Il Nasdaq 100 Rebalance: come influisce sul tuo portafoglio?

L’indice tecnologico di riferimento delle 100 azioni statunitensi di maggior valore sta riequilibrando il proprio portafoglio per ridurre l’esposizione dell’indice ai giganti della tecnologia come Apple, Amazon, Google, Netflix, Nvidia e Microsoft.

Le azioni “Magnificent 7” , comprese le sette azioni più preziose dell’indice, o le ex azioni high-tech FAANG, rappresentano quasi la metà del valore dell’intero indice.

Microsoft, Apple, Nvidia, Amazon.com e Tesla insieme rappresentano il 43,8% del peso dell’indice, secondo i dati Refinitiv alla chiusura di lunedì, secondo un rapporto Reuters. Nell’ambito del riallineamento, sarà del 38,5%.

Ribilanciamento Nasdaq 100: cos’è un ribilanciamento speciale?
Per limitare la forte influenza di questi titoli selezionati sull’indice, il Nasdaq ha deciso di eseguire uno speciale ribilanciamento, che ha effettuato solo due volte dal suo inizio nel 1985: una nel 1998 e una nel 2011.

Nasdaq o l’operatore dell’indice possono eseguire un ribilanciamento speciale in qualsiasi momento se la ponderazione combinata delle società, ciascuna delle quali ha una ponderazione superiore al 4,5% nell’indice, supera il 48%, secondo Nasdaq. Durante il ribilanciamento, viene aggiunto un limite del 40%.

Microsoft ha il massimo con il 12,91%, seguita da Apple con il 12,47%, Nvidia con il 7,04%, Amazon con il 6,89% e Tesla con il 4,50%, secondo i dati di Refinitiv.

Ribilanciamento del Nasdaq: in che modo influisce sui titoli tecnologici a grande capitalizzazione?
Per gli indici di riferimento, molti investitori istituzionali come hedge fund, società di gestione patrimoniale, società di investimento a conduzione familiare investono il proprio capitale direttamente a livello di indice invece di selezionare singoli titoli.

Ora, quando un indice viene ribilanciato, come spiegato sopra, la ponderazione delle società più importanti nell’indice viene ridotta. Quando gli investitori istituzionali investono denaro negli indici, l’indice distribuisce l’investimento tra le società dell’indice in base al peso.

Apple, che ha raggiunto la capitalizzazione di mercato di $ 3 trilioni alla fine del mese scorso, ha chiuso la settimana terminata il 14 luglio in gran parte sulla scia di un annuncio di ribilanciamento. Le modifiche apportate all’indice richiederanno ai fondi di investimento che lo rappresentano di apportare modifiche ai loro portafogli e vendere azioni di società che hanno perso peso all’interno dell’indice.

Si prevede che il processo di ribilanciamento interesserà diversi fondi che seguono il Nasdaq 100, il più famoso dei quali è l’ETF Invesco QQQ ETF (QQQ $ 200 miliardi).

Ribilanciamento del Nasdaq: chi ne beneficerà?
Poiché è probabile che i nomi a grande capitalizzazione nell’indice perdano peso, ciò potrebbe anche portare a opportunità positive per le società più piccole nell’indice, poiché un ribilanciamento del Nasdaq 100 indurrà gli investitori dell’indice a vendere alcune delle loro partecipazioni in azioni più grandi.

ARK Innovation potrebbe beneficiare del ribilanciamento. L’ETF è composto principalmente da titoli tecnologici più piccoli e senza scopo di lucro, tra cui Coinbase e Roku. Tesla è l’unico titolo di ARK Innovation composto dai sette grandi nomi megacap, che hanno le ponderazioni più elevate nei sistemi ETF e Meta.

ARK Innovation è aumentata del 12% per la settimana terminata il 14 luglio 2023.

Fonte: Indmoney.com

Vuoi investire in INDICI AZIONARI? Uno delle migliori possibilità è farlo tramite il broker eToro. La piattaforma di trading e investimenti online eToro permette di investire sui 20 maggiori indici di borsa compreso il Nasdaq 100 attraverso il trading CFD.

Scrivi un commento