sul vostro capitale virtuale, ovvero quanto ne avete a disposizione, il totale investito (con il valore che cambia quando investi su un titolo) e il rendimento/perdita (un rapporto fra ciò che avete ricavato e ciò che avete perso, in parole semplici una media). Verso il basso c’è tutto il lato inerente la community, dove puoi prendere spunto dai migliori trader ma anche condividere tu delle informazioni con gli altri utenti della piattaforma;
  • Lato sinistro: si trovano il nostro profilo (in questo caso è da finire di completare con la verifica), la home (dove cliccandoci ritorni alla schermata principale che si vede nell’immagine), la lista preferiti con i titoli che puoi aggiungere a piacimento, il portafoglio (dove si trovano i titoli su cui hai investito) e l’esplora (ti riporta alle notizie e ai dati più interessanti presenti sulla piattaforma). Non voglio addentrarmi nella sezione “altro”, perché non ci sono opzioni fondamentali per investire (e voglio semplificare il più possibile, sempre però nel dettaglio). Sotto trovate la barra blu, messa in evidenza, per depositare i fondi e sotto potete scegliere se passare al conto reale o a quello virtuale.
Portafoglio virtuale eToro

Portafoglio virtuale eToro

Spiegata la schermata principale, è il momento di investire! Per operare su un’azione reale Pirelli innanzitutto dovete cercarla nella barra di ricerca.

Azioni Pirelli eToro: ricerca

Azioni Pirelli eToro: ricerca

Vi potrà capitare di trovare più nomi di uno stesso titolo. Cliccandoci sopra scoprirete se sono azioni reali o CFD. In questo caso su eToro si può operare solo attraverso azioni reali. Una volta che si è cliccato sul nome del titolo comparirà la seguente pagina. Qui possiamo trovare tutto ciò che riguarda il titolo: il grafico, che può rappresentare l’andamento di un giorno sino al massimo (ovvero da quando il titolo è stato quotato in borsa), le analisi degli esperti, le notizie che possono influenzare il titolo e alcune statistiche interessanti sulla società. Viene messo in evidenza il prezzo, che può oscillare nell’arco di una giornata e in questo caso ha avuto un ribasso, segnato in rosso (se è segnato in verde invece l’azione ha avuto un rialzo). Sicuramente, mentre state leggendo questa guida, il prezzo è già cambiato, dunque passiamo ai passaggi successivi cliccando nella barra verde a destra, con su scritto “Investi”.

Una volta cliccato su “Investi”, questa è la schermata dove bisogna confermare l’operazione. La piattaforma immette una cifra standard da investire, di $10.000. In questa guida io la terrò ma potete decidere di investire qualsiasi cifra a disposizione nel vostro capitale. Il Saldo in Cash è la quantità di capitale che ti rimane, mentre il tipo di ordine si può scegliere fra il classico e quello a limite, dove l’acquisto di azioni avverrà automaticamente una volta che raggiungono il prezzo imposto.

Azioni Pirelli eToro: ordine di acquisto

Azioni Pirelli eToro: ordine di acquisto

Una volta effettuato l’acquisto, potete trovare la posizione aperta del titolo Pirelli nel portafoglio, che si trova sul lato sinistro della schermata (come visto in precedenza). Questa è la schermata principale della posizione aperta del titolo Pirelli, nel vostro portafoglio. Più titoli decidete di acquistare, più il portafoglio si riempirà di operazioni.

eToro Portafoglio ordini

eToro Portafoglio ordini

A differenza di altre piattaforme, su eToro i margini dello stop loss e del take profit si possono impostare in un secondo momento. Questi sono dei limiti che possiamo impostare alla nostra operazione. Con lo stop loss arriviamo a una perdita stabilita, mentre con il take profit arriviamo a un ricavo stabilito, entrambe i valori se raggiunti chiudono l’operazione automaticamente, a seguire vi spiegherò perché è importante chiudere le operazioni di trading. Questi margini sono molto importanti quando si investe in un titolo, perché nel caso dello stop loss si evita di avere perdite sostanziose (magari il valore del titolo scende drasticamente e in quel preciso momento non possiamo tenerlo d’occhio), mentre nel caso del take profit si arriva ad avere il ricavo desiderato senza rischiare che il valore del titolo crolli successivamente. Impostiamo questi margini cliccando sul titolo. Una volta cliccato compare la seguente schermata.

L’importo è quello investito, l’unità è il numero di azioni di cui si è in possesso, l’apertura rappresenta a quanto il valore dell’azione ammontava al momento dell’apertura dell’operazione, il P/L è il profitto o la perdita dell’azione rapportato all’ultimo prezzo prima della chiusura di mercato (può essere rappresentato anche in percentuale). Per impostare i margini di stop loss e take profit bisogna cliccare rispettivamente su “SL” e “TP”.

Cliccando su “SL” la schermata che compare è la seguente. Il primo passo da fare è cliccare su “Imposta SL”, evidenziato e sottolineato in blu in basso a destra (lo stesso vale anche quando si imposta il take profit)

Azioni Pirelli eToro: SL TP

Azioni Pirelli eToro: SL – TP

Una volta fatto ciò compare questa schermata. C’è la possibilità di inserire il margine sia mettendo l’importo che il prezzo, cliccando sulla destra a fianco al +. Nel caso dello stop loss imposto un importo di 3.718, che equivale a -$2,507.40 (quelli che andiamo a perdere se il margine viene raggiunto) e che sono il 25.07% del capitale (per capitale si intende quello d’investimento delle azioni, di $10.000, e non quello totale con cui investire).

