Comprare Azioni Poste italiane conviene? Opinioni e Guida [2024]

Quando si inizia ad investire in Azioni vi è la possibilità di operare sui titoli di molte società di minor o maggior livello, in Italia ci sono svariate società quotate in borsa. Ora cerchiamo di capire insieme come comprare Azioni su Poste italiane, una società Leader nel nostro paese.

Tutti noi utilizziamo i servizi di Poste italiane ma forse non tutti hanno pesato di fare Trading Azioni su di esse, prima di proseguire nello specifico, ripercorriamo la storia di questa società.

Caratteristiche del Trading azioni Poste italiane:

Codice alfanumerico: PST
Codice Isin: IT0003796171
Mercato: 🇮🇹 MTA (Azioni italiane)
Lotto minimo: 1,00
Autorizzato da: 🇮🇹 CONSOB, 🇪🇺 CySEC, 🇪🇺 FCA, 
Regolato da: 🇪🇺 ESMA
Capitalizzazione: 13,36 Mrd EUR
Intervallo annuale: 8,64 € – 10,58 €
Volume Medio: 1,60 Mio
Migliori piattaforme: 🥇eToro, 🥈XTB, 🥉Fineco bank

Maggiori informazioni e Dati Completi.


Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell'UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.
Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se tu puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni paesi dell’UE. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbero essere applicate imposte sui profitti.
 

La nascita di Poste italiane

157 anni fa nascevano le Poste italiane, era il maggio dell’anno 1862 quando vennero fondate le Regie Poste, da allora le poste diventarono parte integrante della vita del popolo italiano.

La storia delle Poste italiane si intercorre tra le due guerre ed è una storia di telegrammi, di vaglia postali che davano l’avvio a scenari sempre più moderni.

Segui il Link: Borsa italiana. Quotazioni Borsa Milano in tempo reale

Si pensi solo ai Libretti di Risparmio tanto amati dai nostri nonni, da chi ha fatto la seconda guerra mondiale o i buoni Postali fruttiferi che hanno contribuito con finanziamenti per opere pubbliche.

La lunga storia delle Poste italiane è la storia di tutti noi, di chi aspettava le lettere dal fronte o pacchi da parenti lontani. Nel 1917 ci fu il primo esperimento delle Poste italiane di trasposto delle poste via aerea, le Poste Italiane hanno creato la prima rete nel nostro paese. Di passi in avanti ce ne sono stati tanti per arrivare fino ad oggi.

Oramai le Poste italiane hanno incrementato i servizi sia online che non, le Poste offrono una moltitudine di prodotti e attività, come la corrispondenza di lettere, raccomandate e pacchi.

Ma non solo, perché negli anni la società ha integrato altri servizi, tra cui sevizi assicurativi e finanziari. Le Poste italiane offrono anche i servizi di telefonia mobile e sistemi di pagamento online.

Solamente nel 2015 le Poste italiane vennero quotate in borsa, oggi questa azienda ha 129,300 dipendenti e 12,812 Uffici Postali e le quotazioni delle sue azioni sono in crescita.

Il Consiglio d’Amministrazione attuale di Poste Italiane è strutturato nella seguente maniera:

  • Silvia Maria Rovere, Presidente e Presidente del Comitato di Sostenibilità;
  • Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale;
  • Carlo D’Asaro Biondo, Consigliere, Componente del Comitato Controllo e Rischi e Presidente del Comitato di Remunerazioni;
  • Valentina Gemignani, Consigliere, Componente del Comitato Controllo e Rischi e Componente del Comitato Nomine e Corporate Governance;
  • Paolo Marchioni, Consigliere, Componente del Comitato Remunerazioni e Componente del Comitato Sostenibilità;
  • Matteo Petrella, Consigliere, Presidente del Comitato Controllo e Rischi e Componente del Comitato Parti Correlate e Soggetti Collegati;
  • Armando Ponzini, Consigliere, Componente del Comitato Remunerazioni e Presidente del Comitato Parti Correlate e Soggetti Collegati;
  • Patrizia Rutigliano, Consigliere, Presidente del Comitato Nomine e Corporate Governance e Componente del Comitato Sostenibilità;
  • Vanda Ternau, Consigliere, Componente del Comitato Nomine e Corporate Governance e Componente del Comitato Parti Correlate e Soggetti Collegati.

Per tutte le altre informazioni inerenti il CDA, vi riporto al link seguente: (www.posteitaliane.it/it/composizione-e-requisiti.html)

Quotazioni azioni Poste italiane

Perché fare Trading Azioni sulle Poste italiane?

Poste italiane come avete potuto leggere è una società consolidata nel panorama italiano e opera principalmente in tre aree business strategiche:

  • Servizi postali;
  • Servizi finanziari;
  • Servizi assicurativi.

Le Poste italiane hanno una rete capillare di Uffici Postali reali e anche una solida rete con vari canali multimediali, l’azienda ha vari siti web che sono visitati da circa 9 milioni di utenti al mese. Le Poste Italiane sono il primo gruppo di distribuzione che vi sia nella penisola.

Fare trading azioni su Poste italiane ha sicuramente dei ragionevoli vantaggi.

Vediamo quali sono i passaggi da seguire per iniziare ad investire su questa società.

Andamento 2023 Poste Italiane

Il 2023 di Poste Italiane è stato un anno eccezionale, andato ben oltre le aspettative del piano strategico attuato. A dichiararlo è stato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, Matteo Del Fante, che a fine Settembre si è esposto in prima persona per commentare i risultati avuti dalla società in ambito finanziario.

  • Ci sono stati ricavi, nell’arco di 9 mesi (tre trimestri aziendali) di 8,9 miliardi di euro, che hanno messo in mostra un aumento del 6,8%, in un anno, rispetto agli stessi mesi del 2022;
  • I ricavi avuti al terzo trimestre 2023 sono equivalsi a 2,8 miliardi di euro e hanno portato a una crescita del 3,6% in un anno;
  • Il risultato ante oneri finanziari (In inglese si usa EBIT, che sta per Earnings Before Interests and Taxes e rappresenta il risultato aziendale prima di imposte e oneri finanziari) dei nove mesi del 2023 risulta essere stato di 2,1 miliardi di euro: C’è stata una crescita del 1,55% in un anno, con un utile netto di circa 1,5 miliardi di euro, in aumento del 5,8% in un anno, per via di un’attenzione ai costi molto ragionata;
  • Il risultato operativo ha portato a 539 milioni di euro nel terzo trimestre: un ribasso del 18% in un anno, con tanto di bonus una tantum (una somma che viene versata una volta all’anno, dallo stato o dall’INPS) che è stato riportato al bilancio e che è stato versato ai dipendenti, di 90 milioni di euro;
  • L’utile netto del terzo trimestre è di 382 milioni di euro. C’è stato un ribasso del 15,9% in un anno.

Azioni Poste italiane al 2024

Un’azione reale Poste Italiane costa 10.20 euro. Il lotto minimo (ovvero il quantitativo minimo di uno strumento finanziario acquistabile nel mercato) ammonta a 1.000 euro. La capitalizzazione di mercato (la cifra massima delle azioni presenti di una società quotata in borsa) è di 13.31 miliardi di euro.

L’importo del dividendo trimestrale di Poste Italiane è di 0.17 euro. Il rendimento dividendo annuale (che si ottiene col rapporto fra il valore annuale del dividendo della società e il valore attuale delle quote azionarie) è del 6.44%.

Poste Italiane ha dichiarato un dividendo di 0.44 euro, con la data ex (il giorno nel quale si determinano gli azionisti che possono ricevere il dividendo dell’azienda) fissata al 19 Giugno 2024 e una data di pagamento due giorni dopo, il 21 Giugno 2024. Il rapporto P/E (Per P/E si intende prezzo/utili, è un indicatore economico.

Il prezzo è quello attuale dell’azione, preso dal listino della borsa nazionale coi maggiori volumi scambiati, mentre l’utile è quello che ci si aspetta per ogni azione) è di 8.22.

Come comprare azioni Poste italiane

Le azioni Poste italiane possono essere comprate attraverso un consulente finanziario, attraverso l’ufficio postale o il sito Poste italiane, o attraverso una piattaforma di trading online fornita dai migliori broker online o dalle banche di trading che offrono la possibilità di operare autonomamente sui titoli azionari.

Comprare azioni Poste italiane

Quindi si possono comprare le azioni Poste italiane nei seguenti modi:

  1. Consultando un consulente Finanziario;
  2. Attraverso un Ufficio Postale;
  3. Attraverso il trading online (Operando con i CFD sul valore del titolo, operando con gli ETF, oppure comprando un’azione reale o una frazione di essa).

Come iniziare a fare trading su Poste italiane

Per fare trading online su Poste italiane è necessario iscriversi in una piattaforma di Trading Online che ci permetta di iniziare a contrattare sulle azioni tramite i CFD, prima di spiegarvi cosa sono i CFD capiamo come muoverci per trovare la piattaforma giusta.
La prima cosa fondamentale da verificare sono le certificazioni, per non incappare in broker illegali, la piattaforma che andremo a scegliere dovrà avere seguenti certificazioni:

Queste sono le principali certificazioni che attestano che il broker sia sicuro, se non le visualizzate passate oltre.

Ci sono molti broker nella rete e ognuno ha dei punti di forza, alcuni broker hanno dai tassi più o meno alti sulle commissioni, altri chiedono un deposito iniziale per accedere ai servizi della piattaforma e altri broker no.

In ogni piattaforma di Trading online può variare la quantità dei mercati offerti o la quantità degli strumenti a disposizione.

Dopo avere identificato il broker giusto è bene iniziare a seguire i corsi offerti dalla piattaforma nella sezione Accademy. Per fare investimenti proficui bisogna avere una formazione nel settore e conoscere l’Analisi Fondamentale e Tecnica.

Questi sono i passaggi fondamentali per la scelta del broker, per iniziare a fare Trading su Poste italiane. Ora soffermiamoci sugli strumenti che utilizzeremo nel Trading Online.

Comprare azioni reali Poste Italiane attraverso XTB

In questa guida vedremo come operare su azioni reali Poste Italiane, attraverso un conto demo XTB. Ricordo, come per ogni guida, che un conto demo non è un conto reale, quindi i soldi che vengono assegnati sono virtuali e le operazioni che si effettuano sono una simulazione. Questa tipologia di conto può essere interessante sia per chi è alle prime esperienze col trading online, così può capire alcuni aspetti di questo mondo, sia per chi è più esperto e vuole provare a testare un titolo senza subire eventuali perdite.

Il primo passaggio da eseguire è la registrazione su XTB. Una volta immessi alcuni dati, ci viene chiesto di confermare l’email. Fatto ciò, abbiamo finalmente accesso a XTB, una delle piattaforme più utilizzate da ogni genere d’investitore.

Aprendo la schermata principale si può avere, a primo impatto, un senso di disorientamento. Attraverso questa guida cercherò di semplificare il più possibile ogni passaggio.

Azioni Poste italiane XTB

Azioni Poste italiane XTB

La parte centrale della pagina principale presenta i diagrammi di alcuni indici del mercato azionario, come ad esempio il DE30 (che traccia le performance delle 30 principali aziende quotate alla Borsa di Francoforte). Sopra i diagrammi ci sono le news, il calendario, le analisi di mercato, la formazione e la cronologia dell’account.

Sotto c’è una barra, nella quale sono presenti il controvalore (il valore corrispondente delle valute straniere), il margine e il suoi livello (espresso in %, è il rapporto fra il margine azionario e il margine utilizzato. Se arriva al 100% significa che è stato utilizzato tutto il margine a disposizione e non possono essere aperti ulteriori trade). Infine ci sono i fondi disponibili, ovvero i soldi virtuali con cui poter operare sul conto demo, senza nessun rischio.

In alto, sulla sinistra, c’è una barra di ricerca, attraverso la quale si può effettuare una ricerca, sia delle vere e proprie azioni che dei CFD. Provando a cercare Poste Italiane infatti appariranno 2 risultati, uno con la dicitura “azione” in alto a destra e l’altro con la dicitura “CFD”, sempre in alto a destra. Di particolare importanza, soprattutto ai fini di potenziali investimenti reali, è l’utilizzo degli strumenti di analisi tecnica che il broker mette a disposizione per capire l’andamento del mercato.

Azioni Poste italiane XTB: Ricerca

Azioni Poste italiane XTB: Ricerca

Dopo aver selezionato le azioni di Poste Italiane, si può aprire una posizione. Ci sono due pulsanti messi in evidenza:

  • buy, in verde, se vuoi comprare (se pensi che il prezzo di Poste Italiane salirà, si chiama anche long)
  • sell, in rosso, se vuoi vendere (se pensi che il prezzo di Poste Italiane scenderà, si chiama anche short).

In mezzo c’è la cifra che si vuole investire, che può essere alzata e abbassata a piacimento. Viene mostrato anche lo spread (la differenza fra il valore del suo acquisto e il valore della sua vendita) e la modifica giornaliera che c’è stata sul titolo, che può essere in positivo (verde) o negativo (rosso).

Azioni Poste italiane XTB: Comprare

Azioni Poste italiane XTB: Comprare

Una volta immesse le azioni, appare la seguente schermata. Il volume è l’importo investito, quindi di 1000€, mentre la cifra che appare come importo finale è l’esposizione.

A differenza di quando si investe con i CFD, dov’è presente la leva finanziaria, in questo caso stiamo operando con azioni reali e dunque l’esposizione è quella effettiva, senza alterazioni.

In questa guida opereremo su 90 azioni, con un investimento totale di 922.95 euro.

Azioni Poste italiane XTB: Nuovo ordine

Azioni Poste italiane XTB: Nuovo ordine

Con l’acquisto delle azioni, si possono utilizzare degli strumenti specifici per gestire gli eventuali guadagni e le eventuali perdite dovute alla posizione aperta. Questi strumenti sono lo stop loss e il take profit e bisogna cliccare su “SL – TP”:

  • Nel caso dello stop loss, se siamo in perdita e le nostre azioni scendono al valore che abbiamo indicato, la posizione si chiuderà automaticamente. Questa soluzione viene utilizzata per evitare di avere perdite importanti, magari non riuscendo a tenere d’occhio il titolo proprio quando è in fase di ribasso;
  • Nel secondo caso, quello del take profit, succede l’opposto. L’operazione si chiuderà automaticamente facendoci ottenere i ricavi prefissati al momento dell’apertura. Questa soluzione è utile se si vuole incassare senza evitare che il titolo subisca un ribasso successivamente.

In questa guida opereremo con uno stop loss (che la piattaforma chiama sell stop) di 50 azioni, che equivalgono a 512.50€ di perdita, e un take profit (che la piattaforma chiama sell limit) di 40 azioni, che equivale a 410€.

Azioni Poste italiane XTB: Sell stop

Azioni Poste italiane XTB: Sell stop

Azioni Poste italiane XTB: Nuovo ordine Sell stop

Azioni Poste italiane XTB: Nuovo ordine Sell limit

Sotto la pagina principale, dove si trovano le posizioni aperte, si trovano una serie di diciture, che sono:

  • Tipo, dove viene elencato il tipo di sistema (buy, sell );
  • Volume, che mostra il quantitativo che stiamo trattando;
  • Il valore di mercato, che può variare;
  • S/L e T/P, che sono stati appena spiegati;
  • Prezzo di apertura, ovvero quello di partenza al momento dell’operazione;
  • Prezzo di mercato, che è quello che c’è attualmente e che può subire dei ribassi o dei rialzi rispetto al prezzo di apertura (col ribasso si sta perdendo, col rialzo ci sono dei ricavi);
  • Il profitto lordo del sistema;
  • Il profitto netto, basato sul profitto della transazione, i rollover, gli swap, la commissione di chiusura prevista;
  • Il profitto lordo netto;
  • Rollover, un posticipo sulla chiusura di un prestito, con in più una commissione.
Azioni Poste italiane XTB: Posizione aperta

Azioni Poste italiane XTB: Posizione aperta

La posizione si può chiudere in automatico, attraverso i valori dello stop loss e del take profit  impostati in precedenza. Possiamo anche chiudere noi la posizione, ma se clicchiamo sulla X, sotto la barra rossa con su scritto “chiudere” la piattaforma ci dirà di chiudere prima gli ordini stop loss e take profit. Per far ciò bisogna cliccare su “ordini pendenti” e cancellare entrambi gli ordini cliccando le rispettive X.

Una volta fatto ciò possiamo chiudere la posizione autonomamente. Fatto ciò ci compare la schermata di chiusura, dove viene fatto un riepilogo dell’andamento della posizione (con tanto di eventuali ricavi o perdite).

Attraverso questo modo si può investire con qualsiasi azione presente sul mercato. L’importante è informarsi sempre prima. Gli investimenti non sono un gioco, nonostante questa modalità sia del tutto virtuale, ma se si vuole passare agli investimenti veri è importante conoscere bene il trading!

Grafico azioni Poste italiane

Quali Strumenti si utilizzano per investire in Azioni Poste italiane

Per fare trading online è bene conoscere gli strumenti di Analisi tecnica, come gli Oscillatori, i Grafici e molto altro. Conoscere questi strumenti ci da la possibilità di analizzare i mercati per capire come si muoveranno, e anticipare i Trend aprendo di conseguenza posizioni sia la rialzo che al ribasso.

Per fare trading azioni su Poste italiane utilizzeremo i CFD, che sono dei prodotti finanziari.

I CFD sono nati negli anni 90′ in Inghilterra.

I CFD sono dei contratti finanziari che permettono di contrattare sulle differenze di prezzo, aprendo delle posizioni sia al rialzo che al ribasso di un determinato Titolo. Vi può sembrare difficile ma tramite la pratica e lo studio, in breve tempo vi risulterà molto semplice.

Ma non esiste solo questo modo per fare Trading Azioni su Poste italiane, infatti vi è un sistema molto più semplice e divertente, indicato per i trader che non hanno molto tempo da dedicare agli argomenti di trading, vediamolo insieme.

Investire in ETF sul titolo Poste italiane

Gli ETF di Poste Italiane ammontano per un totale di 294 ETF. Si può trovare la lista completa a questo link (www.justetf.com/it/stock-profiles/IT0003796171#financials) mentre in questo articolo riporto gli ETF con più percentuale di Poste Italiane:

  • Lyxor EURO STOXX Select Dividend 30 (DR) UCITS ETF I D, con un peso del 3.82%;
  • Deka EURO STOXX Select Dividend 30 UCITS ETF, con un peso del 3.72%;
  • iShares Euro Dividend UCITS ETF, con un peso del 3.71%;
  • iShares EURO STOXX Select Dividend 30 UCITS ETF (DE) EUR (Acc), con un peso del 3.71%;
  • iShares EURO STOXX Select Dividend 30 UCITS ETF (DE), con un peso del 3.71%;
  • iShares STOXX Europe Select Dividend 30 UCITS ETF (DE), con un peso del 2.76%;
  • Invesco EURO STOXX High Dividend Low Volatility UCITS ETF, con un peso dell’1.89%;
  • BNP Paribas Easy MSCI EMU SRI S-Series PAB 5% Capped UCITS ETF, con un peso dell’1.70%;
  • Amundi FTSE Italia All Cap PIR 2020 UCITS ETF Acc, con un peso dell’1.09%;
  • Amundi Italy MIB ESG UCITS ETF, con un peso dell’1.06%.

Un ETF (Exchange Traded Fund) è un fondo di investimento con il quale si può operare in borsa. Si può utilizzare per copiare nel modo più preciso possibile i movimenti di un indice azionario, un’obbligazione o una materia prima. Gli ETF si possono operare sulla borsa valori, così come i titoli azionari.

La negoziazione degli ETF può essere eseguita in qualsiasi istante, all’interno della fase dove è possibile compiere queste operazione. Invece, i fondi di investimento tradizionali si possono trattare solo una volta al giorno, utilizzando società di investimento. Un altro punto a favore degli ETF è che, mentre per i fondi di investimento tradizionali ci sono da pagare commissioni importanti per poter cominciare a investire, per operare attraverso gli ETF si versano solo le commissioni sugli ordini della banca e uno spread (la differenza fra il rendimento di due azioni finanziarie), che presenta un valore minimo quando ci sono le operazioni in borsa.

 

Come investire su poste Italiane con il Broker eToro

Logo broker eToro

Logo broker eToro

eToro è una società di social trading e di intermediazione multi-asset con sedi legali a Cipro, in Israele, Cina e nel Regno Unito. Attualmente risulta essere Leader mondiale nel trading online con milioni di utenti da ogni parte del mondo.

Tale società presenta una piattaforma di trading online che offre la possibilità di scegliere tra le due modalità esistenti per fare trading di azioni, dunque è possibile sia effettuare trading manuale che di social trading, in entrambi i casi ci si interfaccia con una piattaforma semplice da utilizzare e molto intuitiva. Il broker eToro ha infatti cercato in tutti i modi di snellire il lavoro dei suoi utenti, sviluppando dei filtri che migliorano e velocizzano la ricerca.

Il social trading permette ai clienti di eToro di monitorare le attività di trading di altri clienti nonché di utilizzare come supporto il sistema CopyTrader per replicare tutto ciò che questi fanno in tempo reale. Per chi si trova alle prime armi, poter emulare ciò che fanno i trader più esperti è sicuramente un grande vantaggio. Sarà molto semplice, basterà infatti indicare nei filtri il tipo di mercato, la nazionalità del trader che si vuole copiare e avviare la ricerca.

Quella di eToro è una piattaforma che opera in completa trasparenza in termini di percentuale di guadagno o di rischio, piuttosto che la composizione del portafoglio.

eToro è un broker regolamentato che consente di fare trading online sul titolo azionario PosteItaliane, offrendo numerosi vantaggi in termini di costi.

È infatti possibile investire in PosteItaliane in due modi:

  • Comprando azioni presso la propria banca;
  • Rivolgendosi ad un broker di trading eToro.

Iscriversi alla piattaforma di eToro richiede soltanto pochi minuti.

Basterà creare un nome utente, inserire la propria e-mail, password e il proprio numero di telefono. Una volta verificato l’account, per evitare attività illecite, sarà possibile iniziare la propria attività di trading. eToro offre la possibilità di aprire un conto demo con 100000$ virtuali, così che i trader alle prime armi abbiano modo di esercitarsi con la piattaforma e con il trading in generale.

Perché scegliere eToro? Perché il broker eToro dà la possibilità di investire su un’ampia scelta di asset, anche attraverso uno smartphone mediante un’app installata e disponibile sia per Android che per Ios, il che costituisce uno dei grandi vantaggi. Inoltre, eToro consente anche di fare trading sul titolo azionario Poste Italiane. il Social Trading di eToro vi permette di copiare i Top trader e riprodurre tutte le loro azioni in modo automatico, nel nostro caso gli investimenti in Poste italiane.

Vi permette di copiare i migliori trader di eToro e loro a loro volta di guadagnarci, insomma un sistema perfetto.

eToro è Leader mondiale nel Trading Online, ha milioni di utenti da ogni parte del mondo.

La piattaforma di eToro vi da la possibilità di scegliere, tra le due modalità esistenti per fare Trading Azioni, il modo classico oppure il Social Trading, in entrambi i casi troverete una piattaforma semplice da utilizzare ed intuitiva.

E’ possibile fare il Social Trading dallo Smartphone?

Il broker eToro ha sviluppato un’applicazione che consente di utilizzare il proprio Smartphone e fare sia Trading Online che Social Trading ovunque voi vogliate.

L’applicazione è compatibile sia con Android che IOS.

L’applicazione è scaricabile direttamente dal sito ufficiale e vi permetterà di investire in oltre 1000 differenti opportunità, tra materie prime, ETF, Valute e Azioni.

Vediamo nel dettaglio tutte le possibilità di azione che l’Applicazione Mobile ci offre:

  • Investire in Azioni (Poste italiane, Facebook, Nike ecc);
  • investire in criptovalute come il Bitcoin;
  • Investire in Indici;
  • Investire in materie prime come argento, petrolio ecc;
  • Investire in ETF;
  • Investire in prodotti eToro;
  • Ricerca e selezionare i Top trader;
  • Ricevere in tempo reale tutte le informazioni dei mercati.

Come vedete l’applicazione mobile di eToro è veramente completa, questo broker vi da la possibilità di provare sia il Social Trading che il trading classico con il Conto Demo.

Perché utilizzare il Conto Demo?

Utilizzare il Conto Demo è una grande opportunità che eToro regala ai suoi trader, infatti grazie al conto demo potrete imparare ad utilizzare la piattaforma e conoscere i mercati, iscriversi al conto demo è molto semplice e gratuita. Appena avrete creato l’Account eToro vi accredita 100.000 euro virtuali da utilizzare per i vostri investimenti.

Conviene comprare in banca le azioni Poste italiane?

Al giorno d’oggi, grazie al trading online, è possibile investire in azioni in modo semplice e veloce. la domanda più frequente che tanti si pongono è come comprare le azioni Poste Italiane in Borsa.

Poste Italiane è un “broker” dalle commissioni poco economiche, tuttavia, ha il vantaggio di operare in regime fiscale amministrato per cui in aggiunta ai costi previsti dalle operazioni di mercato, BancoPosta si occupa anche gli eventuali oneri fiscali previsti, semplificando le operazioni a carico dell’investitore.

I principali costi sono legati alla negoziazione in borsa. Infatti, il trading online di Poste prevede una commissione dello 0,18% su gran parte degli ordini sul mercato secondario italiano, si tratta di una soglia minima di 3€ e una massima, variabile a seconda delle transazioni effettuate.

Per quanto riguarda le operazioni sui mercati europei, vi sono delle commissioni secche pari a 18€, ad eccezione del trading di azioni estere sul listino Cboe Europe Equities e gli strumenti Italia quotati sempre sul Cboe Europe Equities MTF, i quali fanno riferimento al tariffario di Borsa Italiana.

Se si è alle prime armi con il trading online è necessario fare un confronto tra le condizioni di trading imposte anche da altri intermediari, al fine di valutarne la convenienza.

Il sistema più utilizzato dagli investitori è il trading online che permette di accedere in tutti i mercati finanziari, compreso quello azionario.

Attraverso il trading online è possibile negoziare le azioni Poste Italiane effettuando investimenti a lungo e breve termine. In quest’ultimo caso, è fondamentale essere aggiornati su tutti gli avvenimenti salienti che possono in qualche modo condizionare l’andamento attuale del titolo.

Per fare trading azioni su Poste italiane si possono usare i CFD, ovvero prodotti finanziari che consentono di contrattare sulle differenze di prezzo aprendo posizioni al rialzo e al ribasso di un dato titolo. È possibile acquistare azioni di PosteItaliane anche tramite banca.

Basterà recarsi fisicamente presso l’ufficio bancario ed aprire un conto titolo in banca per poter operare. Diverse banche offrono anche l’opportunità di fare tutto mediante l’apposita app della banca. In questo modo, sarà possibile fare trading online direttamente tramite app, in maniera facile e veloce.

Solitamente però si tende ad evitare questo metodo per via delle commissioni piuttosto elevate che vanno ad incidere sul margine di guadagno dell’investimento, preferendo piuttosto investire tramite piattaforme di trading regolamentate specializzate che offrono commissioni molto più basse delle banche.

Conclusioni

Per concludere il nostro articolo è bene precisare che il Trading Online non è un gioco e lo si deve fare con tutte le accortezze del caso, ci vuole accuratezza negli investimenti, ecco perché consigliamo di iniziare tramite il Conto Demo.

eToro Disclaimer eToro Disclaimer Fineco Disclaimer Fineco Disclaimer

Scrivi un commento