Gli RPC, endpoint della Solana Foundation Run vanno offline, interviene il dirigente

Il bug riguardava solo i nodi gestiti dalla fondazione. Gli endpoint RPC (Remote Procedure Call) di Solana Foundation sono stati interrotti l’8 gennaio a causa di un bug nel test del client Validator 1.14.

Secondo l’aggiornamento dello stato di Solana, il bug ha interessato i nodi che eseguono l’ultima versione di prova e ha consigliato a coloro che eseguono il nodo di eseguire l’aggiornamento alla versione 1.13. Gli endpoint RPC sono essenzialmente nodi che collegano applicazioni decentralizzate (DApp) e portafogli alla blockchain.

Tuttavia, l’incidente non ha influenzato la produzione di blocchi di Solana rispetto a una precedente interruzione che ha paralizzato la capacità di produzione di blocchi della rete per ore.

“Gli endpoint pubblici RPC Mainnet Beta Explorer e Solana Foundation sono attualmente offline mentre il nodo RPC è in fase di aggiornamento a causa di un bug nel test 1.14. La produzione di blocchi rimane invariata, così come la rete Solana.”

Il bug riguardava solo le RPC gestite dall’organizzazione, ma le RPC private offerte da aziende come Triton, QuickNode e Alchemy continuavano a funzionare.
Austin Federa, direttore della strategia e delle comunicazioni presso la Fondazione Solana, ha affermato che gli RPC interessati sono solo una piccola parte dell’infrastruttura RPC di Solana:
“Gli RPC della Fondazione Solana sono un servizio molto limitato, non destinato a nessun livello di produzione, solo per test e uso occasionale. Solana Foundation Infra RPC rilascia candidati per fare proprio questo: trovare bug a basso impatto.”

Solana ha subito diverse chiusure e ha chiuso le negoziazioni durante l’inverno criptato dello scorso anno, che ha ridotto significativamente il prezzo di SOL.
Tuttavia, il 2023 inizia in modo positivo per il segno originale. Infatti, SOL ha avuto la migliore prima settimana dell’anno tra le prime 20 criptovalute per capitalizzazione di mercato. Solo nelle ultime 4 ore, SOL è aumentato del 22% e ora supera i $ 16.

Fonte: Cryptopotato.com

Scrivi un commento