Per impostare il take profit il passaggio è identico, In questo caso, al posto dell’importo immettiamo la cifra che non vogliamo perdere. Avremo così un prezzo di $20,000.00 (il ricavo che avremo se raggiunto il margine), che equivale a un importo di 14.886 e a un 200.00% del proprio capitale.

Una volta avviato l’ordine, possiamo monitorarne l’andamento nella sezione Portafoglio, dove possiamo chiudere l’operazione, questo è un passaggio fondamentale, perché in caso di profitti, per ottenere i ricavi, NON DEVI VENDERE, altrimenti apriresti un’operazione al ribasso con i CFD, ma devi CHIUDERE l’operazione.

Per concludere l’operazione in caso di profitti o di perdite, basta accedee alla sezione portafoglio, individuare l’ordine e cliccare su chiudi, il pulsantino cerchiato sulla destra.

eToro chiudi operazione

eToro chiudi operazione

La schermata che apparirà sarà la seguente, dove viene fatto un resoconto di com’è andata la nostra operazione e ci verrà chiesto di confermare o meno la decisione di chiudere la transazione. Una volta fatto ciò ci verrà inviata una notifica per avvisarci della conclusione dell’operazione.

Chiusura operazione

Chiusura operazione

In che modo si può investire in azioni Pirelli senza rischi?

Ogni tipo d’investimento (anche quelli che non hanno a che fare con il trading online) presenta dei rischi. Ciò che influisce sul livello del rischio è:

  • Con quale titolo si è deciso di operare;
  • Le informazioni accumulate;
  • Le operazioni che decidiamo di effettuare;
  • La fortuna, che può dare una grande mano!

Per ora ho cercato di dare una risposta a una serie di domande importanti. La soluzione del conto demo poi è molto importante, perché può essere utilizzata non solo da chi deve imparare ma anche da chi è esperto e vuole verificare l’andamento del titolo simulando un investimento. Se tutto ciò non è ancora servito a farvi avere un’idea finale, vediamo che ne pensano gli esperti del settore!

Opinione dell’esperto in vista del 2024 di Pirelli

L’opinione dell’esperto è di Teleborsa, agenzia stampa indipendente di economia e finanza. Secondo la piattaforma attualmente non ci sono tanti investitori che stanno credendo in Pirelli, poiché ci sono volumi giornalieri pari a 1.940.262 che sono inferiori rispetto la media del mese di 2.503.938. Il rischio d’investimento dunque è decisamente basso, anche considerato il livello della volatilità intraday di 1,538, che evidenzia un trend stabile del titolo. Lo scenario dunque è quello di un investimento da parte di chi vuole avere dei ricavi moderati senza però incorrere eccessivi rischi.

Opinioni finali

Considerato che non esiste la sfera di cristallo e il mondo è in continua evoluzione, se bisogna considerare la situazione al giorno d’oggi c’è della quiete intorno a questo titolo. I numeri parlano chiaro: le oscillazioni sono minime e la società lavora bene, con dei ricavi, ma in ottica futura non sembra poter avere un exploit che possa portare a un elevato rialzo delle azioni.

Dunque questo risulta essere un classico titolo per tutti coloro che vogliono avere un portafoglio vario, composto da titoli decisamente variabili e da altri più costanti, che aiutano a far avere un equilibrio al proprio portafoglio. Pirelli rientra nella seconda categoria: un titolo stabile, sicuro. In conclusione sì, conviene investirci, senza però crearsi eccessive aspettative.

FAQ: Domande frequenti

Conviene investire nelle azioni Pirelli?

Sì, conviene investirci. Il titolo è stabile, ma non bisogna crearsi delle aspettative su ricavi sostanziosi in ottica futura;

Come comprare azioni Pirelli?

Le azioni Pirelli possono essere comprate attraverso un istituto bancario, attraverso il DMA (Direct Market Access) o attraverso un broker online (comprando azioni reali oppure investendo tramite CFD, ETF, Obbligazioni e Futures sul titolo);
 

Qual è l’investimento minimo in azioni Pirelli?

Il lotto minimo per investire nelle azioni Pirelli è di 1,00;

Esistono i dividendi di Pirelli?

Sì, esistono i dividendi di Pirelli. La data ex del primo dividendo del 2024 di Pirelli è il 24 Luglio 2024 (il giorno in cui gli azionisti scoprono se hanno diritto a ricevere il dividendo) con il pagamento stabilito per il 26 Luglio del 2024.
Il dividendo è di $0,24 e offre un rendimento del 4,25% (si considera il rapporto tra valore annuale del dividendo societario e il valore attuale delle quote azionarie).

La leva finanziaria influenza le azioni reali?

No, la leva finanziaria influenza esclusivamente i CFD. Questa può variare a seconda della piattaforma, il mercato e il titolo su cui si investe.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento